Skip to main content

Full text of "Win Magazine 111"

VFR5IDNFBA5E VERSIONE PLUS VERSIONE DVD VERSIONE DVD PLUS VERSIONE GOLD 

vi&ta+CC □ Rivista+DVD □RmsftHDVDDL □flmstatOVD+C 



■ Grafica Digitale 



€2,90. 



*£3flir 



€4,90 



€5,90 



€9,90 



J Rivista+2DVD 

€9,90 



I W.n hlasKlM M. 23 1 € *Mta p 



«Mila «11.90 iti più 



r (j 



TawvistadT 

IpWVEMDUlA 

IN ITALIA 



Periodicità mensile 
Mano 2008 

AnnoXLn.ro 3 (111) 



Magazine 



Semplicemente, 

Windows 



eMule& ADSL: ATTO II 

F OBLE 
RISOLTO! 

Le risposte degli esperti 
per fugare ogni dubbio 
sul Mulo, una volta per tutte 

V 30 quesiti "azzoppa- mulo": 
30 soluzioni pratiche 

S 15 router configurati 
passo passo 

</ 10 versioni unofficial 

di eMule, per veri smanettoni 




e molto altro ancora... 



Q EINSTEIN? 

E possibile creare 
un'illusione ottica 
con Photoshop? Si! 
Prendi due foto e... 




Internet 



nero8l 







INSERTO DA STACCARE E CONSERVARE 

Nero 8 senza segreti 

Dall'installazione alle funzioni avanzate: 
al via il corso che stavi aspettando 



Guida all'acquisto 



I nuovi drive per leggere e scrivere anche Blu-ray e HD DVD 




PER SAPERNE DI PIÙ 



^ n\ 



=111 

■DIZIONI 
MASTER 

www eftnasfàr rt 



AL COMPUTER NON 
BOOTTA' 



Iff 



Una carrellata di problemi hardware 
che impediscono il corretto avvio 
dell'OS- Se li conosci... li risolvi! 





FILMATI 
CHE PASSIONE 

Neofita o superesperto del montaggio 
video? Ecco la comparativa per 
scegliere il software che fa per te 



LA CHAT 



Strepitosi disegni con le emoticon di 
Skype. Cuori, stelle o frecce: la tua 
fantasia non avrà limiti 

■ Audio&Video 



DAL VIDEO 

Il "simpaticone" di turno ti ha 
rovinato la ripresa? Toglilo di mezzo 
con Adobe Premiere 



DA MASTERIZZARE SUBITO! 



DIVX ULTRA 

Non accontentarti dei soliti 
filmati compressi. Il nuovo 
codec può darti molto di più 

Corri a pagina 100 



ftlil »Jil% 



REMOTO: STAMPATO! 

SUL CD Condividi in Rete la ink-jet 



liilEHTiJl! 



completo distanza anche dall'ufficio 

■ Mobile 

IL PALMARE COME 
' WEBCAM PER PC 

Da oggi, le videoconferenze su MSN 
e Skype le fai usando il telefonino 



YoufEl 



Nonpeidere"**» 
le guide pratiche per... 

"Grabbare" i video, sull'hard 
disk del PC con un clic 

Realizzare clip con titoli e 
musiche, pronte per I upload 
Cercare e rivedere i filmati 
censurati dal server 
.Scaricare e riprodurrei video 
con i cellulari Nokia 



Sommario 



Anno XI - n.ro 3 (111) - Marzo 2008 

Periodicità mer 
„ t.:u J: r„ _o «o ..„, -, mbre 199g 

Cod. ISSN: 1128-5923 



www.winmagazine.it 

DIRETTORE EDITORIALE: Massimo Sesti 
DIRETTORE RESPONSABILE: Massimo Sesti 

RESPONSABILE EDITORIALE: Gianni 

VICE PUBLISHER: Paolo Soldan 

EDITOR: Carmelo Ramundo 

COORDINAMENTO REDAZIONALE: Luca Filizzi 

REDAZIONE: Paolo Tarsitano, Giancarlo Giovinazzo, Alfredo D'Acunzo 

COLLABORATORI: A. Longo, A. Di N- 1 - r - f " fc — ■ f -"" : r - r — 

A. Bonfilio, R. Meggiato, F Lippo, A. De Palo, M. Bonardo, C. Bruno, 

DCe 

SEGRETERIA DI REDAZIONE: Rossana Sca~~" : 
LABORATORIO TECNICO: Fiore Perrone (coordir. ., 

REALIZZAZIONE GRAFICA: CROMATIKA s.r.l. 
ART DIRECTOR: Paolo Cristiano 
RESPONSABILE GRAFICO DI PROGETTO: Salvati 
RESPONSABILE AREA TECNICA: Giancarlo Sicilia 
ILLUSTRAZIONI: M.V ! 
IMPAGINAZIONE N. A/ 

REALIZZAZIONE MULTIMEDIALE: SET s.r.l. 
GRAFICA E REALIZZAZIONE: Carlos Rega 

PUBBLICITÀ 

MASTER ADVERTISING s.r.l. 
Via C. Cor 



Tel. 02 831212 - Fax 02 83121207 

SALES DIRECTOR: Max Scortegagn 

SEGRETERIA UFFICIO VENDITE: Daisy Zonato 

EDITORE Edizioni Mactnr « ■» * 



PRESIDENTE E AMMINISTRATORE DELEGATO: Massimo Sesti 
DIRETTORE GENERALE: Massimo Rizzo 

ABBONAMENTO E ARRETRATI 
ITALIA - Abbonamento Annuale: Base (12 numeri + CD- Rom) 
€ 29,50, sconto 15% sul prezzo di copertina € 34,80 - Plus (12 numeri + DVD- 

" ' "'■'■'■" " r ' i copertina € 58,80 - DVD (12 nir ! 

DVD- Rom DL) € 59,90, sconto 15% sul prezzo di copertina € 70,80 - GOLD (12 

' ~ ì in DVD) €77,80, sconto 35% sul | 

€ 118,80 - Offerte valide fino al 31/05/2008 



) di inviare i p. 
al num. 02 831212. La richiesta contenente i Vs. dati anagrafici e il nome della 

ì, dovrà essere inviata via fax al num. 02 8312120 ' 
EDIZIONI MASTER S.p.A. via CCorrenti, 1 - 20123 Milano, dopo avere effettua- 



stato a EDIZIONI MASTER S.pA. c/o BCC Mediocrati S.C 



SI PREGA DI UTILIZZARE IL MODULO RICHIESTA ABBONAMENTO POSTO NELLE PA- 
GINE INTERNE DELLA RIVISTA. 



ito verrà attivato sul prii 



S Tel. 02 831212 - Fax 02 83121206 

~' ioabbonati® edmaster.it 



STAMPA: STIGE S.pA., via Pescarito, 110, San Mauro Torinese, Torino 



Duplas Avelca, Via Clerici, 11 - Gerenzano (Va) 
DISTRIBUTORE ESCLUSIVO PER L'ITALIA: 

rini&C.S.pA.,\~ 
....ito di stampare .-. 



eMule& ADSL: ATTO II 

LEMA 



RISOLTO! 



Le risposte degli esperti 
per fugare ogni dubbio 
sul Mulo, una volta per tutte 

S 30 quesiti "azzoppa- mulo": 
30 soluzioni pratiche 

S 15 router configurati 
passo passo 

S 10 versioni unofficial 

di eMule, per veri smanettoni 



e molto altro ancora 



pag.82 
INSERTO DA STACCARE E CONSERVARE 

Nero 8 senza segreti 

Al vìa il corso che stavi aspettando P*&- ia 



n questo numero. 



L'ILLUSIONISTA 
NEL PC 



Certificato UNI EN ISO 14001 
N.9191.EMAS 



E possibile creare 

un'illusione ottica con 

Photoshop? Sì! Prendi due 

foto e... 

pag. 124 



FILMATI CHE 
PASSIONE 



Neofita o superesperto del 

montaggio video? Ecco la 

comparativa per scegliere il 

software che fa per te 

pag. 95 



AL PC NON 
"BOOTTA'BENE 



Una carrellata di problemi 

hardware che impediscono 

il corretto avvio dell'OS. 

Se li conosci... li risolvi! 

pag. 108 



Ìte !? ,°g "ttf- ^sr-^-yrs- MARILYN 








• J I I I • 
^t ■ J ■ 

News 12 

Le novità hardware e software 
del mese 

Mailbox 22 

Le risposte ai tuoi quesiti 

Una risposta a tutto 36 

Una selezione dei problemi 
più comuni risolti dai nostri 
esperti 

I prodotti del mese 40 

I dispositivi hardware 

e software testati e recensiti 

per facilitarti nell'acquisto 

Win CD/DVD- Rom 57 

Quali sono e come utilizzare 
i contenuti delle varie versioni 
di Win Magazine 

Block Notes 112 

Davanti al PC devi seguire 
i nostri consigli per non 
affaticare gli occhi, 
che saranno così sempre 
freschi e riposati 

Primi passi con Nero 8. . 151 

Prima parte del corso pratico 
a puntate per usare subito 
e bene la nuova versione 
del noto programma 
di masterizzazione 



STAMPARE IN REMOTO: 
'STAMPATO'' 



Condividi in Rete la ink-jet di 
casa, per usarla a distanza 
anche dall'ufficio 

pag. 144 



YOUTUBE MANIA: 

NON PERDERE LE GUIDE 

PASSO PASSO PER: 



• "Grabbare" i video, 
sull'hard disk del PC, con 
un clic pag. 86 

• Realizzare clip con titoli e 
musiche, pronte per 
l'upload pag. 95 

• Cercare e rivedere i filmati 
censurati dal server, pag. 91 

• Scaricare e riprodurre 
i video con i cellulari 
Nokia pag. 132 



I^S^%Ì Certificato n. 6169 | 
HffT? del 11.12.2007 



SÌÌi |A,S.E,S. ilT^r^ii 

^ L'Universo Tecnologicc 

www.itportal.it 



Editoriale 



T7TTTTTT! 



Pirati dell'HD: ai confini del P2P 74 

Inchiesta sul file sharing: le copie illegali dei film in 
alta definizione esistono. Ne abbiamo le prove! 

Alta definizione sotto vuoto 78 

Converti i filmati in Full HD. Coi nuovi codec e i nostri 
consigli la sorgente video non sarà più un problema 

eMule: essere o non essere? 82 

Se dubbi amletici turbano il tuo Mulo, leggi le nostre 
risposte e scoprirai come rimuovere gli ostacoli al P2P 

Video sul Web: catturali in un clic 86 

Scaricare a mille dal Web anche i filmati in streaming. 
Con il download manager del P2P si può fare 

Quando la chat diventa arte! 90 

Realizza disegni usando le emoticons di Skype. Cuori, 
stelle o frecce... non porre limiti alla tua fantasia! 

A caccia di... video fantasmi 91 

Non riesci più a trovare un filmato su YouTube perché 
è stato censurato? Fai così e lo rivedi tutte le volte 
che vuoi 



Elimina l'intruso dai tuoi video 92 

Il solito simpaticone ti rovina le riprese? Toglilo 
di mezzo con Boris FX e Premiere Pro CS3 

Video editing 95 

Neofita o esperto del montaggio cinematografico? 
Scegli il software che fa per te e crea clip, filmini 
e cortometraggi 

Registi per caso anche sul Web 98 

Vediamo come realizzare facilmente filmati con tanto 
di titoli e colonna sonora da condividere su YouTube! 

Quando il DivX diventa ultra 100 

Ecco come creare un disco con i nostri filmati 

in formato compresso da navigare come i DVD Video 

Masterizzatoli, che novità! 104 

Tecnologia e funzioni innovative: ecco le unità capaci 
di leggere e scrivere anche Blu-ray Disc e HD DVD 

Sapevi che 106 

• Personalizziamo il lato "musicale" nei menu 

di navigazione dei DVD con Ulead Moviefactory 

• Con DVD PowerSuite bastano pochi clic per inserire 
testi 3D nei nostri filmati prima di masterizzarli 



AlPCnon'bootta' 'bene 108 

Problemi hardware che impediscono il corretto avvio 
del sistema operativo? Se li conosci... li eviti! 

PC, ti comando anche da remoto 114 

Siamo partiti e ci serve un file memorizzato 
sul computer di casa? Vediamo come accedere 
ad esso da qualunque posto! 

File sul Web tutti da vedere! 117 

Il formato FLV ha introdotto un nuovo modo 
di visualizzare i filmati in streaming. 
Vediamo di cosa si tratta 



Chi cerca un file... lo trova subito! ... 118 

La funzione di ricerca di Vista consente di creare 
cartelle virtuali e avere tutto a portata di mouse. 
Sfruttiamola al meglio 

Il vecchio hardware ora funziona 119 

Periferiche PCI e ISA incompatibili con il computer? 
Possiamo installarle su Windows Vista seguendo 
una particolare procedura 



Quando il PC diventa un mago 120 

Da Leonardo a Escher, le illusioni ottiche hanno 
sempre affascinato. Oggi possiamo realizzarle 
con il computer 

Stampe reali o illusorie? 123 

Con la carta fotografica che ti regala Win Magazine 
stampi quadri originali con le illusioni ottiche 
più sorprendenti 

L'illusionista nel computer 124 

È possibile creare un'illusione ottica utilizzando 
Photoshop CS3? Certo! Sovrapponi due semplici 
primi piani e... 

Sapevi che 127 

• Con Scribus bastano pochi clic per creare biglietti 
d'auguri in PDF pronti per la stampa 

• Bryce permette di realizzare ambientazioni 
notturne con tanto di luna e stelle 



Trasforma il PDA in Webcam 128 

Scopri come utilizzare il cellulare con il computer 
per fare videoconferenze in Skype e Messenger 

Composizione a tutto schermo 131 

Aggiungi al palmare una tastiera estesa per digitare 
testi senza ricorrere al pennino. Basta usare solo 
i pollici 



132 



Il "tuo tubo" in movimento 

Scopri come scaricare e visualizzare i filmati 
di YouTube ovunque tu sia. Ti basta avere 
un telefonino Nokia 



A spasso con il nostro TIR 134 

Guidare un autotreno può essere divertente. Ma non 
dimentichiamo di salvare mamma dalla prigione... 

Ti va una partita all'ultimo smash? . . 137 

Impugna la racchetta da ping pong e sfida gli amici 
dimostrando a tutti di essere il re del tennis da tavolo 



La protezione è totale! 138 

Mettiamo al sicuro i dati archiviati nel computer 
da qualsiasi minaccia che arriva dal Web 

Il cacciatore d'intrusi 140 

Bastano pochi clic del mouse per scovare 
e rimuovere dal PC tutti quei malware contro 
cui l'antivirus nulla può 

Il trojan a luci rosse 142 

CaptcharA veste i panni di una provocante ragazza 
bionda per rubare i nostri dati personali 



eMule&ADSL: ano II 

Carissimi amici di Win Magazine, ben ritrovati! Anche 
questo mese abbiamo preparato per voi un numero ric- 
co di progetti utili ed originali da mettere in pratica, grazie 
all'aiuto del PC. Come avrete certamente notato dalla co- 
pertina, lo speciale di questo mese è ancora una volta 
incentrato sul file sharing e sulle sue problematiche. Il 
motivo? Lo scoprirete solo leggendo... 
Nel numero di Gennaio abbiamo parlato di eMule, di 
router e dei nuovi server affidabili. Più volte è stato ribadi- 
to il concetto che per poter scaricare a tutta birra dal file 
sharing, non serve sottoscrivere un abbonamento ADSL 
superveloce o installare l'ultimissima versione del 
software P2PVuoi usare eMule senza problemi? La cosa 
importante è stringere la mano al router: è lui che decide 
le porte di comunicazione da utilizzare, le protezioni da 
adottare e come indirizzare correttamente il traffico dei 
pacchetti P2P tra Rete e computer. 
Nonostante la nostra guida pratica, abbiamo ricevuto, da 
parte vostra, numerosissime richieste d'aiuto sulla confi- 
gurazione di eMule e dei router ADSL. Ed è proprio per 
fugare ogni dubbio sul Mulo, una volta per tutte, che si è 
deciso di pubblicare uno speciale di FAQ con le risposte 
ai vostri quesiti più complessi. Speriamo di aver fatto co- 
sa gradita. Ovviamene, per non lasciare a bocca asciutta 
tutti quei lettori che non sono interessati al filesharing, 
abbiamo pensato di dedicare ampio spazio anche ad al- 
tri argomenti. Per gli amanti della masterizzazione, non 
perdete la prima puntata del corso su Nero 8 e la guida 
su come utilizzare in maniera estrosa il codec DivX. E non 
finisce qui... leggi tutto d'un fiato lo speciale Youtube ma- 
nia. Con le nostre guide, convertire, uploadare, ricercare e 
scaricare video da Youtube, sarà un gioco da ragazzi! 



Buona lettura. 



Carmelo Ramundo 



Indovinelli Lateral Thinking 



Possiedi un sacco con 27 monete d'oro, una 
delle quali è falsa e pesa un grammo meno 
delle altre. Sfruttando una normale bilancia a 
due piatti, qual è il numero minimo di pesate 
che devi fare per individuare la moneta falsa 
con certezza? 

SOLUZIONE DEL NUMERO SCORSO 

L'amico a cui devi spedire la scatola ti spedisce un lucchetto 
aperto senza chiave Tu lo usi per chiuderci la scatola e poi 
gliela mandi, in modo che lui potrà aprirla facilmente con la 
chiave in suo possesso. 



Quando la stampa è in remoto 144 

Condividi in Rete la stampante a getto d'inchiostro 
di casa, per usarla a distanza anche dall'ufficio 

La presentazione guardala in TV! . . . 146 

Vogliamo far vedere agli amici sul televisore di casa 
uno slideshow? Ecco come trasformarlo in un DVD 

Sapevi che 147 

• In Word 2007 possiamo far comparire le intestazioni 
delle colonne di una tabella in ogni pagina 

• Excel 2007 permette di creare un ambiente di lavoro 
personalizzato da avviare ad ogni sessione 



I prezzi di tutti i prodotti riportati all'interno della rivista potrebbero subire variazioni e sono da intendersi IVA inclusa 



Win Magazine Marzo 2008 




Accessori per la fotografia 



Piccoli acquisti 




Stampante, scanner, lettore di memory card... 
Ecco gli strumenti indispensabili per realizzare 
la postazione perfetta del provetto fotografo 



Accessori per la fotografìa da 6 a 109 euro 



HAMLET XZR751U ZEUG MEMORY READER 75 IN 1 ^ 

Un prodotto che si rivela molto utile quando si posseggono schede di me- 
moria di diverso tipo. Si tratta di un lettore di memory 
card 75 in 1 con interfaccia USB. Di di- 
mensioni ridotte, può essere 
trasportato facilmente 
ovunque, anche nel- 
la borsa del note- 
book. 
HAMLET 
www.hamletcom.com 

^€ IO, 2 » 




CANON PIXMAIP2600 

Un prodotto all'avanguardia che ci consentirà di ottenere stampe fotografiche di eccezio- 
nale qualità in poco tempo. È infatti in grado di stampare foto da 4.800x1.200 dpi in 
formato 10x15 in soli 55 secondi. 

La resa d'immagine è garantita 
dalla testina di stampa FI- 
NE che produce gocce di 
inchiostro da soli 2 pi. 
CANON 
www.canon.it 




^ EPSON PERFECTION V200 PHOTO 

Nella postazione del provetto fotografo non può sicuramente mancare an- 
che uno scanner per foto e pellicole. Questo modello, grazie alla tecnologia 

di scansione Epson Matrix Char- 
ged-CoupIed Device con- 
sente di ottenere imma- 
gini di qualità ed eleva- 
ta risoluzione. È dotato 
anche di un'utilissima 
funzione che consente di 
raddrizzare automatica- 
mente le foto. 
EPSON 
www.epson.it 



r' 




CARTA FOTOGRAFICA 
LUCIDA ► 

Una garanzia per chi desidera ottenere stam- 
pe fotografiche di qualità e durata. Questa car- 
ta, infatti, è resistente all'acqua e la sua 
superficie liscia ed extra lucida consente 
una qualità elevatissima. È compatibile 
con tutti i modelli di stampante a getto d'in- 
chiostro. 



fWografl^o. 





i TRANSCEND SECURE DIGITAL 
TS2GSDC 

Una scheda di memoria di tipo SD (Secure Digi- 
tal) caratterizzata da prestazioni elevatissime. È 
particolarmente indicata per tutte quelle ap- 
plicazioni intensive come l'archiviazione di 
fotografie ad alta risoluzione e il salvataggio 
di filmati realizzati con la digicam, che ri- 
chiedono un trasferimento dei dati continuo 
e ad alta velocità. 
TRANSCEND 
www.transcend.nl 




CAVALLETTO PER 

MACCHINA FOTOGRAFICA 

DIGITALE ► 

Realizzato in robusto acciaio e 
dotato di vite di fissaggio universale per 
tutti i modelli di digicam, ci permette di evitare 
immagini mosse ed è quindi indispensabile per 
realizzare foto macro o primi piani. 
MANHATTAN 
www.manhattanshop.it 




Win Magazine Marzo 2008 1 



Hub FireWire I SIM Reader 



Piccoli acquisti 




Gli hub FireWire per collegare al PC videocamere 

e periferiche ad alto transfer rate. I card reader per accedere 

dal PC alla rubrica e ai messaggi delle SIM del cellulare 



Hub FireWire da 42 a 95 euro 



UNDY IEEE 1934 6 PORTE ▼ 

Il computer ha una sola porta FireWire e non possiamo 

collegare allo stesso tempo videocamera DV e scanner? 

Il problema è presto risolto con questo pratico 

hub che consente di connettere fino a 

6 periferiche FireWire 

contemporaneamente. 

Le porte sono disposte 

in modo da facilitare le 

connessioni. 

UNDY 

www.lindy.it 





▼ DIGITUS HUB ESTERNO FIREWIRE 

Poter connettere e staccare le periferiche anche a si- 
stema acceso è molto comodo. Utilizzan- 
do quest'hub esterno possiamo col- 
legare "a caldo" fino a 5 periferi- 
che FireWire come videocamere di- 
gitali, box esterni e masterizzatori. 
Nella confezione è presente anche il 
cavo di collegamento al PC. 
DIGITUS 
www.emmegiricambi.it 



BELKIN FIREWIRE 6 PORT HUB ▼ 

Una connessione FireWire è molto utile per trasferire rapi- 
damente grandi quantità di dati su unità esterne. 
Questo dispositivo, una volta collegato al 
PC, ci mette a disposizione 6 
porte FireWire da 400 Mbps. 
Può essere facilmente posizionato 
accanto al computer e pesa solo 
158 grammi. 
BELKIN 
www.belkin.com 





▼ BELKIN HUB FIREWIRE 800 
(1394B)A3PORTE 

Un dispositivo che permette di aggiun- 
gere 3 porte FireWire 800 (1 da 

collegare al PC, 2 per collegare i 
dispositivi). Indispensabile quan- 
do si utilizzano applicazioni mul- 
timediali che richiedono il trasferi- 
mento di file video ed audio molto pesanti, 
dotazione cavo FireWire e alimentatore. 

BELKIN 
www.belkin.com 



SIM reader da 13 a 39 euro 



HAMLET SIM SMART ► 
CARD READER _-- 

È sempre consigliabile fare un backup £ 
dei dati contenuti sulla propria SIM pri- | 
ma che si danneggi o venga smarrita. 
Può fare al caso nostro questo lettore di 
card di tipo chip/ATM/SIM compatibile 
con l'interfaccia USB 1.1 e 2.0. Il software 
per la lettura delle SIM telefoniche non è incluso. 
HAMLET 
www.hamletcom.com 




UNDY LETTORE USB PER SMART 
CARD E SIM CARD ► 

Un prodotto che consente di accedere 
al contenuto di una SIM telefonica. 
Utilizzando il software incluso 
permette, ad esempio, di sal- 
vare sul computer la rubrica te- 
lefonica e scrivere dei messaggi di testo. Di 
spone di interfaccia USB 1.1 ed è completo di prolunga 
UNDY 
www.lindy.it 




^ SITECOMMD-010USB 

a Un pratico lettore di schede grazie al quale è possibile leggere e salvare 
rapidamente sul computer i numeri telefonici, i messaggi- 
^^ r k, * * n ' e a ' tre informazioni memorizzate su una SIM te- 

lefonica. Consente inoltre di copiare i dati 
^ 1 # | 99 *^^. da una SIM all'altra e di modificare il 

codice PIN senza dover ricorrere 
ad un telefono cellulare. 
SITECOM 
www.sitecom.com 





4 IDREAM LETTORE CARD READER 
WRITER MULTI MEMORY + SIM CARD 
ID-CRS381 

Il nostro cellulare non funziona più? Niente paura, utilizzan- 
do questo lettore di card possiamo recuperare i contatti pre- 
senti sulla SIM. Compatibile con USB 2.0, non necessita di ali- 
mentazione esterna. È in grado di rilevare automaticamente il 
tipo di card inserita e supporta 38 modelli di memorie flash. 
IDREAM 
www.idream- multimedia.com 



Win Magazine Marzo 2008 




News 






►► INTERNET 



FILE SHARING: 
CHE CONFUSIONE! 

Annuncialo Qtrax, un servìzio per scaricare MP3 gratis 
e legalmente. Le major smentiscono e sul P2P è il caos 



Il 2008 si è aperto con una serie di 
polemiche, annunci e leggi dal sa- 
pore quasi contraddittorio sul P2P 
Il primo grande polverone è stato sol- 
levato da Qtrax, un servizio peer to 
peer legale e gratuito che consentirà il 
download delle canzoni delle quattro 
principali case discografiche mondia- 



■-■')—<■<--■:■ . • ;- -,..-•-..- ~ 








|@ 



■ Qtrax metterà a disposizione gratuitamente 
e legalmente più di 25 milioni di brani musicali. 
Al momento però le case discografiche non 
confermano alcun accordo i gestori del servizio. 



IL Stando agli annunci di gennaio, Qtrax 
sarebbe dovuto arrivare entro breve, 
ma poi è arrivata dalle major la smen- 
tita della firma dell'accordo. 

Lotta alla pirateria 

Fa rumore anche una decisione del- 
la Corte di Giustizia Europea. Da una par- 
te, ha stabilito che l'operatore spa- 
gnolo Telefonica non può essere ob- 
bligato a consegnare ai detentori di 
copyright i nominativi dei suoi utenti 
P2P; dall'altra nel contempo ha af- 
fermato che nulla vieterebbe 
l'arrivo di legislazioni nazionali 
ad hoc per soddisfare i nemici 
del peerto peer. Insomma, se og- 
gi i principi di tutela della privacy de- 
gli utenti impediscono ai detentori di 
copyright di ottenerne i nomi dai pro- 
vider, in futuro potrebbero arrivare leg- 
gi, anche in Italia, che lo consentireb- 
bero, perché nulla osta dall'Unione 




Internet su penne USB 

Gli operatori mobili offrono piccoli dispositivi 
per navigare ovunque ci troviamo, con il PC 



Costano 199 euro, ma è 
possibile noleggiarle 
gratis: sono le chiavette 
USB con modem integra- 
to per navigare su Internet 
(a 3,6 Mbps; 7,2 Mbps en- 
tro fine anno) in rete mo- 
bile. Le commercializzano 
3 Italia, Vodafone e TIM, 
con tanto di software per la 
connessione. Meglio, però, 
navigare con una fiat: gli 
operatori ne offrono a 20 



euro al mese (TIM, 3) o a 30 
euro mensili (Vodafone). 
Se ci si impegna a pagare 
la fiat per 2 anni (199 euro 
di penale in caso di reces- 
so anticipato), la chiavet- 
ta è concessa in noleggio 
gratuito. Le fiat includono 
un monte di traffico al me- 
se. La più ampia e costo- 
sa è quella di Vodafone: 
100 ore da lunedì al ve- 
neidì, illimitata nel weekend. 



■ La chiavetta- modem 
di Vodafone per 
navigare veloci 
in mobilità. 








►►SISTEMA 



Addio BIOS, ecco EH 

Al debutto una nuova tecnologia che verrà 
integrata nel firmware delle schede madri 

Ha fatto la sua comparsa a febbraio 16 lingue, tra cui l'italiano, e consentirà 
la scheda madre MSI P35 Neo3, la ori- inoltre di awiare applicazioni, come eli utili 



■ ■ la scheda madre MSI P35 Neo3, la pri- 
ma a integrare EH (Extensible Firmware 
Interface), una tecnologia, originaria- 
mente sviluppata da Intel, considerata 
come l'evoluzione del BIOS, il firmware 
da sempre utilizzato nei PC IBM compa- 
tibili. A differenza del BIOS, spartano e 
poco integrato col sistema operativo, EFI 
ha una gradevole interfaccia grafica e 
supporta il mouse. Sarà disponibile in 



16 lingue, tra cui l'italiano, e consentirà 
inoltre di awiare applicazioni, come gli utili 
tool per diagnosticare problemi hardwa- 
re e di sicurezza prima dell'accesso al si- 
stema operativo. MSI integrerà EFI in tut- 
te le sue nuove schede madri e proba- 
bilmente anche altri produttori faranno la 
stessa mossa. EFI sarà supportato dal 
Service Pack 1 di Vista. Per accedere ad EFI 
dovremo sempre premere il tasto Cane 
all'avvio? Non vediamo l'ora di scoprirlo. 



I Win Magazine Marzo 2008 



News 





Europea. E per gli utenti, una volta sco- 
perti i nomi che si celano dietro nick 
e indirizzi \P, fioccherebbero le de- 
nunce. Confonde le idee anche una 
modifica appena varata al diritto d'au- 
tore. Un nuovo comma autorizza a 
pubblicare su Internet immagini e suo- 
ni anche coperti da diritto d'autore, 
ma in versione "degradata"; purché il 
tutto sia fatto senza lucro e con fina- 
lità educative o divulgative. Secondo 
alcuni avvocati esperti del settore (co- 
me Andrea Monti), la nuova norma 
autorizza anche la pubblicazione di 
MP3 (che sono a tutti gli effetti suo- 
ni degradati rispetto all'origi- 
nale, perché compressi). For- 
se però si tratta solo di 
una disattenzione, da 
parte del legislato- 
re, e sarà risolta con 
futuri interventi sul 
comma. Altra con- 
fusione è venuta 
per una notizia 
apparsa su molti 
quotidiani. Titolava- 
no che un giudice di 
Roma avrebbe stabilito che 
peer to peer non è rea- 
to. In realtà, il giudice ha 
solo assolto i gestori di 
siti usati indiretta- 
mente per il peerto 
peer. Scambiare 
file protetti da 
^K diritto d'autore 
rimane un rea- 
to. Su questo 
non ci piove! 



EMcicnl Ftcxibic, tnteUlgcn 




L'AVVOCATO RISPONDE 



Condividere opere 
protette da copyright 
rimane un reato 

elle ultime setti- 

mane la Rete è 

stata scossa da alcu- 
ne notizie che hanno 
fatto esultare il po- 
I polo dei downloaders 
P2R inducendolo a ri- 
tenere che qualcosa 

A cura dell' Avv. Guido Scorza fosse cambiato nel 

Esperto in Diritto delle nuove . . 

Tecnologie nostro ordinamento 

e che condividere con- 
tenuti protetti da diritto d'autore fosse dive- 
nuto lecito. Sfortunatamente per i più e for- 
tunatamente per i titolari dei diritti non è ac- 
caduto nulla di tutto ciò. Condividere attra- 
verso una piattaforma di P2P contenuti pro- 
tetti da diritto d'autore continua a costituire 
reato. Il Tribunale di Roma, infatti, in una Sen- 
tenza che ha rapidamente fatto il giro della 
Rete si è limitato a stabilire che la pubblica- 
zione di informazioni relative alle più celebri 
piattaforme di P2P non costituisce reato men- 
tre la recente riforma dell'art. 70 della Legge 
sul Diritto d'autore - nonostante alcune noti- 
zie condite da un po' di "sensazionalismo" 
circolate in Rete - prevede, semplicemente, 
che "immagini e suoni" possano essere pub- 
blicati in Internet per scopi "didattici o scien- 
tifici" peraltro solo se "degradati e a bassa ri- 
soluzione". Vai su Win Web per consultare il 
testo integrale dell'approfondimento. 



SALVATE 
WINDOWS XP 

Il 30 giugno 2008 Microsoft ces- 
serà di vendere Windows Xf? ma 
questo non va giù a una schie- 
ra di appassionati, che ora chie- 
de a grande voce di salvare que- 
sto sistema operativo da morte 
certa. E così, sul sito Info World, 
hanno avviato una petizione 
on-line per convincere Micro- 
soft a cambiare idea. A fine gen- 
naio le firme erano 70 mila. La 
petizione riuscirà nell'intento? 
Se vuoi maggiori informazioni 
su "lunga vita a XP", vai sul si- 
to http://weblog.infoworld.com/ 
save-xp. 



Eoo come si presenta 
EH, la tecnologìa che 
sostituirà il BIOS. Niente 
paura, sarà disponibile 
anche in lingua italiana. 




FOTO 



MAKER 




Totale libertà 

MAGIX Digital Foto Maker 2008: 

il programma pluripremiato ti rende indi- 
pendente dai software in dotazione alle 
fotocamere digitali. Adesso è possibile 
importare in totale sicurezza le foto e le 
video-clip per poi ottimizzarle, organizzarle 
e presentarle in modo professionale. 



Ideale anche per i 
camera integrata! 



cellulari con foto- 



• Incl. PhotolD™ e FacelD™ 

• NUOVO: importazione RAW, funzione 
panorama, supporto video ottimizzato 
e molto altro. 

€ 39,99 

Prova gratuita: WWW.magix.it 




the multimedia community 



1 : H vM 



►► INTERNET 



RLE SHARING: 
CHE CONFUSIONE! 

Annunciato Qtrax, un servìzio per scaricare MP3 gratis 
e legalmente. Le major smentiscono e sul P2P è il caos 



Il 2008 si è aperto con una serie di 
polemiche, annunci e leggi dal sa- 
pore quasi contraddittorio sul P2P 
Il primo grande polverone è stato sol- 
levato da Qtrax, un servizio peer to 
peer legale e gratuito che consentirà il 
download delle canzoni delle quattro 
principali case discografiche mondia- 




■ Qtrax metterà a disposizione gratuitamente 
e legalmente più di 25 milioni di brani musicali. 
Al momento però le case discografiche non 
confermano accordi con i gestori del servizio. 



li. Stando agli annunci di gennaio, Qtrax 
sarebbe dovuto arrivare entro breve, 
ma poi è arrivata dalle major la smen- 
tita della firma dell'accordo. 

Lotta alla pirateria 

Fa rumore anche una decisione del- 
la Corte di Giustizia Europea. Da una par- 
te, ha stabilito che l'operatore spa- 
gnolo Telefonica non può essere ob- 
bligato a consegnare ai detentori di 
copyright i nominativi dei suoi utenti 
P2P; dall'altra nel contempo ha af- 
fermato che nulla vieterebbe 
l'arrivo di legislazioni nazionali 
ad hoc per soddisfare i nemici 
del peerto peer. Insomma, se og- 
gi i principi di tutela della privacy de- 
gli utenti impediscono ai detentori di 
copyright di ottenerne i nomi dai pro- 
vider, in futuro potrebbero arrivare leg- 
gi, anche in Italia, che lo consentireb- 
bero, perché nulla osta dall'Unione 




Internet su penne USB 

Gli operatori mobili offrono piccoli dispositivi 
per navigare ovunque ci troviamo, con il PC 



Costano 199 euro, ma è 
possibile noleggiarle 
gratis: sono le chiavette 
USB con modem integra- 
to per navigare su Internet 
(a 3,6 Mbps; 7,2 Mbps en- 
tro fine anno) in rete mo- 
bile. Le commercializzano 
3 Italia, Vodafone e TIM, 
con tanto di software per la 
connessione. Meglio, però, 
navigare con una fiat: gli 
operatori ne offrono a 20 



euro al mese (TIM, 3) o a 30 
euro mensili (Vodafone). 
Se ci si impegna a pagare 
la fiat per 2 anni (199 euro 
di penale in caso di reces- 
so anticipato), la chiavet- 
ta è concessa in noleggio 
gratuito. Le fiat includono 
un monte di traffico al me- 
se. La più ampia e costo- 
sa è quella di Vodafone: 
100 ore da lunedì al ve- 
nerdì, illimitata nel weekend. 



■ La chiavetta- 
di Vodafone per 
navigare veloci 
in 





n '' : *UiTÌf 



►►SISTEMA 



Addio BIOS, eoo EH 

Al debutto una nuova tecnologia che verrà 
integrata nel firmware delle schede madri 

Ha fatto la sua comparsa a febbraio 16 lingue, tra cui l'italiano, e consentirà 
la scheda madre MSI P35 Neo3, la pri- inoltre di avviare applicazioni, come sii utili 



■ ■ la scheda madre MSI P35 Neo3, la pri- 
ma a integrare EFI (Extensible Firmware 
Interface), una tecnologia, originaria- 
mente sviluppata da Intel, considerata 
come l'evoluzione del BIOS, il firmware 
da sempre utilizzato nei PC IBM compa- 
tibili. A differenza del BIOS, spartano e 
poco integrato col sistema operativo, EFI 
ha una gradevole interfaccia grafica e 
supporta il mouse. Sarà disponibile in 



16 lingue, tra cui l'italiano, e consentirà 
inoltre di avviare applicazioni, come gli utili 
tool per diagnosticare problemi hardwa- 
re e di sicurezza prima dell'accesso al si- 
stema operativo. MSI integrerà EFI in tut- 
te le sue nuove schede madri e proba- 
bilmente anche altri produttori faranno la 
stessa mossa. EFI sarà supportato dal 
Service Pack 1 di Vista. Per accedere ad EFI 
dovremo sempre premere il tasto Cane 
all'avvio? Non vediamo l'ora di scoprirlo. 




Win Magazine Marzo 2008 



►► MOBILE 



Il WEB 2.0 sbarca 
sul palmare? 

Il browser SkyFire porterà i video di YouTube su PDA e smartphone 



La riproduzione di filmati in forma- 
to Flash è il limite più evidente nel- 
la navigazione da dispositivi tascabili, 
tant'è che anno dopo anno si som- 
mano i tentativi delle software house 
di proporre soluzioni innovative che 
possano sostituirsi al veloce ma ele- 
mentare Pocket Internet Explorer (ed ai 
concorrenti su piattaforma Symbian): 
Opera Mobile, Minimo, Netfront, a cui 



si aggiungono Opera Mini e Thun- 
derHawk, che sfruttano un server remoto 
per rimpaginare ed "alleggerire" i con- 
tenuti Internet, adattandoli ai piccoli 
schermi da passeggio prima ancora 
che vengano scaricati. Mentre cresce 
l'attesa per la promettente versione 
beta di Mobile Firefox, ora spunta fuo- 
ri il browser SkyFire. Tra le sue promesse 
ce quella di poter attingere senza re- 



strizioni all'enorme bacino di portali 
come YouTube, di ascoltare la musica 
in streaming attraverso Rhapsody o 
Yahoo!, di gestire blog come Facebook 
e MySpace in piena mobilità. Riuscirà Sky- 
Fire a mantenere fede agli impegni? 

■ Ancora in versione beta, Skyf ire può 

per ora essere provato soltanto dai 

cittadini statunitensi, ma dovremmo 

presto vederlo anche in Italia. 



Un super cellulare 
a doppio monitor 




US 




JB< 


5TIF 




7* a£ ' *f 








§ 0. -, 





— L'Asus M930 ha un sistema di apertura 
a libretto e dispone di doppia connettività 
Wi-FieBluetooth. 



Asus propone TM930, uno 
smartphone ''tutto in uno" 



guardarlo distrattamente 
sembra in tutto e per tutto un 
Communicator, dispositivo di fa- 
scia alta firmato Nokia. In realtà 
la provenienza dell'M930 è 
Taiwan, il marchio riportato sul- 
la scocca è quello di Asus ed il si- 
stema operativo non è Symbian 
ma Windows Mobile Standard. 
Lo smartphone, in via di uffi- 
cializzazione, si caratterizza per 
la presenza di due monitor, en- 
trambi privi di sensori tattili: al di- 
splay esterno, dalle dimensio- 
ni contenute per lasciare spazio 
al tastierino alfanumerico a vi- 
sta, e dalla risoluzione QVGA, 
sono prevalentemente affidate 
le funzioni telefoniche; quello 
interno, che nel sistema di aper- 
tura a libretto si oppone ad 
un'ampia QWERTY keyboard dal 
layout simile a quello di un PC, 
vanta invece una diagonale da 
2,6" e risoluzione da 400 x 240 
pixel. L'Asus M930 dovrebbe 
raggiungere gli scaffali dei ne- 
gozi nei prossimi mesi. 





PC microscopico 



Ecco Menlow, la piattaforma per dispositivi tascabili 



E una sorta di scheda 
madre poco più 
grande di una carta da 
Poker e sarà utilizzata dai 
costruttori di UMPC e MID 
per le future generazioni 
di terminali. Menlow, la 
piattaforma hardware in- 
trodotta da Intel, ha con- 
sumi ridotti e garantisce 



ore di funzionamento 
senza ricorrere ad una 
presa di corrente. Il me- 
rito va alla limitata richiesta 
di energia ed ai proces- 
sori Silverthorne, basati 
su tecnologia produttiva 
a45nm hi-Kecon clock 
da 1,1 a 1,7 GHz. S verrà 



implementato il chipset 
Poulsbo, caratterizzato 
dalla convivenza in un 
unico chip del South- 
bridge e del Northbrid- 
ge. Vai su Win Web per 
vedere il filmato del di- 
spositivo in azione. 




■ Anche Toshiba, dopo Asus e altri 
giganti del mobile computing, ha 
presentato un prototipo di 
terminale ultraportatile basato 
sulla piattaforma Intel Menlow. 



I Win Magazine Marzo 2008 



Presto sul mercato il Bluetrek Bizz 
un dispositivo multifunzione USB 



otrebbe persino definir- 
si geniale, se si consi- 
dera che in soli 10 gr di peso 
integra ben tre distinte fun- 
zioni: è un auricolare Blue- 
tooth, utilizzabile con qual- 
siasi cellulare compatibile 
con il protocollo wireless, è 
un lettore di schede micro- 
SD/HC ed è dotato di un con- 
nettore Universal Serial Bus, 
così da poter essere impiegato 
come una comune flash me- 
mory. Buona l'au- 
tonomia, pari a 7 
ore in conversa- 
zione e 10 giorni 
in standby; 
quando la bat- 
teria è a terra può 
essere ricaricata inserendo 



la periferica in una qualun- 
que porta USB. Per gli in- 
contentabili c'è persino la 
possibilità di adattare il colore 
all'abbigliamento, grazie al- 
le cover intercambiabili. Vai 
su Win Web per il videoclip 
dimostrativo. 



BLUETREK BIZZ 

QUANTO COSTA: n.d. 
DISPONIBILITÀ: n.d. 
SITO INTERNET: www.bluetrek.com | 
CONTATTA: n.d. 



News 



IL SALISCENDI 
TECNOLOGICO 

IL BOOM DEL GPS 

O Tempi d'oro per i ricevi- 
tori satellitari ed ancor più 
per quelli implementati in 
molti dispositivi mobili come te- 
lefonini, smartphone e PDA: fino 
alla fine del 2007, secondo le sti- 
me pubblicate dall'agenzia di ri- 
cerche statistiche Berg Insight, so- 
no stati venduti ben 1 75 milioni di 
terminali "GPS enabled". Quello 
che davvero impressiona, tuttavia, 
sono le previsioni: nel 20 1 2 saran- 
no ben 560 milioni i cellulari intel- 
ligenti utilizzati anche per la navi- 
gazione assistita. 



O 



CHIAMARE IN AEREO? 
NON SI PUÒ 

La speranza di telefonare 
I mentre si è in volo sembra 
destinata a morire per i pe- 
ricoli causati dalle onde radio dei 
dispositivi mobili. Un esempio è l'in- 
cidente avvenuto di recente all'ae- 
roporto di Heathrow, in Inghilter- 
ra, dove un Boeing 777 della Briti- 
sh Airways è stato costretto ad un 
atterraggio di fortuna per lo spe- 
gnimento di un motore. Il motivo? 
Un viaggiatore "distratto", incu- 
rante del divieto, chiacchierava 
amabilmente al cellulare. 



Computer da taschino 

Ecco MTube, il notebook dalle dimensioni ultracontenute, 
con tanto di display touchscreen 



Misura appena 8,5 x 8,5 x 2 
centimetri, pesa 150 grammi 
ed è il più piccolo PCx86 al mon- 
do. Basato sul processore VIA C7-M 
da 1 GHz, MTube può stivare nel- 
la memoria integrata fino ad 8 GB 
di dati, può collegarsi al Web gra- 
zie al protocollo wireless WiMax, 
accedere a una LAN dalla porta 
Ethernet e comunicare con peri- 
feriche esterne per mezzo delle 
due porte mini USB. Il sistema ope- 
rativo è una distribuzione perso- 
nalizzata di Linux, arricchita da sva- 
riati applicativi Open Source. L'in- 
terazione tra OS e utente è assi- 
curata da un elaborato sistema di 
comando vocale e dal monitor 
touchscreen VGA con diagonale 
da 2,8". I primi esemplari dovreb- 
bero vedere la luce a partire dal 
2009. Vai su Win Web per vede- 
re le prime clip del prodotto. 




■ MTube verrà fornito con una basetta che funziona sia da 
replicatore di porte, sia da caricabatterie. 



Kj MP3 





KKJOtfOQ 




'...pensato per tutti 
gli appassionati 
di musica digitale..." 



3 * Win Magazine, 06/2007 



Tutto per la 
tua musica 

MAGIX MP3 Maker 14 è la soluzione com- 
pleta per la gestione della tua raccolta 
musicale. Trasforma il tuo PC nella centrale 
di controllo per la tua musica digitale. 
Registrazione, raccolta, catalogazione, 
masterizzazione, trasferimento, conversione, 
copia, ricezione di migliaia di webradio, di- 
gitalizzazione dischi in vinile, DJ-Mixing, e 
molto altro. 

NUOVO! 

Sistema di navigazione innovativo e analisi 
del suono per una perfetta panoramica sulla 
tua collezione musicale. 

€ 34,99 

www.magix.it 




the multimedia community 




►► AUDI0&V1DE0 



• La fotocamera Casio Exilim Pro- EX- FI può registrare filmati HD 
a 300 fotogrammi al secondo. Dispone inoltre di un display da 2,8" 
e di uno stabilizzatore di immagine sul sensore. 



Silenzio, siamo 
in onda! 

Con Belkin Podcast Studio creiamo 
i podcast direttamente dalNpod 



Ecco uno strumento dedica- 
to a tutti gli appassionati di 
podcast (i file audio o video 
messi a disposizione su Internet 
per chiunque si abboni ad una 
trasmissione periodica e scari- 
cabili automaticamente) e di 
podcasting. Si chiama Podcast 
Studio ed è in grado di produr- 
re un podcast con qualità pro- 
fessionale, semplicemente re- 
gistrando dal microfono incor- 
porato oppure utilizzando un 
microfono esterno (mini-jack o 
XLR). Basta inserire l'iPod nel- 
l'apposita culla, impostare al 



meglio i livelli della voce attra- 
verso la mini plancia di co- 
mando, e il podcast è pronto 
per essere registrato. I file au- 
dio prodotti dal Podcast Studio 
sono in formato WAV non com- 
presso e vanno convertiti in MP3 
per poter essere utilizzati su i 
normali player. 



BELKIN PODCAST 
STUDIO 

QUANTO COSTA: 100 dollari 
DISPONIBILITÀ: Giugno 2008 
SITO INTERNET: www.belkin.com/it 
CONTATTA: n.d. 



■ Belkin Podcast Studio consente 

di produrre rapidamente podcast 

ed è alimentato da due mini stilo, 

senza compromettere così 

alimentazione 

dell'iPod. 




La fotocamera più' 
veloce del West 

La Casio Pro EX- FI registra video ad alta velocità e dispone 
della modalità scatto continuo 



Che le fotocamere non serva- 
no solo per scattare fotogra- 
fie, ma anche per effettuare ripre- 
se video è cosa risaputa. Quello 
che stupisce è che questi ibridi 
siano in grado di produrre filmati in 
qualità HD che non hanno nulla 
da invidiare alle più blasonate vi- 
deocamere ad alta definizione. È 
il caso della Exilim Pro EX-FI, l'ul- 
tima creatura di Casio, in grado di 



registrare filmati in risoluzione Full 
HD 1.920x1.080 con una velocità 
di ripresa pari a 300 fotogrammi al 
secondo e 512 x 364 pixel oppure 
a 1.200 fotogrammi al secondo e 
336 x 96 pixel. Per quanto riguarda 
invece l'equipaggiamento foto- 
grafico, la Casio Exilim Pro EX-FI 
dispone di un sensore da 6 Me- 
gapixel con zoom 12x e modalità 
di scatto continuo fino a 60 fps. 



La macchina è in grado di archiviare 
le foto anche in formato RAW. Vai 
su Win Web per vedere il vi- 
deoclip promozionale. 



CASIO EXILIM 
PRO EX-FI 

QUANTO COSTA: 999 dollari 
DISPONIBILITÀ: fine Marzo 
SITO INTERNET: www.ical.it 
CONTATTA: 199 799299 



Da analogico a digitale 
in un clic 



Pinnacle Video Transfer 
consente di acquisire 
qualsiasi tipo di video 



~~ entre la tecnologia vi- 
deo galoppa verso l'al- 
ta definizione, una domanda 
sorge spontanea: che ne fac- 
ciamo dei nostri vecchi nastri 
analogici Video 8? Questo que- 
sito non deve essere poi così 
scontato se un gigante del vi- 
deo come Pinnacle ha deciso 
di scendere in campo con Vi- 
deo Transfer, un dispositivo in 



grado di acquisire da 

Video, Video 8 e Hi8 analogi- 
. ....•_ ■ Pinnacle Video Transfer può 

che convertendole diretta- catturare video anche da ^ 
mente nel formato ad alta de- player DVD e console. 
finizione H.264. Ma il vero as- 



so nella manica del nuovo Pin- 
nacle Video Transfer è la pos- 
sibilità di immagazzinare i no- 
stri video convertiti su qua- 
lunque periferica USB, inclu- 
so TiPod nano e la Sony PSP 



PINNACLE VIDEO 
TRANSFER 

QUANTO COSTA: 139,99 euro 
DISPONIBILITÀ: immediata 
SITO INTERNET: 

| www.pinnaclesys.com 
0NTATTA: n.d. 



Alta definizione col turbo 



Il drive esterno Buffalo BRHC-6316U2 legge 
supporti Blu Ray e HD DVD 



nuovi 



Mentre prosegue la guerra 
tra gli standard ad alta de- 
finizione Blu-ray e HD DVD, Buf- 
falo Technologies ha da poco 
lanciato un drive esterno in gra- 
do di utilizzare entrambi i formati. 
Dietro la sigla BRHC-6316U2 si 



nasconde infatti un dispositivo 
molto semplice da utilizzare e 
soprattutto velocissimo. Il drive 
dispone infatti di una porta USB 
2.0 con tecnologia proprietaria 
Turbo USB che gli consente di 
scrivere dischi Blu Ray e leggere 



HD DVD con una velocità del 60% 
maggiore rispetto ai dispositivi 
USB tradizionali. La tecnologia 
Turbo USB utilizza, al posto del 
tradizionale USB, un driver otti- 
mizzato per il controller USB-to- 
SATA studiato dalla Buffalo. 



I Win Magazine Marzo 2008 



ews 



» GIOCHI 



Un'avventura 
in Transilvania 



racula era un uomo religioso, 
ma dopo il suicidio della mo- 
glie si è votato al male ed è diven- 
tato un vampiro. Adesso vuole tro- 
vare un manoscritto che gli per- 
metterebbe di riportare in vita i mor- 
ti, inclusa sua moglie. Il nc&tro com- 
pito sarà quello di fermare Dracula 
liberare le anime delle persone 
he hanno perso la vita per mano 
'sua. Il tutto in un viaggio tra Lon- 
dra e Transilvania, in un'ambien- 
tazione ottocentesca tra ne- 
cropoli egizie, monasteri 
maledetti e cripte sotterra- 
nee usando croci e paletti 

di frassino, i classici stru- 

I 

menti da ammazzavam- 
piri. Ci saranno 40 perso- 
naggi, in tre dimensioni, e 
150 oggetti disponibili 
da usare per raggiun- 
gere il nostro scopo. 



DRACULA: ORIGIN 

TIPOLOGIA: Avventura 
DISPONIBILITÀ: Primavera 2008 
SITO INTERNET: www.dracula- origin.com 



Simon alle prese 
con il caos 



Simon nel mondo reale è un ra- 
gazzo come altri, ma a volte entra 
in un mondo fantastico, dove diviene 
un mago. Durante i 

gio con il fratel- 
lo, sviene 




e viene contattato da Mix, la sua ami- 
ca nel mondo magico. Lo avverte che 
lì scorazza un doppio di Simon, che 
ne sta combinando di tutti i colori. Co- 
sì comincia la nuova avventura della 
saga di Simon the Sorcerer, arrivata al 
quarto episodio. Il maghetto si farà 
strada tra puzzle e dialoghi e dovrà ri- 
mettere ordine nel caos provocato 
dal finto Simon. La saga è carat- 
terizzata da tanto humor nero, 
personaggi parti- 
colari, scenari disegnati " 
con stile e traboccanti di 
magia e mistero. 



riumor nere 

4 



SIMON THE SORCERER 4: 
CHAOSHAPPENS 

TIPOLOGIA: Avventura 
DISPONIBILITÀ: Marzo 2008 
SITO INTERNET: 

www.simon-the-sorcerer.com 



Windows 




Immagini di vita in movimento. 
Intensamente tue. 




Pinnacle studio plus 

version 11 

Acquisisci. Edita. Masterizza. Completamente in alta definizione (HD). 

Sfrutta tutta la potenza delle più recenti tecnologie - HD, Windows Vista™, 

condivisione su WEB e dispositivi mobili - senza rinunciare alla facilità d'uso. 

Trai vantaggio dalla ricca gamma di funzioni avanzate e automatizzate per 

soddisfare tutte le tue esigenze di video editing estremo. 




Ulteriori informazioni su www.pinnaclesys.com/studio 




* Fonte: dati Retail Panel GfK, Italy (IT Software, Gen-Dic 06) 



7 Pinnacle Systems, Inc. Tutti i diritti riservati. Pinnacle Systems, Pinnacle Studio Plus e il logo Pinnacle Pinwheel sono 
marchi registrati di Pinnacle Systems, Ine negli Stati Uniti e/o altri paesi. Tutti gli altri marchi e marchi registrati sono di proprietà 
delle rispettive società. 




Sicurezza: 
proteggersi 
dalle nuove 



idi Utilità Preferiti Opzioni ? 



COME SONO FATTI 
I VIRUS? 

Spesso giungono, nella mia casella di po- 
sta elettronica, strani file allegati alle 
e- mail, che ovviamente guardo con so- 
spetto! Nonostante l'antivirus li reputi 
"buoni" o anche solo "sospetti", per mia 
curiosità desidererei darci una sbircia- 
ta dentro per vedere cosa contengono 
realmente. Ovviamente vorrei evitare 
di correre qualsiasi rischio o diffondere 
il loro contenuto potenzialmente mali- 
gno. Pensate che visionarli con un edi- 
tor esadecimale sia un metodo sicuro? 
Antonio 

In linea di massima sì. Ma ricordati di te- 
nere sempre attivo l'antivirus e aggiorna- 
to con le ultime firme virus. Procedi in que- 
sto modo. Salva in una cartella dell'hard di- 
sk l'allegato che ti interessa, poi aprilo con 
un editor tipo UltraEdit, Hex Workshop, Hex 
Edit o Hacker view (li trovi tutti nella se- 
zione Antivirus&Sicurezza del Win CD/ 
DVD-Rom). Devi quindi individuare la strin- 
ga che permette al virus di nascondersi 
dietro un falso formato di file. È risaputo, in- 
fatti, che questi allegati sono spesso in- 
viati con strani nomi tipo foto.doc.exe. si 



1*..1H- 




m Molti virus si nascondono dentro file 
con finte estensioni tipo DOC o XLS. È quindi 
opportuno attivare la visualizzazione delle 
estensioni per i file comuni per scoprirne 
la vera natura. 



tratta, in realtà, di un file eseguibile ca- 
muffato da documento Word che ingan- 
na solo gli utenti inesperti che nascon- 
dono le estensioni dei file comuni (per vi- 
sualizzarle, da Esplora risorse accediamo 
al menu Strumenti/Opzioni cartella e 
nella scheda Visualizzazione mettiamo 
un segno di spunta su Visualizza car- 
telle e file nascoste e togliamola da Na- 
scondi le estensioni per i tipi di file co- 
nosciuti). Trova ora la stringa che identifi- 
ca l'allegato come file DOC: per farlo, ba- 
sta aprire con l'editor un vero documen- 
to Word e trovare quella corretta. In gene- 
re, sono i primi tre o quattro caratteri ASCII 
che compongono la struttura del docu- 
mento. Torna quindi nel codice esadecima- 
le del virus e cancella tutta la parte che 
precede la stringa corrispondente al falso 
formato, eliminando così ogni parte del 
virus. Quindi salva il file nel suo vero for- 
mato. Puoi ora vedere cosa nasconde real- 
mente: di solito si tratta di semplici foto o 
stupide animazioni, ma il vero piacere è sma- 
nettare per debellare il virus. Quasi come 
un artificiere con una bomba! Ricordiamo 
tuttavia che ormai i virus più comuni e pe- 
ricolosi tendono a non diffondersi come al- 
legati di posta elettronica, ma vengono 
sempre più spesso nascosti all'interno del- 
le pagine Web di cui troviamo il link nelle 
e-mail. 



ARCHIVI RAR 

E PASSWORD D'ACCESSO 

Tempo fa ho archiviato alcuni miei do- 
cumenti all'interno di un file compres- 
so in formato RAR. Ora non riesco più ad 
accedervi in quanto ho dimenticato la 
password con cui lo avevo criptato. Esi- 
ste un modo per recuperare i miei file? 
Amian 

Per chi non lo sapesse, programmi come 
Winrar permettono di proteggere con pas- 



btì 



Estrai in Ver ica :ma Elimina Trova As 




Reinserisci la parola chiave per verifica 



I I Visualizza la parola chiave in chiaro 
I I Crittografa a inazioni sui file 



■ Con Winrar possiamo proteggere gli archivi 
compressi con una password di accesso. 
Ma attenzione a non dimenticarla! Potrebbe 
poi essere molto diffìcile recuperarla, anche 
utilizzando tool specifici. 



sword i contenuti degli archivi compressi per 
metterli al riparo da occhi indiscreti (succede, 
perà, che anche alcuni contenuti "pirata" con- 
divisi su eMule siano protetti in questo 
modo e che gli autori richiedano soldi per 
comunicare la password agli utenti). In par- 
ticolare, il tool di compressione RAR usa 
un algoritmo di codifica relativamente for- 
te per la generazione della password. Sco- 
varla può quindi rivelarsi un'operazione 
più complessa di quanto si possa imma- 
ginare. Esistono comunque dei software che 
possono darci una mano. Tra questi, ri- 
cordiamo RAR Password Cracker, Advan- 
ced RAR Password Recovery e RAR Key (li 
trovi tutti nella sezione Antivirus&Sicurezza 
del Win CD/DVD- Rom). Purtroppo le versioni 
di prova gratuite dei software non sem- 
pre garantiscono ottimi risultati, ma pro- 
var non nuoce. Tutti utilizzano due algoritmi 
per l'individuazione delle possibili pas- 
sword di accesso: quello cosiddetto della 
"forza bruta" (brute force), con cui tentano 
di indovinare la chiave utilizzando delle 
possibili combinazioni casuali, e il Dictio- 
nary che utilizza un apposito dizionario in 
cui sono archiviate migliaia di parole in in- 
glese in genere utilizzate dagli utenti co- 
me password (questo secondo algoritmo 
è dunque meno efficace nel caso in cui hai 
utilizzato termini italiani o nomi di perso- 
na). Tieni conto, poi, che tutti questi programmi 
possono impiegare ore o giorni per trova- 
re la password giusta, quindi ti conviene uti- 
lizzarli solo se il contenuto dell'archivio è dav- 
vero importante per te e non recuperabi- 
le in altro modo. 



IL VIRUS CHE VIENE 
DA LONTANO 

Sempre più frequentemente ricevo nel- 
la mia casella di posta elettronica del- 
le notifìche con oggetto User unknown 
da parte del Mail Delivery Subsy- 
stem, che mi avvisano del fatto che le 
e-mail da me inoltrate non possono es- 
sere recapitate. Ma si tratta sempre di de- 
stinatari, anche di paesi lontani, che non 
ho il piacere di conoscere, per cui non 
posso essere io l'effettivo mittente. Ho 
però notato che nell'intestazione dei 
messaggi compare, tra le altre infor- 
mazioni sulla data e l'orario di invio, an- 
che la sigi a CST (The originai message 
was received atTue, 30 Oct 2007 
16:38:40 +0800 (CST) from...) che, 
guarda caso, è anche l'acronimo del Cir- 
colo Sommozzatori Trieste al quale so- 
no iscritto. Sarà mica lui il responsabi- 
le dei miei problemi? 

Luciano 

Premettiamo che la sigla CST non ha nul- 
la a che fare con gli amici sommozzatori 



IN BREVE 



ILTROIAN? 



OIAI 
INAI 



ELIMINALO COSI 

Aiuto, sono un vostro accanito let- 
tore e solo voi mi potete aiutare: il 
mio antivirus ha individuato il trojan 
Win32.VB.Aqt nel sistema, ma non 
riesce ad eliminarlo. Cosa fare? 

Carmelo 

Sei rimasto vittima di un virus non par- 
ticolarmente pericoloso, ma molto fa- 
stidioso. Solo pochi antivirus, in effetti, 
hanno nel loro database le firme giu- 
ste per riconoscerlo ed eliminarlo. Uno 
di questi è CounterSpyV2 (lo trovi nella 
sezione Antivirus&Sicurezza del Win 
CD/DVD-Rom). Puoi provare, comun- 
que, anche con BitDefender Antivirus 
(lo travi nella sezione Antivirus&Sicurezza 
del Win CD/DVD.Rom). I principali sinto- 
mi del virus sono, comunque, la pre- 
senza della cartella Cestino in tutti gli hard 
disk installati nel computer e del file au- 
torun.infin quello principale in cui è 
installato Windows (tipicamente C). 



Per facilitare la lettura degli indirizzi Internet riportati nel testo, abbiamo utilizzato la notazione T-URL basta riportare nel browser l'indirizzo indicato nella forma 

www.winmagazine.it/link/numero per essere reindirizzati sul sito originale. 




Win Magazine Marzo 2008 



di Trieste, ma è la sigla del Central Stan- 
dardTime, uno standard internazionale 
che indica il fuso orario dal quale vengo- 
no inviate le e-mail di tutto il mondo. La 
colpa di tutto, invece, è di un virus, ma per 
fortuna non sei tu ad esserne rimasto vit- 
tima. In poche parole, le cose stanno così. 
Esistono alcuni worm che infettano i com- 
puter collegati a Internet e poi li obbligano" 
a inviare e-mail a raffica e in maniera del 
tutto casuale verso i destinatari presenti 
nella rubrica del client di posta. Così funziona, 





o i ■ t» 4 


topm. h i iwri iwuimin 


E— 




Mv* 


tttt* * 




^ __ 






^^zzzz 





% Seccanti questi messaggi di spam che si 
fingono d'errore. L'unica soluzione è un buon 
antispam. E attenti al virus che c'è nelle 
e-mail! 



ad esempio, il worm MyDoom-0 (mag- 
giori informazioni le puoi trovare su 
www.winmagazine.it/link/20), che esegue 
lo spoofing degli indirizzi e-mail presi di 
mira. Quello che vedi, cioè, non è il vero 
mittente del messaggio. Questa particola- 
re tecnica è utilizzata per evitare che il de- 
stinatario possa avvisare il mittente del fat- 
to che è probabilmente rimasto vittima di 
un virus. Il testo di queste e-mail può quin- 
di variare a seconda del virus che le ha ge- 
nerate o delle loro varianti. In molti casi ri- 
portano un finto messaggio d'errore in gra- 
do d'ingannare il destinatario e un even- 
tuale filtro antispam attivo nel computer. A 
volte, invece, si tratta di semplici messag- 
gi pubblicitari diffusi in Rete dai pirati infor- 
matici pagati da agenzie pubblicitarie sen- 
za scrupoli. Ma il più delle volte, queste e- 
mail contengono allegati che si spacciano 
come semplici documenti di testo con i 
dettagli dell'errore. In realtà si tratta dell'e- 
seguibile che installa il worm sul compu- 
ter del destinatario così da allargarne ancora 
di più il campo d'azione e diffondere mag- 
giormente l'infezione. La soluzione è quel- 
la di cancellare queste e-mail senza apri- 
re l'allegato. 




Mobile: il mago 
dei cellulari risponde 



PALMARE E AGENDA 
SINCRONIZZATI 

Ho un notebook Acer Aspire 9423 con 
sistema operativo Windows Vista Ho- 
me Premium e vorrei sincronizzare la ru- 
brica del mio telefono HTC P3600 come 
normalmente faccio con il PC di casa 
che invece ha sistema operativo Win- 
dows XP Home Edition. Preciso che su 
entrambi i PC è installato Outlook 2007 
Come posso completare questa ope- 
razione tenendo conto che non è pos- 
sibile installare ActiveSync su Vista? 
Nicola 

Il tuo modello di HTC usa il sistema ope- 
rativo Windows Mobile: trattandosi di un 
software Microsoft, sarebbe assurdo che 
non ci fosse un programma compatibi- 
le con Vista per sincronizzarlo con la ru- 
brica di Outlook. Il punto è che mentre 



con XP puoi continuare ad usare Active 
Sync, sul computer con Vista devi inve- 
ce installare un altro tool di sincronizza- 
zione: Windows Mobile Device Center 
(puoi scaricarlo da www.winmagazine.it 
/link/21). Il programma supporta i siste- 
mi operativi da Windows Mobile 2003 in 
poi e, tra le altre funzioni, permette la sin- 
cronizzazione di file, documenti, contat- 
ti e posta elettronica di Office. 




Per tutti gli utenti Vista, Microsoft 
ha rilasciato Windows Mobile Device Center, 
una versione potenziata del "vecchio" 
ActiveSync, funzionante solo su XR 




Consentono di 

stabilire la posizione 

di persone e veicoli 

su una mappa 

dettagliata 

sfruttando le reti 

GPS/GSM. 




A quanti acquistano una nostra 
unità remota GPS/GSM diamo 
la possibilità di utilizzare 
gratuitamente il nostro servizio di 
localizzazione all'indirizzo: 
www.gpstracer.net Potrete 
così, autonomamente, mediante 
Internet, visualizzare la posizione 
del vostro target su una mappa 
dettagliata 24 ore su 24. 



ELETTRONICA 



Questo e molto 

altro ancora su 

www.futurashop.it 



Via Adige, 11 ■ 21013 CALLARATE (VA) - Tel. 0331/799775 - Fax. 03311792287 - www.futurashop.it 




Il nostro 
esperto 
di Sistema 
risponde... 



LE ICONE DEL DESKTOP 
SI SONO CORROTTE 

Da un po' di tempo i nomi dei collega- 
menti sul desktop non hanno più il 
classico effetto trasparenza, ma pre- 
sentano un'inguardabile cornice vio- 
la. Cosa devo fare per rimettere le co- 
se a posto? 

Massimiliano 

Sono tanti i lettori che ci hanno chiesto co- 
me ripristinare l'effetto trasparenza di Win- 
dows XP applicato ai nomi delle icone 
presenti sul desktop. È opportuno sape- 
re che per migliorare le prestazioni del 
computer, Windows immagazzina tutte 
le icone in una particolare memoria ca- 
che archiviata sull'hard disk. Se tale cache 
si corrompe, subito iniziano i primi problemi. 
Non solo le icone vengono circondate 
da un'inguardabile aurea violacea, ma a 
volte addirittura spariscono dal desktop. 
Il modo più facile per porre rimedio a 
questo malfunzionamento è ricorrere ad 
un software come TweakUl PowerToy di 
Microsoft (scaricabile dal sito www.win 
magazine.it/link/22). È sufficiente instal- 
larlo e utilizzare lo strumento Fix icons 
raggiungibile dalla sua interfaccia princi- 
pale. In alternativa, possiamo anche se- 
guire una semplice procedura manuale. 
Avviamo l'editor del registro di configu- 
razione di Windows scrivendo il coman- 
do regedit nel menu Start/Esegui e con- 




• Se le icone del desktop perdono l'effetto trasparenza, è sufficiente 
ripulire la cache su disco in cui vengono memorizzate da Windows XP. 
Pochi clic del mouse e tutto toma a posto. 



fermando con Invio. Individuiamo quin- 
di la chiave HKEY_LOCAL_MACHINE\ 
SOFTWARE\A1/craso/t\Wndows\Cur/ient 
Version\Explorer. A destra, clicchiamo 
due volte sul valore MaxCachedlcons 
e digitiamo 4096 nel campo DatiValo- 
re. Chiudiamo l'editor e obblighiamo" XP 
a rileggere la cache dal disco. Per farlo, è 
sufficiente cliccare col tasto destro del 
mouse in una zona libera del desktop e 
scegliere la voce Proprietà dal menu 
contestuale che appare. Nella finestra che 
appare, apriamo la scheda Aspetto e 
clicchiamo su Avanzate. Scegliamo Ico- 
na dal menu a tendina Elemento e au- 
mentiamone le dimensioni di un pixel 
(per esempio, da 32 a 33), quindi clic- 
chiamo OK. Poi riportiamo le icone alle di- 
mensioni precedenti. 

UNA... VISTA 
ECCEZIONALE! 

Ho dei problemi di vista e non riesco a 
riconoscere le piccole icone presenti 
sulla barra delle applicazioni di Win- 
dows Vista. È possibile ingrandirle? 
Domenico 

Sì, e la procedura è anche molto sem- 
plice. Le icone per l'avvio dei programmi 
accanto al pulsante Start e le piccole im- 
magini delle applicazioni in esecuzione 
accanto all'orologio devono essere in- 
grandite separata- 
mente. Se sul mo- 
nitor non si vedo- 
no le icone in bas- 
so a sinistra, in- 
nanzi tutto attiva 
la barra di Avvio 
veloce. Clicca col 
tasto destro del 
mouse sulla bar- 
ra delle applica- 
zioni. Nel menu 
che appare sele- 
ziona Barra degli 
strumenti e poi 
Avvio veloce. 



Sblocca ora la barra per potere apporta- 
re le modifiche necessarie. Clicca col ta- 
sto destro del mouse su un punto vuo- 
to e poi su Blocca la barra delle appli- 
cazioni. Nell'elenco che si apre selezio- 
na Visualizza e premi Icone grandi. Per 
ingrandire le icone della system tray, in- 
vece, clicca con il tasto destro del mou- 
se su un punto libero del desktop e nel- 
l'elenco che si apre sulla voce Persona- 
lizza. Nella finestra successiva selezio- 
na la voce Colore e aspetto finestre. 
Nella nuova schermata clicca su Avan- 
zate, poi su Desktop e infine su Barra 
del titolo attiva. Quindi imposta una nuo- 
va dimensione per le icone e conferma con 
OK. 



UN FILE ANONIMO 
CHE NON SI ELIMINA 

Ho un problema con un file senza 
estensione archiviato nell'hard disk: 
non riesco ad eliminarlo. L'errore si è 
creato scaricando un file video trami- 
te un componente aggiuntivo di Fi- 
refox denominato Downloadhelper, 
ma quest'ultimo è poi risultato vuo- 
to, o meglio con dimensione zero. Ho 
cercato di eliminarlo, anche tramite il 
prompt dei comandi e la modalità prov- 
visoria, ma senza alcun risultato. Co- 
sa mi suggerite? 

Luigi 



IN BREVE 



~~ n 



D :j are i :.; : :M : jgr; : :. : a si : :. : 

dij;;:u)Tie r rti o rìeìk mvff-is ìntemfct <1s -npiire, 



S 



Apri: [chkdsk/f/v 



■ A volte non è possibile eliminare i file non 
perché collegati ad un processo ancora in 
esecuzione, ma perché particolarmente 
corrotti. Uno scandisk può rimettere le cose in 
ordine nel file system. 

Prova con Unlocker (lo trovi nella sezione 
Sistema del Win CD/DVD-Rom): installa- 
lo, clicca con il tasto destro del mouse sul 
file, scegli la voce Unlocker dal menu 
contestuale che appare e poi clicca su 
Sblocca tutto nell'interfaccia principale 
del software. Quindi riprova ad eliminar- 
lo. Così risolvi il problema dovuto al fatto 
che il file non è eliminabile perché oc- 
cupato da alcuni processi in esecuzione 
nel sistema. Ma non è da escludere nean- 
che l'eventualità che il file non sia elimi- 
nabile perché così corrotto da impedire 
al sistema operativo di riconoscerne la 
vera natura. Se così è, la causa del pro- 
blema potrebbe essere riconducibile ad 



LO SCREENSAVER 
METTE DISORDINE 

Ho installato un tema per il desktop 
che ho trovato sul DVD allegato alla 
rivista, ma mi sono accorto che ral- 
lentava le prestazioni del PC. Ho quin- 
di deciso di disinstallarlo, ma ora gli 
oggetti che venivano cambiati dal 
tema (Cestino, Risorse del compu- 
ter ecc.) non hanno più un'icona. Che 
fare? 

Roberto 

Vai in Pannello di controllo/ Schermo, 

apri la scheda Desktop e clicca su 
Personalizza desktop. Quindi su Ri- 
pristina. Se non basta, nella stessa 
schermata seleziona ogni singolo og- 
getto, premi Cambia icona e scegli 
manualmente quella che preferisci 
nell'elenco che appare. 

STRANI ERRORI 
AL RIAVVIO 

Ogni volta che accendo il computer ap- 
pare a video il messaggio Errore 
durante il caricamento di C:\ 
Windows\System32\Nvcpl.dll, 
routine di inizializzazione della li- 
breria di collegamento dinami- 
co (DLL) non riuscito. Cliccando 
su OK la scritta scompare e il PC 
continua a funzionare regolarmen- 
te. Di cosa si tratta? 

Pietro 

La libreria Nvcpl.dll serve per far fun- 
zionare correttamente i driver della 
scheda video. Prova a reinstallarli, sca- 
ricandone l'ultima versione adatta al tuo 
modello dal sito www.winmagazine. 
it/link/Z 



un errore nel file system con cui è stato 
formattato l'hard disk. Prova quindi ad 
eseguire un controllo dell'unità utilizzan- 
do lo strumento ScanDisk di Windows. 
Scrivi il comando chkdsk Iflv nel menu 
Start/Esegui e rispondi di Sì alla richie- 
sta di riavviare il sistema. Partirà automa- 
ticamente la scansione del disco. Aspet- 
ta il completamento dell'operazione e 
riavvia normalmente il computer. Dovre- 
sti ora riuscire a cancellare il file senza 
problemi. 




Win Magazine Marzo 2008 



Mailbox 




^ Il Webmaster 
/ risponde... 



EMULE NON SI 

Da un po' di tempo non riesco più ad 
utilizzare eMule. Se eseguo il test del- 
le porte TCP e UDP (4662 e 4672) mi 
compare la scritta: TCP connection 
failed because eMule rejected the 
connection. It is possible that your 
IPFilter includes the IP ofthis server, 
making a connection test impossi- 
ble. Cosa significa questo messaggio? 
Sbaglio forse qualcosa nella configu- 
razione del software oppure ho pro- 
blemi di comunicazione con il mio pro- 
vider (Tele2)? 

Sebastiano 

Premettiamo subito che Tele2 è uno di 
quei provider che ha dichiarato di filtrare 
il traffico Peer to Peer per migliorare la 
qualità del servizio di connessione a In- 
ternet offerto ai propri utenti. Secondo l'o- 
peratore, è più conveniente scontentare 
quei pochi internauti che usano softwa- 




Come tutti i software che accedono 
a Internet, anche eMule utilizza delle porte 
di comunicazione per lo scambio dati. Se non 
ben configurato, però, il filtro IP integrato nel 
programma potrebbe bloccarle e impedirne 
il corretto funzionamento. 



re di file sharing pur di soddisfare tutti gli 
altri, che sono, a suo dire, la maggior par- 
te. L'errore che riscontri nell'utilizzo di eMu- 
le, quindi, non è causato da una cattiva 
configurazione del router (altrimenti avre- 
sti ID basso, ma riusciresti comunque a 
connetterti ai server). Non si tratta nean- 
che del solito blocco di traffico causato 
dal firewall. Nel tuo caso, il messaggio di 



errore lascia intendere un'altra causa al 
problema, diversa da eventuali filtri applicati 
dal provider sul traffico P2P: l'IPFilter di 
eMule (che serve a impedire l'accesso a 
server spia, considerati pericolosi) sta 
bloccando l'indirizzo del server a cui vuoi 
connetterti. Vai in Opzioni/Sicurezza e to- 
gli la spunta da Filtra anche i server. Se 
adesso funziona, significa che devi con- 
figurare meglio il filtro. Rimetti il segno di 
spunta all'opzione. Quindi in Opzio- 
ni/Server clicca su Scarica automati- 
camente la Lista Server all'avvio, clicca 
sul pulsante Lista e digita l'indirizzo 
http://www.gruk.org/listphp, avendo 
l'accortezza di riportarlo così com'è. Chiu- 
di la schermata per applicare le modifiche. 
Nella lista dei server, nella sezione Ge- 
nerale, clicca con il tasto destro del mou- 
se e scegli Elimina tutti i server dal me- 
nu contestuale. Riavviando eMule, do- 
vresti avere una nuova lista di server. In Op- 
zioni/Sicurezza scrivi http'J/dialspace. 
dial.pipex.com/townlpipexdsllslashu56 
Ibluetackllevel2.txt e poi clicca su Carica. 
I server presenti nella lista non verranno 
più filtrati da eMule. 

DA YOUTUBE ALL'HARD 
DISK IN UN CLIC 

So che esistono programmi che servo- 
no per scaricare i video da YouTube. 
Quali sono i più funzionali? È vero poi 
che esistono degli add-on che creano 
dei pulsanti nella toolbar del browser (Fi- 
refox o Internet Explorer) per salvare 
sull'hard disk i video? 

Valter 

I programmi che permettono di scarica- 
re sull'hard disk un filmato trasmesso in 
streaming sul Web, di solito presentano 
una semplice interfaccia grafica con un 
campo di testo in cui inserire il link del 
video. Il problema però è che non sem- 
pre è comodo scoprire questo collega- 
mento. Per fortuna sono stati sviluppati 
plug-in per il browser che semplificano 
notevolmente la vita. In sostanza, quan- 



do arrivi su una pagina con un video, il 
plug-in se ne accorge: è sufficiente quin- 
di cliccare sulla relativa icona che com- 
pare di solito nella barra di stato del brow- 
ser per avviare il download del file. 
Se usi Firefox, puoi ad esempio usare 
Videodownloader o Vìdeo DownloadHelper 
(li trovi entrambi nella sezione Internet 
del Win CD/DVD-Rom). 
Per Internet Explorer, invece, c'è PimpFi- 
sh, disponibile sia in versione gratuita (la 
trovi nella sezione Internet del Win 




Video DowloadHelper e PimpFish sono utili 
plug- in per Firefox e Internet Explorer che 
permettono di scaricare sull'hard disk i video 
trasmessi in streaming sul Web. 



CD/DVD-Rom), sia a pagamento (scari- 
cabile da www. winmagazine.it/link/23). 
Tutti questi plug-in funzionano non so- 
lo su YouTube, ma anche su altri siti per 
la condivisione di video. 
Tieni presente, però, che non sempre 
questi siti gradiscono l'utilizzo di questi 
software e spesso impediscono di com- 
pletare il download. Ma per superare 
queste limitazioni, a volte è sufficiente 
aggiornare il plug-in all'ultima versione 
disponibile. 

UN LINK 

DA SEGNALARE 

AGLI AMICI 

Quando navigo su Internet, trovo spes- 
so pagine che desidero segnalare agli 
amici. È scomodo avviare sempre il pro- 
gramma di posta elettronica per cerca- 
re il loro indirizzo e-mail. Esiste un mo- 
do più semplice? 

Marta 



Certo. In Internet Explorer 7 è possibile 
salvare come segnalibri non solo le pa- 
gine Internet, ma anche gli indirizzi 
e-mail. In questo modo possiamo scri- 
vere velocemente un messaggio al rela- 
tivo destinatario. Avviamo Internet Explo- 
rer, clicchiamo sul pulsante Aggiungi a 
Preferiti nella barra degli strumenti e poi 
su Aggiungi a Preferiti nell'elenco che 
appare per creare un segnalibro di una 
pagina Web qualsiasi. Nella finestra suc- 
cessiva sostituiamo il testo evidenziato 
in blu, con il nome del destinatario del- 
l'e-mail. Proseguiamo cliccando su Ag- 
giungi. Clicchiamo quindi su Centro Pre- 
feriti sempre nella barra degli strumenti 
e, nell'elenco che appare, selezioniamo col 
tasto destro del mouse il "segnalibro" crea- 
to in precedenza e nel menu contestua- 
le clicchiamo su Proprietà. Sostituiamo 
l'indirizzo della pagina Web con il co- 
mando mailto:. A questo punto, per se- 
gnalare un sito interessante via e-mail, 
premiamo F6 e poi i tasti Ctrl+C Clic- 
chiamo quindi sul pulsante Centro 
Preferiti e poi sul nostro segnalibro: verrà 
mostrata automaticamente la finestra di 
composizione di un nuovo messaggio 
di Outlook. Riportiamo nel testo l'indiriz- 
zo del sito e premiamo Invia. 



IN BREVE 



LE E-MAIL 

NON SI STAMPANO 

Non riesco a stampare gli allegati 
dei messaggi di posta elettronica. 
Quando ci provo, viene fuori il mes- 
saggio Errore durante l'esecu- 
zione. Eseguire il debug?. Come 
devo comportarmi? 

Andrea 

Ti basta registrare una libreria DLL di 

I Outlook. Dal menu Start/Esegui scri- 
vi regsvrìl ole32.dll e poi premi In- 
I vio. Così facendo, dovresti riuscire a 
stampare senza problemi. 



30 



su tutte le offerte 
dTscorjfo ADSL 



tiscali. 



Per usufruire subito di questa eccezionale promozione, è sufficiente collegarsi al sito Web 
http://promozioni.tiscali.it/edmaster e attivare subito la tua connessione ADSL. 
L'offerta è valida fino al 10/03/2008. 




Win Magazine Marzo 2008 




Il nostro 
1 tecnico 
I hardware 
f risponde.. 



INSTALLARE XP 
SUI DISCHI SATA 

Ho comprato un computer con Vista. 
Per problemi d'incompatibilità con una 
stampante multifunzione della HP e 
programmi vari, ho però deciso d'in- 
stallare XP in dual boot su una parti- 
zione del disco. Ma non riesco a com- 
pletare l'operazione: ho riscontrato al- 
cuni problemi con i driver SATA che non 
riesco a trovare. 

Enzo 

Purtroppo non sappiamo esattamente a 
quale errore ti riferisci. In teoria, nulla vie- 
ta d'installare Windows XP in dual boot 
su un hard disk SeriaIAÌA. Forse il problema 
è che i driver che hai già vanno bene 
per Vista e non per XP Collegati al sito 
del produttore della scheda madre e 
scarica quelli giusti per il sistema operativo. 
Li puoi poi indicare in fase d'installazio- 
ne del sistema operativo. Per esempio, 




Per installare Windows XP su un disco 
SerialATA è necessario aggiornare i driver della 
scheda madre. Controlliamo sempre sul sito 
del produttore se è stata rilasciata una 
versione aggiornata. 



per schede madri GeForce dovresti col- 
legarti a www.winmagazine.it/link/7 clic- 
care su Download drivers e poi sce- 
gliere Platform/nForce Drivers nella se- 
zione Start Here. Nella finestra succes- 




Il nostro 
esperto di 
Masterizzazione 
risponde... 



UN'IMMAGINE, 
TANTE COPIE 

Masterizzo spesso collezioni di foto per 
il nostro gruppo di bowling. Ma gli ami- 
ci mi chiedono sempre altre copie de- 
gli stessi CD. Devo ricreare ogni volta la 
selezione delle immagini o esiste un 
metodo più pratico di duplicazione? 
Simone 

No. Con un programma di masterizza- 
zione come Nero puoi archiviare sul disco 
rigido le foto come file immagine, cioè 
creando una copia uguale in tutto e per 
tutto del supporto originale. Quando ne- 



cessario, quindi, potrai così masterizzare 
di nuovo velocemente il CD con tutta la 
raccolta delle foto. Ecco la procedura da se- 
guire. Avvia Nero Express cliccando su 
Start/Programmi/ Nero/ Dati/ Nero Ex- 
press. Per creare un disco con le foto, clic- 
ca quindi sull'icona Dati/CD Dati nella 
schermata che appare. Dopo avere fatto 
clic sul pulsante Aggiungi, seleziona le 
foto da inserire nella raccolta: tenendo 
premuto il tasto Ctrl clicca su ogni foto 
desiderata. Prosegui facendo clic su Ag- 
giungi e poi su Chiudi. Clic quindi sul 
pulsante Avanti e seleziona l'unità cor- 
rispondente al tuo masterizzatore dal me- 



siva devi indicare il modello esatto del- 
la tua scheda grafica GeForce; più a de- 
stra, la versione del tuo sistema opera- 
tivo. Quindi clicca su Go, scarica i driver 
e installali. Nel pacchetto sono com- 
presi anche quelli per dischi SATA. Non 
è bene, comunque, a nostro avviso, re- 
stare ancorati al passato (leggi Windows 
XP) ed essere costretti alla scomodità 
del dual boot solo perché alcune peri- 
feriche o programmi non funzionano 
su Vista. Delle prime, se non sono prei- 
storiche, potresti trovare i driver specifi- 
ci per Vista, sui siti dei produttori. Non 
ci sono invece programmi importanti 
privi di versioni per Vista. Quelli che fun- 
zionano solo su XP, invece, sono pro- 
babilmente sostituibili con altri analo- 
ghi e più aggiornati. 



E SCOMPARSO 
L'INGRESSO VIDEO 

Ogni tanto mi capita che, per un certo 
periodo di giorni, quando accendo il 
computer compaia sul monitor la scrit- 
ta Nessun ingresso video. Dopo vari riav- 
vii, però, il PC funziona normalmente. 
Per diverso tempo, poi, questo strano 
comportamento non si verifica più, sal- 
vo ripresentarsi puntuale come un oro- 
logio svizzero quando penso che or- 
mai tutto si sia risolto. Ho provato a 
cambiare il cavo di collegamento del 



monitor alla scheda video, ma senza ot- 
tenere i risultati sperati. Ho anche por- 
tato il computer presso un centro assi- 
stenza, ma tutto ha funzionato senza 
problemi e i tecnici non sono stati in 
grado di darmi una soluzione. Voi co- 
sa ne pensate? 

Francesco 

Tecnici pigri, che aspettano si ripresenti 
il problema invece di investigare alla ri- 
cerca delle possibili cause. Comunque, la 
colpa di questo strano malfunziona- 
mento è da addebitare proprio al cavo che 
collega il monitor alla scheda video (an- 
che se integrata nella scheda madre). 
La frase Nessun ingresso video traduce, 
infatti, un po' maldestramente, l'affer- 
mazione inglese No video input. Non 
arriva, cioè, alcun segnale video al mo- 
nitor. Un'eventualità che si presenta, ad 
esempio, quando il connettore del cavo 
presenta dei pin piegati. Il fatto che tu 
lo abbia sostituito, però, ci fa escludere 
questa possibilità II problema, quindi, 
potrebbe essere proprio nella presa (quel- 
la sul monitor o quella sulla scheda gra- 
fica) che provoca un falso contatto man- 
dando in tilt il sistema. Potrebbe co- 
munque anche essere segno di un pro- 
cessore grafico che sta morendo. E que- 
sto, purtroppo, è uno di quei problemi 
che ti costringono a cambiare parte del 
tuo hardware. 



nu a tendina Masterizzatore corrente. 
Per creare l'immagine del disco, però, de- 
vi avere l'accortezza di scegliere l'unità 
virtuale indicata dalla voce Image Re- 
corder. Fatto questo, clicca su Scrivi. Nel- 
la finestra successiva, digita un nome per 
il file immagine. Per salvarlo sul desktop, 
clicca su Desktop, ad esempio, e poi su 



Impostazioni Finali di Scrittura 

.- ;-: : s - ■ ;::: =f ì «,< tire -:r : . : ;;so : ■ •■ H azione 



Salva. Quando viene visualizzato il mes- 
saggio Scrittura eseguita correttamente, 

clicca su OK e poi su Avanti. Ora devi 
annullare la selezione del masterizzato- 
re virtuale affinché alla prossima maste- 
rizzazione non venga creata di nuovo 
un'immagine, seguendo la procedura in- 
versa rispetto a quella vista prima. 



0t 



Masterizzatore corrente: 

Nome disco: 
Titolo (CD IEXT): 
Artista (CD TEXT): 
Lingua: 



s4 Image Recorder [CD-R/RW] 


V | 




1 Ut E:TS5TcorpCD/DVDW5H-S162L [CD-R/RW] 




1 




1 







^_3 

|~1 Verifica da la scrittura 



m 



■ Se dobbiamo realizzare più copie dello stesso CD/DVD, è utile creare un'immagine del supporto 
da scrivere su disco all'occorrenza. Per farlo, possiamo usare Nero Express. 




Win Magazine Marzo 2008 




Office: 
il problema 
la nostra 
soluzione 



CANCELLARE TUTTE 
LE FORMATTAZIONI 

Per motivi di studio sto realizzando una 
tesina, sfruttando molte informazioni 
trovate sul Web. Mi capita di attingere 
da intere pagine, copiandone il conte- 
nuto direttamente in un file Word, per 
modificarne successivamente il testo 
eliminando alcune parti e riscrivendo- 
ne altre. Quasi ogni volta che copio del 
testo da pagine Web o da file PDF esi- 
stenti, nel momento in cui incollo le ri- 
ghe selezionate sul file di Word, viene 
modificata la formattazione del testo: cam- 
biano il carattere, la spaziatura, i bordi 
della pagina e molto altro ancora. Mi 
capita che il tipo e il formato del testo si 
modifichi senza il mio intervento an- 
che cancellando righe del documento. 
Capite che un inconveniente di questo 
tipo "ruba" delle ore di lavoro alla ste- 
sura della tesina, dato che ogni volta 
sono costretta ad impostare da capo le 
opzioni di formattazione. Ce un siste- 
ma per evitare questo inconveniente? 

Licia 

Quando si copiano parti di testo da 
documenti o da pagine Internet, nel 
momento in cui si esegue il comando 
Incolla viene importata anche la for- 
mattazione. Tale operazione può, quin- 
di, portare a delle modifiche imprevi- 



1^^ « 






■-■ 




• Per eliminare ogni tipo di formattazione dal testo prima di 
inserirlo in un documento DOC, basta incollarlo prima in Blocco note. 



ste al formato del documento in cui il 
testo viene incollato. Lo stesso incon- 
veniente si ha quando si cancella una 
parte del testo o una riga vuota, otte- 
nendo una modifica delle opzioni di 
formattazione della parte del docu- 
mento già esistente. È comunque pos- 
sibile eliminare ogni formattazione dal 
testo copiato, evitando modifiche in- 
volontarie al documento: apri il Bloc- 
co note di Windows e riducilo ad ico- 
na. Copia la parte di testo desiderata, 
da qualsiasi fonte e incollala nel sem- 
plice editor di testo: dato che questa 
applicazione non supporta formatta- 
zione e caratteri di alcun tipo, il testo sarà 
trasformato nel tipo standard. Copia 
nuovamente il testo dal Blocco note e 
incollalo in Word, certa che sarà mo- 
dificato nel formato corrente della pa- 
gina (carattere e layout), senza ulte- 
riori interventi da parte tua. 



MENU PERSONALIZZATI 
IN EXCEL 

Lavoro con Excel ogni giorno, utiliz- 
zando esclusivamente un dato nume- 
ro di comandi. I pulsanti per accedere a 
questi, però, si trovano in diversi menu 
e ciò mi costringe ad effettuare molti 
clic del mouse per eseguire ogni sin- 
gola operazione. Sto cercando quindi 
un modo per rag- 
gruppare i pulsanti che 
utilizzo maggiormen- 
te. So che si possono 
posizionare dei pul- 
santi sulle barre degli 
strumenti, ma essen- 
do più di trenta occu- 
perebbero molto spa- 
zio: per tale motivo 
penso che la soluzio- 
ne migliore sia di rag- 
grupparli, se possibi- 
le, in menu apposito. 
Si può fare? 

Giada 




■ In Excel! è possibile personalizzare i menu, creandone di nuovi 
e contenenti i comandi che si utilizzano frequentemente. 



Oltre ad una serie innumerevole di fun- 
zioni, Excel offre molte possibilità di 
personalizzazione: la creazione di nuo- 
vi menu è una di queste. Accedi al me- 
nu VisualizzaXBarre degli strumenth 
Personalizza. Si apre la maschera per 
la modifica dei menu e delle barre de- 
gli strumenti. Nella sezione Comandi 
vai all'ultima voce della casella di sini- 
stra chiamata Categorie, seleziona Nuo- 
vo menu in modo che sia visualizzata 
la stessa voce nella casella di destra. 
Trascina questa voce sulla barra dei 
menu, nel punto dove desideri: quan- 
do vicino alla voce Nuovo menu è vi- 
sualizzato un segno + puoi rilasciare 
il tasto del mouse in modo che il me- 
nu personalizzato sia creato. Per mo- 
dificare il nome del menu, clicca col 
tasto destro del mouse su di esso (sem- 
pre lasciando aperta la maschera Per- 
sonalizza) e immetti il nome desiderato 
alla voce Nome (cliccando su Elimina 
il menu personalizzato viene cancellato). 
A questo punto torna alla maschera 
Personalizza: nella finestra Comandi 
seleziona uno per volta i comandi che 
usi spesso, trascinando l'icona del pul- 
sante desiderato nel nuovo menu ap- 
pena creato. Se vuoi, puoi inserire an- 
che qualche pulsante tra i menu, im- 
mediatamente visibile: vai sulla barra 
di Excel in alto e cliccaci sopra col tasto 
destro del mouse, scegliendo la voce 
Inizia un gruppo; apparirà una piccola 
barretta di fianco al nome del menu 
che indica la posizione in cui trascina- 
re i comandi perché siano visibili nel- 
la barra e azionabili con un singolo clic. 



bero, in alcuni casi, 
contenere del testo. 
Sotto le colonne in 
cui si trovano i dati 
da sommare, alcune 
decine in totale, ho 
immesso la formula 
che effettua la som- 
ma, scrivendo sem- 
plicemente =A7+A2+ 
...+An. La formula 
immessa mi fa ap- 
parire Terrore VA- 
LORE se nella co- 
lonna sono presen- 
ti caselle di testo, 
mentre fornisce il valore numerico cor- 
retto se i dati sono soltanto numeri. 
È possibile impostare una condizione 
per la quale una cella viene saltata se 
contiene testo, o comunque perché non 
compaia Terrore indicato? 

Massimo 

Il problema dipende dal tipo di som- 
ma implementato: se si digita la formula 
=A1+A2+...An (dove "n" è il nume- 
ro dell'ultima riga), usando il segno + 
per sommare i vari elementi, qualora 
siano presenti caselle contenenti te- 
sto, Excel fornisce effettivamente l'er- 
rore VALORE che riporti nella tua e- 



menti Dati 


. A _ I ^ & * -J> . ■ -J - 


R lS r. nd,cor,rnod 


s i m m m -j | -■? 


SOMMA T X s/ f* =SOMMA(B4:B7) 




A B C D 


E 


1 


1 
2 
3 
4 


Bilancio Familiare 




















Entrate 






Uscite 




20/09/2007 


"" ' 150* 




380 




5 


21/09/2007 


15J 




25 




6 


y>,w;m • 


245 1 









7 


23/09/2007 


J ,500,35 i 









8 




lApES) 








9 




numli[num2 


;,..)! 






10 












11 










12 


Tetto mass 


mo mensile di spesa 1.0UU,UU 


13 






14 











TIRARE 

LE SOMME CON EXCEL 

Ho necessità di sommare delle celle 
che contengono numeri, ma potreb- 



■ Stiamo attenti quando usiamo le formule 
in Excel: possono cambiare significato anche 
in base ai caratteri utilizzati o al tipo 
di immissione scelta e fornire così risultati 
inaspettati! 



mail. La somma, invece, deve essere 
eseguita usando la formula =SOM- 
MA (A1fin), attivabile anche cliccan- 
do sul pulsante I: in questo modo Ex- 
cel somma soltanto le caselle conte- 
nenti numeri, escludendo automati- 
camente le altre. Usando la funzione 
SOMMA, inoltre, avrai il vantaggio di do- 
ver specificare solo l'intervallo da som- 
mare, A 1fin, senza digitare tutte le ri- 
ghe e i relativi segni +. 




Win Magazine Marzo 2008 




Linux: 
il Pinguino 
amico... 



INI- FI SU UNUM <DN 
I DRIVER WINDOWS 

Sono un appassionato di computer e ho 
installato Linux sul mio hard disk. De- 
vo ammettere che riesce a tener testa 
a Windows per varie caratteristiche, 
ma mi ha deluso la scarsità di driver, in 
particolare quelli riguardanti le con- 
nessioni wireless. Purtroppo non rie- 
sco a collegarmi al router di casa, for- 
se perché è un modem Alice ADSL con 
protezione WPA. Ho una scheda Wire- 
less LAN PCI 802.11 b/g WN5301A del- 
la Liteon, ho provato il software 
NDISwrapper e altri tool di gestione 
per le connessioni wireless, ma sen- 
za successo. Non so più cosa fare per 
risolvere il problema. Voi cosa mi sug- 
gerite? 

Andrea 

Caro Andrea, la tua scheda Wi-Fi richie- 
de proprio l'utilizzo del programma 
NDISwrapper (www.winmagazine.it/link/24) 
per funzionare senza problemi: questo 
software è necessario in tutti quei casi 
in cui i produttori di periferiche hardwa- 
re non rilasciano driver specifici per Linux 
o non rendono pubbliche le specifiche 
dei loro dispositivi. Ecco, quindi, come 
configurarlo al meglio. Innanzitutto, devi 
fare in modo che i file del driver Windows 
per la tua scheda di rete siano accessibili 
dalla partizione Linux: in genere, li trovi 
sul CD-Rom d'installazione del disposi- 
tivo e saranno sicuramente archiviati nel- 
la partizione Windows. Quindi riavvia il 
sistema operativo Microsoft e cerca nel- 




■ L'interfaccia di NDISwrapper non sarà bellissima, ma permette 
di usare i driver Windows per le schede Wi- Fi anche su Linux. 



l'hard disk i file per la tua scheda WN5301A 
(hanno estensione .inf, .sys e .bin, quin- 
di non sarà difficile individuarli). Una vol- 
ta che li hai identificati, il modo più sem- 
plice per farli "vedere" a Linux è quello di 
copiarli su di una normale chiavetta USB. 
Fatto questo, chiudi Windows e riavvia 
Linux: accedi al desktop del Pinguino con 
il tuo utente, inserisci la chiavetta e copia 
in una qualsiasi cartella della tua directory 
home (ad esempio, winjdriver) i file del 
driver per la scheda Wi-Fi. Ora apri la Kon- 
sole da K/Sistema/Konsole e acquisisci 
i privilegi di root: non ci dici quale distri- 
buzioni utilizzi, ma solitamente per fere que- 
sto bisogna dare il comando su - oppu- 
re sudo -s (nel caso di Ubuntu) seguito da 
Invio. Quindi digita la password di am- 
ministratore quando richiesto e premi 
nuovamente Invio. Fatto questo, sempre 
dalla Konsole entra nella directory in cui 
hai copiato i driver Windows con ed 
winjdriver e dai il comando ndiswrap- 
per -/' seguito dal nome del file con l'e- 
stensione .inf. ad esempio, se il file del dri- 
ver si chiama wn530 1 a.inf il comando 
da digitare sarà ndiswrapper -/' 
wn5301 a.inf. Il comando che hai ap- 
pena inserito copierà il driver in una director/ 
di sistema e genererà dei file di configu- 
razione per la tua scheda. Per sincerarti che 
l'installazione dei driver abbia avuto buon 
esito, esegui da Konsole ndiswrapper - 
I: dovresti avere come risposta delle ri- 
ghe con scritto driver installed e device 
present Per finire, termina la configura- 
zione di ndiswrapper dando il comando 
ndiswrapper -m, poi ndiswrapper -ma 
e infine ndisw- 
rapper -mi (do- 
po ciascuno di 
questi comandi 
devi premere 
Invio, chiara- 
mente). A questo 
punto, il gestore 
di reti usato dal- 
la tua distribu- 
zione (Network 
Manager, nel ca- 



so di Ubuntu) dovrebbe vedere la tua 
scheda Wi-Fi; se così non fosse, puoi 
"forzare" il riavvio del gestore: per riav- 
viare NetworkManager, ad esempio, nel- 
la console di root digita letcldbus- 
lleventdl 25 NetworkManager re- 
start e premi Invio. Oppure, più sempli- 
cemente, puoi riavviare il computer. Be- 
ne, è tutto! Le tue fatiche saranno ripa- 
gate da una scheda Wi-Fi perfettamen- 
te funzionante anche su Linux! 



SCORCIATOIE WEB 
PERKONQUEROR 

Salve, sono utente Linux da qualche 
mese. Trovo l'ambiente desktop KDE 
molto comodo e bello da vedere, ma c'è 
una caratteristica di Mozilla Firefoxche 
non riesco a "replicare" nel browser 
predefinito di KDE, Konqueror. Si trat- 
ta delle scorciatoie per effettuare ve- 
locemente ricerche sul Web: ad esem- 
pio, in Firefox scrivo w linux nella bar- 
ra degli indirizzi e mi si apre la pagina 
dedicata a Linux su Wikipedia. Potete 
aiutarmi? 

Michele 

Caro Michele, anche in Konqueror puoi 
utilizzare le scorciatoie che velocizzano 
la navigazione su Internet, ma queste 
funzionano in modo leggermente di- 
verso rispetto a Firefox: nel browser di 
KDE, infetti, le scorciatoie si inseriscono se- 



guendo la sintassi parolachiave:ricerca. 
Quindi, per cercare la parola Linux in Wiki- 
pedia dovresti scrivere wp'.linux nella 
barra degli indirizzi del browser. La parola 
chiave per ricercare all'interno di Wikipe- 
dia è infatti wp. Puoi scoprire le parole 
chiave attive in Konqueror accedendo al 
menu Impostazioni/Configura Kon- 
queror. Nella finestra che appare entra nel- 
la sezione Scorciatoie del Web e assi- 
curati che l'opzione Abilita le scorcia- 
toieWeb sia attiva. Nella parte centrale 
della schermata troverai l'elenco di tutte 
le parole chiave in funzione: sono quel- 
le segnate con la spunta, come Google 
oppure Open Directory. Per rendere at- 
tive altre parole chiave ti basterà clicca- 
re nella casella di controllo posta alla si- 
nistra del loro nome, così da far compa- 
rire la spunta di attivazione. Per finire, 
premi il pulsante OK in basso. Le scor- 
ciatoie saranno immediatamente attive 
e potrai provarle a tuoi piacere nella bar- 
ra desili indirizzi. 




■ La gestione delle scorciatoie in Konqueror. 
Una funzionalità davvero potente. 



CE POSTA... MA PER CHI? 

Per ottenere una risposta precisa in tempi brevi invia 
le tue richieste di assistenza in modo mirato. 



1) ASSISTENZA TECNICA 

Problemi con il computer e Internet? Difficoltà a mettere in pratica un articolo? 
Vuoi qualche chiarimento su come funziona questo o quel software presente 
sul CD/DVD-Rom? 

Scrivi a winmag@edmaster.it 

2) ABBONAMENTI 

Vuoi sapere come ci si abbona a Win Magazine? Sei già abbonato ma 
non hai ancora ricevuto qualcuna delle copie che ti spettano? 
Scrivi a abbonamenti@edmaster.it 

3) CD/DVD- ROM 

I supporti allegati alle versioni Base, Plus, DVD e Gold non funzionano 
e vuoi sapere quali sono le modalità per richiedere la sostituzione? 

Scrivi a servizioclienti@ ed master.it 

4) LE TUE IDEE 

Hai suggerimenti per un articolo che ti piacerebbe vedere pubblicato 
sulla rivista? Vorresti collaborare con la redazione per offrire il tuo contributo 
a Win Magazine? 
Scrivi a winmagidee@edmaster.it 




Win Magazine Marzo 2008 



Una risposta a tutto 



Sistema 



Scollegati, ma con stile! 

V II mio PC rileva una pendrive non più collegata. Che faccio? 

• Mi confondo sempre tra le periferiche da disconnettere. 
Esiste un modo per andare a colpo sicuro? 



SERVE A CHI... 

... ha un computer con molte 
periferiche USB collegate 

... vuole scollegare i dispositivi USB 
in maniera veloce, senza dubbi 



Diciamo la verità! Più porte USB ci sono in un com- 
puter e più è la voglia di sfruttarle tutte. Chiavette 
di memoria, dischi fissi esterni, fotocamere e videoca- 
mere digitali, mouse, cuffie con microfono, lettori MP3, 
scaldatazze, lampade, ventilatori USB... gli esempi non 
mancano! Il problema è che, con tutti questi disposi- 
tivi rischiamo di fare confusione. Così, al posto di scol- 
legare il lettore MP3, capita di disconnettere un disco fis- 
so che era al 50% di un lunghissimo backup. Per ren- 
dere più agevole l'operazione, facciamo la conoscen- 
za di USB Disk Ejector (http://quick.mixnmojo.com). Si 
tratta di un piccolo ma geniale programma il cui sco- 
po è quello di elencare le periferiche USB collegate al 
sistema e di permetterne la disconnessione da Win- 
dows, in modo facile e sicuro. Il che ci porta a un'altra 
considerazione, ancora più importante: l'hotplug. Si 
tratta di una tecnologia, presente da anni in quasi tut- 



ti i sistemi operativi, che permette di collegare (e scol- 
legare) le periferiche al computer mentre questo è in fun- 
zione, senza doverlo spegnere o, nella maggior parte 
dei casi, riavviare. 

Un'operazione semplice, in teoria 

Il punto è che, spesso, "scollegare" non significa sem- 
plicemente staccare un cavo dalla porta USB: prima, in- 
fatti, è necessario dire a Windows che stiamo per far- 
lo, in modo che il sistema operativo chiuda tutte le 
funzioni che ha associato nel frattempo a quella da- 
ta periferica. Se non facciamo così, nella maggior par- 
te dei casi non succede nulla. Ma, di tanto in tanto, 
può generarsi qualche problema, anche grave. Per 
esempio, alcuni driver possono rimanere caricati in 
memoria dando problemi "di conflitto" con altre peri- 
feriche. In altri casi, il computer continua a credere che 
la periferica sia ancora collegata, anche dopo il riavvio, 
e quando la si collega veramente questa non funzio- 
na più, costringendoci a reinstallarla. Insomma, conviene 
rigare diritto e ricordarsi di scollegare via software le 
periferiche, prima ancora di farlo fisicamente. Come 
detto, USB Disk Ejector è molto utile per questo scopo. 
Una volta avviato, basta un doppio clic per comunicare 
a Windows che stiamo per disconnettere una perife- 



rica. Inoltre, dato che questo programma non neces- 
sita d'installazione, possiamo lasciarlo per comodità 
sul desktop, oppure creare un collegamento rapido 
che ci permetterà di utilizzarlo in qualunque momen- 
to, senza dover spostare e chiudere le finestre attive. 
E questo è esattamente ciò che impareremo a fare 
nei passi che seguono. 



n#\ IL SOFTWARE COMPLETO SUL £(CD IZfDVD 

i* J j£ B D j sk Ej ector ^ presente ne\Y Interfaccia Principale 



CHE "BAliOON" QUESTO WINDOWS! 

Quando colleghiamo una periferica al computer, 
Windows visualizza dei noiosi "balloon", cioè degli 
avvisi nella system tray (in basso a destra). Per eli- 
minarli, da Windows Vista, clicchiamo su Start, digi- 
tiamo regedit, premiamo Invio e clicchiamo su Contì- 
nua. Quindi, nel menu di sinistra, selezioniamo 
HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\ 
Windows\CurrentVersìon\Explorer\Advanced. Clic- 
chiamo col tasto destro del mouse a destra, su uno 
spazio bianco, e selezioniamo Nuovo/Valore 
DWORD, digitiamo EnableBallonTìps e premiamo In- 
vio. Chiudiamo la schermata e riavviamo Windows. 
Da questo momento possiamo dire addio ai balloon! 



Scolleghiamo le periferiche senza sbagliare unita 




*g Estraiamo il file USB_Disk_Eject.exe dall'archivio 
■ compresso USBDiskEjectorl .1 .zip, presente nel- 
ì'Interfacàa principale del Win CD/DVD-Rom. Clicchia- 
moci sopra col tasto destro del mouse e selezioniamo 
Copia. Da Computer andiamo nella cartella Program- 
mi (che di solito si trova in C). 



Premiamo il tasto destro del mouse in un punto 
fc vuoto e selezioniamo Nuovo/Cartella. Se ci viene 
chiesto clicchiamo su Continua per due volte. Scriviamo 
USB_Disk_Ejector e premiamo Invio. Entriamo nella 
nuova cartella, premiamo il tasto destro del mouse e 
selezioniamo Incolla. 



Col tasto destro sul file USB_Disk_Eject.exe se- 
9 lezioniamo Aggiungi alla Barra di avvio veloce. Per 
avviare il programma, clicchiamo sul simbolo » del- 
la Barra di avvio veloce e selezioniamo USB-Disc_Eject 
- collegamento. Nel box che appare, facciamo doppio 
clic sulle periferiche da rimuovere. 




Win Magazine Marzo 2008 



Una risposta a tutto 



Sistema 



Risalire alla password 

• Quando accedo alla Webmail appare la parola chiave 
criptata, ma non ricordo guai è. Posso recuperarla? 

V Ho dimenticato la password di Windows Mail. Che faccio? 



SERVE A CHI... 

... salva le password criptate nel 
browser, ma poi se le dimentica 

... vuole decifrare le parole chiave 
non mostrate in chiaro 



Essere abitudinari non sempre aiuta. Specie quan- 
do abbiamo a che fare con un computer. Mettia- 
mo ad esempio di aver salvato nel browser la pas- 
sword d'accesso al nostro account Gmail, in modo da 
non doverla digitare ogni volta. Così, appena scritto il 
nome utente e premuto il tasto Invio, compare la pas- 
sword e il gioco è fatto. Il problema è che la password 
è "criptata", cioè sostituita da asterischi o pallini. Ciò 
evita che possa essere vista da altre persone, ma è 
pur vero che, a lungo andare, rischiamo di scordarcela. 



Pallini e asterischi senza segreti 

Soluzioni? La migliore sarebbe quella di utilizzare un 
programma che permette di vedere cosa si cela dietro 
una password criptata. La buona notizia è che questo 
software delle meraviglie esiste, si chiama Asterisk Key 



(www.lostpassword.com) ed è gratuito. Il suo funzio- 
namento, affascinante, non è dato da riti magici o 
danze propiziatorie, bensì dall'analisi di alcuni archivi 
nei quali Windows memorizza le password. Insomma, 
Asterisk Key non tenta certo di sostituire pallini e aste- 
rischi con lettere e numeri ma, più semplicemente, va 
a vedere a quale password è associato un dato nome 
utente e la visualizza in chiaro. Utilizzare Asterisk Key è 
molto semplice: con una selezione del mouse e un 
paio di clic non esisteranno password in grado di te- 
nere testa alle nostre amnesie. Sottolineata l'utilità di 
questo programma, non resta altro da fare che qual- 
che breve considerazione sulla sicurezza. Di fatto, 
chiunque abbia accesso al nostro computer può a 
sua volta utilizzare Asterisk Key per vedere le nostre 
password. Tutto sta nel proteggere l'accesso al sistema 
con una password da assegnare al nostro account 
Windows. Si tratta, infatti, dell'unico tipo di codice se- 
greto non recuperabile da Asterisk Key. Perché? Perché 
i programmi, Asterisk Key compreso, possono essere 
avviati solo dopo che si entra in un dato account. Ov- 
viamente non è il caso di scordare pure la password 
di accesso all'account.Jn alcuni casi è il browser stes- 
so a fornirci un valido strumento che visualizza in 
chiaro le password dei siti desiderati; ma ciò vale solo 



per le pagine Web visitate con Firefox. Asterisk Key, in- 
vece, riesce a recuperare qualsiasi password visualiz- 
zata sullo schermo (sia nelle pagine del browser, sia 
nelle finestre di Windows). Quindi, il problema è risol- 
to! Non resta che trastullarci oziosamente con i nostri 
hobby preferiti, senza preoccuparci di fare cure di fo- 
sforo per rinforzare la memoria! 



w\ IL SOFTWARE COMPLETO SUL ÈCD IZfDVD 

* / Asterisk Key è presente nell'Interfaccia principale 



CON FIREFOX SI VEDE TUTTO! 

Se in Firefox decidiamo di salvare le password utiliz- 
zate nei siti Web (in genere ci viene data questa 
possibilità la prima volta che inseriamo i dati d'ac- 
cesso in un sito), il browser ci permetterà di vederle 
in chiaro, in caso di bisogno. Dalla schermata princi- 
pale basta selezionare Strumenti/Opzioni, cliccare 
sulla scheda Sicurezza e quindi su Mostra password. 
Compare la lista di siti Web impostati, con le relati- 
ve password d'accesso. Ovviamente il trucco funzio- 
na solo se siamo loggati con il nostro account di 
Windows. Proprio per questo è bene proteggerlo da 
password: per evitare che quando ci allontaniamo 
dal computer qualcuno possa spiare. 



Recuperiamo le password di programmi e siti Web in pochi clic 



l£.l.!- I 




1 Avviamo l'installazione del programma con un 
doppio clic sul file ariskkey.exe (presente nell'/n- 
terfacàa principale del Win CD/DVD-Rom). Se abbia- 
mo Windows Vista clicchiamo su Esegui e su Continua. 
Ora clicchiamo su Next, lAgree, Next, Instali e Finish: 
Asterisk Key verrà avviato. 







j^^uwihp i^frHHpi Jì * Q * m * : -***■*• JHimn * 


c 


|M*w» m» ■ Mw* mw»mi \m ■*** 




Inw 


^ .13* o 

... - 




G 


y»PW>,.n^_M.. W UÙ..JÉ, 


ISi 


BZL.&*KKS£ 


i-i KmÌ '— (HHi.Wifc nf#j — -■ ■ 


*m a 




pp^-ù j aip£h:rdr* non vp pv ^f4 à ii*mp* 




4 ih*"* i utémi r*A — *• -- im - 





Lasciamo aperto il programma, andiamo sulla pa- 
éé-j gina Web dell'account desiderato e inseriamo il no- 
me utente. Appena compare la password nascosta da- 
gli asterischi, selezioniamola col tasto sinistro del mou- 
se, torniamo in Asterisk Key e clicchiamo sulla scritta blu 
Recover. Nel programma apparirà la password. 




^ Se vogliamo recuperare la parola chiave di un pro- 
9 gramma, il procedimento è identico: una volta che 
abbiamo inserito il nome utente desiderato e che com- 
pare la relativa password criptata, selezioniamola col 
tasto sinistro, quindi, in Asterisk Key clicchiamo sulla 
scritta blu Recover. Et voilà: password visualizzata! 




Win Magazine Marzo 2008 



Prodotti 



Hi-tech da sogno 




iPhone 



Un dispositivo, mille utilizzi! Con Apple iPhone potremo 

navigare su Internet, consultare le mappe di Google, vedere i 

filmati di YouTube, ascoltare tutta la musica che vogliamo e, se 

proprio dovesse servire... telefonare! 




veli 




È rivoluzionario, è bello, è pieno zeppo di funzioni. Non è ancora 
disponibile in Italia, ma noi di Win Magazine siamo già in grado 

di svelarvi in anteprima le novità più appetitose 



Win Magazine Marzo 2008 



Hi-tech da sogno 




N 



egli Stati Uniti, in occasione del 
suo lancio ufficiale, la gente ha 
fatto code chilometriche pur di 
accaparrarsene uno. Al punto che, in 
pochi mesi, di iPhone ne sono stati ven- 
duti più di quattro milioni. Un succes- 
so epocale, contrastato soltanto dai ri- 
tardi di distribuzione nei paesi euro- 
pei. Anche il Belpaese è rimasto al pa- 
lo. I motivi sono da ricercare nella dif- 
ficoltà degli operatori italiani di strin- 
gere un accordo con Apple che possa ga- 
rantire all'azienda di Jobs una buona 
fetta di ricavi. Apple, infatti, ha deciso 
di legare iPhone a un solo operatore 
nazionale, anche se non sempre è 
riuscita ad attuare tale politica. In Ger- 
mania, infatti, sono disponibili dei mo- 
delli "liberi", da utilizzare con l'operatore 
mobile preferito. Comunque, al mo- 
mento in cui scriviamo, pare che 
l'accordo stia per essere concluso con 
TIM e, quindi, l'arrivo di iPhone è im- 
minente anche in Italia. Quel che ancora 
non è certo è se la versione italiana sup- 
porterà la trasmissione UMTS, l'HDSPA 
oppure quella EDGE. Pronti a fare la 
coda? 

Tocco magico 

I motivi per attendere questo gioiello 
tecnologico sono tanti. Innanzitutto 
per il suo design, opera della squadra di 
creativi capeggiata da Jonathan Ive; lo 
stesso che ha portato Powerbook G4, 
iMac e iPod ad essere oggetti di culto 
per via del loro design. iPhone è bellis- 
simo, ampio più di quanto ci si aspet- 



terebbe, ma molto sottile e, soprattut- 
to, privo di pulsanti sporgenti. Perché 
il suo "centro di comando" sta tutto nel- 
l'ampio display "multitouch" (sigla che 
indica la possibilità di impartire co- 
mandi al dispositivo tramite il tocco si- 
multaneo di più dita) . Per esempio, per 
zoomare su una foto o mappa di Goo- 
gle, basta appoggiare le dita unite (a 
mo' di pizzico) sul display e allargarle per 
ingrandire la zona indicata. E poi c'è 
l'accelerometro, che funziona un po' 
come il sensore del telecomando del- 
la console Nintendo Wii (muovendo- 
lo si muovono i personaggi): è suffi- 
ciente ruotare l'iPhone per vedere che 
immagini e schermate ruotano di con- 
seguenza. Una meraviglia! 

Accelera e sterza! 

Abbiamo parlato soltanto delle inno- 
vazioni tecnologiche più evidenti di 
questo gioiellino, ma ce ne sono tante 
altre. Come la fotocamera integrata di 
ottima qualità, l'integrazione di iTunes 
(che all'occorrenza trasforma l'iPhone 
in un vero e proprio iPod) e il sensore di 
prossimità (quando lo avviciniamo al- 
l'orecchio il display si spegne automa- 
ticamente per risparmiare energia e 
aumentare di conseguenza l'autonomia 
della batteria). Meraviglie tecnologi- 
che a cui nessuno può resistere. Per 
questo motivo, abbiamo deciso di ac- 
quistare su uno store on-line america- 
no uno dei primi modelli di iPhone, 
riuscendo così ad anticiparvi tutte le 
novità che si celano al suo interno. 



LA SCATOLA NERA DELL IPHONE 

Tutte le indiscrezioni sul gioiellino di casa Apple le trovi solo sul nostro sito Web 



2 Megapixel posson bastare? 

Non perdere la galleria fotografica 
delle immagini che abbiamo scattato 
con l'iPhone. La risoluzione è sufficiente 
per ottenere stampe 20 x 25 cm. 
Fare click è un puro divertimento! 
www.winmagazine.it/iphone/foto 



Anche senza mani 

Portare l'iPhone all'orecchio scatena l'invidia 
di chi ci guarda, ma se dobbiamo guidare, 
l'auricolare è d'obbligo! Corri sul nostro sito 
per scoprire i dettagli dell'headset ufficiale 
del telefonino di zio Jobs. 
www.winmagazine.it/iphone/auricolare 



iPhone come i/vii 

Da non credere! Se ruoti il dispositivo 
le immagini visualizzate sul display 
vengono automaticamente adatatte 
in orizzontale o verticale. Non perdere 
il video dell'accelerometro in az : — % - 
wwwwinmagazine.it/iphone/a< 



Voglia di pizzicare, saltagli addosso 

Non vedi bene? I caratteri delle pagine sono 
troppo piccoli? Dagli un pizzicotto (non uno 
schiaffo!) e come per magia iPhone zoomerà 
per te i dettagli che ti interessano. 
Tutto merito del multitouch. 
www.winmagazine.it/iphone/multitouch 



Prima dell'acquisto, la degustazione 

Anche se non ce l'hai, fai il tuo primo assaggio 

di iPhone guardando il nostro video. 

Ti faremo vedere all'opera tutte le sue succose 

funzioni, per farti venire l'acquolina alla bo< 

La tavola imbandita la trovi su 

www.winmagazine.it/iphone/uso 



In Italia lo usano senza permesso 

iPhone può essere utilizzato solo con la SIM 

di un singolo operatore, ma c'è rhi nnn h3 

resistito alla tentazione di sblo 

usare anche altre SIM. Se vuoi saperne 

di più vola sul Web all'indirizzo 

www.winmagazine.it/iphone/hacking 



Corri su www.winmagazine.it/iphone 



Prodotti 



PC Compatto I Tastiera Bluetooth I CordlessVolP 



Stretto fuori, largo dentro 



E piccolo, ma ha tutto ciò che serve per divertirsi alla grande 



PC COMPATTO 

DELL INSPIRON 
530S 

CARATTERISTICHE 

• Processore: Intel Core 2 Duo E6750 

• Scheda Madre: proprietaria 

• Memoria: 3 GB di memoria DDR2 a 
667 MHz 

• Hard Disk: 250 GB SATA 

• Masterizzatore: DVD+RW 16X 

• Display: LCD SP2008WFP 20" 

• Scheda Audio: integrata 

• Scheda Video: ATI Radeon HD 2400 
XT da 256 MB 

• Sistema operativo: Microsoft 
Windows Vista Home Premium 

• Extra: Ethernet, 6 USB 2.0, Wi-Fi, 
Tuner TV analogico/digitale, lettore 
memory card, Bluetooth, Webcam 

INFO 

CONTATTA: Dell 
Tel. 800 271733 
SITO INTERNET: www.dell.it 




Non farti ingannare dallo spes- 
sore "slim" del case. Questo 
PC ha potenza da vendere e una 
configurazione completa per ge- 
stire qualsiasi tipo di contenuto 




Emanali 

sintonizzatore TV integrato permette 
di ricevere e registrare le trasmissioni 
del digitale terrestre 



multimediale. È lar- 
go appena 10 cm, ma è dotato 
di masterizzatore DVD, lettore di 
memory card, scheda video de- 
dicata e 6 porte USB. Il potente 
processore Core 2 Duo e i 3 GB di 
memoria permettono di avere 
una potenza di calcolo sufficiente 
per gestire anche le applicazio- 
ni più complesse. Puoi usarlo per 



lavorare, studiare e... divertirti. È 
infatti un versatile sistema Me- 
dia Center con sintonizzatore di- 
gitale terrestre, dotato di tutte 
quelle connessioni che di solito 
si trovano esclusivamente sui 
notebook. Ha infatti la scheda di 
rete, la connessione Wi-Fi per 
navigare su Internet senza fili e il 



Bluetooth per trasferire immagi- 
ni e video dal telefonino. Per com- 
pletarlo è stato abbinato un mo- 
nitor LCD da 20 pollici con Web- 
cam integrata da 2 mega pixel 
che, grazie al formato widescreen, 
al tempo di risposta di 2 ms e al- 
l'ingresso digitale con supporto 



MEME] 

Ha uno spessore di 10 cm, 
per posizionarlo anche in ambienti 
dove lo spazio scarseggia, e può 
essere installato orizzontalmente 



HDCP (per i video in HD), risufta per- 
fetto per la visualizzazione di film 
e videogiochi. Per il display, inol- 
tre, è garantita la sostituzione an- 
che in caso di un solo pixel di- 
fettoso. 



CTHIIMHM 

Convenienza 
Caratteristiche 
Innovazione 



9 
9 
9 



VOTO FINALE 



Tastiera da divano Skype in libertà 



TASTIERA BLUETOOTH 

LOGITECH DINOVO MINI 

INFO 

CONTATTA: Logitech - Tel. 02 2151062 
SITO INTERNET: www.logitech.it 




Sta comodamente nel palmo di 
una mano e ti permette di ge- 
stire tutte le funzionalità multime- 
diali del computer collegato al tele- 
visore. Puoi accomodarti in poltrona 
e... vedere i film su grande schermo, 
inviare messaggi sul Web ecc. Si col- 
lega ad un qualsiasi PC utilizzando la 
connessione Bluetooth (senza fili) e 
ha i tasti retroilluminati per facilitar- 
ne l'uso anche al buio. L'alimenta- 
zione è fornita da una batteria al li- 
tio ricaricabile che ha un'autonomia 
di circa un mese. 



CTHIII.M. ] 

Convenienza 
Caratteristiche 
Innovazione 



8 

IO 

9 



VOTO FINALE 



MI 
Di 

■MI 



CORDLESSVOIP 

MOTOROLA MOTOUVN 
D851 



CONTATTA: Motorola - Tel. 199 501160 
SITO INTERNET: www.motorola.it 




I ^VHIVi I^IVi^ 



Basta collegarlo alla presa del telefono 
e alla porta USB del PC per effettua- 
re chiamate tradizionali e contattare gli 
amici su Skype. Se un contatto è on-line 
puoi visualizzarlo sul display e "raggiungerlo" 
con un semplice clic. Consente di inviare 
SMS e leggere le SIM dei cellulari. La bat- 
teria ricaricabile ha un'autonomia di 10 ore 
in conversazione e 100 ore in standby. 



CTHIII.M . 

Convenienza 
Caratteristiche 
Innovazione 



8 
8 
8 



VOTO FINALE 



8 




Win Magazine Marzo 2008 



PC I Kit con penna digitale I Caricabatteria universale 



Prodotti 



Il PC col pinguino dentro 

Compatto ed economico, grazie a Linux hai tutti i programmi che servono... gratis! 



PC 



ESSEDI SELECTA 
OPEN 1100 F 

CARATTERISTICHE 



Processore: AMD Sempron LE-1100 
Scheda Madre: ASUS M2N-MX SE 
Memoria: 1 GB DDR2 667 MHz 
Hard Disk: 160 GB SATA II 
Masterizzatore: LG H54/5/8N 18X 
DVD+RW DualLayer 
Scheda Audio: integrata 
Scheda Video: integrata 
Sistema operativo: Linux Kubuntu 
Extra: 6 USB 2.0, Ethernet 10/100 

INFO 

CONTATTA: Esseri 

Tel. 055 3226622 

SITO INTERNET: www.essedi.it 



Ti piacerebbe avere un com- 
puter economico ma al 
tempo stesso veloce, affida- 
bile, aggiornabile e che non 
ti obblighi ad acquistare pro- 
grammi? L'Essedi SELECTA Open 
1100 F è proprio ciò che stai 
cercando! Questo PC, infatti, 
è equipaggiato con il sistema 
operativo Kubuntu, una delle 
migliori distribuzioni Linux, do- 



tata di un'interfaccia molto si- 
mile a quella di Windows. Ku- 
buntu, come tutte le distribu- 
zioni Linux, è open source e 
non costa nulla: ciò consen- 
te al SELECTA Open 1100 F di 
avere un prezzo davvero com- 
petitivo. Inoltre, quando vie- 
ne rilasciata una nuova ver- 
sione del sistema operativo, 
basta scaricarla e installarla. 
Anche i programmi (nel ger- 
go del pinguino: "i pacchet- 
ti") sono gratuiti: è sufficiente 
scegliere quello di cui si ha 
bisogno e procedere all'in- 
stallazione. 

Una dotazione 
più che sufficiente 

In genere, tali sistemi non ri- 
chiedono configurazioni hard- 
ware molto potenti, ma con 
quella messa a disposizione 
da Essedì puoi tranquillamente 
fere di tutto. La componentistica 
è di qualità ed è facilmente 
espandibile, ma se vuoi sfrut- 
tarlo come postazione multi- 



OS OPEN SOURCE 



Il sistema operativo Kubuntu 

è una distribuzione Linux 

con un'interfaccia grafica molto simile 

a quella di Windows 




mediale, il disco fisso da 
160 GB potrebbe risul- 
tare poco capiente: me- 
glio sostituirlo con un mo 
dello da 500 GB. 

Convenienza 

Caraneristiche 

Innovazione 



Appunti digitali I La carica dei 101 



KIT BLOCK NOTES + PENNA DIGITALE 

OXFORD EASYBOOKM3 

INFO 

CONTATTA: Hamelin Paperbrands 

Tel. 049 8995011 

SITO INTERNET: www.my-oxford.it 



fogli di calcolo, memorizzare indirizzi, 
creare documenti Word o inviare e-mail. 
All'inizio devi soltanto dedicare un po' del 
tuo tempo al software di riconoscimen- 
to, poi andrai spedi- 
to come un razzo. 




Un sistema pratico e veloce per pren- 
dere appunti senza ricorrere ad un 
TabletPC Non devi fare altro che... scri- 
vere su un blocco note cartaceo (co 
me quelli in dotazione nel kit). Tor- 
nato a casa basterà riporre la 
penna "magica" nella sua 
dock e il PC provvedere a 
digitalizzare gli appunti 
e a salvarli nei for- 
mati desiderati. 
Puoi realizzare 



VOTO FINALE 



CARICABATTERIA UNIVERSALE 

IDAPT4 

INFO 

CONTATTA: Distrel - Tel. 02 6111901 
SITO INTERNET: www.distrel.it 



€59," 



Puoi dire addio a 
tutti i carica- 
batteria sparsi per 
casa e ai fastidiosi 
grovigli di cavi. Con un uni 
co prodotto metti sotto carica qualsiasi 
tipo di telefonino, lettore MP3, PDA e... 
persino la PSP: basta scegliere lo spinot- 
to giusto per il dispositivo in tuo pos- 
sesso. Puoi caricare contemporanea- 
mente fino a tre apparecchi per volta e con- 
trollare lo stato dell'alimentazione sen- 
za doverti "chinare sul pavimento". 




CTHIIMHI. i 

Convenienza 
Caraneristiche 
Innovazione 



VOTO FINALE 



9 

9 

_9 



Win Magazine Marzo 2008 




Prodotti 



Notebook I Digicam 



Se la Vista cala, torna a XP 

Il compagno ideale per chi è sempre in movimento ed è un inguaribile nostalgico 



NOTEBOOK 

SAMSUNG X22 

CARATTERISTICHE 

• Processore: Intel Core 2 Duo 17250 

• Memoria: 2 x 1.024 MB DDR2 667 MHz 

• Hard Disk: 200 GB SATA 

• Masterizzatore: DVD±R/RW DL 8X 

• Display: 141" WXGA (1.280x800) 

• Scheda Audio: Integrata 

• Scheda Video: ATI Mobility Radeon HD 
X2400 da 128 MB dedicati 

• Sistema operativo: Windows XP 
Professional 

• Extra: 3 USB 2.0, Wi-Fi, VGA, lettore 
di memory card, Webcam, Ethernet 
10/100/1000, Bluetooth, HDMi, Express 
Card 

INFO 

CONTATTA: Samsung 
Tel. 800 7267864 
SITO INTERNET: 

www.samsung.com/it 




Il passaggio al nuovo siste- 
ma operativo Microsoft ha 
creato non pochi scompigli. Molti 
programmi sviluppati per XP 
non sono compatibili in Vista; 
e se si tratta di software com- 
merciali acquistati a caro prez- 
zo? Sono dolori! Col Samsung 
X22, invece, non avrai di che 
preoccuparti, perché ha il "vec- 
chio" Windows XP Professional 



Il display non ha 

il trattamento lucido tipico 

dei portatili di ultima 

generazione: i colori 

risultano meno brillanti 




ma in compenso 

non si hanno quei 

fastidiosi riflessi 



ma non rinuncia alla nuova piat- 
taforma Intel Santarosa. Con soli 
2,2 Kg di peso puoi trasportar- 
lo ovunque e avere a disposi- 
zione un sistema che ti per- 
mette di lavorare e divertirti sen- 
za limiti. Tutto ciò che puoi chie- 
dere ad un portatile, lui ce l'ha: 
è bello, resistente, veloce e com- 
patto. La scheda video dedica- 
ta è perfetta per i programmi di 
grafica e i videogiochi. La con- 
nessione senza fili comprende 
il Wi-Fi e il Bluetooth per colle- 
gare il telefonino. Il monitor da 



14,1 pollici è widescreen con la 
Webcam integrata per i pro- 
grammi VolP Non manca il let- 
tore di memory card e l'uscita 
HDMI per collegarlo al televiso- 
re HD. Messo alla prova, si fa 
apprezzare per l'eccezionale 
qualità costruttiva e l'ottimo fee- 
ling trasmesso dalla tastiera: i 



pulsanti hanno un rivestimen- 
to agli ioni d'argento per impe- 
dire il proliferare di germi e bat- 
teri. Insomma, un portatile da- 
gli occhi a mandorla che non 
fa rimpiangere quelli prodotti 
dai colossi occidentali. 



CTHIIMHM 

Convenienza 
Caratteristiche 
Innovazione 



9 
9 
8 



VOTO FINALE 



Cheese... e la foto è pronta! 




DIGICAM 

S0NYDSC-T2 



Cyber. 



shot I € 35 



INFO 



CONTATTA: Sony Italia 

Tel. 02 618381 

SITO INTERNET: www.sony.it 



I Video dimostrativo 




Ti sarà capitato di scattare fo- 
to con espressioni del vol- 
to poco naturali. Ora non sarà 
più così! Basterà metterli in po- 
sa e farli sorridere... al resto ci 



penserà questa digicam. Un pic- 
colo gioiello che rende sempli- 
ce ogni operazione grazie al dis- 
play touchscreen: per selezio- 
nare le varie impostazioni di 
scatto basta un tocco delle di- 
ta. Può catturare immagini da 8 
megapixel e registrare video con 
audio in qualità televisiva nella 
memoria interna da 4 GB (espan- 
dibile con una scheda Memory 
Stick). Le foto archiviate in me- 
moria possono essere modifi- 
cate e arricchite con simpatici 
effetti: si possono aggiungere 



cornici, disegni e filtri senza ri- 
correre al PC. Opzionalmente 
puoi acquistare il cavo Video 
Component per visualizzare le fo- 
to in HD su un televisore LCD o 
Plasma. Una digicam innovati- 
va e funzionale, ma anche mol- 
to bella: può essere scelta in 5 
colorazioni differenti. 



Convenienza 
Caratteristiche 
Innovazione 



8 
8 
8 



VOTO FINALE 




Win Magazine Marzo 2008 



Prodotti 



UMPC I Navigatore satellitare I Telefonino 



L'UMPC col VblP integrato 

Bello, compatto e pesa solo 1,1 Kg. Ecco il microPC pronto per Skype 



UMPC 

BEUNEAS.B00K1 

CARATTERISTICHE 

• Processore: VIA C7-M, ULV 1.2 GHz 

• Memoria: 1 GB DDR2 

• Hard Disk: 80 GB 

• Masterizzatore: DVD+/-RW opzionale 

• Display: 7" Wide (800x480) 

• Scheda Audio: Integrata 

• Scheda Video: VIA VX700 S3G Uni 
Chrome Pro IGP 

• Sistema operativo: Microsoft Windows 
XP Professional 

• Extra: 2 USB 2.0, DVI, LAN 10/100, Wi-Fi 
802.11 a/g, Bluetooth, lettore di 
memory card 

INFO 

CONTATTA: Belinea 

Tel. 199 156169 

SITO INTERNET: www.maxdata.it 




Sembra uno di quei note- 
book giocattolo da regala- 
re ai bambini, ma basta accen- 
derlo per cambiare idea e resta- 
re a bocca aperta. Nonostante 
pesi soltanto 1,1 Kg, è un vero 
portatile con tanto di sistema 



H'IlHIHddddJI 

Il display da 7" 

permette di 

selezionare le varie 

applicazioni col tocco 

di un pennino 




operativo Windows XP Profes- 
sional e una configurazione hard- 
ware adeguata a far girare qual- 
siasi applicativo d'ufficio. Il dis- 
play LCD da 7 pollici può risulta- 
re piccolo, ma ha una buona ri- 
soluzione e un pannello touch- 



screen gestibile col tocco di un 
pennino. Se lo appoggi su una 
scrivania, invece, puoi utilizzare 
la completa tastiera QWERTY cui 
è abbinato un microtouchpad 



per fare a meno 
del mouse. L'ac- 
cessorio che lo ren- 
de davvero unico, però, è il mi- 
nitelefono integrato: puoi ri- 
muoverlo dal suo alloggiamen- 
to per effettuare una chiamata 



Nel monitor è integrato 
un telefono Bluetooth 
da usare con i servizi VolP 



VolP con Skype: nulla a che ve- 
dere con la solita cuffia con mi- 
crofono. La batteria ha un'auto- 
nomia di circa 3 ore ed ha la con- 
nessione Wi-Fi per collegarsi a 
Internet senza fili e utilizzarlo 
ovunque in piena libertà. Inoltre, 
grazie all'uscita DVI, quando sei a 
casa puoi collegarlo ad un mo- 
nitor LCD più grande e non av- 
vertire la mancanza di un PC desk- 
top. Purtroppo non ha la Web- 
cam integrata e il masterizzato- 
re DVD: è troppo piccolo per in- 
tegrarne uno! Volendo, però, puoi 
aggiungerne uno esterno USB 
da acquistare a parte. 



CTHIIMHt. i 

Convenienza 
Caratteristiche 
Innovazione 



8 
8 
9 



VOTO FINALE 8 



Non solo GPS 



NAVIGATORE SATELLITARE 

ASUS R300 

INFO 



CONTATTA: Asus - Tel. 199 400089 
SITO INTERNET: www.asus.it 




Piccolo e leggero, questo navigato- 
re satellitare può essere il compa- 
gno di viaggio ideale. Col display da 
3,5", le mappe 2D/3D e la luminosità 
del monitor che si regola automatica- 
mente, ti indica sempre la strada da se- 
guire in modo chiaro e preciso. Grazie al 
trasmettitore FM integrato puoi ascol- 
tare la guida vocale con maggiore qua- 
lità, sfruttando i diffusori dell'autoradio. 
Ma non è soltanto un GPS! Può infatti 
riprodurre brani MP3, video e foto. Col 
Bluetooth, poi, si trasforma in un co- 
modo vivavoce per telefonini. 



CTHIII.M. i 

Convenienza 
Caratteristiche 
Innovazione 



A me il telefono! 



TELEFONINO 

SONY ERICSSON Z555I 

INFO 

CONTATTA: Sony- Ericsson 

Tel. 06 48895206 

SITO INTERNET: www.sonyericsson.com/it 



VOTO FINALE 



Non puoi mettere mano alla tastiera 
del cellulare? Da oggi basta un gesto 
per mettere in "mute" una chiamata o at- 
tivare lo "snooze" della sveglia. Merito del- 
l'innovativo sistema Gesture Control, che per- 
mette di attivare alcune funzioni del cel- 
lulare con semplici movimenti della ma- 
no. E le chicche non finiscono qui! Il Sony 
Ericsson Z555i ha la radio FM, il lettore MP3, 
il Bluetooth e la fotocamera integrata. Il 
display interno, poi, cambia automaticamente 
il tema in base alla stagione! 




Convenienza 
Caratteristiche 
Innovazione 



9 
IO 
IO 



VOTO FINALE 



IO 




Win Magazine Marzo 2008 



§* Prodotti 



Multimedia 



Le tue foto in sala trucco 

Rendiamo perfetti i nostri scatti fotografici e usiamoli per realizzare 
splendidi collage da stampare o pubblicare sul Web 



SOFTWARE DI GRAFICA 
EF0T0RIT0CC0 

PAINT SHOP PRO 
PHOTO X2 

INFO 

CONTATTA: Corel Corporation 

Tel. 02 77291 

SITO INTERNET: www.corel.com 




Effetto occhi rossi, disturbi ed 
aberrazioni cromatiche, er- 
rata messa a fuoco: sono sol- 
tanto alcuni dei difetti riscontra- 
bili nelle immagini scattate con 
la digicam, cui porre rimedio con 
Paint Shop Pro Photo. La nuova 
versione del software di casa 
Corel, infatti, mette a nostra dis- 
posizione potenti strumenti au- 
tomatici e manuali per interve- 
nire con la massima precisione. 
L'interfaccia LabExpress include 
tutto il necessario per ritagliare, 
ruotare e regolare l'illuminazio- 
ne delle foto, estendendo le re- 
golazioni a tutti gli scatti che pre- 
sentano difetti simili. Non dob- 
biamo neppure preoccuparci di 
eventuali errori commessi in fa- 
se di ritocco, in quanto, atti- 
vando l'opzione Conservazio- 
ne automatica, le immagini 




• Con gli Strumenti Trucco del nuovo LabExpress possiamo aumentare 
la nitidezza degli occhi, sbiancare i denti ed eliminare le imperfezioni 
del viso. 



immagini. Paint Shop Pro Photo 
è il prodotto ideale anche per 
creare oggetti destinati al Web 
o dilettarsi a dipingere col PC. Il 
monitor diventa una tela virtua- 
le sulla quale disegnare ripro- 
ducendo le tecniche più utilizzate 
come il carboncino o i pennelli 
ad olio. Tra le novità troviamo 
Unione foto HDR, lo strumento 
con il quale fondere assieme 
scatti dello stesso soggetto, ma 
con livelli di esposizione differenti, 
ottenendo così un'immagine 
nella quale risultano perfetta- 
mente visibili gli oggetti illumi- 
nati e in ombra. 



originali vengono duplicate au- 
tomaticamente e, queste, non 
verranno toccate dalle modifi- 
che apportate. Grazie alle Eser- 
citazioni in linea, in poco tempo 



possiamo apprendere le tecni- 
che per effettuare delicati inter- 
venti di fotoritocco e le proce- 
dure per creare i collage com- 
binando precise selezioni delle 



Convenienza 

Caratteristiche 

Innovazione 



8 
8 

7 



VUIU illìInLE 



8 



MP3 legali, dal Web In auto col PC 



SOFTWARE PER REGISTRARE 
LA MUSICA IN STREAMING 

EXA RADIO TRAKER 

INFO 

CONTATTA: Exa Media S.p.a. 

Tel. 071 2916009 

SITO INTERNET: www.exaspa.it 



Radiotracker è un softwa- 
re che registra le tra- 
smissioni radio in streaming, 
riconoscendo e salvando i 
brani musicali in formato MP3. 
In base alle nostre preferen- 
ze musicali, possiamo limi- 
tare le registrazioni alle sole 
stazioni che trasmettono un 
particolare genere musicale, 
oppure creare una lista di 
quelle che ci piacciono di più, 
scegliendole dal database in- 
terno che ne contiene più di 
15.000. Se abbiamo gusti ri- 
cercati, attivando la modalità 
Finder possiamo cercare bra- 



ni specifici o relativi ad 
un particolare artista. 
Radiotracker provvede- 
re a tenere sotto con- 
trollo le trasmissioni e 
ne avvierà la registra- 
zione soltanto quando 
vengono soddisfatti i 
criteri di ricerca impo- 
stati. Il salvataggio dei 
file MP3, completi di me- 
tadati, avviene in ma- 
niera automatica. Pos- 
siamo quindi lasciare il 
PC acceso e registrare 
fino a 100 stazioni con- 
temporaneamente. Ra- 
diotracker integra diversi stru- 
menti e funzioni utili per ela- 
borare i brani salvati. Possia- 
mo applicare dissolvenze e 
individuare i punti di inizio e 
fine dei brani, senza ricorre- 
re ad applicazioni esterne. 
Con le funzioni Masterizza e 
Crea Suoneria possiamo inol- 




CORSO MULTIMEDIALE 

PATENTE DI GUIDA 

INFO 



tre riversare i brani in CD-Au- 
dio o convertirli nei formati 
riproducibili dai telefoni cellulari. 



CTHIII.M. i 

Convenienza 

Caratteristiche 

Innovazione 



VOTO FINALE 



CONTATTA: De Agostini 
Tel. 02 38086321 
SITO INTERNET: 
www.deagostini.it 



naie schema didattico. Ogni le- 
zione teorica è corredata da ap- 
positi test per la verifica dell'ap- 
prendimento. Quando ci sentia- 
mo sufficientemente preparati 
possiamo cimentarci nell'esame 
virtuale, rispondendo ai quiz mi- 
nisteriali e verificando gli errori. 



Questo CD propone tre di- 
versi percorsi didattici per 
prepararsi all'esame di guida. Nel 
primo viene proposto lo sche- 
ma classico adottato dalle au- 
toscuole: si inizia dal Codice del- 
la strada, vengono spiegate le 
componenti meccaniche dei vei- 
coli e le situazioni da affrontare 
alla guida di un autoveicolo. Nel 
secondo gli stessi argomenti ven- 
gono proposti secondo lo sche- 
ma tipico dei corsi di formazio- 
ne, che ne facilita l'apprendi- 
mento. In alternativa possiamo 
consultare gli argomenti del cor- 
so, seguendo un nostro perso- 



A7 



Pai-ente 

di Guida 




€19/* 



CTHIIMHI. i 

Convenienza 

Caratteristiche 

Innovazione 



8 

7 
7 



VOTO FINALE 




Win Magazine Marzo 2008 



Multimedia Junior I Libri 



§* Prodotti 



Una buona azione ci salverà 

La nostra missione? Neutralizzare i teppistelli e riportare l'ordine in città 



VIDE0GI0C0 

PRANKSTERS IL TESORO 
DEGLI INDIANI 

INFO 

CONTATTA: Exa Media S.p.a. 

Tel. 071 2916009 

SITO INTERNET: www.exaspa.it 



Tim e Lilly si sono trasferiti da poco in 
una nuova città, nella quale un'ecce- 
zionale ondata di atti vandalici culmina 
con il furto del prezioso Tesoro Indiano. Il 



nostro compito è aiutarli a ritrovarlo, neu- 
tralizzando al tempo stesso tutti i teppisti 
impegnati a compiere cattive azioni. Per 
contrastarli non dobbiamo cercare lo scon- 
tro diretto, in quanto avremmo la peggio. 
Possiamo però compiere scherzi come 
farli scivolare o spaventarli con forti ru- 
mori. Il gioco è organizzato in livelli, che 
possiamo superare portando a termine 
tutti i compiti assegnati, come la neutra- 
lizzazione dei teppisti e l'individuazione 
di un certo numero di monete. Mentre ci 
spostiamo nella città incontriamo diversi 
oggetti: alcuni sono necessari per fare 



scherzi, altri aumentano la nostra energia 
ed altri ancora vanno rimessi a posto do- 
po le azioni vandaliche. Sullo schermo, in 
primo piano, c'è il Supercomputer con l'in- 
ventario degli oggetti a nostra disposizio- 
ne, il morale della città, la nostra energia 
ed il radar che ci consente di individuare 
i teppistelli. 



t"T J i|vv^l 


Convenienza 

Caratteristiche 

Innovazione 


8 
6 

7 


VOTO FINALE 


7 





Storie di tempi lontani 



Ma^M braghi 
e Cav/aderi 




CD-AUDIO 

MAGHI DRAGHI 
E CAVALIERI 

INFO 

CONTATTA: De Agostini 

Tel. 02 38086321 

SITO INTERNET: www.deagostini.it 



scoltare fiabe e storie rappre- 
senta per i più piccoli un piace- 
vole stimolo, in quanto li induce a 
fantasticare sui protagonisti e sulle 
loro avventure. I libri narrati rappre- 
sentano quindi un ottimo espedien- 



te per catturare l'attenzione dei bam- 
bini e trasmettere loro insegnamen- 
ti che possono diventare regole di 
vita. In questo CD-Audio, edito da De 
Agostini, vengono raccontate le fia- 
be del volume Maghi Draghi e Ca- 
valieri, scritto da Alberto Melis, ap- 
prezzato scrittore e giornalista. Ogni 
fiaba viene narrata da una voce fuo- 
ri campo, cui si aggiungono quelle 
dei diversi personaggi ed una cura- 
ta colonna sonora che mette in ri- 
salto i momenti più salienti. La pri- 
ma fiaba narra del principe degli gno- 
mi, che prepara un tortino da regalare 



al perfido re dei giganti. Con una 
menzogna viene mandato fino al 
polo nord, dove riceverà dal mago 
del ghiaccio un premio per la sua 
bontà. Nella quinta storia, una di- 
spettosa principessa, in regalo per il 
suo compleanno, riceve un draghet- 
to che, suo malgrado, diventa og- 
getto dei suoi impossibili capricci. 



fflHIlHHI.i 

Convenienza 

Caratteristiche 

Innovazione 



8 

7 
6 



VOTO FINALE 



L'ANGOLO DEL LIBRO 



Windows 
V/Ì5ta 



EDITORE: APOGEO 
AUTORE: Marco Ferrerò 
PAGINE: 250 
PREZZO: €750 
SITO INTERNET: 
www.apogeonline.com 



WINDOWS VISTA 

I n tascabile utile per co- 
li noscere e imparare ad 
usare al meglio il nuovo sistema operativo Microsoft. 
L'autore ci guida dapprima nelle operazioni più sem- 
plici, come l'organizzazione e la gestione dei file con la 
nuova interfaccia grafica; poi ci fornisce preziose in- 
dicazioni per gestire il sistema, creare un catalogo mul- 
timediale, navigare sul Web e comunicare con il nuo- 
vo Windows Mail. 




CAMERA OSCURA DIGITALE 

Il formato RAW è la versione digitale della clas- 
sica pellicola, in quanto al suo interno si trova- 
no i dati non elaborati dei nostri scatti, provenienti 
direttamente dal sensore della fotocamera. Impa- 
riamo a manipolarli impostando correttamente la 
camera prima dello scatto ed utilizzando i soft- 
ware più famosi per ope- 
rare precise correzioni pri- 
ma di salvarli negli stan- 
dard TIFF o JPEG. 



EDITORE: Tecniche Nuove 

AUTORE: Uwe Steinmueller e 

Jurgen Gulbins 

PAGINE: 214 

PREZZO: €34,90 

SITO INTERNET: 

www.tecnichenuove.com 





EDITORE: Tecniche Nuove 
AUTORE: Steve Schwartz 
PAGINE: 422 
PREZZO: €34,90 
SITO INTERNET: 
www.tecnichenuove.com 



OFFICE 2007 PER WINDOWS 

La guida di riferimento per tutti gli utenti Office 2007 
nelle versioni Basic, Home &Student, Standard e 
Small Business. Indispensabile per chi vuole muo- 
vere i primi passi con la nuova suite Microsoft o de- 
sidera un manuale operativo semplice da usare. Spul- 
ciando l'indice possiamo individuare subito l'argo- 
mento che ci interessa e consultare i tutorial per crea- 
re, correggere ed elaborare i nostri documenti. 




Win Magazine Marzo 2008 



KyWfffffiM 



in edicola da 



E D i z i o N 



5 m MASTER 




RAPINA A MANO 



il capolavoro 

di Stanley Kubrick 

in edicola dal 14/03 

a soli €9,90 



INFERNO 

Il terrore ti aspetta nelle tenebre 



opo aver letto un libro in cui 
si parla di una forza malefica 
esistita in un antico palazzo, la 
poetessa newyorkese Rose El- 
liot (Irene Miracle), credendo di 
abitarci, ispeziona accuratamen- 
te l'edificio... scoprendo con ter- 

IN EDICOLA con 



> 




;»'. 


( 


- 


)u^' 


\ 

1 






HORROR ^ 

INFERNO 

CARATTERISTICHE 



Regia: Dario Argento 
Attori: Gabriele Lavia, Eleonora 
Giorgi, Daria Nicolodi, Alida Valli 
Durata: 102 minuti 
Anno: Italia 1980 
Video: Letterbox 16:9 
Audio: Italiano 2.0 Mono, 
Inglese 2.0 Stereo 
Sottotitoli: Italiano, Inglese 



rore di avere ragione! Il fratello 
Mark, quando riceve una lettera 
in cui Rose gli racconta la singo- 
lare scoperta, decide di aiutare 
la sorella nella battaglia contro 
la malefica presenza. Ma nel mo- 
mento in cui Mark arriva sul po- 
sto, fa una serie di scoperte rac- 
capriccianti. Quanti più segreti 
l'uomo porta pian piano alla lu- 
ce, tanto più la ricerca della veri- 
tà diventa mortale lasciandosi 
dktro una lunga scia di sangue. 







Lui le cambia la vita, lei gliela distrugge 




Romeo, can- 
tante melo- 
dico di discre- 
ta fama, vie- 
ne improvvi- 
samente la- 
sciato dalla 
fidanzata. Per 
dimenticare la 
cocente delu- 
sione d'amore, do- 
po aver interpellato 
una veggente che gli preannuncia un in- 
contro destinato a stravolgergli la vita, 
decide di andare a suonare su una na- 
ve da crociera. Qui incontra Margueri- 
te, un'affascinante signora belga che 
lo porta con sé a Bruxelles e diventa 
la sua amante. Ma Marguerite non è 
la donna della sua vita e Romeo lo ca- 
pisce appena entra nel fast food dove 
lavora come camerie- 
ra Iris, una ragaz- 
za bella, bionda 
e un po' svam- 
pita. 




IN EDICOLA con 
carloverdone 



collection 




SONO PAZZO 
DI IRIS BL0ND 

CARATTERISTICHE 

Regia: Carlo Verdone 
Attori: Carlo Verdone, C. Gerini 
Durata: 108 minuti 
Anno: Italia 1995 
Video: 1.85:1 Anamorfico 
Audio: DD 2.0 Italiano 
Sottotitoli: Italiano non udenti 



^iE-ì 




COMMEDIA 

CERA 

UN CINESE f 

IN COMA 

CARATTERISTICHE 

Regia: Carlo Verdone 
Attori: C. Verdone, B. Fiorello 
Durata: 105 minuti 
Anno: Italia 2000 
Video: 1.85:1 Anamorfico 
Audio: DD 5.1 Italiano 
DAL 12 MARZO IN EDICOLA 



V 



|h Prodo 



in collaborazione con 






TOP 5 DVD 



La classifica dei film 
più venduti 




I SIMPSON -IL FILM 

Homer provoca un disastro ambienta- 
le a Springfield ed è costretto ad emi- 
grare in Alaska con tutta la famiglia 
per sfuggire ai concittadini inferociti... 

Regia: David Silverman 

Vod: Tonino Accolla, Liù Bosisio 




Alla ricerca del capitano lack Sparrow 



HARRY POTTER E 
LORDINE DELLA FENICE 

Regìa: David Yates 

Attori: Daniel Raddiffe, Emma Watson 



Intrappolato in una realtà 
parallela per colpa del ten- 
tacolare Davy Jones, Jack Spar- 
row vaga in una landa oniri- 
ca senza tempo, desolata e in- 
teramente ricoperta di sab- 
bia. Nel tentativo di salvarlo, 
Will Turner e l'amata Elizabeth 
Swann sono costretti ad allear- 




si con il capitano Barbossa. 
La prima tappa è Singapore: 
qui l'eterogeneo gruppo de- 
ve incontrare il terribile pira- 
ta Sao Feng e ottenere in pre- 
stito una nave per intrapren- 
dere il lungo viaggio. Ma sul- 
le loro tracce si mette ben 
presto anche la Compagnia 



delle Indie, che ormai è ri- 
uscita ad avere il completo 
controllo dell'Olandese Vo- 
lante e del suo capitano, Davy 
lones. Will e compagni do- 
vranno allora cercare di riuni- 
re i nove pirati della Fratel- 
lanza per contrastare il terri- 
bile nemico. 



Attori: johnny Depp, Keira 
Knightley, Geoffrey Rush, 
Orlando Bloom 
Durata: 161 minuti 
Extra: Errori dei Caraibi, Anatomia 
di una scena: il Maelstrom, Keith 
e il Capitano: sul set con Johnny 
e la leggenda del rock 
Anno: USA 2007 
Distribuzione: Disney 
Video: 2.35:1 Anamorfico 
Audio: DD 5.1 Ita, Ing 
Sottotitoli: Ita, Ing, Slo, Cro, Ser, 
Ing per non udenti 
Sito Internet: 
http://disney.go.com/disney 
pictures/pirates/atworldsend 






SPIDER-MAN 3 (ed. spec. 2 dvd) 

Regia: Sam Raimi 

Attori: Tobey Maguire, Kirsten Dunst 





SHREK TERZO 

Regia: Chris Miller & Raman Hui 
Vod: Renato Cecchetto, Nanni Baldini 





PIRATI DEI CARAIBI 
Al CONFINI DEL MONDO 

Regia: Gore Verbinski 

Attori: Johnny Depp, Keira Knightley 



Win Magazine Marzo 2001 



I SIMPSON 
IL FILM 

CARATTERISTICHE 

Regia: David Silverman 
Voci: Tonino Accolla, Liù Bosisio, 
Ilaria Stagni, Monica Ward, 
Francesco Prando 
Durata: 98 minuti 
Extra: Commento audio di Matt 
Groening e altri, Commento 
audio dei registi, Scene tagliate, 
Video speciali, Un "sacco 
di trailer" 
Anno: USA 2007 
Distribuzione: 20th Century Fox 
Video: 2.40:1 Anamorfico 
Audio: DTS 5.1 Ita, DD 5.1 Ita, Ing 
Sottotitoli: Italiano e Inglese 
Sito Internet: 
www.simpsonsmovie.com 





Catastrofe a Springfield 



Abraham, il nonno della 
famiglia Simpson, ispira- 
to da una luce divina, procla- 
ma tra i banchi della chiesa 
una profezia che contiene una 
grave minaccia per la citta- 
dina di Springfield. Homer, 
incurante dell'oscuro pre- 
sagio, infrange tutti i di- 
vieti e scarica rifiuti nel 
lago locale, supe- 



randone i limiti anti inquina- 
mento. Il governo americano, 
nella persona del presidente 
Schwarzenegger, proclama lo 
stato di calamità nazionale e 
ordina di mettere in quaran- 
tena la cittadina sotto una cu- 
pola di vetro per evitare il pe- 
ricolo di contaminazione. 
I Simpson, riconosciuti colpe- 
voli del fatto, si troveranno ad 
emigrare in Alaska per evita- 
re di essere linciati dalla fol- 
la inferocita. 




Gli allegati di Win Magazine 




FILM IN DVD VIDEO ■ SOFTWARE COMMERCIALE 
■ VIDEOGIOCO COMPLETO ■ 117 PROGRAMMI 
GRATUITI ■ FILM PER IPOD E PSP 

i Pag. 66 



Èia ^MlauJ 



VIDEOGIOCO COMPLETO ■ 108 PROGRAMMI 
GRATUITI ■ FILM PER LETTORI DIVX, IPOD 
E CELLULARI 



Pag. 64 




BASE 






61 PROGRAMMI GRATUITI 
FILM PER CELLULARE 

1 Pag. 62 



DVD PLUS 






'9 . e==?s 



CARTA FOTOGRAFICA 
FILM IN DVD VIDEO 

■ SOFTWARE COMMERCIALE 

■ VIDEOGIOCO COMPLETO 

■ 117 PROGRAMMI GRATUITI 

■ FILM PER IPOD E PSP 

■ Pag. 68 



? 



Ì2^ 



/Carta m 
^Fotografica 

GADGET— -jO 




2 FILM IN DVD VIDEO SOFTWARE 
COMMERCIALE VIDEOGIOCO COMPLETO 

117 PROGRAMMI GRATUITI FILM 
PER IPOD E PSP 



iPae. 




rnimm tmunim tmuMou ■internet 



:»:SRSSSni«^j* : 




àfX&tettssGRSSsm 



«s-BSj.'&iSrS- film gratis in hd 

-Titoli ancora in 
proiezione nelle sale 
e DVD appena usciti 

a nolegào.» 
guardali su Internet! 



Penotóà mensa* 

Gennai* 2»8 



LliSJ 



In più SU TUTTE LE VERSIONI UN ACCESSO ESCLUSIVO A WINWEB: 

lo spazio Internet riservato ai lettori di Win Magazine. Corri a pagina 60 per scoprire cosa ti aspetta. 



@ Gli allegati del mese 

Alla scoperta del nuovo 



Nuova o classica? 



Inserendo il Win CD/DVD-Rom nel lettore del 
PC apparirà una schermata dalla quale sce- 
gliere se installare il nuovo numero di WinWeb 
o se continuare ad utilizzare l'interfaccia classi- 
ca. Nel primo caso occorre attivare una con- 
nessione ad Internet per avere la possibilità di 
aggiornare quotidianamente i contenuti della 
sidebar. L'installazione provvedere quindi a 
copiare sull'hard disk alcuni elementi grafici e 
multimediali per consentire una navigazione 
veloce tra le sezioni. Qualora fosse già installa- 
to un numero precedente, la procedura prov- 
vedere solo ad aggiornare i file presenti sul 
disco rigido. 



Benvenuto nella procedura di installazione di Win Magazine, 
Scegli quale interfaccia grafica avviare 




SOFTWARE 
COMMERCIALE COMPLETO 



Programma completo in esclusiva 
per i lettori di Win Magazine 



hll,',IUIMI.HM.Vil.K.U 

Contiene il film completo, in formato 

MPEG4 nella versione Plus 

o in formato DVD Video nelle versioni 

DVD e Gold 



In regalo nelle versioni Plus, DVD, DVD 
Plus e Gold, un gioco completo 



E3M3 

Sezione con i contenuti speciali, 

variabile a seconda della versione 

di Win Magazine 

erra 

Raccolta di sfondi, font e clipart per 
arricchire i tuoi progetti multimediali 



mii'm;u^mi 

Consulta tutti i CD/DVD arretrati di Win 
Magazine a partire dal numero 100 

iTTTiìirmcTm; 

Cliccando su questo pulsante si 

accede alle categorie dei software 

presenti nel supporto 




Q Accesso diretto ai software 

La nuova interfaccia grafica del Win CD/DVD-Rom si ispira a Windows Vista e permette di esplorare 
tutti i contenuti del supporto. Scopriamola assieme. 




£ Le categorie del software 
Una volta caricata l'interfaccia Win Web, clicchiamo sul pulsante Win 
Magazine, in basso a sinistra, e successivamente su Tutti i programmi. 

Saranno visibili le categorie dei software presenti nel supporto. Per accedere ai 
contenuti basta cliccare su una sezione a piacere (ad esempio Grafica Digitale). 



fT\ Procediamo con l'installazione 

I ^ I Selezioniamo un programma dalla lista e verifichiamo la compatibilità 
con il nostro sistema cliccando sull'icona Posso installarlo? (semaforo). 
Se è tutto 0K, premiamo su Salva /Installa e successivamente su Apri/Installa. 
I file sono in formato ZIP: basta estrarli e fare doppio clic sul file EXE. 




Win Magazine Marzo 2008 



Gli allegati del mese @ 



Win CD/DVD- Rom 



SE HAI PROBLEMI 

CON IL SUPPORTO CD/DVD 

Contatta il Servizio Clienti all'indirizzo 
servizioclienti@edmaster.it, ricordandoti 

di specificare la rivista e il numero di copertina 



%gtflgr ' ( frE 



SPAZIO SENZA LIMITI I 
PER IL TUO SITO WEB 



IfflSRwWteff© % 



VideoSpin 

Da Pinnacle la soluzione 
per il vìdeo editing 




Selezione dei migliori programmi 
gratuiti scelti per te 



vm 



Sezione on-line della rivista 
con software, news, 
video e speciali aggiornati 
quotidianamente. Vai a pagina 
60 per scoprire come utilizzare 
questi contenuti 



3ZM3 

Cliccando sui banner presenti 
nell'interfaccia principale potrai 
connetterti al Web e fruire di offerte 
e servizi imperdibili 



Le ultime novità dei software 
commerciali, da provare subito 



Tutti gli indirizzi e-mail utili per 
contattare la redazione o il servizio 
clienti 



Contiene informazioni 

sull'installazione dei software 

e la consultazione dell'elenco arretrati 



Win Magazine N 111 10:35 



—a 

Permette di abilitare/disabilitare 
l'audio 



Cosa vuol dire 



FREEWARE/OPEN SOURCE 

Software distribuiti gratuitamente e libera- 
mente utilizzabili. Il più delle volte sono così 
ben realizzati da non avere nulla da invidia- 
re ai programmi commerciali. 

SHAREWARE 

Software limitati nell'utilizzo. 
È necessario pagare una piccola somma di 
denaro all'autore del programma per atti- 
varne tutte le funzionalità. 

TRIAL 

Programma commerciale distribuito in ver- 
sione di prova per un breve periodo di tem- 
po, scaduto il quale è necessario acquistare 
una licenza d'uso che dà diritto anche a 
ricevere l'assistenza tecnica in caso di pro- 
blemi. 

DEMO 

Software che può essere utilizzato senza 
limiti di tempo ma con alcune importanti 
funzioni disabilitate. Nel caso dei videogio- 
chi, queste limitazioni corrispondono ad un 
certo numero di livelli giocabili. 

PRODOTTO COMMERCIALE 

Software completo in tutte le sue funziona- 
lità che Win Magazine regala ai suoi lettori. 



Un supporto pieno di Extra 

Dalla sezione Speciali, con film, software e foto, alla sezione Plus, aggiornata sempre con sfondi e clipart 
ad alta risoluzione: in regalo ogni mese tanti contenuti extra che vi lasceranno senza fiato. 



1 




I Film per dispositivi mobili 
Ì£* Speciale Foto Alta Ri-sol... 
^^ Speciale Ajcìì Art 

I Speciale Software antispam 



La legione delle far... (XviD) 
Project Nomadi 



|':/ PluAFont\font 17,ttf 


Tt 

font 01 

H 

font 11 


tt 

font 02 

ti 

font 12 


tt 

font 03 

H 

font 13 


tt 

font 04 

H 

font 14 


tt 

font 05 

ti 

font 15 


tt 

font 06 

tt 

font 16 


tt 

font 07 

tt 

font 17 


tt 

font 08 

H 

font 18 


tt 

font 09 

ti 

font 19 


tt 

font 10 

tt 

font 20 


Julia-HandScript 



& Sfondi e Clipart da sfogliare 
L'interfaccia Win Web dispone di una nuova modalità di visualizzazione del- 
le immagini. Andiamo nel menu Win Magazine/Tutti i programmi e sele- 
zioniamo Sfondi o Clipart Verrà caricata una finestra dalla quale potremo visualiz- 
zare l'Anteprima delle immagini o impostarne lo SlideShow (presentazione). Con 
Salva, invece, potremo archiviarle sul disco. 



(T\ Che caratterino.»» 

^ Dalla sezione Win Magazine/Tutti i programmi/ Font troveremo ogni 

mese una strepitosa raccolta di caratteri tipografici da usare per arricchire la 

grafica di documenti o siti Internet. Scegliamo un font, guardiamone l'anteprima e, 

se è di nostro gradimento, premiamo Salva e poi ancora Salva. Il nuovo carattere 

verrà copiato nella cartella Fonts di Windows. 



Win Magazine Marzo 2008 




@ Gli allegati del mese 

Entra nel club prive 
di Win Magazine 

Inserisci il CD/DVD di Win Magazine nel PC e accedi a Win Web! 

Ogni giorno trovi nuovi software, news, trucchi e contenuti multimediali 



La nuova interfaccia del CD /DVD di Win 
Magazine si presenta a tutti gli effetti co- 
me una novità rivoluzionaria. Pensata e 
realizzata come una naturale estensione sul Web 
della rivista cartacea, ti permette giornalmente 
di aprire una finestra interattiva sul mondo 



REGISTRATI COSI 

Ecco come ottenere le credenziali per 
Win Web. Lo fai una sola volta! 

1 Un po' di dati anagrafici 
Colleghiamoci ad Internet e clicchiamo su Avan- 
ti nella sidebar Connettiti, a destra dell'interfaccia 
principale del Win CD/DVD-Rom. Premiamo Registrati 
e compiliamo i campi richiesti. Mettiamo un segno 
di spunta su Accetto e confermiamo con Registra. 

2 Ce posta per te! 
Controlliamo la casella di posta elettronica spe- 
cificata al Passo 1. Troveremo un nuovo messaggio 
con un link a cui collegarci per completare la proce- 
dura. Basta un clic e siamo registrati! 

ENTRA NEL CLUB 

Se hai completato riscrizione puoi 
finalmente accedere all'area privata 

1 Effettuiamo il login 
Inseriamo il Win CD/DVD nel PC, carichiamo Win 
Web e logghiamoci dal riquadro Accedi con Nome 
utente e Password scelti in fase di registrazione. 

2 Piamo il via alle danze... 
Clicchiamo su Entra. La nuova sidebar apparirà 
in tutto il suo splendore, ricca di software, news, vi- 
deo, trucchi e speciali che si aggiornano automati- 
camente. Per uscire da Win Web premiamo sulla X in 
alto a destra. In questo modo, al successivo riavvio del 
servizio sarà sufficiente un clic su Avanti, perché i 
dati di login sono già memorizzati nel PC. Se invece 
facciamo il logout cliccando su Disconnetti dovremo 
nuovamente digitare Nome utente e Password. 



Hi-Tech. Potrai scoprire così tutte le news più 
interessanti, scaricare le ultime versioni di 
software gratuiti e commerciali, seguire truc- 
chi e consigli per utilizzare al meglio il tuo PC, 
il tutto selezionato accuratamente dalla re- 
dazione! Non perdere altro tempo e iscriviti 



a questo speciale club prive riservato ai soli 
lettori di Win Magazine. E non dimenticare 
che per accedere serve un biglietto diverso di 
mese in mese: il supporto ottico allegato alla 
rivista. Installa l'interfaccia grafica, registrati 
gratis e accedi al club esclusivo di Win Web! 



Le ultime notizie dal mondo 

Hi-Tech, che la redazione di 

Win Magazine seleziona 

quotidianamente. Basta un clic 

e la pagina d'approfondimento 

si aprirà nel browser 



EHEEEl- 

Da questa sezione è possibile 

scaricare ogni giorno 

programmi commerciali 

completi e novità software 



EEE3- 



Clicca sulla foto del filmato, 

seleziona la tipologia della tua 

connessione (ADSL o Modem) 

e goditi lo spettacolo! 



E2E2MD- 



Premiamo questo pulsante 

per effettuare il logout 

dai servizi Web 




BffiHM 

Con un clic su questa freccia 

passiamo alla visualizzazione 

degli altri contenuti interattivi 

(Meteo e Sfondi) 



4* i / ' 



scoimi NUOVI PIANI 
HOSTING E SERVER 



"*.'l Da Pinnacle la soluzione gratuitjg 
_ J perii video editing 



EMM 



I contenuti interattivi delle Sidebar 

vengono aggiornati ogni 20 minuti. 

Nella sezione Sfondi (seconda 

Sidebar) le nuove immagini 

vengono caricate ogni 2 minuti 



E3MEH- 1 

Qui trovi tanti trucchi 

e consigli per usare 

al meglio Windows 

e le applicazioni più 

diffuse 




Win Magazine Marzo 2008 



Gli allegati del mese @ 



Q Nuovi programmi dal Web 

Una volta avviata la sidebar, potremo scaricare le ultime novità software, leggere interessanti news 
accade nel mondo informatico e scoprire tanti trucchi utili per utilizzare al meglio i nostri programmi 



su ciò che 
preferiti. 




p\ Software in regalo... 

* Ogni mese, in regalo su Win Web, troviamo programmi commerciali completi 

< da poter scaricare gratuitamente sul nostro hard disk. Inoltre, la redazione di 

Win Magazine inserisce ogni giorno le ultime versioni dei migliori software freeware 

e trial in circolazione. Clicchiamo sul pulsante Leggi per visualizzare recensioni, 

schermate e requisiti minimi di sistema. 



p\ ... da installare sul PC 

^ Clicchiamo sul pulsante Scarica presente nella sezione Software della Side- 
bar: verrà caricata la pagina Web da cui effettuare il download del software. 
Se usiamo Internet Explorer, una volta caricata la pagina Web è necessario sblocca- 
re la protezione che impedisce di scaricare il file. Basta cliccare sulla barra in alto e 
selezionare la voce Scarica file. 



Sfondi e meteo... aggiornati 

Vuoi sapere che tempo farà nella tua città? Cerchi uno sfondo ad alta risoluzione per il tuo desktop? 
In questa sezione di Win Web troverai tutto quello che fa al caso tuo! 




fX Uno sfondo al giorno... 

I 4 I Clicchiamo su Cambia Sidebar per visualizzare la sezione successiva. 
/ Portiamo il cursore del mouse al centro dell'immagine del riquadro Sfondi 
e clicchiamo sull'icona a forma di lente d'ingrandimento che appare. La foto verrà 
aperta in una finestra del browser. Per usare l'immagine come wallpaper, clic- 
chiamoci sopra col tasto destro e scegliamo la voce Imposta come sfondo. 



P|£tl 

j Dalla ; 



\ il solco piove? 

i sezione Meteo è sufficiente selezionare una città dal relativo 
menu a tendina per ottenere informazioni grafiche, facilmente leggi- 
bili, su Tempo, Temperatura, Umidità e Direzione del vento. Se nella 
lista non è presente la città di nostro interesse, basta selezionare la stazio- 
ne di rilevamento meteorologico più vicina a casa nostra. 



Win Magazine Marzo 2008 




® Gli allegati del mese 



Win 

Magazine 




CD- ROM DA 

650 MB 






SPi&BS** 



4f phn *- ^^S^Sss^ì J 




Ogni mese una selezione 

dei migliori software per mettere 

in pratica le nostre idee 

e divertirci con il computer 



D Software in italiano 

\=\ Il tutorial è presente sulla rivista 



SUL CD- ROM 

i munii i "^ 

PhotoFiltre 6.3.1 □ 

Rielaborazione per le immagini 
File: PhotoFiltre.zip 1.676 KB Freeware 

Faststone ImageViewer 3 

Ritocca, organizza e salva le foto 
File: FSViewer.zip 4.295 KB Freeware 

The Gimp 2.4.3 □ 

Fotoritocco professionale 

File: TheGimp.zip 16.532 KB Freeware 

SnlcoEdit 2.2.8 d 

Personalizza il desktop con icone 
originali e colorate 

File: SnlcoEditzip 1.337 KB Freeware 

Esempio Photoshop 
CS3 CI li*» 

Crea foto con illusioni ottiche 

File: lllusioni.zip 3.050 KB Freeware 



Glaxium 0.5 

Slalom tra gli asteroidi a bordo 
di una potente navicella 

File: glaxium.zip 2.048 KB Freeware 

TableTennis Pro 
V2 Lite! p ag 137 

Sfida i tuoi amici a ping pong 
File: tabtennispro.zip 5.525 KB Freeware 

Galaxy Invaders 

Respingiamo gli invasori alieni 
File: Galaxy.zip 2.330 KB Freeware 



Tiscali Easy Dialer LI 

Naviga su Internet con il modem 
File: Tiscali\Tiscali.exe 1.707 KB 

eMule0.48a dipano 

Condividi MP3 e video sul Web 

File: emule.zip 3.731 KB Freeware 

Lphant3.50Q 

Un solo client per sfruttare 
al massimo eMule e BitTorrent 
File: Lphant.zip 2.775 KB Freeware 

PimpFish 2006.31 pa g 22 

Scarica immagini e video dal Web 
File: pimpfish.zip 1.713 KB Freeware 

Riva FLV Player 1.21 Pag 89 

Lettore per file in formato Flash 
File: RivaFLVPIayer.zip 2.311 KB Freeware 

uTorrent 1.7.7 □ 

Download con il protocollo Torrent 
File: uTorrent.zip 691 KB Freeware 

S.E.A.2.11pag88 

Realizza strepitose icone in Skype 
File: sea.zip 187 KB Freeware 

Easy Video 
Downloader 1.4.2 Épag.22 

Scarichiamo i contenuti 
dei siti Web sul disco fisso 

File: EasyVideoDown.zip 2.107 KB Free 

Video DownloadHelper 

2.6 CI 1 Pag. 22 

Scarichiamo video in streaming 
File: videodownhelp.zip 187 KB Freeware 



DVDFab HD Decrypter 

4.0.5.5 □! Pag 76 

Realizza perfette copie di backup 
dei tuoi film in DVD 
File: DVDFabHD.zip 2.559 KB Freeware 

DVD Identifier 5.01 

Scopri info e dati sui supporti 
File: dvdidentifier.zip 1.006 KB Freeware 

AnyDVD HD 6.3.1 I 

Copie di backup dei DVD video 
File: AnyDVD-HD.zip 1.950 KB Trial 



VirtualDubMod 

1.5.10.21 Pag 76 

Videoediting di qualità 

File: VirtualDubMod.zip 1.625 KB Free 

Debut 1.21 Pag 128 

Cattura foto e video dalla Webcam 
File: debut.zip 388 KB Freeware 

DivX Create 6.81 Pag 76 

Il più noto codec video si rinnova 
File: DivXcreate.zip 16.590 KB Trial 

FFdshow 2008-01-20 □ 

Codec per visualizzare i filmati 
File: FFDShow.zip 3.646 KB Freeware 

MP3Cutter 4 

Dividi i brani MP3 in più spezzoni 
File: mp3cutter.zip 340 KB Freeware 

Yawcam 0.3.0 LI M**m 

Condividi le riprese della Webcam 
File: yawcam.zip 3.014 KB Freeware 



SOFTWARE COMPLE 




ORBIT DOWNLOADER2.5.2 

Download manager con tecnologia P2P 

Il software è un completo download manager che 
supporta Internet Explorer, Firefox e Opera. Consente 
connessioni multiple e la ripresa di download inter- 
rotti, si integra nel browser e supporta i protocolli 
HTTR FTR RTSP MMS. Inoltre, permette di trovare e 
salvare in automatico contenuti streaming e scarica- 
re file video in fomato FLV da YouTube e siti simili. 



PINNACLEVIDEOSPIN11 I 

Crea, edita e inserisci i tuoi video sul Web 

Tramite questo software saremo in grado di realizza- 
re e condividere i nostri filmati in modo facile e velo- 
ce. Il programma utilizza il motore di Pinnacle Studio 
e consente di personalizzare i video con effetti spe- 
ciali, transizioni, titoli e colonna sonora. Si possono 
esportare i video in più formati e salvare i file su PC 
caricarli sul Web (Yahoo! Video YouTube). 

■ S.O.: Windows XP/Vista ■ Dimensione: 144.944 KB 

■ File: VideoSpin.zip 



■ S.O.: Windows 98/Me/2000/XP/Vista ■ Dimensione: 2.053 KB 

■ File: Orbit.zip 

1 ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^=» 




— * 


i-w^ *-*— >*-** **"- 


.j^— 




« » — i ™ 


■=• 





Gli allegati del mese @ 



Dr. DivX2.0.1I I 

Conversioni rapide da DVD video a DivX 
File: DrDivX2.zip 5.374 KB Freeware 

l'illM " MM 

UnderCoverXP1.19 8 

Realizziamo splendide cover per i CD 
File: undercoverxp.zip 827 KB Freeware 

WebShotl.54 

Cattura pagine Web non visibili a video 
File: WebShot.zip 542 KB Freeware 

PDFUnlocker 

PDF protetti? Il copia/incolla del testo 
lo esegui in un clic 

File: pdfunlocker.zip 5.810 KB Freeware 

Fraps 2.9.4 

Benchmarke screen capture 

File: FRAPS.zip 957 KB Freeware 

Dvdisaster 0.70.4 □ 

Un modo sicuro per recuperare 
i dati dai CD/DVD rovinati 

File: dvdisaster.zip 3.325 KB Freeware 



PDF2EXE 1.0.0.128 

Creiamo file eseguibili dal formato PDF 
File: pdf2exe.zip 1.577 KB Freeware 

WinPDF Creator 1.0 

Stampa documenti PDF con un clic 

File: WinPDFzip 708 KB Freeware 

PPT2DVD 4.6.0.3 ip ag 146 

Trasformiamo presentazioni e slideshow 
in un DVD Video 

File: ppt2dvd.zip 7.475 KB Trial 



PrinterAnywhere 1.1.17 M^m 

Condividiamo la stampante in Rete 
File: PrintAnywhere.zip 1.445 KB Freeware 



Safely Remove USB Disks 



.V'Olii ik; :. ! ICK ::." p'i'.V'j '.Vii i/Or" iti v : A.'v r ..KV- :•■>■■'■■ -:J ■':':,' 

(H:) SiS-150a USB2FlashStorage 
PO CBM Flash Disk 



Le estensioni dei file O i**!» 

Gli articoli dal numero 80 al 110 in PDF 
File: PDFestFile.zip 11.965 KB Freeware 

Unlocker 1.8.5 dipa g 22 

Sblocchiamo i file per la successiva 
rimozione dal sistema 

File: unlocker.zip 164 KB Freeware 

Autoruns 9.02 

Pulizia completa per il registro 

File: Autoruns.zip 530 KB Freeware 

vLite Final 1.1 

Creiamo una distribuzione 
personalizzata di Windows Vista 

File: vLite.zip 1.575 KB Freeware 

Il virus del mese d Ép ag .i42 
Gli articoli dal numero 11 al 110 in PDF 

File: PDFvirus.zip 19.674 KB Freeware 

UltraEdit3213.20al I 

Editor per modificare file di testo o HTML 
File: uedit32i.zip 10.431 KB Trial 

HexEdit 1.031 pa g 22 

Editor per analizzare il codice dei file 

File: hexedit.zip 46 KB Freeware 

Advanced RAR Password 
Recovery 1.53 CI i P a g .22 

Recuperiamo le password dimenticate 
File: AdvRarPR.zip 1.281 KB Trial 



Hex Workshop 5.021 Pa g 22 

Analizza i file fornendo il codice 
esadecimale 

File: HexWorkshop.zip 2.826 KB Trial 

RAR Key 8.11 p ag 22 

Recupera dagli archivi compressi 
le password dimenticate 

File: rarkey.zip 688 KB Demo 

RAR Password Cracker 4 ipag.22 

Alla ricerca delle password perdute 

File: RarPwCracker.zip 200 KB Shareware 

A-squared HiJackFree 

3.OCI!pag.l40 

Scova e rimuovi il malware dal PC 

File: a2HiJack.zip 1.003 KB Freeware 



WMWifiRouter0.85d 

Trasforma il tuo cellulare 
inunmodemrouterWi-Fi 

File: WMWifiRouter.zip 85 KB Freeware 

emTube Ì.O.IO di Pag 132 

Scarica e visualizza i video 
di YouTube sul cellulare 

File: emTube.zip 802 KB Freeware 

PDA Keyboard 
LightEdition 1.01 Pag ibi 

Aggiungi al PDA una tastiera virtuale 
per digitare testi 

File: SipKbdLight.zip 412 KB Freeware 

WebCamera Plus 

2.0dlpag.l28 

Trasforma il tuo PDA in una Webcam 

File: WebCamPlus.zip 514 KB Trial 



Firefox Portable 2.0.0.11 

Un browser per navigare sicuri in Rete 
anche dalla chiavetta USB 

File: Pfirefox.zip 5.915 KB Freeware 

Fast Image Resizer 0.90 

Converte e ridimensiona facilmente 
ogni tipo d'immagine 

File: PfastResizer.zip 149 KB Freeware 

HP USB Disk Storage 
Format Tool 2.1.8 

Avviamo il sistema operativo 
dalla pendrive 

File: H-USB-Boot.zip 1.818 KB Freeware 



Acrobat Reader Full 5.0.5 CI 

Free Download Manager 

2.5.745 CI 

K-Lite Mega Codec Pack 3.7.0 

RegSeeker 1.55 I 

ZipGenius Suite 6.0.3.1150 □ 

WinAVI Video Converter 5.81 

Superscan 4 

VLC Media Player 0.8.6d □ 

TritaFile 3.0 CI 

FlashPlayer 9.0.115 I 



33 FOTO CON ILLUSIONI OTTICHE 
30PLUGINPER"THEGIMP" 

FILM PER CELLULARE 

EPOCHrEVOLUTION 

Alla vigilia della distruzione totale, il nemico 
può essere l'unica speranza di sopravvivenza 

In 3GP ottimizzato per i modelli Nokia, Motorola, 

Siemens, Sony Ericsson, Panasonic, SendoX 



USBDISKEJECTORii ■■** 
Scollega in sicurezza le periferiche dal PC 

Piccolo ma geniale programma il cui scopo è quello 
di elencare le periferiche USB collegate al sistema e 
permetterne la disconnessione da Windows in mo- 
do facile e sicuro. Una volta avviato il software, ba- 
sta un doppio clic per comunicare a Windows che 
stiamo per disconnettere una periferica. Inoltre, da- 
to che il programma non necessita d'installazione, 
possiamo lasciarlo sul desktop o creare un collega- 
mento rapido per utilizzarlo in qualunque momento. 



ASTERISKKEY 8.1.2670 ■■*» 

Un pronto recupero per le password perdute 

Grazie a questo software riusciremo a recuperare le 
nostre password in un attimo. A differenza di altri 
programmi simili, Asterisk Key è in grado di scovare 
password inserite all'interno di qualsiasi finestra di 
dialogo o di qualunque form Web. Il funzionamento 
è semplicissimo: non appena la finestra di dialogo o 
la pagina Web contenente la password da recupe- 
rare sono aperti, è sufficiente premere l'apposito 
pulsante "Recover" per visualizzare la password. 

■ S.O.: Windows 2000/XP/Vista ■ Dimensione: 412 KB 

■ File: asteriskey.zip 



i,Jd A:-:erisk Key - Reveals Hidden Passwonds 



EaEznniEEZiHE: 




■ S.O.: Windows 98/Me/2000/XP/Vista . 
i File: USBDiskEjector.zip 



Dimensione: 467 \ 



Recover Support Stop 



, • e:-,; 

■;\«<; 

'■.:■' 
.Vii! i'j! 

'■ ■: .■- ira »sso in i] (r : bi ackets) \ . 
Click the recover link to start. 



■V ICO 



1 



BitDefender Total 
Security2008 l 

Il computer sempre al riparo 
da virus, Spyware e malware 

La suite si compone di un Antivirus, 
un Firewall per il filtraggio del traffico 
Web, un Antispam, un Antispyware 
con protezione in tempo reale, la 
possibilità di effettuare backup e il Parental Control, 
adatto a bloccare l'accesso ai siti non autorizzati. 

■ S.O.: Windows 2000/XP/Vista ■ Dim .: 44.539 KB 

■ File: BitdefenderTS.zip 



PerfectDiskRx Suite 

Manutenzione e ottimizzazione tH 
per il nostro computer 

Il programma consente di gestire 
e ottimizzare il sistema operativo 
in diverse sezioni. Il sistema viene * 
analizzato all'avvio ed è possibile 
ottimizzare il computer in maniera 
completamente automatica 
cliccando un solo tasto. 




"S.O.: Windows XP/Vistai 
" File: PerfectDiskRx.zip 



Dim.: 26.522 KB 



Win Magazine Marzo 2008 




® Gli allegati del mese 



□ Software 
in italiano 



1 1l tutorial è presente 
J sulla rivista 



Win 

Magazine 

EES 

DVD- ROM DA 

4,3 GB 












Sul DVD-Rom trovi tutti 

i contenuti di Win Magazine Base 

più i prodotti di seguito elencati 



... ED INOLTRE 
SUL DVD- ROM 



GIOCO COMPLETO 



: lìiMimmuAtai 



• **. * 



di un possente TIR 
ed effettua trasporti illeciti 



■ S.O.: Windows 2000/XP/Vista 

■ Dim: 482 MB ■ File: setup.exe 

i munii i "^ 

Adobe Photoshop Extended 

CS3DIÉpa g .124 

Fotoritocco professionale 
per le nostre immagini digitali 

File: PhshopCS3-IT.zip 449.938 KB Trial 

Bryce5.5cipagi27 

Modellazione e animazione in 3D 
File: DAZ3D\Bryce55_Full.exe 124.850 KB Free 

Blender2.45 

Realizziamo spettacolari modelli 3D 
File: blender.zip 8.129 KB Freeware 



Burgerland 1.01 

Prepariamo panini tra i labirinti 

File: Burgerland.zip 4.486 KB Freeware 

Tennis Antics 1.4 D 

Giochiamo fino all'ultimo smash! 
File: TennisAntics.zip 5.657 KB Freeware 

Icy Tower 1.3.1 

Scalata alla torre più alta al mondo 
File: icytower.zip 2.563 KB Freeware 

l ■■:: ^i 

Firefox 2.0.0.11 d 

Un browser ricco di funzioni 
per navigare sicuri sul Web 

File: Firefox.zip 5.626 KB Freeware 

BitCometO.981 ■ 

Condivisione dei file in Rete 

File: BitCometzip 5.258 KB Freeware 

Atomic Mail Sender 4.20 

Inviamo e-mail con pochi clic! 

File: AtomicMaiLzip 5.368 KB Trial 

WikMail 2008.1577 

Crea e invia velocemente 
le tue e-mail 

File: wikmail.zip 10.731 KB Trial 

i ni un ^m 

Droppix Recorder 2.5.2 EJ 

Mettiamo fine a tutti i problemi 
di masterizzazione 

File: Droppix.zip 47.609 KB Trial 



lsoBuster2.3 I 

Recuperiamo i CD danneggiati 

File: lsoBuster.zip 2.750 KB Freeware 

Handbrake2.41 

Ripping perfetti per i DVD Video 

File: Handbrake.zip 3.454 KB Freeware 

DivXAuthor 1.5.11 Pa g 98 

Masterizza film su DVD con menu 
interattivi e sottotitoli 

File: DivXAuthor.zip 52.096 KB Trial 



Avidemux 2.4 Final 

Video editing di qualità 
per tutti inostri filmati 

File: avidemux.zip 11.046 KB Freeware 

WinAmp5.52D 

Riproduciamo le collection MP3 

File: winamp55it.zip 8.789 KB Freeware 

Boris FX Continuum 
Complete 5.0.11 pag % 

Plug-in a volontà per Premiere 
e After Effects 

File: BCCAE5.zip 249.392 KB Trial 



llnllt^J:MH:l>T7 



PC Wizard 2008 1.83 

Check-up completo per il PC 

File: pcw2008.zip 2.665 KB Freeware 

FileZilla 3.0.5.2 

Mettiamo on-line un sito Internet 
File: FileZilla.zip 4.090 KB Freeware 



FILM COMPLETO llllllll 



DAVID KEITH BILLY DEE WILLIAMS 

e f» o e h: 



Alla vigilia della distruzione totale, il nemico 
può essere Tunica speranza di sopravvivenza 



I FORMATO COMPATIBILE PER IPOD I 



La vita sul nostro pianeta è stata 
drammaticamente influenzata da To- 
rus, un gigantesco monolito generato 
dal centro della Terra, che con le sue 
straordinarie capacità taumaturgiche 
ha soppiantato tutte le altre religioni. 
Ora il mondo si avvia verso un con- 
flitto globale e il monolito potrebbe 
forse influenzare il destino del piane- 
ta. Sarà compito del dottor Mason 
Rand assumersi l'incarico di capire se 
Torus stia contribuendo davvero a 
salvare la Terra oppure la stia spin- 
gendo inesorabilmente sull'orlo della 
catastrofe. 



Come visualizzare 
il film sul computer 

Se non disponiamo di un lettore 

da tavolo in grado di visualizzare l'XviD, 

possiamo comunque utilizzare 

il PC. Vediamo come fare e come risolvere 

eventuali problemi con i codec video. 



I II IMI I IMI II II 



Gli allegati del mese @ 



WeatherWatcher 5.6.25 

Previsioni del tempo sul PC 

File: Weatherzip 2.189 KB Freeware 



iText3.16e 

Un'alternativa a Blocco Note 

File: itext316.zip 1.915 KB Freeware 

Zipedia 0.3 

Salva Wikipedia sul disco fisso 
File: zipedia.zip 371 KB Freeware 

FoxitReader2.2 I 

Stampa, visualizza, modifica 
e converte i PDF 

File: FoxitReader.zip 2.141 KB Freeware 

PDF-XChange Viewer 1.0 

Visualizza, stampa ed esporta 
i tuoi file PDF 

File: PDFXVwer.zip13.507 KB Freeware 



SE 

Ccleaner2.04 I 

Pulizia completa per il Sistema 
File: ccleaner.zip 2.637 KB Freeware 

Drivermax 3.3 

Un backup per tutti i driver 
del sistema! 

File: drivermax.zip 2.605 KB Freeware 

Attive Smart 2.6.1 

Controlli in tempo reale 
per l'hard disk 

File: activesmart.zip 2.741 KB Trial 



Total Uninstall 4.6.0 □ 

Rimuove completamente 
programmi e applicazioni 

File: TotalUn.zip 2.280 KB Trial 

Sandboxie 3.22 

Eseguiamo software pericolosi 
in un'area virtuale 

File: sandboxie.zip 313 KB Freeware 

SpybotS&D1.5l ■ 

Pulizia completa da Spyware 
e malware per il PC 

File: spybotsd15.zip 7.270 KB Freeware 

SPAMfighter Standard 
6.2.9 CI 

Ripuliamo la posta elettronica 
da spam e phishing 

File: spamfighter.zip 10.250 KB Freeware 

KeePassLlOD 

Password manager leggero 
e sicuro 

File: Keepass.zip 1.295 KB Freeware 

Counter Spy v2 i 

Rimuovi Spyware e malware 
dal sistema 

File: counterspy.zip 75.022 KB Trial 

G Data Internet Security 
2008 I 

Navighiamo sul Web 
in tutta sicurezza 

File: GDIS2008.zip 187.933 KB Trial 



UIQSlay 1.02.004 

Conquista le terre dei nemici 
e fai crescere il regno 

File: UIQslay.zip 59 KB Trial 

MobileMule 0.9.1 

Controlliamo eMule 
dal nostro cellulare 

File: MobileMule.zip 53 KB Freeware 

3Dtracking Free 1.0 

Segui la tua auto dal PC di casa 
File: 3dtracking.zip 87 KB Freeware 

Gimp Portable 2.2.17 Di 

Fotoritocco professionale 
open source 

File: Pgimp.zip 11.165 KB Freeware 

Portable AbiWord 2.4 d 

Alternativa portatile al word 
di Microsoft 

File: abiwordP.zip 6.334 KB Freeware 

ni ni I M rj^w 

Avast! HE 4.71098 I 
Ad- Aware Free 7.0.2.6 
Adobe Reader 8.1 CI 
Zone Alarm Firewall 
70362 O 



PROGRAMMI 
INDISPENSABILI 
PER XP & VISTA 




SOFTWARE DA PROVARE 



NERO BURNING ROM 8 2 so CI 

Il software numero uno per masterizzare 
al meglio CD e DVD 

Ultima release per la più completa suite di 

masterizzazione in commercio, rivolta in 

particolare al mondo dell'intrattenimento 

digitale. Tra le tante novità introdotte troviamo 

l'accesso diretto a tutte le sezioni della suite 

attraverso il Project Launcher, il supporto 

all'alta definizione, la possibilità di masterizzare dischi Blu-ray e HD-DVD, 

la protezione dei dati con tecnologia SecurDisc integrata, lo streaming su 

Xbox 360 e PS3 e un'interfaccia grafica ottimizzata per Windows Vista. 

Il software funziona per 30 giorni dalla data di installazione senza alcuna 

limitazione e può essere installato fino al 30/06/2008. 

■ S.O.: Windows 2000/XP/Vista 

■ Dira: 192.904 KB- File: Nero8.zip 

ULEAD PHOTOIMPACTX3 

Un avanzato editor grafico per ritoccare 
e migliorare le foto digitali 

Il software di editing fotografico di casa 
Ulead si rinnova e si arricchisce di nuovi e 
potenti strumenti di correzione. Ideale per 
precise operazioni di fotoritocco: basta 
infatti seguire le indicazioni dei wizard per 
creare sfondi personalizzati ed oggetti 
grafici come pulsanti, banner e immagini 
con link multipli ed effetti rollover. In più, 
l'integrazione con gli altri prodotti Ulead facilita la realizzazione di menu 
interattivi destinati a software di authoring. Per Windows Vista è richiesto 
almeno 1 GB di RAM. 

■ S.O.: Windows XP/Vista 

■ Dim.: 165.059 KB ■ File: PhotolmpactX3.zip 








Orbit Big Mutila 

I Download er Triiekers2 



Inserisci il DVD nel lettore. Se I autorun fosse 
disabilitato, da Risorse del computer clicca 
due volte sull'icona corrispondente all'unità DVD 
per visualizzarne il contenuto e avviare il file Win- 
magazine.exe. Dopo aver scelto se lanciare la 
vecchia la nuova interfaccia, per riprodurre il film 
è sufficiente cliccare sul pulsante Film in XviD e 
poi sul tasto Visualizza, nella successiva scherma- 
ta XviD. Se l'interfaccia non viene mostrata, per 
avviare la riproduzione del film basta lanciare il file 
EPOCH.avi. 



Kropneid - Loaec viaeo 



| Generale | Proprietà | Dettagli j 



Codec di compressione video 



Indeo® video 5.10 

lndeo®vider Fi 4. 3 by Intel 

Indeo® video R3.2 by Intel 

Intel I.2G3 Video Driver 2. 55. 1.16 

iyuv_32.dll 

Microsoft Windows Media Video 9 

msh261 

msh263 

msrle32.dll 

msvidc32.dll 

msvuv.dll 

On2VP3 

On2VP6 

On2VP7 

tsbyuv.dll 

X264H.264 Video Codec 



Proprietà - Suoni e periferiche aud 



| Volume I Suoni | Audio | Voce | Hardware |_ 
Periferiche: 



&j C-Media ÀCS7 Àudio Device Controllerà. 

83 Codec audio Controllerà. 

■?) Driver audio precedenti Controllerà. 

tyr Periferiche di Controllo supporto Controller a. 

fl^ Periferiche di acquisizione video preced... Controller a. 

[Codec video Controllerà. 



Proprietà periferica 

Produttore: (Peri i sistema) 

Percorso: Sconosciuto 

Stato periferica: La peri! attamente. 



[Risoluzione dei problemi... j | Proprietà 



Problemi di codec? Rimuovi XviD... ...e non solo! 

2 Se riscontri problemi nella visualizzazione, di- J Da Pannello di controllo/Suoni e periferiche 

sinstalla i codec XviD presenti sul PC. Da Pan- 9 audio apri il tab Hardware. Individua la voce 

nello di controllo/Installazione applicazioni in- Codec video e clicca su Proprietà per visualizzare 

dividua e rimuovi la voce Xvid-hApeg-4 codec. e rimuovere i codec di compressione. 



Win Magazine Marzo 2008 




@ Gli allegati del mese 



□ Software [e^i II tutorial è presente 
in italiano L=J sulla rivista 



Win 

Magazine 

DW-RQM 

DA8 




Wbi 



■^Pa 





Sul DVD Dual Layer trovi tutti 
i contenuti di Win Magazine Plus 
più i prodotti di seguito elencati 








Alla vigilia della distruzione totale, il nemico 
può essere Tunica speranza di sopravvivenza 



a vita sul nostro pianeta è stata dram- 
■maticamente influenzata daTorus, un 
gigantesco monolito generato diretta- 
mente dal centro della Terra, che con le 
sue straordinarie capacità taumaturgiche 
ha soppiantato tutte le altre religioni. Ora 
il mondo si avvia verso un conflitto glo- 



bale e il monolito potrebbe forse influen- 
zare il destino del pianeta. Sarà compito 
del dottor Mason Rand assumersi l'inca- 
rico di capire se Torus stia realmente con- 
tribuendo a salvare la Terra oppure la stia 
spingendo inesorabilmente sull'orlo 
della catastrofe. 




ED INOLTRE SUL DVD-ROM 



Fascetta doublé face 



a copertina dell'amaray box contenente il 
DVD Dual Layer è stampata su entrambi i 
lati. Se vuoi archiviare il film Epoch evolution 
nella tua videoteca, non devi fare altro che 
estrarre la fascetta, girarla e inserirla dal lato 
sul quale è stampata la locandina del film. 




Nasce r 8 Maggio 1 954 a Knoxville, Ten- 
nessee. Dopo essersi laureato, inizia la 
sua carriera come membro della Clarence 
Brown Theatre Company a Knoxville, per 

i I poi spostarsi in cerca di lavoro prima a New 

York e poi a Los Angeles. Dopo aver recitato in piccole sitcom 
per la TV, ottiene nel 1 982 il ruolo per cui ancora oggi è ri- 
cordato dal grande pubblico, ovvero il cadetto Sid Worley in 
Ufficiale e gentiluomo. Tra gli altri suoi film sono degni di 
nota Fenomeni paranormali incontrollabili (1 984), U-571 (2000), 
Men of honor (2000) e Daredevil (2003). 

Billv Dee Williams 



Nato e cresciuto a New York, dopo un 

infanzia difficile trascorsa nel quartiere 

di Harlem si laurea alla Manhattan's 

. School of Performing Arts. Dodici anni di 

: I gavetta nell'ambiente dello spettacolo 

gli fanno da apripista per il suo primo ruolo di una certa im- 
portanza nell'acclamato film per la TV Brian's sona. Gira in 



seguito alcune piccole produzioni per il circuito televisivo 
americano e nel 1 980 ottiene la parte di Landò Carlissian 
ne L'Impero colpisce ancora, che riprende tre anni dopo per 
Il ritorno dello Jedi e che rimane ancora oggi, senza dubbio, 
il personaqqio più famoso da lui ricoperto. 



SCHEDA TECNICA 



TITOLO ORIGINALE: Epoch: Evolution 

GENERE: Fantascienza 

REGIA: lan Watson 

ATTORI: David Keith, Billy Dee Williams, Brian Thompson 

DURATA: 86 minuti 

SCENEGGIATURA: : Sam Wells 

FOTOGRAFIA: Lorenzo Senatore 

MONTAGGIO: Ken Peters 

ANNO: USA 2003 

VIDEO: 4/3 

AUDIO: DD 2.0 Italiano, DD 2.0 Inglese 

SOTTOTITOLI: Italiano per non udenti 



StudioLine 

Photo Basic 3.50.10 ! I 

Valido editor per immagini digitali 
File: StudioLine.zip 57.448 KB Freeware 

Scribus 1.3.3.11 I 

Crea volantini e biglietti da visita 
in PDF 

File: Scribus.zip 32.941 KB Freeware 



MailWasher Free 6.1 

Client di posta anti-spam 

File: Mailwasher.zip 6.895 KB Freeware 



PRTGTraffic 
Grapher 6.2.0.907 

Precedenze sul "traffico" on-line 

File: PRTG.zip 18.829 KB Freeware 

The Bat! Pro Ed 3.99.29 d 

Sicuro client per la tua posta 
elettronica 

File: theBatzip 12.696 KB Trial 



MediaCoder 0.6.1.4023 

Conversioni perfette 
tra formati audio/video 

File: MediaCoder.zip 18.154 KB Freeware 



Any Video 
Converter Free 2.5.3 

Conversioni video per il tuo disposi- 
tivo multimediale 
File: AnyVideoConv.zip 14.022 KB Freeware 

hi'i jl I IHnlM 
Stellarium 0.9.1 

Andiamo a spasso tra le stelle 

File: Stellarium.zip 37.753 KB Freeware 

Advanced WindowsCare 
Personal 2.60 I 

Tweak a volontà per il sistema 
File: AdvWinCare.zip 6.112 KB Freeware 



SOFTWARE COMMERCIALE COMPLETO 



Laplink Everywhere « ,„ Ua 

Controlla il tuo computer in remoto direttamente dal Web 




Un software utile per gestire il 
nostro computer da una qual- 
siasi postazione connessa a In- 
ternet. Per installare il programma 
scompattiamo l'archivio compresso 
e, dopo esserci collegati a Inter- 
net, eseguiamo il file lle-vista.exe. 
Partirà una procedura automatica 
di registrazione, utile per ottene- 
re username e password di au- 



tenticazione al servizio. Per mag- 
giori dettagli su tale procedura da 
seguire si consiglia di seguire i 
passi riportati nel tutorial pubbli- 
cato sulla rivista nella sezione Si- 
stema. 

■ S.O.: Windows 2000/XP/Vista 

■ Dimensione: 11.115 KB 

■ File: laplink.zip 



Come visualizzare il film 




Il cinema in salotto 



Il film che trovi allegato alla versione DVD è 
in formato DVD Video. Non occorre instal- 
lare alcun codec di compressione per visualizzarlo. 
Il DVD Video è compatibile sia con i lettori DVD 
da tavolo sia con quelli per PC. Inserisci il sup- 
porto nell'apposito alloggiamento del player da 
tavolo e goditi il film in assoluto relax. 



L'alternativa alla TV 



i Per visualizzare il film sul monitor del PC, oc- 
corre che sul sistema sia installato un lettore 
DVD e un software per la riproduzione (come Me- 
dia Player Cassie, presente nel K-Lite Mega Codec 
Pack, che trovi nella sezione Indispensabili del 
Win DVD-Rom). Inserito il supporto, avviamo il soft- 
ware e clicchiamo su Open DVD dal menu File. 



Win Magazine Marzo 2008 




® Gli allegati del mese 



Win 

Magazine 

DVD- ROM DA 
8 GB + GADGET 



IHcfiMH^.HVlk'IAM^L'U 



.«■.. 




CARTA 

FOTOGRAFICA 

LUCIDA 

20 fogli per ottenere stampe di qualità 
dei nostri ricordi 



• Risoluzione 

di stampa elevata 

• Compatibile con tutte 
le stampanti a getto 
d'inchiostro 

• Resistente all'acqua 

• Ideale per stampare 
foto scattale 
con la digicam 



%&&&* 



ìfp 




Sul DVD-Rom trovi tutti 

i contenuti di Win Magazine DVD 



►►►► 



NON PERDERE IL PROSSIMO NUMERO 

Un altro gadget ti aspetta in edicola con Win Magazine 



@ Gli allegati del mese 



Win 

Magazine 



SULDVDvtójÉ) 


ff| 




85S 


[77 


fa ■ w 


■ P"HHin 


wl 






: 



DVD- ROM Mm 
DA 8 GB + DVD 

VIDEODA8GB 




Sul DVD Dual Layer trovi tutti 
i contenuti di Win Magazine DVD 
eccetto il gioco commerciale 



urahte una tempesta di neve alla vigilia 

del nuovo anno, l'isolato Distretto 13, 

alle porte di Detroit, sta per chiudere defini- 
tivamente dopo tanti onorati anni di servi- 
zio. A causa della situazione di emergenza, 
però, alcuni detenuti vengono presi in cu- 
stodia all'interno del distretto fino al matti- 
no successivo. Tra i criminali figura anche lo 
spietato gangster Marion Bishop (Laurence 
Fishburne), boss della malavita cittadina e 
testimone di traffici illeciti che coinvolgono 
poliziotti corrotti. Improvvisamente il di- 
stretto subisce una serie di attacchi terrori- 
stici finalizzati all'uccisione di Bishop, tanto 
che il sergente capo Jake Roenick (Ethan 
Hawke), insieme con i suoi uomini, si tro- 
verà costretto a collaborare con i detenuti 
per sopravvivere. La battaglia durerà tutta la 
notte, come anche i colpi di scena. 



Poliziotti e criminali 

uniti per combattere. 

Parola d'ordine 

sopravvivere alla notte. 

SCHEDA TECNICA 

TITOLO ORIGINALE: Assault on Precinct 13 

GENERE: Action Thriller 

REGIA: lean-Francois Richet 

ATTORI: Ethan Hawke, Laurence Fishburne, 

Gabriel Byrne, Maria Bello 

DURATA: 109 minuti 

SCENEGGIATURA: James DeMonaco 

FOTOGRAFIA: Robert Gantz 

MONTAGGIO: Bill Pankow 

ANNO: USA/Francia 2005 

VIDEO: 16/9 Anamorfico 

AUDIO: DD 5.1 Ita, DD 5.1 Ing 

SOTTOTITOLI: Italiano, Inglese, 



EXTRA: 



:ast e al registi 



itro le quii 



Strada libera, al 



l I Ethan Hawke 



Ethan Green Hawke nasce ad Austin, Texas, il 6/1 1/1 970. Tra- 
sferitosi a Princeton in giovane età, il ragazzo inizia a muovere 
i primi passi verso la carriera artistica prendendo lezioni di reci- 
tazione. Dopo aver interpretato alcune commedie teatrali, fa il suo 
debutto a 1 4 anni nel film Explorers, diretto da Joe Dante. Quat- 
tro anni dopo è nel cast de L'attimo fuggente, fortunata pellicola di Peter Weir con 
Robin Williams. Gira in seguito Giovani, carini e disoccupati, Prima dell'alba, Gattaca 
e Training day, per il quale ottiene una nomination agli Oscar. 

Laurence Fishburne 



Attore statunitense, quarantasette anni, originario di Augu- 
1 sta, Georgia. La grande occasione si presenta nel 1979, 
I quando ottiene il ruolo di un soldato in Apocalypse Now. La- 
_ J vora ancora tre volte con Coppola per Rusty il selvaggio, Cot- 

I * ton Club e Giardini di pietra, a cui fa seguito What's Love 

Got to Do With It (per il quale ottiene la candidatura agli Oscar come miglior 
attore protagonista nel 1 994). Il più grande successo di pubblico arriva nel 1 999, 
per la sua interpretazione di Morpheus nel capolavoro Matrix. 




in Masazine oorti il cinema in salotto 



lm allegato alla versione Gold è in formato DVD Video. Non occo 
stallare codec di compressione per visualizzarlo. Il supporto è comp 
le sia con i player da tavolo sia con quelli per PC. Inserisci il disco ne 
posito alloggiamento del lettore e goditi il film in assoluto relax. 




alternativa alla TV 



r visualizzare il film sul monitor del PC, occorre che sul sistema 
stallati un lettore DVD e un software per la riproduzione (va ben 
le Media Player Classic, integrato nel K-Lite Codec Pack presente 
ìzione Indispensabili del Win CD/DVD- Rom). Inserendo il suppor 
erra automaticamente avviata la riproduzione del film. 




BitDefender é l'unico software sul mercato a riconoscere il 

99,8% dej virus in circolazione (fonte: AV test GmbH, 

www* av- test, org} 

BitDefender si avvale della tecnologia B-Have che permette di 

individuare virus completamente nuovi che altrimenti minac- 
cerebbero il tuo computer! 




M / 

IABS 



mgm 



• .l^.ì.'-r 



100 




{versione inglese} 



The Future of Securìty Now 



@ Internet 



Parliamo di... I Ai confini del file sharing 



Ai confini 
del file sharing 




Inchiesta sul P2P: le copie illegali 
dei film in alta definizione 
esistono. Ne abbiamo le prove! 



CM è chi dice che la pirateria fa diventare 
ciechi (non a caso i bucanieri hanno 
tutti la benda nera su un occhio) 
ma, come avremo modo di scoprire in questo 
dossier, la cruda verità è che i pirati ci vedono 
a "dodici decimi". Non a caso sono sempre 
i primi ad accorgersi delle nuove tecnologie 
per sfruttarle... oltre il loro dovere! È stato 
così per i CD, seguiti a ruota dai DVD, e ora 
la storia si ripete con Blu-ray e HD DVD. I 
supporti di nuova generazione, infatti, 
rappresentano per i pirati una ghiotta 
occasione di caricare e scaricare film 
illegalmente copiati. Eppure, le dimensioni 
di questo genere di file, nell'ordine di svariati 
gigabyte, dovrebbero farli desistere. Ma così 
non è. Dove sta l'inghippo? Come possono 
questi furfanti digitali scambiare film in 
alta definizione come se niente fosse? 
È proprio quel che cercheremo di scoprire, 
recandoci sulla scena del crimine per 
raccogliere prove necessarie a dimostrare 
l'esistenza del fenomeno. 
Che l'indagine abbia inizio! 

Film in alta definizione... 

Ma facciamo un passo indietro e individuiamo 
l'arma del delitto: i Blu-ray e gli HD DVD sono 
dischi molto simili agli ormai noti DVD, in 
grado però di memorizzare (rispettivamente) 
fino a 50 e 30 gigabyte di dati. Tralasciando 
le loro peculiarità tecniche, poco interessanti 
ai fini della nostra indagine, basti sapere che, 
al momento, entrambi vengono utilizzati 
principalmente nel settore dell'home cinema. 
La caratteristica dei film veicolati con tali 
supporti, che è poi quella che permette loro 
di fregiarsi del titolo di "alta definizione", è 
di avere una risoluzione video che va dai 720p 
in su. Che significa? Vuol dire che i film in alta 
definizione, su Blu-ray o HD DVD che sia, 
hanno una risoluzione di 1.280 x 720 
progressiva. E non finisce qui! Esistono altri 



Ai confini del file sharing I Parliamo di... 



Internet^ 



due formati dell'alta definizione: il 1080i, 
equivalente a 1.980 x 1.080 interlacciato, e il 
1080p, 1.920 x 1.080 progressivo. Com'è facile 
notare, le lettere "p" e "i" indicano che si tratta 
di risoluzioni progressive e interlacciate. Per 
correttezza di informazione, mettiamo agli 
atti che l'interlacciamento è una tecnica di 
visualizzazione che compone un'immagine 
tramite la sovrapposizione rapidissima di due 
piani differenti: uno contenente solo le righe 
pari e l'altro quelle dispari. Con la modalità 
progressiva, invece, l'immagine viene trasmessa 
nella sua interezza e dunque con una qualità 
superiore. Per distinguere i dispositivi (televisori 
e lettori) in grado di gestire l'alta risoluzione, 
si parla di apparecchi "HD Ready" (disponibili 
in 720p e 1080Ì) e "Full HD" (1080p). Se 
pensiamo che un normale film in DVD ha 
una risoluzione di 720 x 576, converremo che 
l'impatto visivo offerto dall'alta definizione è 
notevole. Per non parlare dell'audio: tutto un 
altro pianeta! 

Ovviamente, tali sigle i pirati multimediali le 
conoscono bene; tant'è che le riportano 
accuratamente, a mo' di pizzini, nel nome 
dei file video che diffondono in Rete. Facciamo 
un esempio per chiarire meglio il concetto. 
Analizzando il file [HD-ita-eng] [720p] "Titolo 
delfilm".tonent possiamo desumere, già dal 
suo nome, le informazioni che il pirata intende 
comunicare alla ciurma (in gergo, crew). Nello 
specifico, si tratta di un file video in alta 
definizione con doppio linguaggio (italiano e 
inglese) e risoluzione a 1.280 x 720 progressiva; 
mentre l'estensione del file (TORRENT) indica 
che il film viene distribuito illegalmente via P2R 



I PIXEL RANNO LA DIFFERENZA 

Per capire la differenza tra le varie modalità video 
basta osservare il numero di pixel presente in 
ciascun fotogramma. Questo è il vero fattore 
discriminante. 



MODALITÀ VIDEO 


PIXEL PER FRAME 


L. IpAL-5761 


414.720 


flfe#HP-720P 


921.600 


4Si mmm 


1.037.000 


Full HD 

HI FULLHD-1080P 


2.073.600 



sulla rete BitTorrent. Il più delle volte è riportato 
anche il nome del tracker (sito Web) utilizzato 
per "uploadare la release" (ossia, rilasciare la 
copia illegale), nonché il nickname del pirata 
che ha eseguito il "ripping del film" (estrazione 
dal supporto originale: Blu-ray o HD DVD). 

... con la benda su un occhio! 

Se i film in HD circolano in Rete, significa 
che i pirati sono in grado di copiarli. 
Un'operazione tutt' altro che semplice, visto 
che, Blu-ray e HD DVD adottano una 
tecnologia anticopia particolarmente efficace: 
anche se a poche settimane dal lancio dei 
due formati, su Internet erano già disponibili 
guide e strumenti per sproteggere i film in 
alta definizione. Ora, tali software, inizialmente 
dedicati ai soli esperti (a riga di comando, 
quindi senza interfaccia grafica) sono diventati 



più semplici da usare e, quindi, 
pericolosamente alla portata di tutti. Si pensi 
ad esempio ad AnyDVD, lo storico programma 
per la creazione delle copie di riserva dei 
DVD Video, ancora (inspiegabilmente) venduto 
sul sito del produttore. È stato uno dei primi 
software commerciali a supportare la copia 
dei formati di nuova generazione, Blu-ray e 
HD DVD. Con questo programma, chi possiede 
un film in Blu-ray o HD-DVD, può riversarlo 
nell'hard disk del computer e guardarlo a 
monitor, senza bisogno del televisore ad alta 
definizione: basta un player come PowerDVD 
Ultra (http://it.cyberlink.com). L'operazione 
espletata da AnyDVD HD, detta anche ripping 
(estrazione), viene svolta anche da altri 
programmi. Tra questi, il più utilizzato è 
DVDFab HD Decrypter. 
È giusto chiedersi se tutto ciò sia legale. 
Ebbene, in linea di principio la risposta 
sarebbe: "sì, ma soltanto se la copia realizzata 
è ai fini del backup (è necessario quindi aver 
regolarmente acquistato il disco originale) e 
per uso personale. E senza superare eventuali 
protezioni". Detto questo, è facile comprendere 
perché la condivisione via Internet diventa 
pirateria! 

Ma continuiamo con la nostra indagine. Una 
volta "rippata" su disco fisso la struttura del 
Blu-ray o dell'HD DVD si occupano della 
codifica: in pratica, la compressione del film 
in un file ottimizzato per la condivisione in 
Rete. Il tutto cercando di trovare il miglior 
compresso tra dimensione del file e qualità 
del video. Più piccolo è, più veloce sarà il 
download e quindi la sua diffusione. Per 




Confrontando il numero di film HD internazionali scambiati illegalmente su The Pirate Bay (uno dei tracker 
di come il fenomeno della "pirateria HD" da noi sia ancora in stato embrionale. Forse perché i nostri pirati 



i famosi e discusso) rispetto ai tracker italiani, ci rendiamo conto 
maggior "timore" della legge sul diritto d'autore. Per fortuna! 



Win Magazine Marzo 2008 




@ Internet 



Parliamo di... I Ai confini del file sharing 












■ B 






m 








**-" 









Ecco come si presenta una release italiana di un film HD 
Notiamo come i pirati siano meticolosi nel fornire le informazioni 
dei file. Nella release è presente la locandina del film, la trama, 
tecnica sul report della compressione in formato Matroska. 



via BitTorrent. 
necessarie al download 
un'accurata scheda 



generare il file compresso 
ricorrono ai codec che 
supportano FHD, passando dagli 
ormai rinomati DivX HD (AVI) 
e Windows Media Video 9 HD 
(WMV) al più sconosciuto 
"Matroska", www.matroska.org 
(con estensione MKV), che si 
sta già affermando però come 
il più diffuso nel campo della 
pirateria in alta definizione. 
Matroska è un "formato 
contenitore" (come FAVI) basato 
sul linguaggio XML: non fa altro 
che specificare al lettore quali 
tracce audio e video, racchiuse 
nell'unico file generato dalla 
conversione, deve caricare. In 
buona sostanza, quindi, dopo 
avere utilizzato DVDFab HD 
Decrypter et similia, i pirati 
ricorrono ad altri programmi 
per codificare le tracce e 
"muxarle", cioè unirle in un unico 
file (nel caso di Matroska, con 
estensione MKV). Per la codifica 
vera e propria, di tipo H.264, i 
pirati usano programmi come 
Nero 8; mentre per la fase di 
"mux" uno dei più utilizzati è 
MKVToolnix, una vera e propria 
cassetta degli attrezzi per chi 
smanetta coi file Matroska. Sia 
ben inteso che nessuno di questi 
software è illegale di per sé; 
illegale è lo scopo per cui essi 
vengono utilizzati: la diffusione 
non autorizzata via Internet di 
materiale protetto da diritto 
d'autore. 



Nave pirata 

alla velocità della luce 

Come accennato, ottenuto il fi- 
le MKV, ai pirati non resta che 
intraprendere la loro ennesima 
azione illegale: la condivisione 
in Rete. Ben che vada, però, un 
film in alta definizione ha di- 
mensioni di circa 4-5 gigabyte. 
È evidente che si rivolgeranno 
a servizi/ sistemi di upload e 
download in grado di consenti- 
re loro di distribuire il materia- 
le illegale nel più breve tempo 
possibile. In questo ambito, e- 
Mule, da tempo bistrattato da 
pirati, bucanieri e filibustieri di 
tutte le nazionalità, evidenzia 
la sua pecca principale: la len- 
tezza della rete eDonkey. Con 
velocità di punta che nella 
maggior parte delle connessio- 
ni non superano i 100 Kb al se- 
condo, gestire file così pesanti 
diventa per loro un'impresa ti- 
tanica (eppure, su eMule qual- 
che tentativo di sharing illegale 
di film in HD c'è) . Ecco dunque 
che per evitare connessioni di 
settimane, necessarie al com- 
pletamento di un solo down- 
load, chi distribuisce/scarica 
illegalmente film in alta defini- 
zione ricorre ad altri sistemi 
P2P più performanti del Mulo. 
Ed è qui che viene tirato in bal- 
lo BitTorrent, una delle reti P2P 
più famose e apprezzate nel 
panorama del file sharing, che 
diviene così strumento per la 



DA DOVE ARRIVA L'ALTA DEFINIZIONE? 



Abbiamo visto come i pirati 
sfruttano l'alta definizione. 
Per noi che vogliamo restare 
nel dominio della legalità, in- 
vece, esistono molti altri modi 
per ottenere video in HD con i 



quali sperimentare a piaci- 
mento. Partiamo dai trailer ci- 
nematografici, come quelli di- 
sponibili su www.apple.com/ 
trailers. La maggior parte dei 
film presenti in questo sito di- 




La Panasonic HDC-SD5G-K è in grado di registrazione video Full 
HD ed è dotata di stabilizzatore e zoom ottico lOx. 



spongono di trailer a risolu- 
zione 720p e addirittura 
1080p. In alternativa, restando 
in tema di BitTorrent, possia- 
mo provare Vuze (www.vuze. 
com): un sistema P2P che vei- 
cola filmati perfettamente le- 
gali. Se poi, l'alta definizione 
vogliamo crearla, possiamo 
decidere di acquistare una vi- 
deocamera in grado di regi- 
strare filmati HD: alcune sup- 
portano soltanto la risoluzio- 
ne 720p, altre raggiungono la 
1080p. Senza richiedere un e- 
sborso esagerato: già con cir- 
ca 800-850 euro sono dispo- 




Una volta scaricato e installato, Vuze ci consente di accedere a 
una tonnellata di ottimi video in alta definizione, gratuiti e... legali! 



nibili dei modelli Full HD con 
tanto di stabilizzatore ottico. A 
meno, circa 300-400 euro, si 
trovano invece videoregistra- 
tori digitali in grado di memo- 
rizzare nei loro dischi fissi i fil- 



mati in alta definizione tra- 
smessi dai canali satellitari HD. 
Insomma, l'alta definizione è 
davvero per tutti: basta ap- 
profittarne, però, senza sca- 
dere mai nell'illegalità! 




Win Magazine Marzo 2008 



Ai confini del file sharing I Parliamo di... 



Internet^ 



diffusione di contenuti in con- 
trasto con le norme sulla tutela 
del copyright. Ricordiamo che 
l'efficienza della rete BitTor- 
rent è tale da essere utilizzata 
anche da Università e centri di 
ricerca per il rapido scambio di 
grandi mole di dati. E qui la 
causa, che non ci stancheremo 



mai di perorare, su come la 
chiusura dei canali di file sha- 
ring per colpa delle intermina- 
bili lotte tra major e pirati, pos- 
sa di fatto limitare non soltanto 
la libertà individuale di chi 
vuole scambiare file legali, ma 
anche il progresso scientifico e 
tecnologico dell'intera comu- 



r Al j{U— i li, ItAV i- 



[RS.com] * ■■ 



UGO*» RE HOrip x2&4 - u5& 



Unlop.gr I... I. 4, ■■, u ■■ 






Reencodad High Oefrnilion tip 



-y 



K«l tori W*t *n, 

:„ìm tfilm Mt •'M-.'Ir-T,;--,, 




H/f jowng Uw (mentì n\|rtfr TU* &W tf M 



A*s*S.K»(»:J,*7,J 








- 



« i a k « rsi # s> e» 



« g> 




^MaLiUBnJdBLÉ • 






*l Mi 




4.49» 

-". .T 

*H» 

*37» 

inii 
*»» 

Où» 

4.358 

<&a 

i-t;» 
Ida 

IBO 

ma 

1,1* GB 
t*3« 
M3S9 

LJ.7U! 
LlT« 
fc3»W 

mia 

1.0»» 


i 
i 
i 

a 
i 
i 

1 
I 

3 
1 

J 

: 
3 

: 
: 
- 


J-'r 






Va 


2 u 
















M 
ltt<t 

KM 






m 














• 








KQ9 






IMS 

«ME 


T 






^^^_ ^^^^^^_ 


* . ■ ■ -■ •-■ 












-, 


.., ,-— 


IH* 






UW* 










100% 




B«^H 




: £uNnfcHMKfltyPl*:«.7H(UIQ / l*c M | Dì 



SpCKiC. 



Anche se il Mulo non ha una rete idonea alla diffusione dei film HD, qualche pirata 
ci sta provando. Negli ultimi tempi, infatti, si riescono a trovare alcuni film HD 
in lingua inglese. Quindi, anche sul mulo qualcosa brulica. 



Nei forum underground della rete già da tempo vengono scambiati i link 
per scaricare film in HD utilizzando Rapidshare, il veloce servizio di file hosting. 



nità internazionale. Quindi, no 
alla pirateria! 

È possibile rendersi conto di 
quanto il movimento under- 
ground sia in pieno fermento 
per l'alta definizione effettuan- 
do una semplice ricerca su 
Google (www.google.it) o su 
motori di ricerca di file .torrent 
come Torrentz. Usando strin- 
ghe del tipo "torrent HD ita", 
"film HD", "HDItaly" ecc., ve- 
dremo comparire nutrite liste 
di file in formato TORRENT. Ma 
fermiamoci lì! La nostra è sol- 
tanto un'indagine: guardare, 
per informarsi, ma non toccare. 
I pirati, invece, si spingono ol- 
tre e utilizzano client come 
uTorrent per scaricare materia- 
le illegale. Oltre a BitTorrent, 
però, uno strumento sempre 
più in voga tra i pirati è Rapid- 
share, un servizio on-line di file 
hosting, ossia una sorta di hard 
disk remoto nel quale archivia- 
re file. Disponibile sia in versio - 
ne gratuita che a pagamento 
(che non pone limiti al numero 
di file scaricabili e non costrin- 
ge ad attese tra un download e 
l'altro), Rapidshare consente di 
raggiungere velocità di down- 
load nell'ordine di 500-600 Kb 



al secondo. È molto semplice 
da usare: basta fare l'upload di 
un file sul sito e fornire ad altri 
l'indirizzo URL restituito dal 
servizio, necessario ad avviare 
il download del file. Anche Ra- 
pidshare è un servizio legale, 
nato per offrire agli utenti la 
possibilità di scambiare file le- 
gali, in maniera ultraveloce. 
Purtroppo, i pirati sono arrivati 
anche lì. Fortunatamente, i link 
per scaricare materiale illegale 
sono ben nascosti in siti, blog e 
forum underground, che fun- 
zionano a mo' di elenco di file 
illegali (tra cui i film in HD) da 
scaricare. 

L'arringa finale 

Questa nostra breve indagine nel 
mondo della pirateria in alta 
definizione, ha messo in luce 
l'esistenza di un sottobosco di 
programmi e tecnologie, di per 
sé legali, coi quali i pirati riescono 
a gestire senza alcun problema 
file di grosse (grossissime) 
dimensioni. La speranza, però, è 
quella che il fenomeno venga 
adeguatamente contrastato, per 
non gettare nel caos un'industria, 
quella cinematografica, fin troppo 
flagellata dalla piaga della pirateria. 



Win Magazine Marzo 2008 




Internet 



Faldate I Alta definizione sotto vuoto 



Alta definizione 
sottovuoto 

Converti i tuoi filmati in Full HD. Con i nuovi codec e i nostri 
consigli la sorgente video non sarà più un problema 



Tempo f 

1 ")A minuti 



120 minuti 

Difficolta 

Alta 



IL SOFTWARE/ 



LO TROVI SUL V 

rZfCD^fDVD 

VirtualDubMod, Dr DivX e il codec 
DivX HD 6.8 sono presentì nella 
sezione Audio&Video, mentre 
DVDFab Decrypter HD lo trovi 
in Masterizzazione 



Le sorgenti video in alta de- 
finizione sono ormai facili 
da reperire: possiamo regi- 
strare i canali satellitari che tra- 
smettono in HD, acquisire i vi- 
deo dalla videocamera HDV, rip- 
pare i filmati dei BDAV acquista- 
ti o scaricare legalmente i video dal 
file sharing. In merito, tra i ser- 
vizi che veicolano filmati HD per- 
fettamente legali, vale la pena 
provare Vuze, www.vuze.com, ba- 
sato su Azureus, il famoso client 
BitTorrent open source. Ma co- 
me si convertono i video in alta 
risoluzione per ridurne lo spazio 
occupato sul disco, pur mante- 
nendo inalterata la qualità? È quel- 
lo che cercheremo di scoprire in 
questo articolo. 

Questione di codec 

Per effettuare le nostre conver- 
sioni utilizzeremo i formati video 
compressi Windows Media Video 
9 HD e DivX 6 HD. Entrambi per- 



mettono di "scalare" (ingrandi- 
re) i segnali video fino a 1080p 
(1.920x1.080 pixel) con risultati 
strabilianti. La scelta del codec 
da impiegare spetta ovviamente 
alle nostre esigenze. Ad esempio, 
se disponiamo di una console 
Xbox 360 o di un lettore DVD com- 
patibile WMV HD converrà usa- 
re il codificatore Microsoft (sca- 
ricabile gratuitamente dal sito 
www.winmagazine.it/link/29), 
diversamente potremo utilizza- 
re Dr DivX insieme ai codec DivX 
(www. divx. e o m) . 
Le nuove versioni di questi due 
codec ci offrono entrambe la pos- 
sibilità di codificare sorgenti video 
a 1.920 x 1.080 pixel e trasferirli 
al massimo della definizione su 
DVD da 4 o 8 GB (e pensare che si 
tratta di filmati che occupano ol- 
tre 20 GB di spazio per ciascuna 
ora di girato). Inoltre, se non ab- 
biamo la possibilità di reperire 
sorgenti video HD, possiamo ela- 



borare i vecchi filmati a 720 x 576 
pixel (come quelli registrati con la 
videocamera miniDV) per visua- 
lizzarli al meglio sul TV HD di ca- 
sa. In questo modo, riusciremo a 
godere appieno dell'alta defini- 
zione anche se il TV ha uno sca- 
ler interno di scarsa qualità. 

Da 20 a 4 GB? Magia! 

Se vogliamo convertire anche i 
film Blu-ray in DivX HD, per far- 
li rientrare su DVD da 4,7 GB, pos- 
siamo farlo senza dover rinun- 
ciare all'alta qualità elle imma- 
gini. Basta installare DVDFab 
Decrypter HD sul PC e riversare 
sull'hard disk tutti i contenuti 
multimediali del BDAV (Blu-ray 
Audio /Visual) leggendoli con il 
lettore Blu-ray installato nel PC. 
Infine, non dovremo fare altro 
che convertire il film in formato 
DivX usando un software come 
VirtualDubMod e, ovviamente, i 
codec DivX HD. 



Cosa ci 
occorre 




L-tt!IU-Hiii.iM:!JJ,',IUIMa 






Quando riproduciamo un video La qualità dell'immagine fina- 
standard (720 x 576 pixel) su un le, pertanto, dipende dal tipo di 
TV HD Ready o Full HD, la sua scaler utilizzato, che varia da 
risoluzione viene riadattata per modello a modello. Un modo 
raggiungere quella nativa del- per migliorare la qualità dei vi- 
lo schermo. Pertanto, i film in deo a bassa risoluzione consi- 
DVD riprodotti su display HD ste nel codificarli con il PC al fi- 
vengono "stirati" dallo scaler del ne di aumentarne la risoluzio- 
monitor fino a raggiungere i ne. In questo modo, riprodu- 
1080p (1.920 x 1.080) o i 720p cendo il filmato sul televisore 
(1.280 x 720) supportati. Tale HD non verrà azionato lo sca- 
operazione viene effettuata da ler interno, spesso di pessima 
un processore video dedicato, qualità, perché il video ha già 
detto scaler, integrato sia nei te- le giuste dimensioni. In pratica, 
levisori ad alta risoluzione sia l'upscaling effettuato al com- 
nei player DVD con uscita HDMI. puter risulta più accurato. 


0. 


j 


t 


Ut-- 












> 

E- 
C 

- 


1 y 

> 

. 1 » 


:;;;:;; : :\: 






IrMBWip- — wcjift 


jj|::i::||:;. 


SSES 


È lo "scaler" il chip che si occupa di adattare le dimensioni reali del video 
alla risoluzione nativa del display. 



Programma 
di conversione 
in WMV 9 HD 

■ La nostra scelta... 

Codificatore di Windows 
Media 9 Series 

Quanto costa: Gratuito 

Sito Internet: 

www.winmagazine.it/ 
link/29 

Software 

di conversione 

in DivX 6 HD 

La nostra scelta... 

Dr DivX 

Quanto costa: Gratuito 

Sito Internet: 

http://labs.divx.com/drdivx 

Software 
per il ripping 
dei Blu-ray 

La nostra scelta... 

DVDFab Decrypter HD 

Quanto costa: Gratuito 

Sito Internet: 

www.dvdfab.com 

Software per 
la conversione 
dei file M2TS 

■ La nostra scerta... 

VirtualDubMod 

Quanto costa: Gratuito 

Sito Internet: 

www.jakeludington.com 




Win Magazine Marzo 2008 



Alta definizione sotto vuoto I Fai da te 



Internet 



O DivX in HD, si fa così! 

Basta installare Dr DivX (e ovviamente i nuovi codec DivX HD) nel nostro PC per riuscire a comprimere tutti 
i nostri filmati alla risoluzione di 1080p. Un paio di clic, un po f d'attesa e lo spettacolo ha inizio! 



« Dr. DivX OSS 



^~\ 




iHome Theater 



HSOlflzione: Si 

Dimensione: Sconosciuto Fotogrammi al sec: Sconosciuto 



* Dr. DivX OSS 



# è m % 

File Cattura Titoli Pi: 



.. .. .. , .... • ...... , .. . ; ,. ; 



Standard [ Avanzato | 



ing Codec Audio 



Ritaglio 
Attiva 



KJÌ 



Ritaglio A - 



Q[ 



\KH 



KJÌ 



Formato Auto 



E] 



Resile Filter |DrFFMPEG v| 

Redim. larghezza 1920 x |l072| 

O Redim. risoluzione 




000- — 3 



Durata: 23 secs Risoluzione: 1920x10 /, 

■ne: 10.1MB Foto 25.00 fps 



Un dottore per i video 

+ Installiamo Dr DivX (presente nella sezione Audio&Video del Win CD/DVD- 
Rom) e avviamolo. Quando appare la finestra principale del software, clic- 
chiamo sul pulsante Apri, presente nel tab Standard. Usando l'esplora risorse 
integrato nella finestra Seleziona, individuiamo il file video da convertire; fac- 
ciamo clic su di esso e poi su Apri per confermare. 




0- 



Pt^ n 












IH 


DHOtbM 














1— 1 






E — 




L±J« 


****: », g 



^ ... e scegliamo la cura adatta 

^ Confermiamo le impostazioni con un clic sul pulsante Codifica, collo- 
^ cato in basso a destra. Attendiamo l'analisi del filmato ed avviamo la con- 
versione cliccando sul pulsante Riprendi, che troviamo in basso a sinistra nel 
riquadro Titoli. Nella sezione Avanzamento possiamo controllare il tempo Rimanente 
alla fine del processo. 



^ Diagnostichiamo la risoluzione... 

Nella scheda Standard cerchiamo il menu a tendina collocato a destra 
del logo HomeTheatre Divx Certified e scegliamo il profilo I080HD mo- 
de. Attiviamo la scheda Avanzato e, all'interno di questa, la voce Pre-Proces- 
sing. Nel riquadro Risoluzione, modifichiamo il valore presente nella casella Re- 
dim. larghezza digitando 1920. 



] 











i?2£ w 


JEt 




B 


f" l«"l««l -» M ■ .^— -« - 



Lo scaling software dei filmati a bas- 
sa risoluzione può essere effettua- 
ta anche con il programma Dr DivX, 
sfruttando i codec DivX 6.8. Anche in 
questo caso useremo la stessa pro- 
cedura descritta nel Macropasso A, 
soltanto che al Passo 2, nella sche- 
da Pre- Processing, sotto la voce Ri- 
soluzione, andremo a selezionare 
le opzioni in base al televisore e al 



video originale. Con un filmato wi- 
descreen e un monitor Full HD im- 
posteremo 16:9 e scriveremo 1920 in 
Redim. larghezza. Con un video stan- 
dard sceglieremo invece il formato 
43 e imposteremo 1360 in Redim. lar- 
ghezza. Prima di terminare, nel tab 
Codec imposteremo il bitrate a 6000, 
in modo da ottenere la massima 
qualità possibile. 



Lo spettacolo può iniziare 

* Quando Dr Divx ha terminato la conversione, nel riquadro Avanzamen- 
to appaiono due pulsanti. Cliccando su Play possiamo avviare la ripro- 
duzione con il player DivX. Con un clic su Trova, invece, apriamo in Esplora Ri- 
sorse la cartella nella quale si trova il file appena convertito, di default 
C:\Programmi\DivX\Dr. DivX 2.0 OSS\Encodes. 



L'upscaling 
('Interpolazione in 
su") del video a 
bassa risoluzione 
non ha comportato 
una perdita di 
dettagli 
dell'immagine. 
Risultato 




conio 
scaler delle TV HD. 



Win Magazine Marzo 2008 




Fai da te I Alta definizione sotto vuoto 



Q Con zio Bill in HD! 



Vediamo ora come codificare i video in alta definizione utilizzando il codificatore Microsoft. 

Di seguito descriviamo la procedura passo passo da seguire per realizzare filmati in Windows Media Video HD. 



— | 



«_ — C-» —- ~- — Mta>H 




Cp^,..,..,,...— .... ; 




m i ■■ _ 


i— _» 1». i™„ -»^,« 


■ 















•i. „._ _-»**.4_ « 






— U.I^.L-U- 






— w h- b- 












1 *-M 1 1. T+- 






•— *- — 1— « 




1— ii-M^-1-^-BM 








1 'ttt — ■■ ^^1 





Installiamo il codificatore 

^ Scarichiamo e installiamo il Codificatore Win- 
dows Media dal sito ufficiale Microsoft e 
avviamolo da Start/Programmi/Windows Media. 
Nella finestra Nuova sessione selezioniamo Sessio- 
ne Personalizzata e confermiamo con un clic su 
O/C Nel pannello Proprietà andiamo in Origini, se- 
lezioniamo l'opzione File e clicchiamo Sfoglia. 



^ Carichiamo il video 

«* Cerchiamo sul disco il file da codificare in 
WMV e facciamo clic su Apri per conferma- 
re la scelta. Attendiamo che venga terminata l'a- 
nalisi del file, attiviamo il tab Output e togliamo il 
segno di spunta dall'opzione Pulì dal codificatore. Spun- 
tiamo l'opzione Codifica nel file e facciamo clic sul 
pulsante Sfoglia. 



Impostiamo la qualità audio... 

Digitiamo il nome del file compresso nella ca- 
sella Nome file e clicchiamo su Salva. Attiviamo 
il tab Compressione e dal menu Destinazione sce- 
gliamo Download file. Dal menu Audio selezionia- 
mo Audio di qualità CD (CBR) e facciamo clic su 
Applica. Attendiamo la registrazione delle impo- 
stazioni e clicchiamo su Modifica. 



Srt.-*™, 1 Modo .1 ifetfal^^.^qW.prffatsn Ibrtn* lMi*fr.Ji 



HttlCWI 



V--MH- 3J7«» 



c^: 



ii,.i„.ii).[ji.i.ii,iu.i.mj.i.i.jj.ii 






j[ Bm». I 



*: [ !■«» I 



ElVWw V f te*^ntiVBB « Wm#<'?Htf«Wto9 



f?JNTìei7ÌL57«lW OMLB5W 








Impostiamo la qualità audio... 

Nella scheda Generale della finestra Impostazioni di codifica persona- 
lizzate, facciamo clic su Pai, presente nella sezione Formato video col- 
locata in basso. Attiviamo la scheda 5393 Kbps e mettiamo il segno di spun- 
ta sull'opzione Come input video. Confermiamo con un clic su OK e salviamo 
le impostazioni con Applica. 



^ Eoo il filmato finale 

r Attendiamo la registrazione delle impostazioni e facciamo clic sul pul- 
sante Avvia codifica, collocato nella barra degli strumenti. Al termine 
del processo appare la finestra Risultati codifica. Facciamo clic sul pulsante 
Chiudi. Infine, clicchiamo su Salva per salvare il profilo creato e renderlo dis- 
ponibile per le conversioni successive. 



IJ.IJHiilJI.I.HiHAIJ.lMJJN.MJJ.MIM^Tn-TtTi 



Prendi i tuoi filmati a bassa risolu- 
zione, anche quelli girati con la vi- 
deocamera miniDV e trasformali in 
video ad alta risoluzione in formato 
WMV9. Per farlo, con Windows Me- 
dia Encoder segui la procedura de- 
scritta nel Macropasso B, ma con 
l'accortezza di non utilizzare il valo- 
re 5393 Kbps (vedi Passo B4). Al suo 



posto dovrai impostare la risoluzio- 
ne del monitor HD sul quale ripro- 
durrai il video. Nel caso di un filma- 
to in widescreen (16:9) e monitor Full 
HD sarà necessario impostare la ri- 
soluzione di 1920x1.080 pixel. Se il vi- 
deo è nel formato televisivo stan- 
dard (4:3), invece, andrà impostata 
la risoluzione di 1.360x1.080 pixel. 




Le due il 
mostrano lo stesso 



prima e dopo lo 
scaling con Windows 
Media Encoder. 
Notiamo come il 
filmato ottenuto 



rispetto l'originale. 




Win Magazine Marzo 2008 



Alta definizione sotto vuoto I Faldate 



Internet 



O Dal Blu- ray al Di vX 

Con DVDFab Decrypter HD riversiamo sul computer il contenuto del disco Blu- ray e con VirtualDubMod 
convertiamo il film in formato compresso, senza perdere in qualità. Ecco come fare. 



1 [ixacs^B 


J*^ -"IN ^"Z 












[ Mia»***— mu mmM.1T> 
■ M—^on 






I |M»Pt«wlcnH> 








I 5 *»< 




^ Un disc» senza segreti 

Inseriamo il disco Blu-ray nel lettore compatibi- 
le del PC e avviamo DVDFab Decrypter HD. Il pro- 
gramma riconosce automaticamente il tipo di suppor- 
to e ne visualizzerà le informazioni nella schermata prin- 
cipale. Se abbiamo più lettori installati sul computer, se- 
lezioniamo quello Blu-ray dal menu Sorgente. 



Attenti alle dimensioni 

<* Un film in alta definizione occupa molto più spa- 
zio di uno in formato DVD Video. Assicuriamoci 
quindi di avere abbastanza spazio libero su hard disk e 
impostiamo in Destinaz. la cartella in cui copiare il con- 
tenuto del film. Premiamo il pulsante Avvia e attendia- 
mo che il programma completi la procedura. 




Ecco il nostro film in HP 

2 All'interno della cartella selezionata troveremo il 
contenuto del disco. I flussi audio/video saran- 
no presenti nella cartella BD/FullDisc/DVD_VOLUME/ 
BDMV/STREAM con estensione M2TS. Il file più gran- 
de corrisponde al film principale, mentre gli altri sono i 
contenuti extra (trailer, video musicali ecc.). 




Il programma adatto 

jl A questo punto possiamo installare e avviare la 
versione di VirtualDubMod presente nella se- 
zione Audio&Video del Win CD/DVD-Rom. Potremo co- 
sì editare i file M2TS appena estratti dal Blu-ray Disc. 
Dall'interfaccia principale accediamo al menu File/Open 
video file e in Tipo file selezioniamo Ali types. 






fflIHT 






[ ù^p- ir »-* 






i_.i m AVi n .^iaMWii.|bnrif.« 1 »rt* ì ,. n «H 



^ Scegliamo il codec 

■y Dal menu File selezioniamo Save As e nel cam- 
po Nome file scriviamo il nome da assegnare al 
film convertito. Nella sezione Video clicchiamo Chan- 
ge per scegliere il codec da utilizzare: optiamo per DivX 
6.8 che integra i profili per i filmati in Full HD (che dob- 
biamo aver precedentemente installato nel sistema). 



Inizia la conversione 

q Nella finestra Open video file che appare, spo- 
stiamoci all'interno della cartella STREAM. Spun- 
tiamo l'opzione Automatically load linked segmenti e 
dal menu a tendina UseAviSynt template selezionia- 
mo l'opzione M2TS Editing. Scegliamo il file che desi- 
deriamo convertire e clicchiamo sul pulsante Apri. 





•SHssfe- 






iMiÉtpH 


wiT*^ v*. 





™*"* 


^^^^^m 


gg g-B."ST" , " ,ia ""' 




^^^^^m 


*, ELw*** «SS» 


«■IMI 




imirtiiOmMÉiÉÉÉiic i k ii i>^fc i 



La giusta compressione 

q Dalla finestra Select video compression clic- 
chiamo Configure. Ci ritroveremo nella schermata 
Cetification Profile: scegliamo il profilo 1080HD Profi- 

le e in Rate control mode selezioniamo il numero di 
passate da effettuare: più passate garantiscono risul- 
tati migliori ma tempi di conversione più lunghi. 



Per un risultato di qualità 

^ Per ottenere una qualità finale migliore andia- 
mo in VideolFkers, clicchiamo Add e selezioniamo 
il filtro smart deinterface. In Motion processing spun- 
tiamo l'opzione Edge-directed interpolate e lasciamo 
il resto invariato. Premiamo sul pulsante OK per uscire 
e tornare all'interfaccia di VirtualDubMod. 



Rate control 
Rate control mode: 



11 



..:,■■. 

Higher bitrates lead to better quality but larger files. 



Advanced Restore defaults 



Avviamo la conversione 

q Prima di terminare, in Bitrate selezioniamo il va- 
lore da assegnare al flusso dati per il video fi- 
nale. Noi opteremo per 4000, che è il valore che ci per- 
mette di contenere un film di 2 ore in un solo DVD e di 
mantenere una buona qualità complessiva. Non resta 
che cliccare su OK e poi su Salva per iniziare la conversione. 



Win Magazine Marzo 2008 




Speciale Trucchi I eMule 



1-&-16/&+&3 



\M eMule & ADSL 

problema risolto 

Se dubbi amletici turbano il tuo Mulo, 

leggi le nostre risposte e scoprirai 

come rimuovere gli ostacoli al P2P 




Ni 



Iegli ultimi numeri di Win Magazi- 
ne ci siamo occupati più volte del 
fenomeno Peer 2 Peer e di come 
configurare correttamente i vari client 
per riuscire a scaricare a tutta birra. Ciò no- 



nostante, la nostra casella e-mail è stata 
inondata di richieste d'aiuto su come con- 
figurare eMule ed il router ADSL. Di se- 
guito abbiamo raccolto le domande più fre- 
quenti, cercando di fornire una risposta 
quanto più soddisfacente possibile. Inol- 
tre, abbiamo schematizzato una sorta di 
prontuario alla configurazione dei rou- 



ter più diffusi. Se in questo non trovi il 
tuo modello, puoi comunque fare riferi- 
mento alla marca del dispositivo. Spes- 
so, modelli diversi hanno configurazio- 
ni simili o identiche. È vero! Non sarà del 
tutto precisa, ma avrai comunque una li- 
nea guida per riuscire a configurarlo in 
maniera corretta. 



ra MAMMA HO PERSO 



I NOVITÀ 



IL SERVER! 

Ho svuotato la lista server di eMule per cari- 
carne una sicura, ma il sito http://vwvw.gmk.com 
non è raggiungibile e ora non posso più con- 
nettermi. Potete darmi indicazioni su come 
aggiornare la mia lista server e ricominciare a 
scaricare? 

Il sito http://www.gruk.com, nell'ultimo periodo, 
ha avuto alcuni problemi ed è stato spesso 
off-line, ma la lista server è ancora scaricabile 
dall'indirizzo http://www.gruk.org/server.met.gz. 
Prestiamo attenzione! Nel campo Aggiorna ser- 
ver.met da URL del menu Server di eMule 
dobbiamo specificare gli indirizzi completi di 
http://, altrimenti il Mulo non riuscirà a scarica- 
re le liste dei server. In alternativa, possiamo usa- 
re anche i seguenti indirizzi: http://elboilerp2pforum. 
ft/servermet.gz,http://wwwemule-ftalia.ft/se^/ermet, 
http://www.morphxt-italia.com/download/server. 
met, http://lnx.emulesecurity.net/downloads/ 
syncro-ed2k-servers-ey4.met. Se nessuno di 
questi dovesse funzionare, possiamo collegar- 



r* 



LO TROVI SU. 

WIN WEB' 



I lettoli di Win Magazine 
possono scaricare tutte le 
versioni modificate di eMule 
accedendo alla sezione Web 
deIWinCD/DVD-Rom 



LEGENDA 



DIFFICOLTA 
ELEVATA 

DIFFICOLTÀ 
MEDIA 

DIFFICOLTÀ 
BASSA 



® 



a <4 i t a « d e> 



89 ® 



l**-*-**™- (V 



V>J 



Et** ed Scrw ibi 



| QfwCafarbw Hai 



J 



n.TuiLD.iif «ni 
t*5 i:-: zi: :.h *;4: 

■5, L7,-£MH ; XJUJ 
71.1fJ.m.it*:tHÌ 

M.M.7Ì.K1:»» 
t*5 iv:.-i :■-.!•• i.-i: 
K.i7.]t*Ltt:rtZi 

«vii.iu. 1:11 ,-iHj 
M.M*.Htì.tt*:«*} 

BHWJ|J:«« 

2H.tt.M7.tf ; ftu 




-1 




E 



r W I*rt»Wa™axrt - 



ci con il browser all'indirizzo www.peerates.net e 
cliccare sul collegamento Peerates server list. 
Volendo, possiamo anche inserire manualmen- 
te gli indirizzi dei server. A tal fine, in eMule, clic- 
chiamo Server e, in Nuovo Server, digitiamo i 
dati trovati (ossia gli indirizzi IP dei server con la 
rispettiva porta di comunicazione) e clicchiamo 
Aggiungi Server. Una lista di IP di server attivi è 
consultabile sempre dal sito www.peerates.net in 
Active Servers. 



TROPPE CONNESSIONI 

PAMMH MAI F 



Dopo alcuni minuti di navigazione non riesco 
più ad aprire nessuna pagina nel browser, 
come se fossi disconnesso da Internet. Gli al- 
tri programmi come Live Messanger, Skype, 
eMule e BitComet continuano ad essere con- 
nessi correttamente. A volte capita anche che 
si blocchi il sistema e sono costretto a riav- 
viare. Come posso risolvere il problema? 
Se stiamo usando contemporaneamente più 
programmi di Peer 2 Peer, come eMule e BitTor- 
rent, il nostro computer è costretto a mantene- 
re aperte molte connessioni arrivando, così, a 
saturare la linea. La soluzione più semplice è, se 
possibile, evitare di usare contemporaneamen- 
te due reti Peer 2 Peer diverse: ciò migliorerà an- 
che la nostra velocità di download con un sin- 
golo client. In alternativa, possiamo ridurre il nu- 
mero di connessioni di eMule: andiamo in Op- 
zioni/Connessione e diminuiamo il numero di 
Connessioni Massime fino a che non riuscia- 




mo a navigare correttamente. Non sempre un 
numero di connessioni elevato equivale ad una 
maggiore velocità di download, dobbiamo tro- 
vare il giusto compromesso per il nostro PC ed il 
nostro router ADSL. 



fò EMULE SENZA PC 

nH5^ Nel numero 109 di Win Magazine ho 
letto con interesse l'articolo sul sistema NAS 
QNAP TS-101, che consente di usare BitTor- 
rent senza tenere il PC sempre acceso. Sa- 
preste dirmi se esiste un NAS con eMule im- 
plementato? Altrimenti, è possibile eseguire 
su NAS una qualche versione di eMule? 
Attualmente nessun produttore ha annunciato la 
produzione di NAS con eMule integrato, anche 
se pensiamo che sia solo questione di tempo. 
Se però abbiamo un NAS con firmware basato 
su Linux e abbiamo voglia di smanettare, pos- 
siamo provare ad installare MLDonkey, 
http://mldonkey.sourceforge.net/, un client 
eDonkey testuale. In alternativa, se non voglia- 




Win Magazine Marzo 2008 



eMule I Speciale Trucchi 



Internet & 




mo lasciare il computer acceso 24 ore al giorno 
per scaricare dalla Rete, ed evitare così bollette 
Enel astronomiche o l'usura dei componenti 
hardware del PC, possiamo acquistare un mini PC 
basato su scheda madre mini-ITXVIA EPIA. Que- 
sti computer sono grandi più o meno come un 
vocabolario, consumano meno di 60 Watt (co- 
me una lampadina) e sono silenziosissimi. Per mag- 
giori informazioni possiamo visitare il sito 
www.via.com.tw/en/products/mainboards. 

^ EMULE A PAGAMENTO? 

^SS? Ho scaricato eMule dal sito Web uffi- 
ciale e mi chiede di effettuare una telefona- 
ta ad un numero a pagamento per avere il 
codice d'istallazione. Mi avevano detto che 
era gratis. Perché ora si paga? 
eMule è sempre stato un programma comple- 
tamente gratuito e continuerà ad esserlo, ma 
dobbiamo fare attenzione a scaricarlo dal vero si- 
to ufficiale o da siti sicuri. Il sito di eMule è 
www.emule-project.net: qui possiamo trovare 
la versione ufficiale del client. In alternativa, una 
delle mod più diffuse è eMule MorphXT, dispo- 
nibile su http://emulemorph.sourceforge.net. In 
rete esistono alcune versioni modificate di eMu- 
le che durante l'installazione ci chiedono di te- 
lefonare ad un numero telefonico con prefisso 899 
per ottenere un fantomatico codice di attivazio- 
ne. Queste versioni non sono ufficiali né sup- 
portate, dobbiamo quindi interrompere l'instal- 
lazione, cancellare il programma e scaricarlo nuo- 
vamente dal vero sito ufficiale (o dai siti delle 
mod accreditate). 



IN BREVE E0 



SIAMO SUL 

"BINARIO" 

GIUSTO 

Sono un patito di 
eMule e vorrei pro- 
vare tutte le versioni 
modificate, dalla Scar 
Angel alla Neomule, 
per vedere con qua- 
le mi trovo meglio. 
Tuttavia, dopo aver 
cliccato Download, 
vedo che sono di- 
sponibili due file in 
formato .bin e .src. 
Quale dei due devo 
scaricare? 

eMule è un program- 
ma open source. Ciò 
significa che il codice 
sorgente con cui è sta- 
to programmato viene 
messo a disposizione 
del pubblico. Per que- 
sto motivo, anche tut- 
te le versioni modifi- 
cate devono distribui- 
re il loro codice sor- 
gente. Pertanto, quan- 
do andiamo a scari- 
care il programma tro- 
veremo un file identi- 
ficato come BIN (bina- 
rio), che contiene l'ese- 
guibile per l'installazio- 
ne del programma, ed 
uno marchiato SRC (sor- 
gente) che contiene 
invece il codice sor- 
gente puro. 



jg Installazione di eM^e v0.47c 1 






Codice di installazione g^ 


Per procedere, dovete domandare un codice di installazione. L-T^ì 


^M^S 




A 


Per procedere, dovete domandare un codice di installazione 


Vr* 


Chiama al numero 899083003 e otterrete il tuo 
codice di installazione. 


EJm 


Costi di chiamata: 3É, Soltanto valido per l'Italia. 


mL 


Codice di installazione: 


2 


n 


Problemi? emadJemule-it. corri 










| < Indietro || Installa | | Annulla | 







MODEM USB: E FACILE! 

Sull'articolo che parla di eMule, pub- 
blicato su Win Magazine 109 (gennaio 2008), 
viene chiesto TIP del router. Non riesco a risa- 
lire in nessun modo all'indirizzo del mio mo- 
dem Fastrate USB100. Dove posso trovarlo? 
I modem USB (come i vecchi modem 56K inter- 
ni) non hanno un indirizzo IP privato e solitamente 
possono essere configurati mediante il software 
fornito sul CD dei driver. In ogni caso, un modem 
di questo tipo consente di collegare ad Internet un 
solo computer per volta e non ha quindi proble- 
mi di portforwarding o blocco delle connessioni 
tipiche dei router con connessione Ethernet (il cui 
scopo, invece, è quello di creare una rete LAN tra 
più PC e di condividere con essi la connessione 
Internet). Se con un modem USB abbiamo ID bas- 
so, ciò è dovuto con tutta probabilità al firewall 
installato sul PC, come ZoneAlarm, Comodo Per- 
sonal Firewall o quello intergrato in Windows XP 
e Vista. Dobbiamo quindi modificare la configu- 
razione del firewall creando una regola che per- 
metta ad eMule di accedere ad Internet. 




APRIRE LE PORTE 

Al 1IIDI IO 



Dopo il settaggio nel router delle porte di co- 
municazione per eMule, il firewall di Norton 
mi segnala di aver bloccato un attacco "Nmap 
xmas scan". Mi chiedevo se questo tipo di im- 
postazioni rende più visibile o vulnerabile il PC 
da parte di malintenzionati. 
In Rete circolano numerosi programmi automatizzati 
che, ad intervalli regolari, controllano porte di com- 
puter casuali alla ricerca di vulnerabilità. Se le tro- 
vano, le sfruttano per moltiplicarsi a dismisura ed 
infettare altri computer. Per questo motivo è sem- 
pre bene installare tutte le patch di sicurezza del 
proprio sistema operativo da Windows Update. 
Se siamo dietro ad un router ADSL non dobbia- 
mo comunque preoccuparci: da Internet vedran- 
no infatti il nostro router e non il PC che utilizzia- 
mo. L'apertura delle porte per eMule o la sua con- 
figurazione non ci espone a nessun rischio fintanto 
che utilizziamo l'ultima versione del programma. 
Non dobbiamo quindi preoccuparci di questo ti- 
po di attacchi, ma ricordiamoci sempre di aggior- 
nare il sistema operativo, i programmi ed utiliz- 
ziamo un buon firewall. 



/gt PROBLEMI DI MOD 

^5^ Ho aggiornato eMule alla versione 1.2 
ma non riesco più a trovare la pagina per at- 
tivare la rete Kad. È stata rimossa? Devo sca- 
ricare una versione meno recente per farla 
funzionare? 



ìd 




£_*,* *•_.%*-« 






;mo •■)« «» 



La versione attuale di eMule è la 0.48a, la versione 
1.2 si riferisce invece ad eMule Plus, una mod 
del client ufficiale. Questa versione modificata 
non ha il supporto per la rete Kademlia. Se vo- 
gliamo utilizzarla dobbiamo quindi rimuovere 
eMule Plus ed installare eMule 0.48a, scaricabi- 
le dal sito ufficiale www.emule-project.net o dal- 
la sezione Internet del Win CD/DVD-Rom. 



^j| REGOLA IL FIREWALL 

Per risolvere il problema dell'ID Basso 
mi è stato consigliato di disattivare il firewall 
di Windows. Faccio bene ad eliminarlo? 

Non è mai una buona idea disattivare il firewall 
in esecuzione sul nostro PC. Dobbiamo soltan- 
to imparare a configurarlo in modo che ci con- 
senta di ricevere/trasmettere dati su Internet. So- 
litamente XP e Vista, quando avviamo eMule 
per la prima volta, ci chiedono se vogliamo con- 
sentire l'accesso ad Internet al programma: non 
dobbiamo fare altro che cliccare il pulsante Con- 
senti o Sblocca. Se però rifiutiamo l'accesso, 
possiamo ancora risolvere il problema (in un se- 
condo momento) modificando manualmente 
le impostazioni del firewall. Dal menu Start an- 
diamo in Pannello di controllo /Windows Fi- 
rewall, clicchiamo Modifica impostazioni e con- 
fermiamo con Continua. Selezioniamo la sche- 
da Eccezioni, clicchiamo Aggiungi programma, 
cerchiamo il file emule.exe (installato sul nostro 
hard disk) e confermiamo due volte con O/C 




Win Magazine Marzo 2008 




Speciale Trucchi I eMule 



OCCHIO Al FILTRI 

nei DD/ìiuncD 



Riesco tranquillamente a connettermi ai ser- 
ver di eMule tramite connessione offuscata, ma 
i download partono da mezzanotte per poi 
esaurirsi alle ore 8:00 del giorno successivo. 
La rete eD2k risulta connessa, mentre Kad è 
sempre indicata come "firewalled" fino alle 
ore 24:00, dopodiché si connette. Ho pensa- 
to di cambiare provider, ma prima volevo sa- 
pere se c'erano altre alternative. 
Purtroppo il tuo provider applica una politica di 
Traffic Shaping (Controllo del traffico Internet, ve- 
di WinMagazine n. 109, pag. 70) molto restrittiva, 
impedendo di fatto l'uso di eMule durante le ore 
del giorno. In questo caso, l'offuscamento del pro- 
tocollo non può fare nulla. Non possiamo che 
consigliare di verificare le condizioni del contrat- 
to e contattare immediatamente Nnternet provi- 
der per comunicare il problema. Se non viene 
proposta una soluzione accettabile non resterà 
che chiedere il passaggio ad un altro fornitore 
che non limiti pesantemente i servizi Peer2 Peer. 



QUANDO ANCHE 

LA CONNESSIONE CADE 

Uso eMule e ho settato le porte dei due PC 
collegati in rete, in modo da avere ID Alto su 
entrambi. Tutto funziona regolarmente. A vol- 
te, però, quando comincio a scaricare dei file, 
la connessione Internet cade su entrambi i PC 
collegati e sono costretto a spegnere il router 



P2PDAUMTS 

Non ho il telefono 
fisso ma usufruisco 
dell'offerta Vodafo- 
ne per navigare a 3,6 
Mb/s tramite mo- 
dem Internet Box 
mod. e220. Non rie- 
sco ad ottenere ID 
Alto anche se il ser- 
vizio clienti dice che 
tutte le porte del mo- 
dem sono aperte. 
Potete aiutarmi? 
Purtroppo la connes- 
sione UMTS di Vo- 
dafone passa attra- 
verso un firewall che, di 
fatto, impedisce di ave- 
relDAItosullareteeMu- 
le. Non è quindi pos- 
sibile configurare nul- 
la per migliorare la si- 
tuazione. Possiamo co- 
munque scaricare an- 
che con ID Basso, ma 
andremo molto più 
lentamente rispetto a 
un ID Alto. 



e riaccenderlo per potermi rìconnetteie. Cosa pos- 
so fare? 

Prima di tutto, verifichiamo di aver impostato por- 
te diverse sui due client eMule e di aver inoltra- 
to correttamente le 4 porte (2 TCP e 2 UDP) dal 
router ai due PC. Se la situazione non migliora, il 
problema potrebbe essere dovuto al numero ec- 
cessivo di connessioni generate dai due PC, che 
il router non riesce a gestire. In questo caso, ridu- 
ciamo il numero di Connessioni Massime in 
eMule dal menu Opzioni/Connessione (su en- 
trambi i PC), finché il problema non scompare. Ve- 
rifichiamo anche se, sul sito ufficiale del produt- 
tore, è disponibile un aggiornamento del firmwa- 
re del router, che potrebbe risolvere definitiva- 
mente il problema. 

OBh ASSEGNIAMO GLI IP 
W IN MANIERA CORRETTA 

Ogni volta che digito nel browser TIP del mio rou- 
ter, viene fuori il messaggio La connessione al 
server è stata annullata durante il carica- 
mento della pagina. Dove sbaglio? 

Per accedere alla configurazione di un router AD- 
SL, il nostro PC deve trovarsi nella sua stessa "sot- 
torete", deve cioè avere un indirizzo IP simile a 
quello del router. Se, ad esempio, il router ha in- 
dirizzo 192.168.1.1, i nostri computer potranno 
avere rispettivamente indirizzo 192.168.1.2, 
192.168.1.3 e così via. Per verificare le impo- 
stazioni, dal menu Start apriamo il Prompt dei co- 
mandi e digitiamo ipconfig seguito da Invio. Dob- 



biamo fare in modo che ogni PC abbia un indi- 
rizzo diverso, altrimenti avremo sicuramente dei 
problemi. Per modificare gli indirizzi andiamo in 
Connessioni di Rete e clicchiamo con il tasto 
destro del mouse sulla Connessione alla rete lo- 
cale (LAN), selezioniamo ProtocolloTCP/IP e sce- 
gliamo Proprietà. Se necessario, inseriamo ma- 
nualmente i dati richiesti per assegnare un IP 
statico al PC. Ricordiamoci di usare sempre l'in- 
dirizzo IP del router come Gateway predefmito. 




fò EMULE MI SPIA? 

nR^ Mi hanno detto che è meglio non con- 
nettersi ai server di eMule perche sono sot- 
to il controllo dalla guardia di finanza. In 
molti forum, inoltre, si dice che è meglio 
usare esclusivamente la rete Kad. È vero o 
sono leggende? 

Al momento non ci sono certezze che la GdF 
stia tenendo sotto controllo i server di eMule, 



Router fai da te? Ecco come! 

Se il nostro router non è tra i modelli più diffusi e non sappiamo dove mettere mano, consultiamo il sito 
PortForward.com, che contiene istruzioni dettagliate per centinaia di modelli diversi. 



#' 






• ■ 




»<W« QrfMH 
















IITIlLP 

■ 




. [■!-■ 




- 


* n . •■-■■nifi- 




HhllllCl 




Open Network 


• TIV-UW 








' i . tWcmAr r 


■ 




Hntrai 




* i- awrtAranMÌ 
hi H 'fffMttc LAcceuà^l 


* TIW-ÌÌ3W 




* BHAAAM] 




■ '... ceuajjffl» 


-TWMWWlr v.K 




HnwLiitf 




■ 'irjto 


Tra* 




* imsp-» 






• iib-M'A 




m WJUM 






* 5|KaUfid|oTìiil>i>'N* 




Hewlett Packard 


Ovmtmfc 


TVlrtcì 





^ La concessionaria... 
dei router 

Avviamo il browser Internet e colleghiamoci 
all'indirizzo Web http://portforward.com/routers.htm. 
Scorriamo la lista dei router individuando la marca e 
il modello del dispositivo in nostro possesso. Ad 
esempio, in Trust clicchiamo sul modello GB445A 
e attendiamo il caricamento della pagina. 






. Aliti TW„,|ik 

* Ailn r '.'.'■ rl-1- Ne 
Tì«H" 

* Ab» «I [jiqnc» 

il 



* Jmniflii 
Mi,l,llr|; 



* Fjib»i F*4i ; 

• Etjuwi EaAi Th A 



» Jiiiuwe- l-i-nii -C Itn 



* J^dAlUh.r 

Mnw 






,'i il V.ii. Il 



* MctPi.-\ 



Ogni mondo possiede 
- le sue regole 

Appare un elenco di tutte le applicazioni che 
richiedono la configurazione del port forward. Clic- 
chiamo sul nome del software desiderato, ad esem- 
pio eMule. Viene indicato come configurare le porte di 
comunicazione nelle opzioni del client e come attiva- 
re l'inoltro delle stesse dal router. 













Urli H !■*« .i *frwim w : i k r** Mr I ft ■:-■ Qfcttf* 

1 "1 ,M1 " 


MB 



Basta masticare un po' 
_ d'inglese 

Nella guida passo passo digitiamo l'/Pdel 
PC su cui è installato eMule, le porte configurate 
nel programma ed il protocollo ad esse associa- 
to (UDP o TCP). In fondo alla pagina apparirà il 
riepilogo dei dati (simile a quella del nostro rou- 
ter). Non dobbiamo fare altro che "copiare"! 




Win Magazine Marzo 2008 



eMule I Speciale Trucchi 



Internet & 



ma di certo ce che esistono numerose aziende 
al mondo che creano fìnti server, chiamati appunto 
Fake Server, per tenere sotto controllo i file scam- 
biati. Spesso, queste società vendono i dati rac- 
colti alle major per perseguire gli utenti coinvol- 
ti in scambi di file protetti da copyright. Per que- 
sto motivo è importante scaricare la lista server 
da luoghi sicuri e disabilitare le opzioni Aggior- 
na la lista server quando ti connetti ad un 
Server/Client dal menu Opzioni/Server di Mu- 
le. Cercando Emule Fake Server su Google pos- 
siamo trovare intere liste di IP da evitare, che 
possiamo confrontare con la nostra lista. 



^ DIAMO UNA SPINTA 



AD OGNUNO IL SUO ROUTER E... I SUOI GUAI! 

La maggior parte delle e- mail su eMule, giunte in redazione, sono richieste d'aiuto sull'apertura 
delle porte di comunicazione del router. Soddisfare tutte le richieste sarebbe impossibile: esistono 
centinaia di router diversi. Ecco perché, di seguito, forniremo le informazioni per la corretta confi- 
gurazione dei modelli più diffusi delle marche conosciute. 



ALLA RETE KAD 

Vorrei usare la nuova rete Kad, ma quando 
cerco di attivarla appare il messaggio Con- 
nessione in corso e non si connette mai. Co- 
sa devo fare? 

Per accedere alla nuova rete Kademlia servono 
due cose: una porta UDP ed un client da cui ef- 
fettuare il bootstrap. Quindi, prima di tutto, veri- 
fichiamo in Opzioni/Connessione quale porta 
UDP abbiamo impostato come Porte del client 
e controlliamo se sul router è stata correttamente 
inoltrata al PC. Infine, proviamo a cliccare il pul- 
sante Testo Porte, sempre in Opzioni/Connessione. 
In eMule clicchiamo su Kad e verifichiamo che 
in Bootstrap sia selezionata l'opzione Dai Client 
Conosciuti. Dobbiamo ora trovare un client da cui 
effettuare il bootstrap. Andiamo quindi in Ser- 
ver, connettiamoci ad uno di essi ed iniziamo 
a scaricare un file qualsiasi, che abbia molte fon- 
ti, come una distribuzione Linux. Ora Kad do- 
vrebbe rilevare automaticamente gli altri nodi e 
connettersi. 



fò COS'È IL NAPT? 

Quando tento di configurare il virtual 
server sul mio router, la configurazione mi 
mostra questo messaggio: Per attivare il 
servizio Virtual Server è necessario pre- 
mere il pulsante Aggiungi della sezione 
Impostazioni servizio Virtual Server. At- 
tenzione: è necessario avere preliminar- 
mente abilitato almeno un indirizzo IP 
locale al servizio NAPT. Cosa devo fare? 
Il NAPT (Network Address Port Translation) è un 
servizio che associa un indirizzo IP ed una por- 
ta su Internet ad un indirizzo IP ed una porta 
sulla rete locale. Solitamente questo errore ap- 
pare su alcuni router forniti con la connessione 
Alice. Dobbiamo quindi cliccare il pulsante Con- 
figura in Opzioni/Base, quindi in Servizio NAT 
clicchiamo Aggiungi ed inseriamo gli indirizzi 
dei nostri PC locali. Infine, in ServizioVirtual Ser- 
ver clicchiamo Aggiungi ed inseriamo la regola 
per inoltrare le porte di eMule al PC giusto. 



MARCA 



MODELLO 



DATI DI ACCESSO 

(PARAMETRI DI DEFAULT) 




D-Link 



DSL-G624T 



LlNKSYS 




DSL-302G 



WRT54G 



WebShareA02-RA340 



ZyXEL 




NETGEAR 



Prestige660HW-61 



DG834GIT 



9108 SureConnect 



USRobotics 



scom * 




9112 



Office Connect 



NetgateVOIP 
Gate2 Plus 



IslèiMMl 




WL-536/WL-174 



http://192.168.ll 

utente: admin 
password: admin 



http://10.lll 

utente: admin 

password: admin 



http://192.168.ll 

utente: "non richiesto" 

password: admin 



http://192.1681.254 

utente: admin 
password: atlantis 



http://192.1681.254 

utente: admin 
password: atlantis 



http://192.168.ll 

utente: "non richiesto" 

password: 1234 



http://192.168.ll 
utente: admin 
password: 1234 



http://192.168.01 

utente: admin 

password: password 



http://192.168.ll 

utente: admin 
password: admin 

http://192.168.21 

utente: "non richiesto" 

password: 1234 

http://192.168.ll 

utente: "non richiesto" 

password: admin 



http://192.168.ll 

utente: user 
password: user 

http://192.168.ll 

utente: "non richiesto" 

password: "non 

richiesta" 



http://192.168.01 

utente: admin 
password: admin 



IMPOSTAZIONI PORT FORWARDING 



Da SetuplAdvanced apriamo la sezione Port Forwarding (o Virtual 
Server); in LAN IP selezioniamo l'IP del PC, quindi spuntiamo User. 

In Available Rules clicchiamo Add, inseriamo la nuova regola 
e confermiamo con Apply. Clicchiamo PortForwarding, selezioniamo 

la regola creata e spostiamola in Applied Rules, quindi Apply. Da 
TooIslSystem Commands clicchiamo SaveAII (o Save and Reboot). 
Il firewall non è attivo di default, quindi non richiede configurazione. 

Apriamo ServicesINAT, dal menu Nat Options scegliamo NAT Rule 

Entry. Clicchiamo Add, selezioniamo RDR, digitiamo un ID, 

l'indirizzo del PC in Locai AddressTo e From, nonché la porta 

in Destination PortTo e From. Andiamo in Admin e clicchiamo 

Commit and Reboot. 

Il firewall non è attivo di default, quindi non richiede configurazione. 

Da Applications & Gaming accediamo a Port Range Forward. 

Inseriamo la nuova regola e clicchiamo Save Settings. 

Per configurare il firewall, da Security impostiamo Firewall 

Protection su Disable. Togliamo la spunta da Block Anonymous 

Internet Requests e premiamo Save Settings. 

Apriamo la sezione ConfigurationIVirtual Server. Clicchiamo Add 

Virtual Server, digitiamo la regola e confermiamo con Apply. 

Per configurare il firewall, in ConfigurationlFirewall verifichiamo che 

le impostazioni Security e Block Wan Request siano Disabled. 

Andiamo in Advanced SetupINAT. Selezioniamo ManyTo One 

e clicchiamo Edit virtual server. Digitiamo la nuova regola 

e clicchiamo Apply. Infine, scegliamo Restart. 

Il firewall non è attivo di default, quindi non richiede configurazione. 

Apriamo Network! NATI Port Forwarding e dal menu Service Name 
selezioniamo User Defme. Inseriamo la regola e clicchiamo Apply. 

Per configurare il firewall, andiamo in SecuritylFirewall 
e disabilitiamo l'opzione Active Firewall. Confermiamo con Apply. 

Andiamo in Advanced SetupINAT. Selezioniamo l'opzione SUA Only 

e clicchiamo Edit Settings, accanto ad essa. Inseriamo la regola 

e concludiamo con Save. 

Il firewall non è attivo di default, quindi non richiede configurazione. 

In Services clicchiamo Add a custom service, inseriamo la regola 

e premiamo Apply. Per configurare il firewall, clicchiamo Firewall 

Rules, poi Add in Inbound Services. Selezioniamo il servizio creato, 

impostiamo Action su AllowAlways e l'IP del PC in LAN Server. 

Accediamo a SecuritylVirtual Servers. Clicchiamo Add e mettiamo 
la spunta su Custom Server. Digitiamo la regola e clicchiamo Apply. 
Il firewall non è attivo di default, quindi non richiede configurazione. 



Andiamo in NATIVirtual Server, inseriamo 

la nuova regola e clicchiamo Add. 

Il firewall non è attivo di default, quindi non richiede configurazione. 

Selezioniamo Firewall ed apriamo Virtual Servers. Clicchiamo New 

e scegliamo Custom in Locai Service. Inseriamo i dati 

e confermiamo con Add. 

Il firewall non è attivo di default, quindi non richiede configurazione. 

Andiamo in NATIVirtual Server, digitiamo la regola, 

mettiamo la spunta su Enable e clicchiamo Add. 

Il firewall non è attivo di default, quindi non richiede configurazione. 

In Collegamento Lan clicchiamo Configura, quindi in Virtual 

Server scegliamo Aggiungi. Inseriamo la nuova regola, 

clicchiamo Conferma ed infine Registra Modifiche. 

Il firewall non è attivo di default, quindi non richiede configurazione. 



Andiamo su Advanced SetupINATIVirtual Server. In Virtual 

Server For selezioniamo Single IP Account. Inseriamo 

la nuova regola e clicchiamo Save. 

Il firewall non è attivo di default, quindi non richiede configurazione. 



Win Magazine Marzo 2008 




Internet 



Fai da te I Video sul Web: scaricali in un clic 



Vìdeo sul Web: 
catturali in un clic 



Scaricare a mille dal Web anche 

i filmati in streaming. Con il download 

manager del P2P si può fare 



Tempo f ^_ 



15 minuti 



Difficoltà 



Media 




IL SOFTWARE/' 



LO TROVI SUL V 
2fCD2fDVD 

Orbit Downloader 2.5.2 è 
presente nell'Interfaccia 
Principale 



Il Web s'è fatto 2.0: ogni giorno vi- 
sitiamo decine di siti ricchi di ani- 
mazioni in Flash, videoclip musi- 
cali e interi film senza interruzioni 
pubblicitarie. Viene proprio voglia di 
salvarli sul disco rigido, magari per 
masterizzarli e vederli sul televisore 



al plasma. Purtroppo le pro- 
cedure per salvare i filmati in 
streaming non sono descrit- 
te da nessuna parte: sembra 
che i Webmaster facciano di 
tutto per complicarci la vita. 
Per risolvere il problema pos- 
siamo ricorrere a Orbit Downloader, 
un download manager avanzato in 
grado di sfruttare tutta la banda del- 
la nostra ADSL per scaricare file e fil- 
mati a piena velocità. Orbit riesce ad 
accelerare i download collegandosi 
ad una rete P2P derivata da BitTor- 
rent e trovando automaticamente 



nuove fonti mentre stiamo scarican- 
do un file; completato il quale sare- 
mo noi stessi ad aiutare gli altri uten- 
ti nel terminare i loro download. Or- 
bit, inoltre, mette a disposizione uno 
strumento per salvare sull'hard disk fil- 
mati da qualsiasi sito Web, anche quel- 
li in formato Flash. Non dobbiamo 
fare altro che installare il software, na- 
vigare col browser fino al video da sca- 
ricare e cliccare sul pulsante di salva- 
taggio. Il Web diventa così un'immensa 
videoteca piena di videoclip e film, 
che possiamo scaricare e condivide- 
re con i nostri cari nel tempo libero. 




Cosa ci 
occorre 

Download 

manager 

avanzato 

La nostra scelta... 

Orbit Downloader 2.5.2 

Quanto costa: Gratuito 

Sito Internet: 

www.orbitdownloader.com 









Q Download veloci come un razzo 

Dopo l'installazione di Orbit e una breve configurazione, potremo sfruttare tutta la nostra ADSL 
fino all'ultimo bit, per scaricare qualsiasi file in pochi minuti. 



DoHufaaòof 2 5 2. Ih*! dfct Noi 



y ftttln Wmtawi FnwJlauBfMniyVnlnrttf SfìwlMn «*,'l 



t FraF™ 0(*é i_ìMMhìn :_ H«*ctt* 



tjl^k M™e.- 




Orbit parla con i browser 

Avviamo l'installazione di Orbit Downloader dal- 
l' l'Interfaccia Principale del Win CD/DVD-Rom e 
procediamo con Next fino alla schermata SelectAdditional 
Tasks. Mettiamo la spunta su Add to Windows Fire- 
wall Exceptions; in seguito, in Other browser integra- 
te abilitiamo i browser alternativi che abbiamo instal- 
lato, ad esempio Firefox. Infine, procediamo con Next. 



f=rr r-r^ r-r. 


o=«- 


■taw» f ... ■ ::_**#. f.- '_*, i™ 












i— LU 




In» 




ItlIT ■ "■ ■■■/■--' '■ - M***»~< ■ 




■»-«»■■■,.. ■! 


, Vi,*****—***,***** 






| »... . — N — ~f;* ■ — T—fc'-A, m ■ i 


LlftlJ [ *-*_i; 


Attiviamo il peer 2 peer 






Avviamo il software dal menu Start/Orbit. Per 
tradurre l'interfaccia del programma in italiano, dal 
menu View selezioniamo Language/ Italiano. Apriamo 
quindi Strumenti/Opzioni e accediamo alla sezione 
Accelerazione. Attiviamo anche il supporto Peer 2 Peer 
mettendo il segno di spunta sulla voce Usa connessioni 
P2P per incrementare la velocità del download. 



^ La sicurezza prima di tutto 

~ Avviamo il browser e navighiamo sul sito da cui 
vogliamo effettuare il download di uno o più 
file. Se usiamo Internet Explorer, quando clicchiamo sul 
collegamento per scaricare il file riceveremo un avviso 
di sicurezza. Verifichiamo che in Nome sia riportata la 
scritta Orbit Downloader. spuntiamo la voce Non mo- 
strare più questo avviso e chiudiamo con Consenti. 




Win Magazine Marzo 2008 



Video sul Web: scaricali in un clic I Fai da te 



Internet 



HK 



Permette di avviare 
o mettere in pausa 
il download dei file 



SCHEDULER 



Consente di limitare 

il download a determinate 

ore del giorno 



USTA DOWNLOAD 



Riporta tutti i download 
attualmente attivi e il loro stato 
di completamento 



"" 



'New! (j^) Pause (jy,) Delete 1 t- Scheduler , '.ReportBug ;.- Preferences 



Ei-O Orbit 

j....£J Downloading (2) 

B-S Completed 

-Q Movie 

-Q Software 

, y.& Music 

■■Q Others 



►. ubuntu-7.10-deskt... 
K get.video.flv 



695.81MB 
4.55MB 



:ompleted 
35.03MB 
2.80MB 



Elapsed Left Speed Status 

00:01:34 00:29:56 383.44KB/S Downloadi... 

■amba qùmjj aanigfl Damakad 



® Log 

^ Progress 

[£ Properties 



L-EHMia 



Time 



- 2008- 

- 2008- 
I 2008- 

- 2008- 

- 2008- 

- 2008- 

- 2008- 

- 2008- 
• 2008- 

- 2008- 
I 2008- 
I 2008- 
I 2008- 
I 2008- 



.-26 11:13:1 
.-2611:13:1 
.-26 11:13:1 
.-26 11:13:1 
.-2611:13:1 
.-2611:13:1 
.-2611:13:1 
.-2611:13:1 
.-2611:13:1 
.-2611:13:1 
.-26 11:13:1 
.-26 11:13:17 
.-26 11:13:17 
.-26 11:13:17 
.-26 11:13:17 
2000-01-20 11.13.17 



Enraui 



□ player_dcad.swf 

□ vefsion-check.swf 
Ploet video. fi v 



| Refener Domain 



Size Start Time 



www.voutube.com 
www.youtube.com 
74.125.10.101 



59.76KB 11:13:05 

145B 11:13:05 

4.55MB 11:13:07 






e 

■e- 

e 2008-01-26 11:13:17 



Closelii 
Close link 74.125.10,101 
Close link 74.125.10,101 
Close link 74.125 .10,101 
C l usid li nk 74.125.10,101 
Close link 74.125.10,101 



Da qui possiamo organizzare i file in 
base alla loro tipologia, per trovarli 
più facilmente in seguito 



-EJJEED 



FILTRO 
CONTENUTI 



Si occupa di filtrare i file 
trovati nella pagina Web, 
in base al tipo 



USTA 
CONTENUTI 



Contiene la lista 

di tutti i file multimediali 

scovati nella pagina Web 



Contiene tutte le informazioni 
sul sito di origine e sul file, 
nonché sul download in corso 



ICONA DI RILASCIO 



Permette di avviare velocemente 
i download dei file, 
trascinandone il collegamento 
nell'apposita finestrella 



Cr^K^ 



COME VEDO 
I VIDEO .FLV? 

FLV è un formato speci- 
fico utilizzato per lo 
streaming dei video in 
Flash. Per visualizzare 
i filmati senza conver- 
tirli possiamo utilizza- 
re VLC Media Player 
(www.videolan.org), 
presente nella sezione 
Indispensabili del Win 
CD/DVD-Rom. 

QUANDO 

L ESTENSIONE 

INGANNA 

Spesso i Webmaster, 
per impedirci di salva- 
re i filmati su disco, li 
rinominano in modo 
da far sparire l'esten- 
sione .flv, in questo 
caso, nell'analisi della 
pagina, Orbit non tro- 
verà nessun video, ma 
soltanto dei file con 
estensione .php o 
.asp. Possiamo comun- 
que salvare il filmato 
selezionando questi 
file e andando poi a ri- 
nominare manualmen- 
te il video sul disco, 
con la giusta estensio- 
ne .flv. 



Create New Download 



T¥T 



http://neleases.ubuntu.com/gutsy/ubuntu-7.HWesktop-i3SiS.iso 



Seve::: : ..:e-s V-i-, ■ ~-v.- : ,= :s . 



Saveas: ubuntu-7.10desktopH3S6.iso 
Size: 695.31 MB Disk Space: 26.1BGB 



E More ri 



General | Connection | Mimar Browser Context 



O Open the file on completion 



I I Loginto server: 
Usemame: 



[ZI Add to Site Manager 



Start: 
© Manual 

>§' Immediatety 

Schedule 




TOHg^IffgfrfllfflrnffrTO^^ 



4 



Giochiamo con le opzioni 

La finestra di dialogo seguente ci chiede il per- 
corso del disco in cui vogliamo salvare il file. Per 
cambiare la cartella predefinita clicchiamo Browse e 
cerchiamo una nuova destinazione. Per aprire le opzioni 
avanzate clicchiamo More: se il server richiede il login 
per avviare il download, da qui possiamo impostare il 
nome utente e la password che abbiamo registrato. 



e del file DimcriiiunE CL'm|]lcLrtc Peneri.., Tempio'... Tempo. 


tu-7-Lp-d?5ktcp^is$ egujiiwa ;b5.^mp js% <x>wm wiìz-q 




:,::- te&aj 


C*àt+ 




tanfetd£MWttM 


5 '"=' tl-5^ 


ITO 


J?j Rpr*iA Ktipe 


HjpUàiw 


Ntmèrò à tóflMm: H j fi }99| 


H«W**l»n«*» 


tenxi Ma d retali 


Afeffll 


lm***^. m : wfrimai 




D™r*ootc*:N:3ei4-ccfa». K1M KB 


SVfM 




ft^toaa 




^fr» 






.^«^.«pHl^K 




: « ii™i 




iì JflM fri »U:1?:M flif rrri. tatti m e r.na 


tì JDOB'01'JB Hiliffll fttei it Edita «i <LEtit> 


O 5tifàM*2BLill& thiv* Bnk i»4324J$*.yiaW2 


e JW.U-aiMHIT Hicw forti ài em 





Se non navighiamo più... 

Se durante i download notiamo eccessivi ral- 
lentamenti nella navigazione delle pagine Web, 
limitiamo la banda usata da Orbit. Dal menu Strumenti 
scegliamo Limite di velocità. Togliamo il segno di spun- 
ta dalla voce Nessun limite di velocità e modifichiamo 
l'opzione Limite di velocità in base alle nostre esigen- 
ze, riducendone il valore finché il problema si risolve. 



del Me 

i< 7.1» dfikt. 



Dimensicfie Csmtjlctjtp P*rc;e;n_ Tempo ... Tempo ._ 
6-WJ1MG H.KMB 10*. 0MW*? MfcSfcB 




^ L'agenda dei download 

Se durante il giorno utilizziamo il PC per lavoro 
e non vogliamo occupare tutta la banda ADSL, 
possiamo utilizzare lo Scheduler per impostare gli ora- 
ri in cui Orbit può procedere al download senza problemi. 
A tal fine, clicchiamo sul pulsante Scheduler, scegliamo 
gli orari in Avvia il download alle e Interrompi alle ore, 
nonché i giorni in cui possiamo scaricare. 



Win Magazine Marzo 2008 




Internet 



Fai da te I Video sul Web: scaricali in un clic 



Q Film: dal Web al disco rigido 

Scaricare filmati da Internet non è mai stato così facile: pensa a tutto Orbit! A noi non resta che attendere 
il completamento del download prima di passare alla visualizzazione. 





QffiKD 




"Grabbiamo" il primo video 

Colleghiamoci al sito Internet sul quale si trova il 
video da scaricare. Noi abbiamo provato con 
YouTube (http://it.youtube.com), ma possiamo usare 
Orbit con qualsiasi sito che trasmette filmati sul Web. In 
Internet Explorer posizioniamo il cursore del mouse sul 
video e clicchiamo su Get lt, che appare dopo pochi 
secondi (con Firefox, invece, clicchiamo sulla freccia po- 
sta sopra il filmato). 



^ Non fermiamo il download! 

Dopo una breve analisi della pagina visualizza- 
ta ci viene proposta la finestra di salvataggio. Con 
il pulsante Browse impostiamo la cartella di destina- 
zione dei video e confermiamo con OK. Potremo con- 
trollare lo stato del download dalla finestra principale di 
Orbit, proprio come avviene per qualsiasi altro file, ma 
non potremo metterlo in pausa poiché dovremmo ri- 
cominciare la cattura dall'inizio. 



^ Se non funziona... 

Se il sito Internet impedisce il download del fil- 
mato, possiamo utilizzare l'analisi avanzata di 
Orbit. Dalla finestra principale del programma scegliamo 
StrumentilGrab++, quindi aggiorniamo la pagina Web 
(F5) ed avviamo nuovamente il video. Nella finestra di 
Grab++ troveremo tutti i contenuti: selezioniamo il file 
con estensione .flv (se il video è in Flash) e clicchiamo 
sul pulsante Download. 




M'HdHmiHJ 



SUL LETTORE 
DIVX DA TAVOLO 

Per convertire i filmati 
da FLV ad AVI possia- 
mo utilizzare Riva FLV 
Encoder, scaricabile 
dal sito www.rivavx. 
com. Dopo aver instal- 
lato il programma, clic- 
chiamo Browse dalla 
sezione Input e sele- 
zioniamo il file FLV da 
convertire, clicchiamo 
Browse nella sezione 
Output e selezioniamo 
la cartella di destina- 
zione del nuovo file; 
dovremo quindi cam- 
biare manualmente l'e- 
stensione del file in 
uscita da .flv in .avi. 
Assicuriamoci che sia 
spuntata l'opzione 
Enable audio e conclu- 
diamo infine con Enco- 
de. Dopo pochi minuti 
avremo il video in for- 
mato AVI, pronto per il 
lettore DivX da tavolo. 



Orbit non è l'unico strumento in 
grado di catturare filmati dal 
Web. Esiste anche un'estensio- 
ne per Mozilla Firefox, dal nome 
Download Helper, scaricabile 
dal sito www.downloadhelper.net 
Dopo aver installato il plug-in 
appare un nuovo pulsante nel- 
la barra degli strumenti di Fire- 
fox: quando si colora significa 
che ha rilevato la presenza di 
un video. È possibile quindi clic- 
care sulla freccia accanto ad es- 
so e selezionare il file con esten- 
sione .flv. Anche alcuni siti Web 
permettono di salvare filmati da 
YouTube o Google Video, ad 
esempio www.ripzor.com o 
http://ripvideo.net. Ricordiamoci 
comunque che i video così sal- 
vati sono esclusivamente per 
uso personale e dopo averli vi- 
sti dobbiamo cancellarli. Le at- 
tuali leggi sul diritto d'autore 
non ci permettono di "passare" 
il video ad amici e parenti, sen- 
za aver prima chiesto espres- 
samente il consenso all'autore. 



Il lato oscuro del download 

In generale, l'idea alla base dei 
sistemi di "grabbing" è che un 
video, per essere riprodotto nel 
browser, dev'essere richiesto 
espressamente al server. Quin- 
di è possibile intercettare l'indi- 
rizzo della richiesta e salvare il 
filmato anziché riprodurlo. Per 
leggere i dati che transitano tra 
l'utente e il server Web, vengo- 
no impiegati programmi come 
Proxomitron, www.proxomitron. 
info, che mostrano a video tut- 
te le informazioni intercettate 
durante la navigazione; è perciò 
possibile creare un programma 
che simuli un utente che sta 
guardando il video. Il problema 
è che alcuni siti, oltre alle infor- 
mazioni sul video, inviano anche 
una sorta di "impronta di rico- 
noscimento" del browser utiliz- 
zato. In questi casi, per riuscire 
a scaricare il filmato si deve ri- 
produrre quest'impronta al fine 
di ingannare il server. Chiara- 
mente, i Webmaster più esper- 



ti conoscono questi trucchetti e 
cambiano di sovente il modo in 
cui l'impronta viene calcolata, 
mettendo al tappeto i program- 
mi di grabbing più famosi. In 
particolare, i siti che trasmetto- 
no film completi fanno di tutto 
per impedire agli utenti il down- 
load degli stessi, anche se sono 
distribuiti liberamente a milio- 



ni di utenti. Gli hacker pensano 
che salvare questi filmati sul 
proprio disco fisso sia l'equiva- 
lente di usare il videoregistra- 
tore per registrarli dalla TV; ri- 
tengono quindi che non ci sia 
nulla di illegale nel realizzare ed 
utilizzare programmi che per- 
mettano di grabbarli. Ma sba- 
gliano alla grande! 





Win Magazine Marzo 2008 



Internet 



Software I S.E.A 



Realizza strepitosi disegni usando le emoticons di Skype. Tempo ^\ 
Cuori, stelle o frecce... non porre limiti alla tua fantasia! Difficoltà "~ 

Media 

Quando la chat ^ 



diventa arte! 



Di semplice comprensione ed 
emotivamente espressive, le 
emoticons, usate durante le 
conversazioni in chat, sono ormai un 
fenomeno di massa. Grazie alla dif- 
fusione di software come Skype e Win- 
dows Live Messenger, inoltre, è nato 



persino una sorta di "movimento ar- 
tistico" definito "Emoticons Art", che 
ricorda un po' quello dei pittori "pun- 
tinisti" (da Pointillisme o Puntinismo). 
In cosa consiste? Si usano le faccine 
del client di messaggistica istantanea 
come tasselli per comporre sequenze 



di disegni animati che calzino a pen- 
nello con l'area della finestra di chat. 
Ma passiamo subito alla pratica e sco- 
priamo come realizzare i nostri "qua- 
dri" con S.E.A (Skype Emoticon Art), 
per inviarli ai nostri contatti e lasciarli 
a bocca aperta! 




Avviamo l'artista! 

S.EA. non richiede installazione: è sufficiente estrarre sul Desk- 
top il file compresso sea.zip (presente nella sezione Internet 
del Win CD/DVD-Rom) e fare doppio clic sull'eseguibile sea.exe. 
All'avvio dell'interfaccia potremo cimentarci nella creazione del disegno: 
clicchiamo sull'emoticon da inserire e posizioniamo il cursore del mou- 
se su una casella vuota della griglia in basso. 



Clic dopo clic si vedrà qualcosa? 

Con il tasto sinistro, clicchiamo sulle varie caselle che deside- 
riamo riempire con l'emoticon scelta. Cambiando simbolo, 
riusciremo a creare delle composizioni che, viste da lontano, rap- 
presentano un soggetto ben definito, ad esempio un cuore. In caso di 
imprecisioni, possiamo sostituire un'emoticon con un'altra con un sem- 
plice clic del mouse. 





Salvataggio della composizione 

Quando abbiamo concluso la composizione, possiamo salvarla 

3 cliccando sul simbolo del floppy disk. Per riaprirla, in futuro, 
clicchiamo sul simbolo della cartella e selezioniamo il file sal- 
vato in precedenza (con estensione .sea). Ora clicchiamo sul simbolo 
di Skype con le due frecce per copiare la composizione in memoria. 



Win Magazine Marzo 2008 




Non resta che avviare una chat di Skype con un nostro contatto 
e incollare gli appunti (Ctrl+V). Lo stupore è assicurato! 




© 



QUANTO COSTA: 

S.EA è gratuito 

IL SITO UFFICIALE: 

www.raggioblu.com 




COMPOSIZIONI 
ARTISTICHE 
ANCHE PER UVE 
MESSENGER 

Le composizioni create 
con S.EA possono 
essere riadattate 
anche per altri sistemi 
di messaggistica che 
supportano le emoti- 
cons, tra cui Windows 
Live Messenger. Una 
volta creata la compo- 
sizione con S.EA, 
incolliamo il risultato 
in una pagina del 
Blocco Note di 
Windows. Da qui pos- 
siamo individuare la 
combinazione di carat- 
teri corrispondente alle 
faccine. Per esempio, 
(h) è il codice utilizza- 
to da Skype per il 
cuore. Ora, apriamo 
Windows Live 
Messenger e nel menu 
Strumenti, scegliamo 
la voce Emoticon. 
Dalla tabella che appa- 
re notiamo che il cuore 
usa il simbolo (L). 
Torniamo nel Blocco 
Note e con la funzione 
Modifica/Sostituisci, 
sostituiamo le lettere 
corrispondenti ai sim- 
boli di Skype con quelli 
di Messenger. Ci vorrà 
qualche minuto, ma il 
risultato non deluderà 
le aspettative e, inol- 
tre, potrà essere salva- 
to come file .txt. 



UndeleTube I Software 



Internet 



Non riesci più a trovare un filmato su YouTube perché 
è stato censurato? Fai così e lo rivedi tutte le volte che vuoi 

A caccia di... 
video fantasmi 



Tempo 

10 minuti 



O 



Difficoltà 

Bassa 



QUANTO COSTA: 

UndeleTube è un servizio 
gratuito 

SITO INTERNET: 

www.tubemall.net 



Oliando un utente pubblica un 
filmato su YouTube, questo 
viene convertito in tempi rapidi 
e reso disponibile on-line, già dopo 
pochi minuti. Tutti i video di YouTu- 
be devono però essere visionati dal- 
la loro "redazione", che ha il compi- 



to di applicare delle strette norme di 
censura. Nel periodo in cui il filma- 
to è visibile on-line, intendiamo nel- 
le ore che precedono il controllo, po- 
tremmo imbatterci in uno di questi 
video. Se lo reputiamo particolar- 
mente "interessante" potremmo re- 



stare delusi del fatto di non poterlo più 
visionare. Come fare? Semplice! Usia- 
mo il servizio UndeleTube di TubE- 
mAll (www.tubemall.net) per rive- 
dere e scaricare tutti quei filmati pub- 
blicati su YouTube, ma rimossi dalla 
censura. 





YoiiJlB 










HK»pJg. 


MH 


Cn*> WMMI 








|E*"J ;™*. 












Th.M.mMnrtdtfl 












■s^;■ , ^■ , oa 

*> ManMolenl in qtmto vtMc 








fr Attedi ■■HVTTIlfylI 























T*fBfU1: 








-HOrt* 








-Damiana 


1 <u;p a «(rrmilr nr^l- pWf Eh« mÉrtrr A* lW|4|i>HU *■**( «444* 






-Marm.il 


M*.TriCmM^«'-f4>rtllrJt»>4*e*a<A*et4*ri.Mi nwnngnMtn^rii 






-SammshqCs 


ih»m*«<ih*4H BriTv«&irAi(«A4«iiHH«4u«ti>rte»inmii 






-Fttun 


*np*i n9 «.{»Aq|iW*a*i* !**<«« 






ritmUf: 


HtoMuetaK in A* A«4n nwu ma pMi Ih. m»m lmI di li* *tm n t>- idurto 






tHom 


SwfH te» iTtì« phnbdm s*mtm-*t**W**m#<: tp* pH h* « ««**•, 






-Dvmiatià 








-Uftitìclutxi 






AKOmUÉinuiifDllWHiam^UJm / 












-r.ji.-n^i, 


Aii^nJM ter" «■»** «***#■ / 






-v^om 


Dttj^litTTUnfotr/rMudtdliM V 






"***? 








-THrnfatìLiFft-! 








-SfiClUITtfS 


3l*Krt* v **4<h«Ityt»f.TriEtAU / 




u 





Individuare il video 

Colleghiamoci a YouTube (http://it.youtube.com) e navighia- 
mo tra i filmati disponibili. Quando troviamo un video Interessante", 
dalla barra degli indirizzi del browser, copiamone l'identifica- 
tivo (ossia, il codice riportato dopo il simbolo =). Soltanto copiando 
questo ID potremo "recuperare" il video, anche dopo la censura. 



Anticensura on-line 

TubEmAII è un servizio nato per scaricare filmati da YouTube, ma 
presenta diverse sezioni. Per accedere a quella che consente 
di rivedere i video censurati, colleghiamoci all'indirizzo 
www.tubemall.net e clicchiamo sul collegamento UndeleTube (a me- 
tà altezza della colonna a sinistra, nel menu Online Tools). 








Missione recupero! 

Nella pagina che si apre troviamo un campo vuoto in alto al cen- 

3 tra, contrassegnato dall'etichetta /D. Incolliamo qui il codice 
prelevato da YouTube e clicchiamo sul tasto Fina posto a de- 
stra dello spazio vuoto. Dovrebbero bastare pochi secondi per riuscire 
a visualizzare il filmato, anche se è sparito da YouTube. 



Scarichiamo il filmato 

Per poter vedere sempre quel filmato, quando viene visualiz- 
zato su TubEmAII possiamo decidere se scaricarlo nell'hard 
disk, cliccando sul tasto Download. Il file così scaricato, con 
nome get_video, dovrà essere rinominato con l'aggiunta dell'estensione 
.flv, che contraddistingue i file in formato Flash video di YouTube. 




VEDERE IN FLV 

Per visualizzare i fil- 
mati in formato FLV 
scaricati da YouTube 
possiamo utilizzare 
Riva FLV Player 
(www.rivavx.com), 
presente nella sezio- 
ne Internet del Win 
CD/DVD-Rom. Dopo 
la sua installazione, 
tutti i video con 
estensione .flv ver- 
ranno automatica- 
mente associati a 
questo riproduttore. 

VIDEO CASUALI 

Nella pagina di Un- 
deleTube, il servizio 
per il recupero di vi- 
deo censurati, trove- 
remo il link Click be- 
re to load a random 
video. Utilizziamolo 
per scoprire quali fil- 
mati sono stati re- 
centemente censura- 
ti da YouTube. 

UN SERVIZIO 
ALTERNATIVO 

Se non riusciamo a 
recuperare i video 
con TubEmAII, pos- 
siamo provare un 
servizio molto simi- 
le, che offre le stesse 
funzionalità, sul sito 
http://youtube.infa 
mousx.com. Atten- 
zione, però! Questo 
servizio funziona 
correttamente solo 
con Firefox. 



Win MAgazine Marzo 2008 




udio&Video 



Fai da te I Elimina I intruso dai tuoi video 




ina l'intruso 
tuoi video 

Il solito simpaticone ti rovina 
le riprese? Toglilo di mezzo 
con Boris FX e Premiere Pro CS3 



Tempo 

50 minuti 



oÈ 



Difficoltà 

Alta 



IL SOFTWARE/ 
LO TROVI SUL [ 

□CD£fDVD\ 

Boris FX Continuum Complete 5 
in versione trial 15 giorni è 
presente nella sezione 
Audio&Video. 



LO TROVI SUI 

WIN WEB 



■f 



I lettori di Win Magazine 
possono scaricare alcuni video 
di esempio dalla sezione Win 
Web del Win CD/DVD-Rom 




Software di 
video editing 

La nostra scelta... 

Adobe Premiere CS3 

Quanto costa: €1.018,80 

Sito Internet: 

www.adobe.it 

A chi rivolgersi: 

Adobe - Tel. 039 65501 

Plug-in per 
effetti speciali 

■ La nostra scelta... 

Boris FX Continuum 
Complete 5 

Quanto costa: € 611,55 

Sito Internet: 

www.borisfx.com 



la vacanza perfetta! Il tempo è mera- 
viglioso, la compagnia è quella giu- 
sta e l'ultimo modello di videocame- 
ra HD appena acquistato è pronto ad im- 
mortalare il tutto, in alta definizione. Gli 
amici rimarranno di stucco quando gli fa- 
rai vedere il video! Tutto merito di questi 
posti splendidi e, ovviamente, del tuo sti- 
le di ripresa degno dei migliori film di Ku- 
brick. Come questa panoramica in stile 
2001 Odissea nello spazio che ti accingi ad 
eseguire. Ecco! Inizi a far girare la video- 
camera su se stessa: l'inquadratura è otti- 
male, ancora due secondi di ripresa e... Ehi! 
Ma che fa quel tipo? Si è piazzato davanti 
alla camera e. . . saluta con la mano? No! È 
sempre la solita storia! Ovunque vai c'è 
sempre qualche "simpaticone" pronto a 
rovinarti le riprese. Comunque, è inutile 
arrabbiarsi. Ormai la frittata è fatta. L'atti- 
mo è sfumato, l'illuminazione non è più 
la stessa e il soggetto s'è spostato. Altro che 
carpe diem! E quando ti ricapita un'occa- 
sione così? 

A mali estremi... 

Basta, bisogna togliere di mezzo quell'in- 
truso! E per farlo non ci vuole un miraco- 
lo o un trucco del mago Copperfìeld; è suf- 
ficiente ingaggiare un "killer" professioni- 
sta: Boris FX Continuum Complete 5. Si 
tratta di un plug-in per Adobe Premiere e 
After Effects, in grado di eliminare un og- 
getto indesiderato da qualsiasi inquadra- 
tura. Altro che miracoli e illusionisti! Per 
metterlo a dura prova, abbiamo deciso di 
commissionargli un lavoro molto delicato: 
non il solito filmato con il turista che sa- 
luta in camera, ma un video in cui l'intru- 
so è addirittura un'automobile rossa che 
taglia tutta la scena da destra a sinistra. Ce 
la farà Boris FX a far piazza pulita anche 
di un oggetto così ingombrante? Leggi il 
nostro tutorial e lo scoprirai! 



Elimina I intruso dai tuoi video I Fai da te 



Audio&Vìdeo 



Q Boris: il "ripulitore"! 

Installiamo Boris FX Continuum Complete 5 sul PC e importiamo in Premiere CS3 il video 

da ripulire. Con un paio di clic potremo applicare l'effetto speciale "rimuovi intrusi" nella timeline. 





M Predefiniti 
_J Effetti audio 
O Transizioni audio 
CD Effetti video 

' O BCC5 Keys & Matte 

Key 
l> Q Canale 

immagine 
^ Q Correzione colore 
I> Ùi Distorsione 

i- ; ■ • . ■'...' 

& iÙ Genera 
D> ii_) Prospettiva 



^ Chiamiamo il killer 

Avviamo l'installazione di Boris FX Continuum Complete 5 (ver- 
sione trial 15 giorni) con un doppio clic sul file BCCAE5.0.1TNB.exe. 
Nella finestra di selezione componenti lasciamo la spunta su Premiere 
CS3, clicchiamo Next e completiamo l'installazione. 



Effetto speciale in carica 

Avviamo Premiere Pro CS3, apriamo un Nuovo progetto e im- 
portiamo sulla timeline il video da ripulire. Posizioniamoci nel- 
la finestra Effetti, apriamo la cartella Effetti Video IBCC5 Keys and 
Matte e trasciniamo BCC Motion Key sul filmato in timeline. 



SCEGLI IL 
FOTOGRAMMA 

Per rimuovere gli og- 
getti indesiderati, Bo- 
ris FX utilizza i foto- 
grammi in cui l'ogget- 
to intruso non è pre- 
sente. Per rendere più 
preciso il lavoro di ri- 
mozione, dal menu di 
BCC Motion Key, impo- 
stiamo Fraine come 
First Replacement e 
Frante 990 come Last 
Replacement. 



RIFINIRE 
IL LAVORO 

Se dopo aver applicato 
il filtro di rimozione 
Motion Key, dovesse 
essere ancora visibile 
l'ombra dell'oggetto 
da rimuovere, possia- 
mo aumentare il livel- 
lo di invisibilità apren- 
do la voce Replace- 
ment, con il triangolo 
posto a sinistra, e 
agendo sul cursore fi- 
no ad ottenere il livel- 
lo di mascheramento 
desiderato. 



In assetto da guerra 

Dopo aver applicato al filmato l'effetto Motion Key, dobbiamo impostare alcuni semplici parametri in modo 
da far scomparire, una volta per tutte, l'oggetto indesiderato. Prepariamoci a sporcarci le mani! 



MMMMMMCTi 



LI l^llU.-VT 







ÉmH 



i 



-^ 




^ Scegliamo la maschera 

A seconda della forma dell'oggetto da cancel- 
lare imposteremo una maschera adatta allo 
scopo. Posizioniamoci in Controllo Effetti e apriamo BCC 
Motion Key, agendo sul triangolo a lato. Spostiamoci 
quindi sulla voce Area Selection e impostiamo una 
maschera idonea (nel nostro caso Rettangolo). 



^ Adattiamola all'oggetto 

Spostiamo il cursore sulla timeline fino ad in- 
dividuare il punto di massima presenza in cam- 
po dell'oggetto indesiderato. Quindi, dalla finestra Ef- 
fettiVideo, modifichiamo i valori Area Position/Offset, 
Area Scale eAreaAspect in modo da incorniciare 
l'oggetto da eliminare. 



j± La modalità ShowMask 

2 Posizioniamoci nella finestra Controllo Effet- 
ti/EffettiVideo/BCC Motion Key e, dal menu 
a tendina Mode, selezioniamo la voce ShowMask Lbg- 
getto verrà ricoperto dalla maschera di Boris FX, fornendoci 
un'anteprima del risultato finale. Le aree rosse ven- 
gono rimosse al 100%, quelle blu al 90%. 



Win Magazine Marzo 2008 




Audio&Video 



Fai da te I Elimina I intruso dai tuoi video 



Q Un lavoretto coi fiocchi! 

Per il nostro "killer" è tempo di passare alla fase finale: eliminare definitivamente l'intruso dal filmato. 
Con i key frame rimuoveremo i fotogrammi indesiderati ed infine esporteremo il video "ripulito". 




^ Copri reggette 

Spostiamo il cursore sulla timeline fino a in- 
dividuare il primo fotogramma in cui l'ogget- 
to da rimuovere entra in campo. Da Area Position/Offset 
spostiamo il mascherino fino a coprire adeguata- 
mente l'oggetto. 



^ Innesca il fotogramma chiave 

Sempre dalla finestra Controllo Effetti/ Effetti 
Video/BCC Motion Key clicchiamo sui pulsan- 
ti a forma di cronometro, in corrispondenza delle voci 
Area Position/Offset, Area Scale, AreaAspect, per at- 
tiva rei key frame. 



Sposta la maschera di Boris 

Spostiamo il cursore sulla timeline in avanti e 
riposizioniamo la maschera sull'oggetto da 
rimuovere, modificando i valori della voce Area Po- 
sition/Offset. Ripetiamo la medesima operazione sul 
resto del filmato. 




^ Cancelliamo l'intruso 

Una volta terminato il lavoro godiamoci il risultato. Da Controllo Effet- 



Mettiamolo in salvo 



q Clicchiamo su File/ Esporta/Filmato. Digitiamo un titolo per il nostro video e sce- 
ti/EffettiVideo/BCC Motion Key, impostiamo Remove Area come Mode e gliamo una cartella in cui salvarlo. Non resta che premere il pulsante Salva e 

clicchiamo sul pulsante Play nella finestra Monitor di Premiere. attendere che Premiere crei il filmato per noi. 



H3E0 





Win Magazine Marzo 2008 



Software di video editing I La scelta giusta 



Audio&Video f* 



Il vademecum del videoamatore 

Le sigle e i simboli che tutti gli appassionati di video editing devono conoscere per sfruttare al meglio il software 
per il montaggio video e il proprio impianto home cinema. 



HD 



Full HD 



Lo troviamo sui nuovi televisori 
e sulle videocamere HDV che 
supportano l'alta definizione 



HDV 

High Definition Video 



AVCHD 



È un formato di registrazione 
video compresso (MPEG-2) 
utilizzato dalle videocamere HD, 
con una risoluzione 720p o 1080Ì 



Formato video HD compresso 
in H.264: permette alle camcorder 
di eseguire lunghe registrazioni 
alla risoluzione 1080i 




Digital Video 
Broadcasting 




Indica il supporto per i nuovi 
formati ottici di elevata capacità 




Sulla confezione del software 
indica il supporto 
alla masterizzazione 
e all'authoring dei DVD Video 



Se presente, il software offre 
la possibilità di gestire i flussi 
Audio/Video della TV satellitare 



E possibile utilizzare 
la compressione DivX 
nell'acquisizione dei filmati 



E una variante del famoso MP3. 
Assicura una maggiore qualità 
per l'audio compresso 



DIGITAL 



DOLBY 




Ci dice che il software è in grado 
di gestire l'audio posizionale a 6 
canali di alta qualità 



Durante l'editing, è possibile 
riportare l'audio ambientale 
su 2 speaker mantenendone 
la dinamica 



Indica la possibilità di gestire 
l'audio a 6 o 8 canali per sistemi 
surround 



Supporto a plug-in e software 
esterni per la gestione 
delle tracce audio e l'aggiunta 
di effetti sonori 



Video editing 
che passione ! 

Neofita o superesperto del montaggio cinematografico? 

Scegli il software che fa per te e crea clip, filmini e cortometraggi 



Venti minuti di riprese dei tuoi tuffi in pi- 
scina, un quarto d'ora di piano sequen- 
za del sole che tramonta e i tuoi amici si 
sono addormentati sul divano? Forse è il caso di 
dare una sforbiciata ai filmati delle vacanze per 
trasformarli in qualcosa di più intrigante. Oggi 
esistono software di video editing per tutte le 
tasche e per tutti i livelli, dal principiante al ma- 
go del montaggio. Insomma, non hai più scu- 
se: se non vuoi compromettere amicizie di lun- 
ga data è ora di entrare in sala montaggio. 

Sì, ma quale scelgo? 

I software di video editing sono un po' come le 
auto: sulla carta sono tutte uguali, ma quando 
sei seduto al volante ti rendi conto della differen- 
za. Se questa è la tua prima esperienza non è 



certo il caso di comprare una Ferrari con mon- 
taggio multicamera e controllo colore avanza- 
to. Meglio affidarsi a un'utilitaria, ma accesso- 
riata con tutti i "comfort". In fase di acquisizio- 
ne, ad esempio, il software per principianti de- 
ve importare materiale video da qualunque 
fonte, gestendo con disinvoltura sia i filmati 
3GP del cellulare, sia i file VOB dei DVD. Una 
volta acquisito il materiale che si fa? Le "utilita- 
rie" che si rispettino sono in grado di guidarci pas- 
so passo nel montaggio video, rilevando auto- 
maticamente le scene e montandole con tanto 
di transizioni e dissolvenze scelte da una libre- 
ria a temi. Anche l'autoradio è fondamentale: ec- 
co perché i software di video editing base sono 
dotati di generatore automatico di colonne so- 
nore (alcune anche con effetto surround). 



Per chi non si accontenta 

Se un'utilitaria ti va stretta e vuoi qualche brivi- 
do in più, è il caso di passare a programmi di 
"media cilindrata". Un software semiprofessio- 
nale deve poter gestire progetti multitraccia sul- 
la timeline. Lo standard in questo caso si atte- 
sta sulle 99 tracce. Troppe? Aspetta di essere 
posseduto dal demone del video montaggio e 
cambierai presto idea. Ovviamente con un ta- 
le traffico di tracce audio e video è fondamen- 
tale poter gestire liberamente l'area di lavoro, 
passando dalla modalità storyboard a quella 
timeline con un solo clic. Se poi vuoi aggiun- 
gere un tocco di magia ai tuoi video, è fonda- 
mentale che il software disponga di un buon 
parco effetti speciali (suddivisi tra video, audio 
e 3D) , personalizzabili (con la possibilità di va- 1 



Win Magazine Marzo 2008 




Audio&Video 



La scelta giusta I Software di video editing 



ji.ij.u.ihificf^JFm? 



ADOBE PREMIERE 
PRO CS3 



CANOPUS EDIUS 
4.5 




Acquisizione analogica (VHS, TV, Hi8, 8mm) 

Acquisizione digitale (DV, MiniDV, DVD Cam) 

Formati compressi: M0V/3GPP/ DivX /XviD 

Formati HD:AVCHD/HDV 

Supporti DVD: VOB 

Supporti HD: HD DVD / Blu-ray 



FORMATI GRAFICI SUPPORTATI 



Non compressi: PSD / BMP / TIFF / TGA 

Compressi: GIF / JPEG / PNG 

Vettoriali: EPS 

mmtMMMMn 



Sì 

Sì 

Sì/Sì/Sì/Sì 

Sì /Sì 

Sì 
No /Sì 

Sì/Sì/Sì/Sì 

Sì/Sì/Sì 

Sì 



AVID LIQUID 
PRO 7 

ISE9 



Sì 

Sì 

Sì/Sì/Sì/Sì 

Sì /Sì 

Sì 
No /No 

Sì/Sì/Sì/Sì 

Sì/Sì/Sì 

No 



Sì 

Sì 

Sì/Sì/Sì/Sì 

No /Sì 

No 
No /No 

Sì/Sì/Sì/Sì 

Sì/Sì/Sì 

No 



Multicanale: AC-3/DTS 

Non compressi: AIF / WAVE 

Compressi: MPS / WMA / M2A / O22 Vorbis 



STRUMENTI PER IL VIDEO EDITING 



Sì /Sì 

Sì /Sì 

Sì/Sì/Sì/Sì 



Sì /Sì 

Sì /Sì 

Sì/Sì/Sì/Sì 



Sì /Sì 

No /Sì 

Sì/Sì/Sì/Sì 



Personalizzazione area lavoro: 
StoryBoard / Timeline / Progetti nidificati 


Sì/Sì/Sì 


Sì/Sì/Sì 


Sì/Sì/Sì 


Modifica video (Trim, Split, Divide) 


Sì 


Sì 


Sì 


Titolazione con effetti 


Sì 


Sì 


Sì 


Stabilizzatore video 


Sì 


No 


No 


Bilanciamento Colore Saturazione 


Sì 


Sì 


Sì 


Effetti speciali: Filtri / Trasparenze / Effetti 3D 


Sì/Sì/Sì 


Sì/Sì/Sì 


Sì/Sì/Sì 


Anteprima effetti in tempo reale 


Sì 


Sì 


Sì 


Aspect ratio (16:9 4:3) 


Sì 


Sì 


Sì 


Gestione Multitraccia / Multicamera 


Sì /Sì 


Sì /Sì 


Sì /Sì 


Salvataggio automatico configurabile 


Sì 


Sì 


No 


Transizioni 


Sì 


Sì 


Sì 


Aggiunta effetti audio / Supporto plug-in 


Sì /Sì 


Sì /Sì 


Sì /Sì 


ESPORTAZIONE/MASTERIZZAZIONE 




Supporto DVD authoring 


Sì 


Sì 


Sì 


Esportazione in DVD / MPEG-4 / Blu-ray 


Sì/Sì/Sì 


Sì/Sì/No 


Sì/Sì/No 


Invio con e-mail / Pubblicazione sul Web 


Sì/Sì 


No /Sì 


No/Sì 


Processore / RAM / Spazio su disco rigido 


Pentium 4/ 2 GB/ 10 GB 


Pentium 4 da 3.0 GHz / 1 GB / 800 MB 


Pentium 4 da 3.0 GHz /1GB /1GB 


Sistema operativo 


Windows XP SP2 Windows Vista 


Windows XP Home Windows XP Pro 


Windows XP Professional 


Interfaccia in italiano 


Sì 


Sì 


Sì 


MtilhlilMAhfel 


€1.018,80 


€718,80 


€1.115,00 


Sito Internet 


www.adobe.com/it 


www.canopus.com 


www.pinnaclesys.com 


VOTO 






6 


Il nostro giudizio 


Inarrivabile grazie alle novità come 
l'acquisizione diretta su hard disk 
e l'integrazione con Encore DVD. 


L'area di lavoro con le sequenze 

annidate è una grande comodità. 

Ma l'alta definzione che fine ha fatto? 


1.000 effetti Audio/Video e 
multicamera a 16 tracce. Stupisce però 
la carenza sul fronte Blu-ray e HD DVD. 



riarne l'intensità sulla traccia video o di aggiun- 
gere ombre e bagliori). Deve inoltre gestire i ti- 
toli in movimento, con animazioni dei singoli 
caratteri e creazione avanzata di curve. Quanto 
alla musica poi, non deve limitarsi alle colon- 
ne sonore precomposte, ma deve offrire una 
console audio per gestire gli effetti e la distribu- 
zione del suono sulle singole casse. 



Il mondo del vìdeo editing è tuo! 

Se il tuo occhio cinefilo vuole solo immagini 
ad alta definizione e inquadrature in stile Ku- 
brick, è tempo di provare l'ebbrezza della ve- 
locità a bordo di un software di video editing 
professionale. Un programma degno di que- 
sto nome mastica con disinvoltura qualun- 
que formato ad alta definizione, dalFHDV (il 



formato video compresso MPEG-2 su nastro), 
aH'AVCHD (il nuovo formato ad alta defini- 
zione con compressione H.264), passando 
per i supporti HD DVD e Blu-ray. Questi softwa- 
re di video editing professionale sono real- 
mente costruiti intorno a te, con la possibi- 
lità di personalizzare ogni singolo aspetto, 
dalla gestione dell'area di lavoro tramite i pan- 




Win Magazine Marzo 2008 



Software di video editing I La scelta giusta 



udio&Video 



■ ».ld.lHIJI.llJHJ:ffl3ffTil 



— nEEmEnzE 



SONY VEGAS 
PRO 8 



ULEAD VIDEOSTUDIO 
PLUS 11.5 



Sì/Sì/Sì/Sì 
Sì /Sì 

Sì 
No /Sì 



MAGIX VIDEO DELUXE 
PLUS 2008 



PINNACLE STUDIO 
11 PLUS 




Sì/Sì/Sì/No 
Sì /Sì 

Sì 
Sì /No 



Sì/Sì/Sì/Sì 

Sì/Sì/Sì 

Sì 



Sì/Sì/Sì/Sì 

Sì/Sì/Sì 

Sì 



Sì/Sì/Sì/Sì 

Sì/Sì/Sì 

No 



Sì/Sì/Sì/Sì 

Sì/Sì/Sì 

No 



Sì /Sì 

Sì /Sì 

Sì/Sì/Sì/Sì 



Sì /Sì 

Sì /Sì 

Sì/Sì/No/Sì 



Sì /No 

No /Sì 

Sì/Sì/No/Sì 



Sì /No 

No /Sì 

Sì/No/Sì/No 



Sì/Sì/No 

Sì 
Sì 
No 
Sì 
Sì/Sì/Sì 
Sì 
Sì 
Sì /Sì 
Sì 



Sì/Sì/No 

Sì 
Sì 
Sì 
Sì 
Sì/Sì/Sì 
Sì 
Sì 
Sì /No 
Sì 



Sì/Sì/No 

Sì 
Sì 
Sì 
Sì 
Sì/Sì/Sì 
Sì 
Sì 
Sì /No 
Sì 



Sì/Sì/No 

Sì 
Sì 
No 
Sì 
Sì/Sì/Sì 
Sì 
Sì 
Sì /No 
Sì 



Sì 
Sì /Sì 



Sì 
Sì /Sì 



Sì 
Sì /Sì 



Sì 
Sì /Sì 



Sì 

Sì/Sì/Sì 

No /Sì 



Sì 

Sì/Sì/No 

Sì/Sì 



Pentium da 1GHz/ 1GB /800 MB 

Windows XP SP2 o Windows Vista 

Sì 



€358,00 



www.sonycreativesoftware.com 



Pentium 4 da 3.0 GHz /1GB /1GB 

Windows XP 

Sì 



€89,95 



Sì 

Sì /Sì /Sì 

Sì /Sì 



Sì 

Sì /Sì /No 

Sì /Sì 



www.corel.com 



Pentium 4 /512 MB /1GB 

Windows XP 

Sì 



€99,99 



www.magix.com 



Pentium 1.8 GHz /1GB /1GB 

Windows XP SP2 o Windows Vista 

Sì 



€99,00 



www.pinnaclesys.com 



In casa Sony fanno sul serio: 
Vegas 8 può far tremare 
i concorrenti più blasonati. 



Votato all'alta definizione e al Web 

con la possibilità di inviare i filmati 

direttamente su YouTube. 



Legge qualunque formato, compresa 

l'alta definzione che non lo spaventa 

per niente. 



Semplice da utilizzare e con un buon 

parco effetti speciali, permette 
di uplodare i filmati su Yahoo Video. 



nelli di progetto e i progetti nidificati, fino al- 
la funzione Autosave che consente non sol- 
tanto di salvare il lavoro a intervalli regolari 
(come nei software di fascia più bassa), ma 
anche di decidere quante versioni del proget- 
to conservare sull'hard disk. Anche il control- 
lo sugli effetti video deve essere totale. Il softwa- 
re di video editing professionale, dispone di una 



console colore per definire le aree d'ombra, 
di mezzitoni e di luce della clip, mentre la li- 
breria degli effetti video è completamente 
personalizzabile e può contare, nei modelli 
più spinti, su almeno 1.000 voci. Se hai deci- 
so di giocare duro, potresti utilizzare più di 
una camcorder. In questo caso è fondamen- 
tale disporre del montaggio multicamera, per 



assemblare i filmati da più videocamere, si- 
mulando il passaggio in diretta da una all'al- 
tra. Infine, per far conoscere a tutti il tuo talen- 
to, è importante che il software professiona- 
le sia "collegato" con il mondo, offrendoti la 
possibilità di pubblicare in formato SWF per 
il Web, inviare i filmati tramite e-mail ed espor- 
tare in qualunque formato da DVD a Blu-ray. 



Win Magazine Marzo 2008 




Audio&Video 



Software I Pinnade VideoSpin 



Vediamo come realizzare facilmente filmati con tanto 
di titoli e colonna sonora da condividere su YouTube! 

Registi per caso 
anche sul Web 



/O 



Tempo 

30 minuti 



Difficoltà 

Media 



IL SOFTWARE/ 



LO TROVI SUL V 

gfCD^fDVD 

Pinnacle VideoSpin è presente 
nell'Interfaccia principale 




© 



Tante volte abbiamo desiderato 
condividere con amici e paren- 
ti i nostri video, ma ci siamo sco- 
raggiati per le possibili difficoltà che 
avremmo potuto incontrare. Bene, 
con VideoSpin di Pinnacle, questi no- 



stri desideri non sono più irrealizza- 
bili. Con questo software gratuito pos- 
siamo realizzare filmati da Oscar in 
pochissimo tempo e con estrema fa- 
cilità. Non solo: possiamo anche sal- 
varli in formato compatibile e pub- 



blicarli su YouTube, riuscendo così a 
mostrare a tutto il mondo quanto rea- 
lizzato, condividendo con tutti i mo- 
menti più belli, per sempre. Ma non 
perdiamoci in chiacchiere inutili e 
mettiamoci subito al lavoro! 



QUANTO COSTA: 

Pinnacle VideoSpin 
è gratuito 

IL SITO UFFICIALE: 

www.pinnaclesys.com 




I componenti necessari 

Eseguiamo il file VideoSpin_1 _1 _Setup.exe, 

selezioniamo la lingua Italiano quando richie- 
sto e proseguiamo nell'installazione. La proce- 
dura guidata durerà diversi minuti. Attendiamo con pa- 
zienza il termine di questa fase e prepariamoci poi alla 
registrazione del software. 



^iù^mu^n 


-- .:■■■.. . I J i ,l 


il software 


Nonne * | ,-rancesco 


Cognome * | 


Regione * |ltalia 


d 




Indirizzo e-mail * | 


* Specificare 


8 


Registra adesso 


Uscita dall'installazione 




Informati 1 '. e Systems 


Registriamo i nostri dati 



VideoSpin 


InstallShield Wizard per Pinnacle VideoSpin 




■ ..■■.....■;.. ■■■■.■,.■. . . 'i-.f.fj: .'" li ij •" 

computer, Per gliere Avanti. 


n* 

Y»** 


■ . ■ . - ' .■ ■:■ ....■.'■.■..■.. '. ..■...■:. .■■ 

.'■:■:■ i '-iji nsntii . . . - ::,■■■ ■■ 
."«ni' . ■■ . 




k 




|i Avanti > 1 Annulla 





Ci verrà infatti mostrata la schermata di registra- 
zione di VideoSpin. Attiviamo la connessione 
a Internet, inseriamo i nostri dati e l'indirizzo 
e-mail al quale ricevere i dati sulla licenza. Clicchiamo quin- 
di sul pulsante Registra adesso per inviare le informa- 
zioni inserite. 



Ora s'inizia a tare sul serio 

Dopo qualche secondo, verrà caricata una fi- 
nestra del browser con una pagina Web che ci 
avverte del buon esito dell'operazione e del fat- 
to che ci verrà inviato un messaggio di conferma. Dopodiché 
torneremo alla finestra d'installazione del software. Clic- 
chiamo su Avanti. 



Pronta per l'installazione del programma 



m 



..-:....."'■... 



£, 





• " 




vtt Nftvtktinff 








tì Ó«jHi>L.jtt*mi 1 




^hMlta» 


n **** 




&S WtaWmhtokiPiEtyri 


? Adt&a U-tófB tfJO Z.O 
li ruioUJ UtÉOw HM1 
O NonSoft ► 






O FHujoUftofTlù» * 


1 *-j Aiumin (Li itela uulIi 1 


r 


rj] PtitoTftrimtiH-n- ► 


1 JH] LflAPii 



^■"" * M, "Ufej MAL ? 



VideoSpin 



Jf pinnacle 



Siamo finalmente pronti 

Mettiamo un segno di spunta nella casella di 

4 control lo Accetto i termini del contratto di li- 
cenza e premiamo su Avanti sino a quando 
non appare il pulsante Installa. Premiamolo per prose- 
guire nell'installazione. Al termine di quest'ultima fase, clic- 
chiamo il pulsante Fine. 



Vediamoci chiaro 

Andiamo su Start/Programmi, clicchiamo su 
VideoSpin e poi ancora su VideoSpin per av- 
viare il programma. Se la risoluzione del moni- 
tor è inferiore a 1.024x768 pixel, riceveremo un messag- 
gio di avvertimento. In tal caso, usciamo e reimpostia- 
mo la giusta risoluzione del video. 



Il nostro primo video 

VideoSpin integra alcuni codec video avanzati uti- 

6lizzabili per un periodo di prova di 15 giorni. Pre- 
miamo su Acquista più tardi per proseguire il nor- 
male utilizzo del software e carichiamo il filmato da 
modificare cliccando su Selezionare i file video da una 
cartella differente. 




Win Magazine Marzo 2008 



Pinnacle VideoSpin I Software 



Audio&Vìdeo 






.:•■.■.. .■:.'::.;."' '.■.:■.■.'.. ■.■■..:. 



Spin 



KF 


■ 






|l\vin '7.-Ì \J^f 


: ® 


. • . : • 








Q ^ 


S§; 


l!:»l.l 



Enjoy mdt 






» 



i 







H] 



Enjoy hdi 



-^ ^ 



m 



$>> 



' L*l TVflr.pjgr(HlìllSlH 



■,',',' « iuyNwi' 




Inseriamo le clip 

Selezioniamo il video da modificare e clicchiamo sul pul- 
sante Apn. Apparirà così un'anteprima del filmato. Trasci- 
niamola col mouse sulla barra temporale. Adesso clic- 
chiamo sul pulsante Mostra titoli per inserire un titolo descritti- 
vo al nostro filmato. 



Un titolo per tutti i gusti 

Verrà mostrato l'elenco degli stili grafici disponibili per il te- 
sto. Clicchiamo e trasciniamo quello che più ci piace (ad 
esempio il quarto, Avventura) nella timeline (dove aveva- 
mo già trascinato il filmato) rilasciando il pulsante del mouse pro- 
prio all'inizio della barra. 



- • 


^nun^^^^j 




j . — . r—.r 


Ai 

n 


***i. a dd ai db ; 


Aa 


A* 






Ab 


M 


M 


Aa 


- ■ 


Au 


Mi 




W^X L 1' ' \] 1? ' ^ 4 ^ 


ZOFOT^* 


l ^M 


^^ ; 4t '* *LJ. r 


te 


M 


^^M 


DANGER Am^àm 


«A 


■tìSi 


9nm ^^ -^-v 


Al 


mi-Km 






" 


m 



Parole di circostanza 

All'inizio della timeline verrà mostrata un'icona che rappresenta 

9 l'elemento del titolo appena inserito. Clicchiamoci sopra col 
tasto destro del mouse e selezioniamo la prima voce dal 
menu contestuale che appare. Quindi modifichiamo la scritta predefinita 
e premiamo OK. 




Descrizioni esaustive 

Inseriamo un titolo e una descrizione per il filmato, digitan- 
doli rispettivamente nei campi Titolo e Descrizione. Volen- 
do, possiamo anche cancellare il contenuto presente del 
campo Tag. Quindi premiamo sul pulsante Continuare per prose- 
guire con il trasferimento del video. 



1 Editing 



W 






Spin 



Carica su questo sito web 




MB. (limitato a 10 minuti di video) 



predisporre il progetto al caricamento. 



Video: 320h240, 256 Kbit/sec, 25 
fotogrammi/sec 

Audio: M P3, 64 Kbit/sec, 1 S bit Me 
22.05kHz 




Condividiamo il filmato 

Spostiamoci sulla scheda Creazione filmato e premiamo sul 

«pulsante a sinistra riportante la scritta Web. Adesso clic- 
chiamo sull'elenco a discesa Carica su questo sito web e 
selezioniamo l'opzione YouTube. Infine, clicchiamo sul pulsante Crea 
per inviare il nostro video. 



Premere il pulsante Crea... per 



£p 



Video: 320k240.. 256 Kbit/s< 
fotogrannnni/sec 

Audio: MP3,64Kbit/sec,1E 
22.05kHz 




Adesso siamo on- line! 

Inseriamo i dati di accesso al nostro account YouTube (se 
I non ne abbiamo uno, creiamolo gratuitamente collegando- 
ci a http://it.youtube.com). Dopo qualche minuto (a secon- 
da delle sue dimensioni), il filmato sarà on-line. Clicchiamo sul pul- 
sante Preview per vedere il risultato. 



C1SE2) 



EFFETTI SONORI 

Con VideoSpin pos- 
siamo inserire, se lo 
desideriamo, simpati- 
ci effetti sonori in 
qualsiasi punto del 
video. È sufficiente 
cliccare sul pulsante 
Visualizza effetti so- 
nori nella sezione Edi- 
ting. Fatto questo, ve- 
dremo a destra un 
elenco di effetti sono- 
ri (cliccando sull'elen- 
co a discesa sopra 
questo elenco possia- 
mo selezionare la ca- 
tegoria voluta, tra 
Animali, Sfondo, Folle 
di persone ecc.). Una 
volta individuato 
quello desiderato, ba- 
sta trascinarlo nella 
barra inferiore della 
finestra, rilasciando 
il mouse nel punto vo- 
luto. 

SFONDI 
PER IL TESTO 

Quando accediamo 
all'editor di testi, uti- 
le per la modifica di 
un titolo appena inse- 
rito all'interno del fil- 
mato, oltre al carat- 
tere e al colore, pos- 
siamo modificare an- 
che lo sfondo. Per 
raggiungere lo scopo, 
è sufficiente cliccare 
sul pulsante Sfondi, 
raffigurante un cac- 
tus, e selezionare il ti- 
po di sfondo che più 
ci piace, tra quelli dis- 
ponibili o direttamen- 
te tra le immagini ar- 
chiviate nel nostro di- 
sco rigido. 

OPZIONI DI 
SALVATAGGIO 

Quando abbiamo ter- 
minato di modificare 
il nostro video, se vo- 
gliamo, possiamo an- 
che salvarlo in altri 
formati per conser- 
varne una copia o per 
distribuirla ad amici e 
parenti. Per agire sul- 
le impostazioni di de- 
fault di ciascun tipo 
di file (AVI, DivX ecc.) 
basta cliccare sulla 
voce di menu Impo- 
stazioni, poi su Crea 
file e infine, dopo aver 
selezionato il tipo di 
file dall'elenco Tipo fi- 
le, modificarne le im- 
postazioni e uscire. 



Win Magazine Marzo 2008 




Q Masterizzazione 



Fai da te I Quando il DivX diventa ultra 




Quando il DivX 

diventa ultra 



Ecco come creare un disco con i 
nostri filmati in formato compresso 
da navigare come i DVD Video 



Tempo f J 

40 minuti 

Difficoltà 

Media 



g. 




Cosa ci 
occorre 



Software di 
authoring DivX 

■ La nostra scelta... 

DivX Author 1.5 
Quanto costa: € 14,99 
Sito Internet: www.divx.com 

Player DVD 
DivX Ultra 

■ La nostra scelta... 

Philips DVP5980 

Quanto costa: € 79,99 

Sito Internet: 

www.philips.it 

Caratteristiche: 

• Interfaccia HDMI 

• Porta USB 

• Certificazione DivX Ultra 

• Formati compatibili: JPEG, 
MP3, WMA, DIVX 

• Riproduzione audio: CD, 
CD-MP3, MP3-DVD, 
CD-R/RW, WMA-CD, 
Audio CD 



Il formato DivX ha avuto molto successo 
negli ultimi anni, soprattutto grazie al- 
la praticità con la quale può essere gestito. 
Trattandosi di un formato video compres- 
so, permette di registrare su un singolo 
CD-Rom da 700 MB un intero film di 2 ore 
con una qualità delle immagini paragona- 
bile a quella dei DVD Video. E poi, aspetto 
non secondario, può essere riprodotto non 
solo sui computer ma anche sui comuni 
lettori da tavolo. 

Il DivX è diventato grande 

Fin dal suo rilascio, il codec DivX ha avu- 
to un costante e crescente sviluppo che 
non ha coinvolto solo il livello di com- 
pressione raggiungibile, ma ha permesso 
di aggiungere ai video alcune funzionali- 
tà prima riservate solo ai DVD Video e ai 
VideoCD. Un film in DivX può infatti con- 
tenere più tracce audio e sottotitoli e i suoi 
contenuti possono essere navigati con un 
menu interattivo. Si può quindi dividere 
un filmato in differenti capitoli accessibi- 
li col telecomando del player, accedere di- 
rettamente alle scene, impostare un'im- 
magine di sfondo per l'interfaccia del me- 
nu e molto altro ancora. Con un programma 
come DivX Author, tutta la procedura di 
authoring del video può essere comple- 
tata in maniera semplice e veloce. È pos- 
sibile infatti affidarsi alla procedura gui- 
data oppure creare un menu davvero su 
misura, tenendo conto che il programma 
può importare i video anche in formati di- 
versi dal DivX o direttamente da un DVD 
Video, eseguendo poi in automatico la 
conversione nel formato compresso. Per po- 
ter godere appieno di tutti questi nuovi 
contenuti, è però necessario utilizzare un 
lettore da tavolo che sia certificato DivX 
Ultra, come il Philips DVP5980 utilizzato 
neir articolo. Solo così il divertimento sa- 
rà assicurato! 



Quando il DivX diventa ultra I Fai da te 



Masterizzazione 



Q Prepariamo i vìdeo 

Il primo passo per creare il nostro disco DivX Ultra consiste nel "preparare" i filmati che si 
vogliono aggiungere al progetto. Vediamo come farlo e come modificarli per adattarli allo scopo. 



Start ! Sourw 


*~ \ **» 


OpNon 






DIVX/ 

AUTHOR/ 


\ 6* 


Stata new pn^ect 






& 


Qw> dpK'JACC Ss 




WWP 


[NO PftdX ^lOIKtl 


li 


E3 «* 



/^ Un nuovo progetto 



Avviamo DivX Author e accediamo al tab Start dal quale è pos- 
sibile impostare il progetto da realizzare. In Output format se- 
lezioniamo DivX Ultra PAL in modo da avere un disco compatibile con 
lo standard televisivo del nostro Paese. Clicchiamo, quindi, su Start a 
new project per avviarne la creazione. 



Rum | 




M <tm IT* J —**'.z -fUL 


10)1 PhU^Ehbjwtrn-xvci-CM-. 


®- H«m»~. 


^9 hqt,.H«MPWVfc 




I 






-3L^j 



f^N Quale clip aggiungo? 

2 Scegliamo il filmato cui vogliamo aggiungere nuovi contenuti e 
clicchiamo su Add Content. Scegliamo Find a video file to im- 
port from your computer e andiamo a selezionare le clip da importa- 
re. Clicchiamo su Apri per aggiungerle al progetto e ripetiamo la stessa 
operazione per gli altri filmati. 



■ ùj< — — i «« le— ■ HlIì^J| 


■i 










* * 






S 


ITfflW* IMI BM» 


iHhh=}«=^[ 


^■^^■„^ 








— 




. 





^ Una suddivisione in capitoli 



@ 



A ogni clip è possibile aggiungere i capitoli per la navigazione. 

Per farlo manualmente, posizioniamoci nel punto desiderato e pre- 
miamo il pulsante a forma di bandierina in basso a sinistra. Dal menu Op- 
tions/Chaptering tool è possibile selezionare l'intervallo di tempo tra 
un capitolo e l'altro. 



fauna 



nr=- 



M*r V HM 



liÉdlrafe-rrfthiii: D IdJ^dHin: 



Add a clip 



Om£ ond tfn?p a Slip dinKliy lp 1fi 

i i • ■ 'il in I 



fX Creiamo i filmati 

~ Ogni CD o DVD creato con DivX Author può contenere più filma- 
^ * ti, ognuno di essi con più clip. Per aggiungere un filmato al pro- 
getto, clicchiamo su Add Movie nel tab Source. Per modificare il nome 
di un filmato basta cliccarci sopra col mouse e digitare il testo desidera- 
to confermando con Invio. 






.- _ 



M% 



f^\ Scene da modificare 

m Ogni video aggiunto al progetto può essere modificato a proprio 
^ piacimento. Basta selezionarlo e cliccare sul pulsante Edit. Dal- 
la finestra Clip editing spostiamoci nel tab Cut e selezioniamo una sce- 
na da tagliare o dividere in più parti. Nel riquadro principale controlliamo 
l'esito del lavoro. 



■ 




1 1 -T- 






| ^^ ^ 


zi - 


P — i 




d 
j 




il 
3 


1 


d 

— 3 ì 








d 












: - 


^=n ; 















^TIIHÌHpI 


^*^-- 


1 


d ' *. 




__*_ h**— «-• 


—Hi l 


>— ,L- U»~ 






d ' 


IP— p» ■* 

L -j j ^t**WN 


3 


^■■s»»»^ 


1 J 

1 3 


1 3' 


r j 


i j 


1 3 
1 J 


1 - 


1 <— 1 . 





& Settaggi audio e video 
Per impostare la qualità video di un filmato clicchiamo su Settings 
e, nella nuova schermata che appare, spostiamoci nel tab Vi- 
deo: potremo scegliere la risoluzione con la quale sarà codificato. Per ot- 
tenere la massima qualità impostiamo 720x576 in Size. Nel tab Au- 
dio settings, invece, scegliamo la qualità e il formato per l'audio. 



l|SWj§) 



AGGIUNGI 
ANCHE IN HD 

DivX Author permette 
di creare dischi CD e 
DVD aggiungendo fil- 
mati di ogni genere. Se 
si aggiungono video in 
alta definizione, però, 
il programma li ricodi- 
fica alla risoluzione 
impostata al momento 
della creazione. Per il 
formato televisivo PAL 
la qualità massima ot- 
tenibile è di 720x576 
pixel. Per visualizzare 
un filmato DivX in alta 
risoluzione sul televi- 
sore si deve per forza 
collegare direttamente 
il PC con l'uscita VGA, 
DVI o HDMi della sche- 
da video. 

UNA MINIERA 
PI CONTENUTI 

Con DivX Author è pos- 
sibile creare filmati 
partendo dai propri vi- 
deo realizzati con la 
cameorder, scaricati 
da Internet o presi da 
un DVD. Andando su 
www.stage6.com è 
possibile trovare mi- 
gliaia di clip in DivX 
con i quali creare com- 
pilation personalizza- 
te. Si possono, ad 
esempio, scaricare i 
trailer delle ultime 
uscite cinematografi- 
che o i videomusicali 
degli artisti più famosi 
del momento. 

PIRETTAMENTE 
PAPVP 

Grazie al formato 
DivX, possiamo archi- 
viare in un unico DVD 
da 4,7 GB fino a 6 film 
da 2 ore con una quali- 
tà paragonabile a 
quella dei DVD Video. 
DivX Author, per ren- 
dere ancora più sem- 
plice questo passag- 
gio, consente d'impor- 
tare i vari film diretta- 
mente da un DVD Vi- 
deo non protetto senza 
doverli prima compri- 
mere con altri pro- 
grammi. Sarà suffi- 
ciente selezionare l'op- 
zione Import content 
from a DVD-Video dal- 
la finestra Chooseyour 
source a cui si accede 
quando si preme il pul- 
sante Add Content 



Win Magazine Marzo 2008 




Masterizzazione 



Fai da te I Quando il DivX diventa ultra 



(3 Progettiamo la struttura 

Con DivX Author possiamo creare un disco visualizzabile sul player da tavolo con tanto di menu personalizzati, 
utili per accedere e avviare i filmati, proprio come faremmo con un DVD Video. 



OC 



I ^ 



"jcfc.i E d inni In^Ulv 












1 t 


San 


1- 




si 


r 






■ 




r 


"— ™ 


_™*, 




"I?? 3 ^ 


llfffffWT.. 








fX] Bastano solo pochi clic 

I * I Per rendere più semplice e veloce la creazione di 
un menu, utilizziamo una delle template messe 
a disposizione da DivX Author. Andiamo, quindi, nel tab Me- 
nu, selezioniamo Use a template, scegliamo il formato 
dello schermo del televisore sul quale andremo a riprodurre 
il disco e clicchiamo su Next 



f^ i E tutto pronto 

\ <y \ DivX Author permette di scegliere tra 8 tipologie di 
menu da utilizzare per il nostro disco. Selezionia- 
mo quella desiderata e clicchiamo su Next. In DivX me- 
nu structure setting selezioniamo Automatic e clic- 
chiamo su O/C In questo modo il programma crea auto- 
maticamente la struttura per il menu scelto. 



f^ ì Un menu per ogni gusto 

I 3 I Dalla sezione Root menu è possibile accedere 
ai sottomenu dei vari filmati che abbiamo ag- 
giunto al progetto. Possiamo modificare l'aspetto del me- 
nu cliccando sul pulsante Edit menu. Con Change back- 
ground and audio for ali menu si può, ad esempio, 
cambiare lo sfondo selezionando un'immagine dal PC. 





@ Aspetto personalizzato 
I pulsanti del menu possono essere modificati 
aggiungendo un'immagine al loro interno. Sele- 
zioniamo il menu, clicchiamo su Menu item settings e 
andiamo nel tab Picture selection. Clicchiamo su File 
browser per scegliere l'immagine o selezioniamo uno 
spezzone della clip da utilizzare come sfondo. 



^ L'anteprima del disco 

r Dopo aver creato il menu, apriamo il tab Preview 
/ e dicchiamo sul pulsante Start per visualizzare un'an- 
teprima del disco. Utilizzando i pulsanti di navigazione, 
possiamo verificare come il video sarà riprodotto sul let- 
tore da tavolo. Se siamo soddisfatti del nostro lavoro, pas- 
siamo al tab Output. 



f^ \ Creiamo il video 

I u I In Output file name clicchiamo sul pulsante 
Browse e selezioniamo la cartella in cui andare ad 
archiviare il nostro DivX Ultra. Diamogli un nome e clic- 
chiamo su Start output per avviare il tutto. Al termine, 
masterizziamo il filmato compresso su un CD/DVD con un 
qualsiasi software di masterizzazione. 




@ Mano al telecomando 
Prendiamo il disco appena masterizzato e inseriamolo nel lettore da tavolo. Nel 
nostro caso ci serviremo del Philips DVP5980. Il player riconosce automatica- 
mente i filmati contenuti e ne visualizza l'elenco sullo schermo. Selezioniamone uno 
col telecomando e premiamo Enter. 



^ Inizia lo spettacolo 

a II player visualizza così il menu del disco come se fosse un DVD Video. Selezio- 
w niamo il titolo e premiamo Enter. Poi il video da visualizzare e clicchiamo su 
Play per avviarne la riproduzione. Possiamo quindi interrompere e passare da un filma- 
to all'altro con la massima semplicità. 




Win Magazine Marzo 2008 



Masterizzazione 



Riflettori su... I Masterizzatori di nuova generazione 



Masterizzatoli 
che novità! 

Tanta tecnologia e funzioni innovative: ecco le unità 
capaci di leggere e scrivere anche Blu-ray Disc e HD DVD 



Era da anni che il settore dei maste- 
rizzatori non si trovava in una si- 
tuazione così frizzante: da una par- 
te, i modelli DVD sono giunti al loro api- 
ce tecnologico; mentre dall'altra, i mo- 
delli per Blu-ray iniziano a sgomitare 
con offerte sempre più accessibili per 
farsi spazio sugli scaffali dei negozi spe- 
cializzati. E i masterizzatori per HD DVD? 
Finora sono rimasti a guardare, ma an- 



che loro tra non molto inizieranno a fa- 
re capolino nelle nostre case. O almeno 
in quelle di chi se li potrà permettere. 
Qualunque sia il nostro budget, co- 
munque, troveremo il modello giusto 
che fa per noi. 

Se puntiamo a uno per DVD, teniamo 
d'occhio la velocità di scrittura di questi 
supporti e la memoria buffer. Se invece 
vogliamo un masterizzatore Blu-ray, la 



scelta è limitata a pochi modelli: prefe- 
riamo quelli con la maggiore velocità di 
scrittura dei dischi BD-R. Ma non man- 
cano, ovviamente, sfiziose peculiarità 
per ogni modello, come il supporto al- 
la tecnologia di scrittura SecurDisk uti- 
le per proteggere dalle copie i propri da- 
ti e la compatibilità col formato HD DVD. 
Qui i consigli valgono poco: si va a gu- 
sti ed esigenze! 



ALEGGI 
ANCHE. 



Sul numero 110 di Win 
Magazine, a pagina 98, 
abbiamo pubblicato un 
articolo che spiegava 
come convertire un film 
Blu-ray in formato DivX 



IP 

L'UNIONE RI W 
LA FORZAI 77* 




XP e Vista a tavDtetU 




Igffl^WlK?a&. f 


■jS 



CON IL SECURDISK I NOSTRI DATI SONO SEMPRE AL SICURO 



LGGSA-E60N 

Veloce, versatile ed esterno: non ha paragoni! 

Nella fascia bassa di mercato è uno dei modelli più 
cari (si fa per dire), ma ripaga la spesa con tante raffi- 
nate soluzioni tecnologiche. Prima di tutto è esterno e 
si collega al computer tramite porta USB 2.0. La velo- 
cità di masterizzazione è di 20x con i dischi DVD+R e di 
8x con i DVD+RW. Scendendo nei dettagli, il GSA-E60N 



supporta la tecnologia LightScribe per disegnare la la- 
bel del disco direttamente con il laser. Ma è il sistema 
SecurDisk, che permette di proteggere i nostri dischi 
dalla copia, a rendere speciale il modello. Di fatto, con 
il GSA-E60N trasformiamo il computer in una comple- 
ta stazione di masterizzazione. 



■ Interfaccia: USB 2.0 ■ Supporti compatibili: DVD+/-R, DVD+/-RW, DVD-RAM, CD-R, CD-RW ■ Dimensioni: 16 x 23 x 5 cm ■ Velocità max scrittura: 20x 
(DVD+/-R) ■Velocità max riscrittura: 8x (DVD+RW) ■Velocità max lettura: 12x (DVD), 48x (CD) ■ Buffer:2MB ■ LightScribe: Sì ■ SecurDisk: Sì 



i Quanto costa: € 59,00 ■ Contatta: LG Electronics ■ Sito Internet: http://it.lge.com 




msn 



Questo connettore permette di collegare 
facilmente il dispositivo a qualsiasi 
computer, desktop o notebook che sia 



EMSS3 



La presenza di questa icona 
sul frontalino del masterizzatore 
certifica la compatibilità con questa 
tecnologia di protezione dei dati 




Win Magazine Marzo 2008 



Masterizzatori di nuova generazione I Riflettori su... 



Masterizzazione 



BLU-RAY: L'ALTA DEFINIZIONE ADESSO E REALTA 



LGGGW-H20L 

Blu- ray e HD DVD (quasi) insieme 

C'è chi lo definisce un capolavoro della tecnologia e il motivo è princi- 
palmente uno: masterizza (e legge) i Blu- ray e legge anche gli HD DVD. 
L'unione di due mondi distanti anni luce, insomma, avviene nel nostro 
PC. Dalla sua, l'unità offre caratteristiche all'avanguardia. Come la velo- 
cità di scrittura, che per i dischi Blu-ray BD-R arriva a ben 6x, mentre per i 
DVD+/-Ra 16x. E in lettura, il masterizzatore LG legge i dischi Blu-ray BD-R 
a 4.8x e quelli HD DVD-ROM e HD DVD-R a 3x. La piena compatibilità con 
tutti i formati ottici più diffusi, il buffer da 4MB e l'interfaccia ATA completano la ricca dotazione. Alla luce di queste caratte- 
ristiche, il prezzo di questo modello non appare nemmeno troppo elevato: vale la pena farci un pensierino! 

■ Interfaccia: ATA ■ Supporti compatibili: DVD+/-R, DVD+/-RW, DVD-RAM, CD-R, CD-RW, BD-R, BD-RDL, BD-RE, BD-RE DL ■ Dimensioni: 14,6 x 18,5 x 4,1 cm 

■ Velocità max scrittura: 16x (DVD+/- R), 6x (BD- R) ■ Velocità max riscrittura: 8x (DVD+RW), 2x (BD- RE) ■ Velocità max lettura: 12x (DVD), 40x (CD), 4.8x (BD), 3x 
(HD DVD) ■ Buffer: 4 MB ■ LigrrtScribe: No ■ SecurDisk: No 

■ Quanto costa: € 329,00 ■ Contatta: LG Electronics - Tel. 199 600099 ■ Sito Internet: http://it.lge.com 




SONYBWU-100A 

Il pioniere del "raggio blu" 

Masterizzatore Blu-ray "storico" in ambiente domesti- 
co. Il fatto di essere prodotto da chi ha inventa- 
to questo supporto di nuova generazione è ga- 
ranzia di piena compatibilità con i dischi pre- 
senti sul mercato. La tecnologia interna non è di 
quelle da far gridare al miracolo, ma è altrettan- 
to vero che il BWU-100A funziona senza problemi sulla stragrande maggio- 
ranza dei computer. La velocità massima di scrittura dei DVD è 8x, mentre per i Blu-ray si arriva a 2x. Ottima la dotazione 
software: Cyberlink PowerDVD, PowerDirector, PowerProducer, Power2Go e PowerBackup. 

■ Interfaccia: IDE ■ Supporti compatibili: DVD + /-R,DVD + /-RW, DVD- RAM, CD- R, CD- RW, BD-R, BD-RDL, BD- RE, BD- RE DL ■ Dimensioni: 13,3 x 178 x 4,1 cm 

■ Velocità max scrittura: 8x (DVD+/-R), 2x (BD-R) ■ Velocità max riscrittura: 8x (DVD+RW), 2x (BD-RE) ■ Velocità max lettura: 8x (DVD), 32x (CD), 2x (BD) 

■ Buffer: 8 MB ■ LightScribe: No ■ SecurDisk: No 

■ Quanto costa: € 499,00 ■ Contatta: Sony Nec Optiarc - Tel. n.d. ■ Sito Internet: www.sonynec-optiarc.eu 




IL MASTERIZZATORE HD DVD PER CHI VUOLE DISTINGUERSI 




TOSMBASD-H903A 

L'altra faccia dell'alta definizione 

Il supporto concorrente del Blu-ray non è ancora diffuso e questo è do- 
vuto in parte anche all'assenza di masterizzatori "domestici". Al momento 
runico modello di questa fascia è stato presentato da Toshiba, ma non com- 
mercializzato. Ha dalla sua prestazioni ancora "acerbe": la velocità di scrittura su di- 
schi HD DVD-R è di lx, mentre per i DVD+R si arriva a 8x. 

■ Interfaccia: SATA ■ Supporti compatibili: DVD+/-R, DVD+/-RW, DVD-RAM, CD-R, CD-RW, HD DVD-R, HD DVD-R DL ■ Dimensioni: 14,6 x 18,4 x 4,1 cm 

■ Velocità max scrittura: 8x (DVD+/-R), lx (HD DVD-R) ■ Velocità max riscrittura: 4x (DVD+RW) ■ Velocità max lettura: 8x (DVD), 24x (CD), 2.4x (HD DVD- 
ROM) ■ Buffer: 8 MB ■ LightScribe: No ■ SecurDisk: No 

■ Quanto costa: n.d. ■ Contatta: Toshiba - Tel. 039 60991 ■ Sito Internet: www.toshiba.com 




EMTEC 

CD/DVD lens 
cleaner 

Basta inserire il disco 
nell'unità e utilizzare il 
software in dotazio- 
ne per pulire la lente 
del masterizzatore. 

■ Quanto costa 
€ 4,90 ■ Contatta 
EmtecB Sito Internet 

www.emtec- interna 
tional.com/it 




FELLOWES 

CD/DVD 
scratch repair 

Una soluzione effi- 
cace per riparare i 
graffi superficiali di 
10 CD/DVD. 

■ Quanto costa: 
€ 8,00 ■ Contatta: 
Fellowes - Tel. 071 
730041 ■ Sito Internet: 

www.fellowes. com 




TDK 

BD-R Blu-ray 
disc 

Supportano velocità 
di scrittura fino a 2x 
e permettono di ar- 
chiviare 25 gigabyte 
di dati. 

■ Quanto costa: 
€ 12,90 ■ Contatta: 
TDK - Tel. 02 806231 

■ Sito Internet: 

www.bow.it 



Win Magazine Marzo 2008 




Masterizzazione 



Sapevi che... 



^\V: l ^J) Vediamo come personalizzare il lato "musicale" nei menu 

di navigazione dei DVD. Con DVD PowerSuite bastano pochi 
clic per inserire testi 3D nei nostri filmati prima di masterizzarli 




► Presto! DVD PowerSuite 



G\ ► Ulead DVD MovieFactory 

SUDESHOW PER TUTTI I GUSTI FILMATI DA MODIFICARE 



Con Ulead MovieFactory 6 Plus è tacile creare menu professionali che 
permettono di personalizzare e arricchire i DVD. In particolare, possiamo 
inserire brani musicali per intero o semplici porzioni. Vediamo come fare. 



Inizia la presentazione 

B Avviamo DVD MovieFactory clic- 
chiamo sulla voce Video/ 
Slideshow Disc e poi su New 
Slideshow project. Quindi su Batch 
Collect e mettiamo la spunta accan- 
to alle cartelle dalle quali prelevare le 
fotografie. Al termine, premiamo OK 
Attendiamo la fine del processo di ca- 
ricamento e confermiamo con OK. 




Qahiy Edi 



ÉjBeJ , [.Ma^BVCartKH^dfl^jartitfllJiOft I 







Menu personalizzati 
f^T\ Spuntiamo Create Me- 

1 2 I nu e premiamo Next Dal- 
v_/ l'elenco a discesa che ap- 
pare selezioniamo Ali Clicchia- 
mo sull'icona relativa al tipo di 
menu da impostare e apriamo il 
tab Edit. Inseriamo un motivo 
musicale cliccando sull'icona 
Background Must Clicchiamo Se- 
lect a music track for this menu 
e selezioniamo il brano. 



Che musica ragazzi! 

fZT\ Possiamo ora deci- 

I 5 I dere di tagliarlo, co- 
L_J sì da utilizzarne so- 
lo una parte. Clicchiamo 
su Set audio properties, 

scorriamo il cursore usan- 
do il mouse sino al punto 
d'inizio che c'interessa e 
premiamo il pulsante [.Al- 
lo stesso modo, identifi- 
chiamo la fine del pezzo e 
clicchiamo J. Diamo OK 
per terminare. 



dfe \^*f*m*±*«l*S*«*il ^\ 



" ■' *■•" 



fclfrL*»*'****' 






ì^.^-uJIngn 



i E 



► ■ M H fflBIlWS 



rmi l ik ttlwvJ D trai » HEUhM 




Con Presto! DVD PowerSuite è possibile modificare un filmato qualunque in 
maniera molto semplice e, al termine, masterizzarne il risultato su di un DVD. 
Basta seguire pochi semplici passaggi e il gioco è fatto. 



Non perdiamo tempo 

@ Dall'interfaccia di av- 
vio del programma è 
possibile intravedere 
una serie di icone relative al 
tipo di progetto che voglia- 
mo avviare. Per i nostri sco- 
pi, è sufficiente cliccare su 
Modifica video e attendere 
che venga caricata la fine- 
stra di gestione del tool di 
modifica. 



- imiilMIMH 



waM 



®fMaM&~.. 



iri*« |^« fc ,jjgi Hj 



Gmi£=ùiitfi Ciro ikxiifriiir.* Dp»cix:ii 5lxqu.>feirilii±*d 



&Ì 



Pfir iyHftrt*hrt> un prugno p rflteisjtréJe cc-ntinanao i '.idea cip 
ruri?i'«r\iir-,rnlftmrùTJr D'.tarytoaid Fi1nr|if,p eqqiiirVhd 



Urtiptì«niSfi»litìe»4nJft «l*JiCn4AUiV tiqilWit, t- #fili»A<]e 







a 



I giusti passaggi 

I Clicchiamo su Apri di- 
rectory e selezioniamo 
I file da modificare. Ter- 
miniamo cliccando su Apri. Tra- 
sciniamo l'immagine del video 
all'interno della timeline e ini- 
ziamo ad apportare le modi- 
fiche: è sufficiente cliccare sul- 
la voce Modifica filmati a si- 
nistra dell'interfaccia. 



Si masterizza! 

BPer inserire un testo 
animato, clicchiamo 
su Effetti di testo 
3D e scegliamo quello che 
più ci piace. Al termine, clic- 
chiamo su Esporta filma- 
to/Crea disco video, pre- 
miamo su Produci e dia- 
mo un nome al progetto. 
Infine clicchiamo su Ma- 
sterizza disco per realiz- 
zare un semplice DVD. 




H Questione di trasparenza 

Con AnyDVD è possibile modificare la trasparenza dei sottotitoli. 
Basta cliccare sull'icona del programma nella system tray e sele- 
zionare dall'elenco di sinistra la voce Sottotitoli. Spuntiamo quindi 
l'opzione Trasparenza sottotitoli e impostiamo il grado di traspa- 
renza desiderato. 



H II laser blu non mi piace 

In AnyDVD è possibile disabilitare il supporto per i dispositivi 
Blu-ray. È sufficiente cliccare sull'icona del programma nella 
system tray e selezionare dall'elenco la voce Blu-ray. Togliamo 
quindi la spunta da Attiva il supporto per il Blu-ray e terminia- 
mo premendo OK. 



M L'avvio? E automatico 

Per accedere velocemente ai parametri utili alla creazione d'imma- 
gini di avvio con ImgBurn clicchiamo sulla voce di menu Mode, poi 
su Build e infine apriamo la linguetta a destra Advanced, Bootable 
Disc Mettiamo quindi un segno di spunta accanto alla voce Make 
Image bootable. 




Win Magazine Marzo 2008 



Sistema 




Per saperne di più I Al PC non "bootta" bene 



■bv 



I 






ìwt Cuttetit W& lo !i\e 



BUS WM «CTI UW feuision W 

(Y3H> 

|ft/tt/99 



a'.Wiios frecci M* 




Al PC non 
tta" bene 



I/7- 





Problemi hardware che impediscono 
il corretto avvio del sistema 
operativo? Se li conosci... li eviti! 



I computer sono macchine e come tali so- 
no soggetti a guasti. Tra i problemi che ca- 
pitano più spesso ci sono quelli relativi al- 
l'avvio (boot). A chi non è mai capitato di pre- 
mere il tasto d'accensione del case, senza che 
avvenga nulla? In alcuni casi il computer si 
accende ma dopo pochi secondi si blocca (e 
la schermata di Windows non compare). In 
altri, dal case viene emessa un'incomprensi- 
bile serie di segnali sonori (i famosi "beep", 
per intenderci). Cosa può essere successo? 
Prima di alzare la cornetta e chiedere l'inter- 




Al PC non "bootta" bene I Per saperne di più 



Sistema 



Reimpostiamo il BIOS 

Spesso ravvio del PC fallisce a causa di errate impostazioni del BIOS. Per risolvere questo problema a volte 
è necessario riportarlo ai settaggi di default previsti dal produttore. 




^ Entriamo nel BIOS 

1^1 Per accedere alla finestra di configurazione del 
BIOS avviamo il PC e premiamo subito il tasto 
indicato sul manuale della scheda madre (la maggior 
parte dei modelli utilizzano CANC, Delete, F2 o F10). 
Questa operazione deve essere effettuata subito do- 
po aver acceso il PC altrimenti viene caricato il SO ed è 
necessario riavviare. 



(T\ Le impostazioni di fabbrica 

y Ogni BIOS dispone di un'interfaccia grafica che 
* presenta una serie di voci che possono dif- 
ferire da una versione all'altra. Quelle principali, pe- 
rò, sono quasi sempre le stesse e sono facilmente ri- 
conoscibili. Selezioniamo LOAD BIOS DEFAULT (o 
una voce simile), salviamo le modifiche e riavviamo 
il computer. 



PROBLEMI ALL'AVVIO? 

Quando accendiamo il PC viene eseguita una serie di operazioni. Se una di esse 
non va a buon fine, il computer non parte o si blocca dopo alcuni secondi senza 
caricare il sistema operativo. Vediamo insieme quali sono. 

PULSANTE POWER - Dopo aver premuto il tasto di accensione l'alimentatore 
provvede ad erogare corrente alla scheda madre. 

AVVIO DEL PROCESSORE - La CPU si attiva e inizia a caricare la prima istruzione, 
presente nella memoria ROM (Read Only Memory) che contiene il BIOS. 

CARICAMENTO DEL BIOS - Viene così caricato il BIOS (Basic Input- Output System), 
un piccolo programma che consente di gestire le periferiche del computer. 

FASE DI POST - In fase di avvio, il BIOS esegue una serie di test per verificare 
il corretto funzionamento dell'hardware installato nel PC. 

TEST VIDEO - IL BIOS controlla la presenza di una scheda video e, se la trova, l'attiva 
per visualizzare le informazioni sul monitor. 

«^ÉjL CONTROLLO MEMORIA - A questo punto il BIOS effettua alcuni test anche sulla 
memoria di sistema e sul corretto funzionamento della tastiera. 

REPORT DELL'HARDWARE - Viene visualizzato sul monitor l'elenco delle periferiche 
^J®) installate, riconosciute dal BIOS. 



^ 



CARICAMENTO WINDOWS - Se tutto è OK, il BIOS cerca nei dischi rigidi installati 
la presenza del file di boot per caricare il sistema operativo. 



/X Reset manuale 

2 Se l'operazione appena descritta non è possibi- 
le, possiamo resettare il BIOS manualmente. Scol- 
leghiamo il PC dalla presa di corrente e apriamo il case. 
Sulla scheda madre è presente il jumper Clear CMOS: 
spostiamolo, quindi, dalla posizione originale a quella 
indicata sul manuale. Al termine rimettiamo tutto co- 
me prima e riaccendiamo il PC. 



vento di un tecnico specializzato, possiamo pro- 
vare a individuare la causa del problema. Nel- 
la maggior parte dei casi, infatti, si tratta di 
problemi risolvibili in poche mosse. 

Cosa succede all'avvio del PC? 

Prima di procedere è importante capire bene 
cosa avviene air accensione del computer. 
Quando premiamo il pulsante Power situa- 
to sul pannello frontale del PC l'alimentato- 
re provvede a inviare corrente elettrica alla 
scheda madre e alle varie periferiche colle- 
gate. A questo punto la CPU si avvia e legge 
da una memoria ROM le prime operazioni 
da compiere: tra queste c'è quella relativa al 
caricamento del BIOS (Basic Input Output 
System), un piccolo programma presente sul- 
la motherboard che provvede a fare un pri- 
mo controllo dell'hardware presente. Questa 
fase prende il nome di POST (Power On Self 
Test), durante la quale viene attivata la sche- 
da video ed effettuato un rapido test di memoria 
e tastiera. Vengono inoltre controllate le pe- 
riferiche installate come i dischi fissi e viene 
cercato il primo sistema operativo disponi- 
bile che, una volta individuato, viene carica- 
to in memoria. Vediamo adesso quali sono le 
principali cause di mancato avvio del PC e 
come risolverle rapidamente. I 



Win Magazine Marzo 2008 




*, 



Sistema 



Per saperne di più I Al PC non "bootta" bene 



Se la scheda video fa i capricci 

A volte, durante la fase di POST, il BIOS non riesce a rilevare e ad attivare la scheda video. 
Ciò accade quando questa periferica non è installata correttamente o è danneggiata. 




/X Rimuoviamo la scheda... 

I <| I Scolleghiamo il PC dalla presa di corrente e 
apriamo il case. Rimuoviamo con un caccia- 
vite a croce la vite che fissa la scheda video al case. 
Controlliamo se sulla scheda madre è presente qual- 
che aggancio che tiene ferma la scheda ed even- 
tualmente rimuoviamolo. A questo punto provvedia- 
mo a togliere la scheda. 



^ ... e rimettiamola a posto 

I * I Reinseriamo la scheda video nel suo slot (AGP 
\^J o PO Express, a seconda del modello in no- 
stro possesso). Facciamo pressione senza forzare trop- 
po per assicurarci che la scheda sia inserita fino in 
fondo e che i contatti si incastrino bene nello slot. 
Fissiamola nuovamente al case con la vite rimossa 
precedentemente. 



^ Attenti all'alimentazione 

I 2 I Le schede video più potenti necessitano di 
^^X un'alimentazione supplementare per funzio- 
nare. Per questo motivo sono dotate di un piccolo 
connettore da collegare direttamente all'alimentato- 
re del PC. Controlliamo anche questo connettore, ri- 
chiudiamo il PC e riavviamolo. Se il problema non è 
risolto, sostituiamo la scheda. 



TUTTA COLPA 
DELL'ALIMENTATORE 

Provo a premere il pulsante di accensione del 
case, ma non accade nulla. Il computer non dà 
più alcun segno di vita. Da cosa può dipendere? 

In questi casi la prima cosa da fare è verificare 
subito se il cavo di alimentazione del PC è cor- 
rettamente collegato alla presa di corrente. Se 
l'alimentatore del computer è provvisto di tasto 
di accensione, assicuriamoci quindi che questo 
sia posizionato su ON. Verifichiamo, infine, che 
sull'alimentatore sia impostato il giusto voltag- 
gio (per la rete elettrica italiana deve essere 
posizionato su 220-230V). Se il PC è collega- 
to a un gruppo di continuità (UPS), assicuriamoci 
che quest'ultimo sia acceso e che funzioni cor- 
rettamente. Se tutto è OK, il problema molto 
probabilmente è imputabile all'alimentatore 
che potrebbe essersi danneggiato in seguito 
ad uno sbalzo di tensione. 




MEMORIA 

RAM 

DIFETTOSA 

Quando avvio il si- 
stema il computer si 
spegne e si riaccende 
da solo. Da cosa di- 
pende? 

Spesso questo incon- 
veniente è causato da 
un modulo RAM di- 
fettoso. Per verificarlo 
basta sostituirlo con 
un altro modulo del- 
lo stesso tipo. Se sul- 
la scheda madre so- 
no installate più bac- 
chette di memoria ri- 
muoviamole una al- 
la volta e verifichiamo 
che il PC si avvìi cor- 
rettamente. Se la me- 
moria RAM funziona, 
allora può trattarsi di 
un problema della 
scheda video o del 
processore. 



IL MONITOR NON VA 

Dopo aver premuto il pulsante Power il com- 
puter si avvia correttamente, ma il display LCD 
rimane nero. Ho controllato il collegamento al- 
la scheda video, ma non ho risolto il proble- 
ma. Cosa posso fare? 

Verifichiamo che il monitor sia collegato alla pre- 
sa di alimentazione e che sia acceso. Controllia- 
mo, quindi, che sia connesso all'uscita della sche- 
da video del PC: a volte può capitare che il cavo 
si stacchi accidentalmente o che non sia bene 
inserito nella presa video del computer. Se dopo 
queste prime verifiche non abbiamo ancora ri- 
solto il problema, spegniamo il PC, apriamo il ca- 
se e proviamo a rimuovere e a reinserire la sche- 
da video sulla scheda madre. A volte può capitare 
che l'inconveniente sia causato dall'installazione 
di un nuovo componente hardware che ha ge- 
nerato qualche conflitto. In questo caso rimuo- 
viamo il componente appena installato e provia- 
mo a riavviare. Fatto ciò, se tutto funziona corret- 
tamente, allora è necessario sostituire questo 
componente. Se invece il problema persiste, pro- 
viamo a rimuovere dal computer tutti i componenti 
e le periferiche ad eccezione della CPU, della me- 
moria, della tastiera e della scheda video. Se il 
computer parte e il display funziona, provvedia- 
mo a inserire uno per volta gli altri componenti e 
proviamo a riavviare di volta in volta il PC. Questo 
ci permetterà di rilevare il componente hardware 
che causa il problema e provvedere alla sua so- 




stituzione. Se invece il PC non si avvia neanche 
dopo aver rimosso gli altri componenti, provia- 
mo a sostituire alternativamente la CPU, la me- 
moria e la scheda video per controllare se la 
causa può dipendere da uno di questi tre ele- 
menti. Se anche con questo ulteriore controllo 
non riusciamo a risolvere il malfunzionamento, 
allora non resta che controllare la scheda madre. 
Proviamo prima a ripristinare le impostazioni di 
fabbrica e a resettare il BIOS seguendo le istru- 
zioni presenti sul manuale della scheda e, in ul- 
tima analisi, a sostituirla. 

DISCHETTO DI BOOT 
MANCANTE 

Durante la fase di avvio viene visualizzato 
il messaggio "Invalid System Disk" e non 
riesco a far caricare Windows. 
Cosa posso fare? 




Win Magazine Marzo 2008 



Al PC non bootta bene I Per saperne di più 



Sistema 




Un errore del genere può presentarsi anche con 
i messaggi Boot Disk Not Found o "Insert System 
D/'s/c". Si verifica quando dal BIOS è stato impo- 
stato il boot da floppy disk e nell'apposito drive 
è stato lasciato inserito un dischetto che non 
contiene i file di avvio. In questo caso la soluzione 
è immediata: basta rimuovere il dischetto e riavviare. 
Se il lettore floppy è vuoto, può essere che il dri- 
ve da cui il BIOS sta provando a effettuare il boot 
non contiene alcun sistema operativo. In questo 
caso, allora, dobbiamo entrare nel BIOS e prov- 
vedere ad impostare la giusta sequenza di boot. 



QUELLA STRANA SEQUENZA 

All'avvio il PC si blocca e sento una serie di 
beep provenienti dal case. Di cosa si tratta? 

La maggior parte delle schede madri è in grado 
di rilevare il problema che causa il blocco del 
boot e lo identifica attraverso l'emissione di una 
serie di beep. Il significato assegnato alla se- 
quenza sonora dipende dalla versione del BIOS 
della scheda madre. Nella tabella seguente so- 
no elencati i messaggi più comuni con il relati- 
vo problema per i BIOS più diffusi. Il trattino tra i 
beep indica una pausa. 





BEEP EMESSI 


ERRORE RISCONTRATO 


SOLUZIONE 


g 


1 (lungo) - 2 (brevi) 


Si tratta di un problema video. Il BIOS non 
riesce ad avviare il display 


Controllare la scheda video ed eventualmente 
sostituirla (vedi macropasso C) 


1 lungo continuo 


Può essere un problema che dipende 
dalla memoria RAM 


Sostituire la RAM 




,, 2 


Si tratta di un problema video. Il BIOS non 
riesce ad avviare il display 


Controllare la scheda video ed eventualmente 
sostituirla (vedi macropasso C) 




1-2-2-3 


Errore nel BIOS 


Provare a resettare il BIOS (vedi macropasso A) 


^ 


1-3-4-1 


Errore nella RAM 


Sostituire la RAM 


1-3-4-3 


Errore nella RAM 


Sostituire la RAM 


2-2-3-1 


Errore IRQ 


Provare a spostare una scheda hardware su un altro 
slot, altrimenti rivolgersi ad un tecnico 


4-3-4 


Orologio e data, batteria tampone scarica 


Sostituire la batteria tampone della scheda madre 




3-2-4 


Problema col controller della tastiera 


Controllare che la tastiera sia collegata ed 
eventualmente sostituirla 




4-4-3 


Errore CoProcessore matematico 


Rivolgersi ad un tecnico 




1 


Errore di refresh della RAM 


Sostituire la RAM 




2 


Errore della RAM 


Sostituire la RAM 




3 


Errore della RAM 


Sostituire la RAM 




4 


Errore del timer della scheda madre 


Rivolgersi ad un tecnico 




5 


Problemi con la CPU 


Meglio rivolgersi ad un tecnico 


p 


6 


Errore nel controller della tastiera 


Controllare che la tastiera sia collegata ed 
eventualmente sostituirla 




7 


Errore nella CPU 


Rivolgersi ad un tecnico 


L=J 


8 


Errore nella scheda video o nella sua memoria 


Controllare la scheda video ed eventualmente 
sostituirla (vedi macropasso C) 




9 


Errore nel BIOS 


Provare a resettare il BIOS (vedi macropasso A) 




10 


Errore nel CMOS, probabile batteria scarica 


Sostituire la batteria tampone della scheda madre 




11 


Errore nella memoria Cache L2 


Rivolgersi ad un tecnico 




1 (lungo) - 3 (brevi) 


Errore nella memoria 


Sostituire la RAM 




1 (lungo) - 8 (brevi) 


Errore nel test della scheda video 


Controllare la scheda video ed eventualmente 
sostituirla (vedi macropasso C) 



Impostare correttamente il disco 

Sulle vecchie motherboard hard disk e masterizzatori CD/DVD sono collegati tramite l'interfaccia EIDE. Su ogni 
canale è possibile installare due periferiche, configurandone una come Master e l'altra come Slave. Ecco come fare. 




IKMMIVJ 
IlD/lWttHJ 



Lec*qj DokeUe A= 
]*mi intatta h 



li» Speclflc Help 



IVIin Min 






>tup fermi l.i 
Swtr *mà dit 



/^ Apriamo il PC 

I <l I Scolleghiamo il computer dalla rete elettrica e 
\^J rimuoviamo il pannello laterale per accedere 
all'interno del case. Rimuoviamo, quindi, il cavo di ali- 
mentazione dalla periferica di archiviazione (hard disk 
o masterizzatore) e il cavo EIDE col quale è collegato 
alla scheda madre. 



f±) A posto il iumpcr! 

I ^ I Sul retro del disco rigido è presente un picco- 
\^J lo ponticello chiamato jumper ed è riportato 
lo schema sul quale è indicato come impostarlo cor- 
rettamente come Slave o come Master. Dopo averlo 
inserito sui pin in corrispondenza della posizione de- 
siderata, ricolleghiamo il tutto e riassembliamo il PC. 



^ Accediamo al BIOS 

Avviamo il PC ed entriamo nel BIOS premen- 
do il tasto CANC (o quello indicato sul ma- 
nuale). Nella schermata principale troveremo elen- 
cate le periferiche di archiviazione riconosciute dal 
computer: se appaiono, abbiamo configurato corret- 
tamente i dischi ed è possibile avviare il sistema. 



Win Magazine Marzo 2008 




Block Notes I PC: operazione salva vista 



PC: operazione 
salva vista 

Non devi fare altro che seguire i nostri consigli per non affaticare gli occhi, 
che saranno così sempre freschi e riposati 



Il monitor viene 
prima di tutto 



i 



Scegliamolo di qualità, perché la sa- 
lute dei nostri occhi non ha prez- 
zo. Posto che la scelta debba ri- 
cadere assolutamente su un LCD (i CRI 
a tubo catodico, sono pressoché spa- 
riti dalla circolazione), propendiamo per 
un modello di almeno 17" che rispetti le 
principali certificazioni sanitarie. Le più 
severe sono la Tco 03 e la 13406-2: se 
presenti, sono riportate sul monitor stesso 
o sulla scatola. Attenzione anche alle caratteri 
stiche del display, come luminosità e contrasto, che non devono essere troppo elevate. 




Cinque minuti 
di pausa? 



2 



I Non ce niente di meglio per i no- 
stri amati bulbi oculari di prendersi 

i un break dal lavoro svolto al PC... 
anche se si tratta di partite ai video- 
giochi. Chiaramente, "pausa" non si- M 
gnifica piazzarsi davanti alla TV: me- 
glio una passeggiata, fissare il tra- 
monto o, l'ideale, chiudere gli occhi. E se ci pren- 
de il sonno? Niente paura, impostiamo la sveglia! In- 
stalliamone una come Alarm, scaricabile gratuitamente dal sito 
www.bluefive.pair.com/alarm.htm. 





Un LCD non è una 
lampada solare! 

3 Una luminosità elevata offre immagini migliori, 
ma affatica gli occhi. Quindi, se questo para- 
metro è impostato su livelli eccessivi, ab 
bassiamolo. A seconda del modello di monitor 
in nostro possesso, accediamo al menu di con- 
figurazione del display (OSD: On Screen Display), 
selezioniamo Luminosità o Brightness e regoliamo 
il relativo cursore fino al livello che ci sembra 
più idoneo. Molto dipende dalle condizioni di lu- 
minosità dell'ambiente in cui ci troviamo. 





Carattere da elefante 

4 Dimensioni di font troppo piccole stancano la vista. Per fortu- 
na, al PC, ingrandirli non è un problema. In Word 2007 agiamo 
sul cursore dello zoom che si trova in basso a destra. Stessa po- 
sizione in Internet Explorer, dove però dobbiamo agire cliccando sul- 
la lente d'ingrandimento, fino al livello di zoom desiderato. Windows 
Vista, poi, offre una lente utilizzabile con qualsiasi applicazione: sele- 
zioniamola cliccando su Start/Tutti i programmi/Accessori/Accesso fa- 
cilitato/Lente d'ingrandimento (Magnifìer in XP). Nella parte superio- 
re dello schermo si aprirà una finestra con lo zoom di ciò che viene "pun- 
tato" dal mouse. 



Win Magazine Marzo 2008 




Il Web sotto la lente 

5 Un metodo veloce per ingrandire le pagine 
Web? Mentre ne consultiamo una, teniamo 
premuto il tasto Ctrl e, contemporaneamente, 
agiamo sulla rotellina centrale del mouse. Facendola 
scorrere in avanti le pagine s'ingrandiscono, all'indietro 
si rimpiccioliscono. Questo trucco, tra l'altro, funziona con 
la maggior parte delle applicazioni Windows che usano 
testo e grafica, come Word e Adobe Reader (il software per 
leggere i file PDF). 



PC: operazione salva vista I Block Notes 




Meglio a tutto schermo 

611 massimo della comodità quando si legge del te- 
sto o si ammira della grafica? Lavorare a "schermo 
intero". Per attivare questa modalità in Word 2007 
clicchiamo sulla scheda Visualizza e poi sull'icona Lettura 
a schermo intero (o Schermo intero per le versioni prece- 
denti di Word). In Internet Explorer, invece, premiamo il ta- 
sto F11; mentre in Adobe Reader premiamo la combina- 
zione di tasti Ctrl+L Anche Paint di Windows ha la sua 
brava modalità a schermo intero, attivabile con la combi- 
nazione Ctrl+F. 



Gli occhi? Spalancati! 

7 Uno studio condotto dagli scienziati dell'Ohio Sta- 
te University (www.osu.edu) rivela che le persone 
che osservano il monitor del computer con gli occhi soc- 
chiusi tendono ad affaticare maggiormente la vista. Col- 
pa, continuano gli scienziati, del fenomeno degli oc- 
chi asciutti". Per evitarlo, dunque, teniamoli ben 
aperti e, se dobbiamo focalizzare qualche parti- 
colare, utilizziamo le opzioni d'ingrandimento de- 
scritte in questi consigli. 





A distanza di sicurezza 

Il consiglio finale, per non stancare la vista mentre si 
lavora al PC, è di assumere una corretta postura e man- 
tenere una certa distanza dal display II monitor deve tro- 
varsi di fronte a noi, senza richiedere un'eccessiva angolazio- 
ne della testa (così anche le cervicali ringrazieranno). Per quan- 
to riguarda la distanza, una regola spicciola dice che deve 
essere pari alla diagonale dello schermo moltiplicata 
per 1,5 Quindi, per un monitor a 20" (1 pollice = 2,54 
cm), la distanza corretta è di circa 76 cm. 



WS/A 




INFORMATICA ELETTRONICA TELEFONIA DVD GAMES HOBBISTICA 




Le migliori 



iiB 



di elebbnnnica 



e di nnnsumn 

a ppezzì da 

Hard DiscBunb! 



Vmn 



D54I 439573 



ERBA 

LARID FIERE 

Viale Resegone, 3 
Erba (CO) 

5-6 

aprile 2DD8 
ore 3/IS 



Sistema 



Fai da te I PC, io ti comando anche da remoto 



PC, io ti comando 
anche da remoto 

Siamo partiti e ci serve un file memorizzato sul computer di 
casa? Vediamo come accedere ad esso da qualunque posto! 



Tempo f ^\ 

120 minuti 

Difficoltà 

Media 



IL SOFTWARE j 



LO TROVI SUL 
□CD^fDVD 



Laplink Everywhere 4 è 
presente solo nelle versioni di 
Win Magazine DVD, DVD PLUS 



Se dobbiamo allontanarci da ca- 
sa per qualche giorno o sempli- 
cemente desideriamo prender- 
ci un periodo di vacanza, nella mag- 
gior parte dei casi va a finire che non 
portiamo con noi il PC, sia perché può 
essere un peso ingombrante sia per- 
ché non avevamo previsto che sa- 
rebbe potuto tornarci utile. Qualun- 
que sia il reale motivo, quando siamo 
fuori casa potremmo trovarci nella 
necessità di accedere al nostro desk- 
top per prelevare un file o leggere la 
posta elettronica. Come possiamo fa- 



re allora? Ormai siamo lontani e tor- 
nare indietro è improponibile. L'ideale 
sarebbe poter accedere da remoto ad 
esso, ovunque ci troviamo, per prele- 
vare tutto quello che ci serve. 

Una pratica soluzione 

Se quando siamo fuori casa abbiamo 
la possibilità di accedere alla Rete da 
un altro PC o da un Internet Cafè tut- 
to quello che ci serve è un programma 
come Laplink Everywhere 4, adesso 
compatibile anche con Vista. Questo 
software, una volta configurato op- 



portunamente sul nostro PC di casa, 
ci consente di collegarci ad esso sfrut- 
tando una connessione Internet qual- 
siasi ed avere a disposizione sempre 
e dovunque i nostri cari documenti o 
rileggere i vecchi messaggi di posta 
elettronica memorizzati su di esso. 
Affinché tutto funzioni a meraviglia, 
ricordiamo di effettuare l'installazio- 
ne e la registrazione del software se- 
guendo con attenzione i passi di que- 
sto tutorial e annotiamo con cura i 
numeri seriali che ci verranno forni- 
ti durante la procedura. 




Cosa ci 
occorre 

Software di 
controllo remoto 

■ La nostra scelta... 

Laplink Everywhere 4 

Quanto costa: Gratuito solo 
per i lettori di Win Magazine 
DVD, DVD Plus e Gold 

Sito Internet: 

www.laplink.com 

A chi rivolgersi: 

Laplink Italy 
Tel. 02 93309601 



Q Installiamo subito il programma 

Per poterci collegare da un desktop collegato ad Internet ad un qualsiasi PC remoto dobbiamo creare 
un account Laplink e impostare in maniera corretta il software di controllo. 



• *prnrfcVn*<jU>l.t.-i 



pulì*"' T*tf *«■■ mr» 




fij 



Atffrtl jlhMArfflnr* Il «udii» di praddHd t lUtn flWjiTlni _ |#f trwtrjn I 

Lipllnk i* tir U #i «H * k ImirlCgl luu nry.mii » il luu numpra 

Cria II hw uhi *c 



JL 



TOMAHOJKW 



JL 



lp Hlim.n-j u-v. ,<**. '.IH irrtj lUirtu, A lui kUU l *tU» "h r DnflfcMl' 



■^iomiJ-r-i-jrrncziT i ^^ 



! 

***** 



F"ik WedflitJ Vtwili^* Prtfiffli Lmgirl Cfupp Logm ii/nmiWc tTn^ntfrli Tìn«1rt 
NfcrilW d MI P .".ri*nd.b F l,.LWlbMA. F pil.M ( <l.^ * Q pMfivKh, 



• S«* - 



Aikitm loa&w 



r mtceflundaw fruounjrv rmwlww nula lowoni 
numero seriale f la K*v sono elencai* ne>io ip-ane wttoi 
arinOnzE^ d»t& preveduta 



Numeri) ■irrla 



■ ut- j q s-Kflr SJiKiMtìiyujal [ITI 

» LUÌ 4.0 Siigli ±M UftC FOH Annua! (MLl 



i;en;e -;|reement 



everywhere* 



1< ,..'.:■ .' ! 

to view the resi: of this agreement. 




, . . . nei Usci Agi e smerii 

IF Y0U INSTALL THE SOFTWARE PROGRAM, Y0U ARE BY 
THATACTAGREC I HETERMSAND 

NDITI N! NSEAGRI EMENT. 

0WNERSHIP0F SOFTWARE. 

You acknowledge omputer prograrms 

Uiìwntafori ; a 
executable or phys ' the "Software") 

.■ :.: 

Software is protect ler intellectual 

., ■ ■ ■ .. ■ I hi .,;■..■;■.;■ 

treaties. 



U 



ZI 



. 



£ 11 numero seriale 
Avviamo Internet Explorer e andiamo sul sito 
www.laplink.com/ita/italle. Clicchiamo su Ot- 
tieni una copia di Laplink Everywhere gratis: ap- 
parirà una pagina con tre box in basso, numerati da 
1 a 3. In quello centrale potremo vedere il nostro se- 
rial number precompilato. Clicchiamo sul pulsante 
Crea per registrarci e creare un account personale. 



(T\ Compiliamo la scheda 

I ^ Nella nuova pagina Web compiliamo con at- 
tenzione tutti i campi del modulo e premia- 
mo Aggiorna a fondo pagina. Nella successiva scher- 
mata verifichiamo che nel box 2 sia ancora pre- 
sente il seriale del passo Al e premiamo Fine all'interno 
del box 3. Nella nuova finestra ricopiamo i due nu- 
meri seriali visualizzati nello stesso ordine. 



(T\ Parte l'installazione 

I 2 I Eseguiamo il file lle-vista.exe che troviamo nel- 
la sezione Sistema del Win CD/DVD per instal- 
lare il programma sul PC da controllare. Clicchiamo su 
Next per proseguire, premiamo Yes per accettare la 
licenza e andare avanti. Per modificare la cartella di 
destinazione, premiamo su Browser, selezioniamola, 
premiamo su OK e proseguiamo con Next. 




Win Magazine Marzo 2008 



PC, io ti comando anche da remoto I Fai da te 



Sistema 



Creiamo un account 



Al termine dell'installazione del programma Laplink Everywhere sul nostro computer è necessario effettuare 
una registrazione sul sito che offre il servizio, così da poter accedere al PC remoto tramite Internet. 




Laplink Everywhere will ncw attempt to open your browser to 
www.N2gc.ccm :cthatycu can create and regi:ter your Laplink 
Everywhere account. Depending on variou: condition:, itmaytakea 
minute or se te display the v'veb page. 

Click OKto continue. 




Complimenti! L'inÈtallazionrs é completa. 

Per AK*d*ra al (woprto PC da «moto * ore n*e*asario pnetdmt alta 

fttgbtrezfem dtì PC In u»un La punk Ewywlwi. L'opwBUww hdiMdvà 
circa un minute. 

Selezionare l'opSor» di seguita applicabile al FC In use. 



ifilS' J 1 I -Ji i F' »- li J iirnenh ? 


^J Indietro - Cerca Preferiti 


1id=b4dbedeb 




password: 


indirizzo d. posta lpluto@ernail.it 
elettronica: > r ^ 


Nome: [Mario 


Lognome: | Rossj 


Paese: |, ta | y jg 
Nome PC: |pc personale 




...'....'.■.■ .,!/, : .:, ....... 




Domanda di controllo: | mme g cjfre deNa prDpfia carta dj cre dÌto? 


Risposta di controllo: |l 23456 


■ ■ ■;■■ ■■■ or. ' : '" ' ■,■■■■■.■..■■■■■■ .'■..■■ ■ ;■ ■ 
. 

Numero seriale PC: |l234 |abcd fefgh 

Numero seriale Controllo r^~ U^T f^f 
Remoto: ■ ■ ■ y ' 

I Inviai 



(^ Un salto sul sito Laplink 
m Al termine dell'installazione viene visualizza- 
to una popup d'informazione che ci dice che 
verremo collegati al sito www.H2go.com per la pro- 
secuzione della registrazione dei propri dati. Pre- 
miamo su OK. Anche qui, se necessario, premiamo 
su Sblocca se Windows Firewall è attivo così da con- 
sentire l'apertura della home page. 



fT Creiamo l'account 

I 7 I Dalla pagina Web appena caricata, dovremo 
registrare il computer di casa per accedere ai 
dati in esso archiviati da qualunque postazione re- 
mota (ad esempio col portatile o da un Internet Ca- 
fé). Pertanto, clicchiamo sul pulsante Crea account per 
avviare la procedura che ci permetterà di registrare 
il nostro profilo utente. 



e Inseriamo i seriali 
Compiliamo tutti i campi del modulo, inse- 
rendo nuovi Nome utente e Password da usa- 
re per accedere al computer di casa. Inseriamo in 
Nome PC un nome per riconoscerlo (ad esempio 
PC personale), mentre in Numero Seriale PC e Numero 
seriale Controllo Remoto inseriamo i codici del pas- 
so A2. Infine, clicchiamo su Invia a fondo pagina. 



e configuriamo il nostro computer 




Remote Control Installation Options 



■, : ' ■ • ' ' 

Il ... l'Io "" ' ■■ ' ' ! •; ■■■•■ ■ ■ , .•'.." ■!>■>: Vi»! il 

'. .-...' ;;-i-;.i ' i ........... . ■ ■. . ■■:;.•. 

'"':..•■..■:: ,■■..'. tt il! 



Control 4 

■■;>.-., :" ■ '. . v ' ' I ■ ' '. ■ I '. "■ :-...; ;>hìì j DÌ 

account. 



.Password: r" 



" ' '' • : 

■•: «,'ord: j*™*** 1 ] 



under ProgramsJ- Laplink Everywhere. 




IÀJ 




: . " '. ■ ■ 'i .',".■ ■'. 



i-'' Il' I II I I ' I'- il 

Readme.doc 



■ :'.'•■. : ■ ■ ■ I . .:..:■. 



(T\ Il modulo di controllo remoto 

I m. I Una popup c'informa che verrà configurato il 
modulo Remote Control. Premiamo OK e, se 
è attivo Windows Firewall, clicchiamo su Sblocca quan- 
do richiesto. Ci verrà mostrato un secondo messaggio 
che c'informa dell'impossibilità di verificare l'autenti- 
cità dell'autore del programma. Premiamo Installa il 
software del driver. 



^ Username e password 

I r I Inseriamo quindi le informazioni richieste 
usuila configurazione del Remote Control. Di- 
gitiamo lo username nel campo User Name e la 
password nei due campi a destra rimanenti (nel 
secondo campo la ridigitiamo per conferma) utili 
per controllare da remoto il PC. Al termine clicchia- 
mo sul pulsante Next. 



/Z\ Configurazione della posta 

• Laplink Everywhere riconosce i client di posta 
/ Outlook ed Outlook Express installati. Clicchia- 
mo quindi su Next per confermare o modificare l'e- 
mail che il programma ha individuato, inserendo le in- 
formazioni nel campo Email Address. Ancora su Next 
e mettiamo la spunta accanto all'opzione Add a short- 
cut to my desktop. Premiamo Finish per concludere. 



Win Magazine Marzo 2008 




Sistema 



Fai da te I PC, io ti comando anche da remoto 



O Accediamo da remoto al nostro PC 



Da una qualsiasi postazione connessa ad Internet possiamo raggiungere e controllare i file del nostro 
computer o anche leggere semplicemente la posta archiviata. Vediamo insieme come farlo. 

I l I ._] KM — S7 — ^7—r. » P TI Lit-m-ui-P.!-!^! I, — - ^— 



al PC Sempre e Ovunque 



rte del mondo ed in qualsiasi momento, 
lonnessione a Internet è utilizzabile per 
siasi posizione. 

□bilità significa possibilità di accedere 
tri dati Outlook o Outlook Express, 
dall'orario, in modo rapido e sicuro. 








everywhere 






Selezionare un PC per accedere si servisi di 
Everywhere 

Benvenuti in Laplrnk Everywhere 









" 




^p J2JS." 



tf tali b*n glinr pc» «vfllbMr, (ini (fc* <h 



ir Y ,.i, 

li. I :,. 




p\ Logghjamocj al sito Web 

I «| I Per accedere al PC di casa dovremo collegarci al- 
/ l'indirizzo www.H2go.com. Una volta visualizzata 
la pagina Web d'accesso, nel box a destra, Accesso, in- 
seriamo Nome utente e Password utilizzate per la re- 
gistrazione dell'account utente (passo B3) e clicchiamo 
sul pulsante Accesso. 



^ Ecco il mio PC! 

I 7 I Dopo qualche istante verrà caricata la pagina 
\^J Web del profilo utente. Nella colonna di sinistra 
troveremo il nome del PC (PC personale) al quale ac- 
cedere. Per collegarci premiamo con il tasto sinistro del 
mouse sul link sottolineato (PC personale), a destra 
dell'icona a forma di computer. 



^ Un po' d'attesa, poi... 

I 2 I Prima di visualizzare la schermata dei file po- 
trebbe trascorrere un po' di tempo (dipende dal- 
la velocità della connessione). A sinistra troveremo un me- 
nu con le operazioni possibili: prendere il controllo com- 
pleto del PC, trasferire file, effettuare una ricerca e gestire 
la posta elettronica. Dobbiamo solo scegliere cosa fare. 




@ Controlliamo il sistema 
Clicchiamo su Start (sotto Remote Control a si- 
nistra) e poi sul pulsante Start a destra. Dopo 
qualche istante ci appare un messaggio che ci avverte 
che verrà scaricato un controllo ActiveX. Clicchiamo su 
Installation e lasciamo che venga installato. Dopo pochi 
istanti, eccoci pronti ad utilizzare il nostro PC di casa! 



(2 Voglio quel file! 

Prelevare un file MP3 o DOC archiviato nell'hard disk 
del PC di casa è molto semplice. Dalla barra sini- 
stra clicchiamo su File Transfer/Start In seguito pre- 
miamo il pulsante Start del riquadro Web FileTrans- 
fer Utility (al centro della pagina), per far apparire i col- 
legamenti ai dischi fissi del computer di casa. 



(T\ Navigare nel proprio PC 

|u| Clicchiamo sull'unità o la cartella che preferiamo 
e attendiamo che Laplinksi colleghi ad essa. Na- 
vighiamo nelle directory, clicchiamo sul file da scarica- 
re (MP3, DOC, JPG, BMI? EXE ecc.) e nella schermata suc- 
cessiva avviamone il download sul disco rigido del PC 
in uso (basta cliccare sul nome del file). 




htm ■ r*a «wm ta **ot Wm 








„ 










% 





Uè lutili ili Ubi Mm L**ri 13-*» -; fawt feMt " 1 fr ■ - # M Q 


immrn «jHtsr, I ,: ti" Hr~ | Jcrl i r,j wiw , „. 'MtHSUi*! * Q ptMta» * £} £ ^ « 


tjHrtwm | l:»^éé wtni uz: 


■Hn> » Cwpt ♦ MM* • «INM* mB'W ^I1|'H>I 


-• 

J .. «... 


«ri £u "i-àa- 1 1 Ki 










*". £SS£ ' — ££££&£■£> t^~!5~ 




1 ^ • -- :::!:::;■ 












@ Archiviamo le foto! 
Per trasferire le foto della digicam direttamente 
sul computer di casa, carichiamo la cartella di 
destinazione (Documenti) e clicchiamo su Upload, nel- 
la barra in alto. In seguito clicchiamo su Sfoglia, sele- 
zioniamo l'immagine da inviare e premiamo O/C Lb- 
perazione potrebbe richiedere del tempo. 



8 



^ Apriamo la casella di posta 

Per accedere alle e-mail già scaricate da Out- 
look, clicchiamo sul link Ma// presente nella bar- 
ra laterale sinistra nella sezione Email and PIM. Ver- 
ranno caricate le intestazioni dei messaggi di posta: clic- 
chiamo su uno di essi per visualizzarne il testo. Per scor- 
rere tra i messaggi usiamo i tasti Previous e Next. 



(^ Inviamo un'e-mail 

q Per inviare una nuova mail clicchiamo sul link 
New, compiliamo come di consueto i campi To: 
(e-mail del destinatario), CO. (eventuali indirizzi di altri 
destinatari) e Subj.: (l'oggetto), scriviamo il testo del mes- 
saggio e clicchiamo su Send per recapitarlo automati- 
camente ai nostri destinatari in pochi secondi. 




Win Magazine Marzo 2008 



I file FLV I Le estensioni dei file 



Sistema 



File sul Web 
tutti da vedere! 



LO TROVI SUL/ 

gfCDgfDVDl 

I PDF degli articoli sulle ~" 
estensioni dei file pubblicati 
nei precedenti numeri di Win 
Magazine sono presenti 
nella sezione Sistema 



Il formato FLV ha introdotto un nuovo modo di visualizzare i filmati 
in streaming. Vediamo di cosa si tratta 



YouTube (www.youtube.com) è un 
sito che ha cambiato così radical- 
mente il nostro modo di fruire con- 
tenuti video su Internet. Oltre ad aver spa- 
lancato le porte alla condivisione di fil- 
mati sulla Rete, YouTube ha anche intro- 
dotto un nuovo modo di visualizzarli, sle- 
gato dai vecchi formati di streaming come 
Quicktime, Windows Media o RealMedia. 
Alla base del successo di YouTube c'è in- 
fatti FLV (FLash Video) di Adobe, un for- 
mato video che, incapsulato all'interno 
di un file SWF, consente la visione di filmati 
tramite un semplice browser, a patto di 
avere installato il player Flash di Adobe. 

Il futuro del formato 

Come gli analoghi AVI anche i video FLV 
possono contenere flussi audio/video 
compressi con diversi codec (in passato 
i più diffusi sono stati il Sorenson Spark 
ed il TrueMotion VP6 per il video ed MP3 
per l'audio). Nella prossima versione di 
Flash (la 9, attualmente in fase beta) Ado- 



VLL media player 



Visualizza Impostazioni Audio Video Navigazione Aiuto 

ma— 




Generale 



Informazioni avanzate 




■Diffusione 
— Codifica: mp3 
— Lingua: 
— Tipo: Audio 
— Canali: 1 

— Campionamento: 22050 Hz 
— Bit per campione: 16 
"* — Diffusione 1 
— Codifica: FLV1 
— Lingua: 
— Tipo: Video 
— Risoluzione: 320x240 
■Generale 
— Durata: 0:00:53 



VLC è in grado di riprodurre nativamente file FLV senza dover installare alcun codec. Dal programma stesso 
è possibile inoltre visualizzare informazioni tecniche dettagliate sul video. 



be intende introdurre il supporto al codec 
video H.264 ed a quello audio AAC (già uti- 
lizzati, rispettivamente, nei dischi Blu- 
ray/HD DVD e nelle tracce musicali dis- 



rf"^" 



"s — « m U4.- . 



E hElp: 



gj maLiTiufcÉ . compi: hiswns a Qmt.-. 



mfw;][fh?vwf'a^bk!i2Mls ] w 0' w l# 1 - |G|- 

E Campi? Fu-Jane ù qulck £jimon:,tr; il imi 
[fl] 272l7677aabO0932.mpg,.flY 







YouCEE 



f , A get^n!eofvidsi)_id-fc'^bkVZMklw&onqin-aEh-vl03.as*i.yoLitJbe.iOfn 



Campi- FusEon: A Oulck Démonst radon 



ir Ab e ut tm sviato 

ftikhHl: .1 ni- ' <i ?M7 



Ring Switchcr Plugin 






V- Mori Fr»ni: 
. R«lat*d VJd»« 



' £har* < 



Add re Playlist UV FFag 



Cerai* Fiwlwi »>««u CiHw 7, 10 Cwl 

CfffCIJ: 

D1:MKmn;QiEiaial2 



■ Esistono numerose estensioni per Firefox che consentono di scaricare file FLV da YouTube o GoogleVideo: 
con Download Helper (www.downloadhelper.net) bastano pochi clic ed il gioco è fatto. 



ponibili su iTunes). Pur richiedendo più po- 
tenza computazionale al PC (o ai dispositivi 
mobili) questi due nuovi codec garanti- 
ranno una qualità maggiore rispetto a 
quella attuale, insufficiente per poter go- 
dere di filmati in alta risoluzione. 

Video anche sul PC 

Il grande vantaggio offerto dai file FLV è la 
possibilità di visualizzarli all'interno di 
un browser. Questa però non è l'unica so- 
luzione: nel caso in cui possediamo un 
video FLV possiamo comunque utilizza- 
re VLC (www.videolan.org) o qualsiasi al- 
tro player in grado di sfruttare i codec 
ffdshow (http://sourceforge.net/projects/ 
ffdshow) per poterlo visualizzare, indi- 
pendentemente dalla presenza del pla- 
yer Flash sul nostro PC. E se invece di vi- 
sualizzarlo volessimo creare un file FLV 
per caricarlo su YouTube? Nulla di più 
semplice: ci basterà caricare il nostro vi- 
deo originale tramite il form apposito e 
lasciare che sia il sito stesso a effettuarne 
la conversione. 



Win Magazine Marzo 2008 




Sistema 



Software I Windows Vista 



La funzione di ricerca di Vista consente di creare cartelle virtuali 
ed avere tutto a portata di mouse. Sfruttiamola al meglio 

Chi cerca un file... 
lo trova subito! 



Tempo t «_\ 

10 minuti 

Difficoltà 

Bassa 



Spesso, lavorando al PC, usiamo il desk- 
top come una vera scrivania, buttan- 
doci sopra di tutto, salvo poi dover 
perdere mezza giornata a riordinare. Pri- 
ma dell'uscita divista si parlava di un nuo- 
vo sistema di gestione dei file che avrebbe 
dovuto risolvere questo problema e che ci 
avrebbe aiutato ad organizzare automati- 
camente tutti i documenti in base alla da- 
ta di creazione o ai contenuti. L'idea alla 
base di WinFS era quella di mostrare i no- 
stri documenti in cartelle virtuali, senza 
doverli organizzare sul disco fisso. Nella 
versione finale divista questa caratteristi- 
ca è stata ridimensionata, ma è ancora dis- 
ponibile nella nuova ricerca interna. Gra- 
zie ad essa possiamo creare delle cartelle vir- 
tuali che contengono tutti i documenti mo- 
dificati in un certo periodo di tempo, o i 
brani cantati da un certo artista e maste- 
rizzarli su CD in un baleno, direttamente da 
Esplora Risorse. 




)n fk£(&#H nitidi * <li tftt kt ** rtt« f n H < 

U) 1 J li* 

" ? JP II L7 1»_ 

i* 17 W 19 la [ 

I a ìì\ii\& tì * a I 



^wwiwjii-ran 

"^l*n ltì&.<HÌJttìjLUiftA>.|Kf 
"j, Mt US-JJ&LMJjmrt* stoppi ng pdl 
rj T;t#HlttJJQ-llì|Htl 



La nostra prima ricerca 

^ ^ Possiamo usare la ricerca di Vista per creare 
2 cartelle virtuali, che funzionano come vere 
' cartelle di Windows. Ad esempio, per crea- 
re una cartella con i file modificati in Gennaio, clic- 
chiamo su Data e selezioniamo nei menu Ultima 
modifica e, quindi, nel calendario, clicchiamo su 
gennaio 2008. Premiamo infine Cerca. 











B " >M 


MM 


■HnviH>Hr>H EB4 


■èpj WM 


1 — " — ; \ 

— * 


H»<MIH HH* 


■P»1*1 


|*^2 







Selezioniamo le cartelle 

^ Prima di iniziare la ricerca aggiungiamo al- 
*| l'indice di Windows le cartelle in cui conser- 
viamo i file, in modo da trovarli più veloce- 
mente. Andiamo su Start/Pannello di Controllo e clic- 
chiamo su Opzioni di indicizzazione. Clicchiamo su 
Modifica, poi su Mostra tutti i percorsi, quindi se- 
lezioniamo le cartelle e diamo OK. 





■1 


-tl:-£- 






-"—"-*—* 


ÌMémiéM 




-..,:-.- » 


^» lM T*ta*. -!.,.! 


Uhuhi ■ -— li _b [ 


— " ""^^ : 


l 





Salviamo la cartella virtuale 

a Clicchiamo su Sa/va ricerca, digitiamo un 

4 nome per la cartella, ad esempio Backup 
Gennaio 2008 e premiamo Salva. Verrà 
creata una nuova cartella Backup Gennaio 2008 
in Documenti/Ricerche alla quale potremo accedere 
in qualsiasi momento. Potremmo anche creare col- 
lezioni di MP3 divise per autore o raccolte di foto. 







"--_,;,.*_ i 


!ZZ1^ 










e -— p- 




■~— 


Z ^ r *| r ti| 3 


i«- * 


««Sinai-.'' 


i~ 



Parte l'indicizzazione 

a L'indicizzazione impiega alcune ore, nel frat- 
^ tempo possiamo usare il PC per fare altro. Ad 
^ operazione conclusa andiamo in Start/Cerca 
e apriamo le opzioni di ricerca cliccando su Ricerca 
Avanzata. Per effettuare una ricerca in Mostra so- 
lo scegliamo il tipo di file e digitiamo un nome, l'ar- 
tista o la data di creazione. 



*—— * 










M-Jh 


ni T w 




■ihTS3 


ii i -. 






api «ij«j 

<H*HJjÓj 


frtp*'i'f II sftoiuom 




p" 


■ IliMlPllM 




l 


l|i P. | ilidi ii-f* <l 1 ■» 


«^^MVifM | 




#M*ltW 


pLmè»*ÌmL*«. 




pUpU il 

ih*** 




^ _-, 









£ 



E ora masterizziamo! 

^ Se vogliamo salvare i risultati della ricerca su 

5 CD per avere un backup del lavoro di questo 
mese, non dobbiamo far altro che aprire la car- 
tella appena creata in Documenti/Ricerca e clic- 
care Masterizza. Digitiamo un'etichetta, apriamo 
Opzioni di formattazione, selezioniamo Maste- 
red e clicchiamo su Avanti. 




Win Magazine Marzo 2008 



Windows Vista I Software 



Sistema 



Periferiche PCI e ISA incompatibili con il PC? Possiamo 
installarle su Vista seguendo una particolare procedura 



Tempo f »_\ 

15 minuti 

Difficoltà 

Media 



Il vecchio hardware 
adesso funziona! 



Spesso abbiamo sentito parlare del- 
la scarsa compatibilità delle vecchie 
periferiche (schede video e audio, 
stampanti, scanner e via dicendo) con 
Windows Vista, affermando addirittura 
che il nuovo sistema operativo di Micro- 
soft è fin troppo votato all'hardware "mo- 
derno". Ma non è così: pochi sanno, in- 
fatti, che in Vista è presente una proce- 
dura, mutuata e migliorata dalle prece- 
denti versioni, in grado di installare mol- 
tissime periferiche obsolete. Qualche 
esempio? Stampanti ad aghi che si colle- 
gano alla porta parallela o a quella seria- 
le, schede video PCI, schede audio ISA e 
tante altre ancora. Magari commercializ- 
zate addirittura prima dell'avvento della 
tecnologia "Plug and play". E allora, se ab- 
biamo uno di questi dispositivi datati e 
non ci va di lasciarlo in soffitta, vale la pe- 
na di riesumarlo. Vediamo come si fa con 
una stampante di molti anni fa. 




Installazione manuale 

^ Se non disponiamo di un CD d'installazione 

3 (se invece è così clicchiamo sul tasto Annul- 
la e utilizziamo quello), clicchiamo su Avan- 
ti. Nella finestra successiva spuntiamo la casella In- 
stalla l'hardware selezionato manualmente da un 
elenco (per utenti esperti), quindi clicchiamo sul pul- 
sante Avanti per continuare. 




i Qpridni risparmio efrertjia 
MeJf e ■ k imp35liM>iii di reprime etiogii 



Richiedi tmùtrtnì 1H1 mffi>viJK<it del tùn\p\jm 
Mcdf km imp«tincr> dì :c:p*nsicr>* dif computa 



■A PrntìrulijUHLfmr» 
V IfJ Cimbij dvncnsKim il 

tetti rugatiti Ie tflrfilliD de* n',ùnrt« iff bruttili A H&UMl 

«J Scanner e fotocamere digirali 

31 'fluitisi* v nnn r fulL-t ampi* Pi^eiCi.Mj uri dui unwrJn i 



:i.l :.!;■ .IjIii :lrll. Imrjrr. 




£A Periferiche di gioco 



Tutti nel centro di comando! 

a Dal desktop di Windows Vista clicchiamo 
«4 sul pulsante Start e quindi su Pannello di 
controllo. Nella schermata che compare clic- 
chiamo su Hardware e suoni, poi scorriamo la pa- 
gina visualizzata e clicchiamo sulla voce Gestione 
dispositivi. Se compare il box Controllo dell'account 
utente clicchiamo su Continua. 



■*"■""■ i^^_*****j_ 



im# 

COMI (pMtM 

OÙMipuiM 



y 



0OM1 

CDMiir^lvwibì 
,'.F:F L < " 



La categoria della periferica 

^ Nella lista che compare clicchiamo sulla ca- 

4tegoria cui appartiene la periferica che vogliamo 
installare (ad esempio Stampanti se si trat- 
ta di una stampante). Clicchiamo su Avanti, quindi, 
nel menu a tendina Usa una porta esistente, sele- 
zioniamo il tipo di connessione della stampante, in- 
fine clicchiamo ancora su Avanti. 



File Azione Visualizza ? 


«■■frlslH al® 






R-«aw USI 




^71 Rileva modifiche hardware 




E-^J q Aggiungi hardware legacy 




É-^" Còntnwser di archiviazione 




E-cj Control 1 er ID E ATA/ATAPI 


E"i^jj Controller unità floppy 


E-- $ Controller USB [Universal Serial Bus) 


E-flfi* 1 Dispositivi di sistema 


È"6$(5 Human Interface Device [HID] 


E)-Q Mouse e a ltri dispositivi di puntamento 


H-T Porte [COM e LPT) 


ÉJ5| Processori 


É-!^ Schede di rete 


É*5» Schede video 



Avviamo la procedura 

a Una volta giunti nella schermata Gest/one 
^ dispositivi clicchiamo col pulsante destro del 
^ mouse sul nome del nostro sistema (di so- 
lito è la prima voce della lista). A questo punto se- 
lezioniamo Aggiungi hardware legacy per avviare la 
procedura che ci permetterà di aggiungere le no- 
stre vecchie periferiche al sistema. 



$3*£M praWto** raxU? A*>**rprtii Se in In Unrii « 4*n Fardo jn 




VJ "*~* -*™* I l «««** J 



Dal produttore al consumatore 

^ In Produttore clicchiamo sul produttore del- 

5 la stampante, quindi in Stampanti sul mo- 
dello specifico della stampante. Se il nostro 
modello non compare, clicchiamo su Windows Up- 
date: la lista potrebbe venire aggiornata con quello 
desiderato! Una volta selezionato il modello, clic- 
chiamo su Avanti per tre volte e poi su Fine. 



Win Magazine Marzo 2008 




Grafica Digitale 



Parliamo di... I Illusioni Ottiche 




1 




o il computer 
diventa un mago 

Da Leonardo a Escher, le illusioni 
ottiche hanno sempre affascinato. 
Oggi possiamo realizzarle con il PC 



IL SOFTWARE! 
LO TROVI SULl 

2fCD£fDVD\ 

Tutte le immagini dell'articolo 
sono presenti nella sezione 
Speciali pronte per essere 
attentamente osservate alla 
scoperta delle illusioni ottiche 
che nascondono 



N 



di Cristina Bruno 



I on tutto quello che vediamo è davvero 
reale: i nostri occhi possono essere fa- 

I cilmente ingannati da piccoli trucchi. 
Lo sanno bene gli scienziati, che studiano le 
illusioni ottiche per capire come il nostro cer- 
vello interpreta le immagini e come vengono 
catturate dall'occhio. Gli artisti, poi, ne ap- 
profittano per celare immagini nelle immagi- 
ni, visibili solo distorcendole (famosi gli ana- 
morfismi di Leonardo) o per costruire mondi 
impossibili, come la celebre litografia "Rela- 
tività" di Maurits Escher. Ma se fino a poco 
tempo fa era necessario un genio della pittu- 
ra per progettare e realizzare opere capaci d'in- 
gannare la nostra vista, oggi grazie al compu- 
ter e ad un software di fotoritocco, come potrebbe 




■ Ecco la famosa litografìa di Maurits Escher, "Relatività". Vi sfidiamo a trovare il giusto 
i di vista! 



Illusioni Ottiche I Parliamo di... 



Grafica Digitale 



essere ad esempio Adobe Photoshop CS3, 
chiunque è in grado di creare immagini che 
nascondono incredibili trucchi ottici. 

Percezione e interpretazione 

Per capire come nascono le illusioni grafiche, 
dobbiamo esplorare non solo il campo dell'ottica, 
ma anche quello delle neuroscienze. Si tratta in- 
fatti di capire come il nostro occhio riesca fisi- 
camente a mettere a fuoco e percepire una sce- 
na complessa, ma anche come poi il nostro cer- 
vello la interpreta e la rielabora. Unendo questi 
due settori d'indagine, la ricercatrice Aude Oli- 
va del MIT (Massachusetts Institute of Techno- 
logy, http://web.mit.edu/bcs/people/oliva.shtml), 
insieme ad altri suoi colleghi, ha effettuato una 
serie di studi interessanti che riguardano pro- 
prio i meccanismi di messa a fuoco e di atten- 
zione nel riconoscimento delle immagini. Quan- 
do osserviamo una foto, i nostri occhi la perlu- 
strano rapidamente per coglierne gli elementi 
di maggiore interesse e il nostro cervello formula 
la visione d'insieme. La classificazione delle im- 
magini è dunque un processo istantaneo ed è 
legato a cause istintive, anche se la nostra capa- 
cità di percezione è comunque connessa alla ti- 
pologia delle immagini, semplici o complesse, con 
uno sfondo neutro o naturale, alla ricchezze dei 
dettagli e alla profondità di campo. 

Le immagini ibride 

Ottica e neuroscienze sono dunque il substra- 
to scientifico che ha condotto alla realizzazione 
delle Hybrìd images, composizioni di due di- 
verse immagini che, sovrapposte e interpolate 
tra loro, una con un filtro passa basso e l'altra 
con uno passa alto, offrono due diverse inter- 
pretazioni a seconda della distanza e della du- 
rata dell'osservazione. Se le immagini sono per- 
fettamente allineate e se i filtri sono applicati 
correttamente seguendo una precisa formula 



matematica, il risultato è assicurato: l'immagi- 
ne in primo piano sarà visibile da vicino, men- 
tre l'altra apparirà come un alone di rumore e 
si manifesterà solo a distanza. Per ottenerle con 
un programma di grafica, dobbiamo praticare una 
particolare sfocatura (di tipo gaussiano, per gli 
amanti delle tecniche avanzate) alla prima foto 
e un filtro di contrasto all'altra; quindi sovrapporle 
con un metodo di fusione che, in Photoshop, 
prende il nome di Overlay. 

Trucchi semplici 

Uno degli esempi classici di illusione ottica è da- 
to dalle Afterimages. In pratica, il nostro occhio 
percepisce un'immagine in negativo dopo aver 
fissato a lungo la stessa in positivo. Proviamo a di- 
segnare, con una delle forme già pronte di Pho- 
toshop, una lampadina. Usiamo quindi lo stru- 
mento Magic Wand per selezionarla e il riem- 
pimento Fili per ottenere una lampadina nera 
con il filamento bianco. Proviamo ora ad osser- 
varla per una trentina di secondi e poi fissiamo 
un foglio bianco. Quello che apparirà sarà una lam- 
padina illuminata. L'immagine fantasma che si 
forma è il risultato dell'affaticamento da so- 
vraesposizione di alcuni fotoricettori della reti- 
na del nostro occhio. Avendo fissato a lungo il 
nero, quello che apparirà sarà perciò un bulbo bian- 
co e "luminoso". 



■ Se fissiamo il punto nero per una trentina di secondi 
vediamo che l'alone soffuso che lo circonda lentamente 
sparisce. 



L'illusione del 3D 

Un sapiente uso della prospettiva, poi, permet- 
te nel disegno tradizionale e anche nella grafica 
digitale di ottenere l'effetto della profondità. Con 
dei semplici trucchi possiamo ottenere un ef- 
fetto tridimensionale senza effettuare tanto lavoro. 
Prendiamo una qualsiasi forma già pronta, un 
quadrato, un cuore o un cerchio. Creiamo quin- 
di almeno altre tre copie di differente misura che 
possiamo eventualmente riempire di diverso 
colore con lo strumento Fili di Photoshop per 
potenziare l'effetto. Spostiamo poi le diverse co- 
pie con lo strumento Move in modo che non 
siamo perfettamente sovrapposte. L'aggiunta di 
un'ombra rafforzerà ulteriormente il risultato.Per 





■ Una galleria di immagini di personaggi famosi o diversi ritratti di Albert Einstein? 
Proviamo ad avvicinarci e ad allontanarci dalla foto per scoprire il trucco. 



per circa 30 secondi e quindi 
rivolgiamo lo sguardo su 
una parete bianca: vedremo 
la lampadina accendersi. 



Il movimento degli oc- 
chi e la fissazione lun- 
ga sono anche la cau- 
sa di un altro feno- 
meno. Proviamo a di- 
segnare un alone gri- 
gio usando un pen- 
nello sfumato ampio 
e al centro tracciamo 
un piccolo punto ne- 
ro. Fissando il punto 
per oltre trenta se- 
condi l'alone scom- 
parirà! 



• Per dare l'impressione della tridimensionalità basta 
sovrapporre in modo opportuno una serie di copie dello stesso 



ottenere un effetto di tridimensionalità fotogra- 
fica, invece, il lavoro è un po' più complesso e si 
basa sugli esperimenti di stereoscopia. La foto- 
grafìa stereoscopica sfruttala diversa visione da 
parte dei due occhi. Scattando due foto che si- 
mulino la visione con l'occhio destro e sinistro e 
ricomponendole, otteniamo l'effetto tridimen- 
sionale. Questo è anche il metodo su cui si basano 
gli anaglifi, ovvero quelle immagini venate di 
rosso e blu che danno la tridimensionalità quan- 
do osservate con appositi occhiali dotati di len- 
te bicolore. Dobbiamo perciò realizzare due fo- 
to dello stesso soggetto viste da due posizioni di 



Win Magazine Marzo 2008 




Grafica Digitale 



Parliamo di... I Illusioni Ottiche 



poco distanti tra loro, ma comunque sullo stes- 
so asse e quindi sovrappone usando Photoshop 
e avendo l'accortezza di incollarle su due diver- 
si livelli per salvarle infine come GIF animata. 
Se le foto sono state effettuate con l'angolazione 
corretta, l'animazione, seppur semplice, darà 
un effetto di tridimensionalità sorprendente. 

Mi piace se ti muovi 

Per ottenere non solo la tridimensionalità 
ma anche l'effetto del movimento su un'im- 
magine statica, dobbiamo creare dei pattern 
adatti, cioè delle particolari immagini com- 
poste. Possiamo provare, ad esempio, con 
dei piccoli quadrati di colori diversi con i 
quali riempiamo il foglio di lavoro di Pho- 
toshop. Selezioniamone quindi la parte cen- 
trale e ruotiamola di 90° con Edit/Transform/ 
Rotate. Spostando ora leggermente l'im- 
magine vedremo il centro che si muove au- 
tonomamente ottenendo così un effetto si- 
mile al movimento realizzato da Ouchi, l'ar- 
tista giapponese che aveva raffigurato due 
dischi sovrapposti con motivi ruotati di 90°. 
Usando pattern variopinti e filtri come Fil- 







• Un esempio d'immagine stereo costruita semplicemente 
con dei pattern quadrati colorati. Basta muovere leggermente 
l'immagine per scorgere il movimento del quadrato centrale. 



ter/Distort/Polar Coordinates o Spherize di 

Photoshop possiamo invece creare l'effetto 
tunnel simile al celebre manifesto del film 
"Vertigo" di Hitchcock. Poiché i nostri occhi 
sono in continuo e rapidissimo movimen- 
to, alcuni colori e alcune forme li ingannano, 
dandoci l'illusione del movimento. 








Cose dell'altro mondo 

In campo artistico, le opere più celebri dalle geo- 
metrie impossibili sono quelle di Escher: scale, pa- 
lazzi, animali: tutto viene dipinto per sembrare 
e rimandare a qualcos'altro. Per ottenere imma- 
gini ambigue o introvabili nella realtà, dobbia- 
mo solo avere un po' di occhio e di pazienza. Vo- 
lendo simulare l'effetto delle litografie, possia- 
mo partire da una clipart in bianco e nero e quin- 
di modificarla con un programma di fotoritocco 




TI A 




Al V 



■ Ecco un semplice anamorfismo creato con una scritta. Solo 
se ruotato e ampliato riusciamo a decifrare quello che sembra 
un motivo grafico. 



usando gomma, pennello e Lasso: così possiamo 
creare scale senza inizio né fine. Se questo non 
ci soddisfa, possiamo cimentarci con gli ana- 
morfìsmi, ovvero disegni visibili solo se distorti 
attraverso trasformazioni in scala o riflessioni 
su un cilindro. Ad esempio, creiamo una scritta 



rossa su uno sfondo blu con lo strumento Type 
di Photoshop e poi distorciamola con Editi 
Transform/Scale allungandola e stringendola. 
Infine ruotiamola di 90° con Edit/Transform/ 
Rotate. Solo ruotandola nuovamente ed ese- 
guendo la trasformazione inversa, si riuscirà a 
leggere il testo che altrimenti apparirà come una 
semplice decorazione. 

Giochi di trasparenza 

Anche se non rientrano propriamente nel cam- 
po delle illusioni ottiche, ma più in quello dei fo- 
tomontaggi, aggiungiamo al nostro elenco di 
trucchi anche quello delle fìnte trasparenze. La 
tecnica ricorda quello che in pittura sono i trom- 
pe Foeil, finestre dipinte o quadri attraverso i 
quali s'intravedevano paesaggi anch'essi dipin- 
ti. Nel nostro caso si tratta d'immagini che "ma- 
gicamente" rivelano quello che c'è dietro. Otte- 
nerle non è difficile, basta partire da due foto: 
una con il soggetto ben visibile, l'altra in cui è 
ripreso lo sfondo. Dopo un paziente lavoro con 
gli strumenti Lasso e Sfuma di Photoshop, si 
seleziona il soggetto dalla foto dove è visibile e si 
copia con Edit/Copy. Si seleziona poi l'area ade- 
guata dello sfondo e si esegue un Edit/Past lu- 
to. Qualche filtro come Blur applicato per smus- 
sare le sbavature e il lavoro è finito. 




LA DIFFERENZA TRA REALTA E ILLUSIONE 

Ecco in dettaglio tutte le tipologie d'immagini 'Impossibili" capaci di trarre in inganno rocchio umano 
e il cervello mostrando una distorsione del mondo reale. 



I Con un altro semplice pattern possiamo ottenere 
i esempio di tunnel tridimensionale. 



TIPOLOGIA 
D'IMMAGINI 


AMBITO 
APPLICATIVO 


REALIZZAZIONE 
PRATICA CON IL PC 


Immagini ibride 
(Hybrid images) 


Gli studi si sviluppano nel settore delle neuroscienze 
ad opera di Aude Oliva nella metà degli Anni 90. 


Sovrapposizione di due immagini: quella 

in primo piano contrastata con un filtro 

passa alto e quella in secondo piano con 

uno passa basso che la sfoca. 


Disegni impossibili 


Le opere più famose si sviluppano in ambito artistico 
ad opera di Maurits Escher nella metà del XX secolo. 


Uso di scontorno, copia, incolla, timbro 

e gomma per creare raccordi impossibili 

partendo da un'immagine. 


Anamorfismi 


Tra i primi esempi celebri in campo artistico vi sono 
quelli di Leonardo da Vinci nel XV secolo. 


Distorsione tramite ridimensionamento, 
rotazione e distorsione di un'immagine. 


Immagini che svaniscono e 

immagini dietro l'immagine 

(Afterimages) 


Gli esempi nascono da studi di ottica sul campo 
visivo e la persistenza retinica nell'800. 


Uso di pennelli e semplici forme 
in bianco e nero. 


Trasparenze 


Illusioni di questo tipo si sviluppano nel settore della 
Computer Art negli Anni 90. 


Uso di strumenti di scontorno e timbro. 


Immagini stereo 3D 


Le illusioni stereo nascono in ambito fotografico con 
gli esperimenti di stereoscopia di fine '800. 


Creazione di GIF animate. 


Dal 2D al 3D 


La Computer Art degli Anni 90 sfrutta vecchi metodi 
con nuovi strumenti per dare profondità ad oggetti 2D. 
Si richiama ai trompe l'oeil già usati nell'antica Grecia. 


Uso di forme semplici e operazioni 
di copia/incolla. 


Effetto movimento 


L'artista giapponese Hajime Ouchi negli Anni 70 
realizza immagini che sfruttano effetti ottici. 


Uso di semplici pattern quadrati 
e riempimenti. 




Win Magazine Marzo 2008 



Photoshop CS3 I Software 



Grafica Digitale 



Con la carta fotografica che ti regala Win Magazine stampi 
quadri originali con le illusioni ottiche più sorprendenti 

Stampe reali 
o illusorie? 



Tempo r ^\ 

10 minuti 

Difficoltà 

Bassa 



IL SOFTWARE/ 
LO TROVI SUL I 

□CD^fDVDN 

Adobe Photoshop CS3 
è presente nella sezione 
Grafica Digitale 



Le illusioni ottiche fatte di geometrie 
impossibili, immagini ibride, giochi di 
movimento ed effetti tridimensionali 
possono diventare simpatici quadretti. Per 
realizzare un album davvero insolito con 
una serie di immagini che stupiranno e di- 
vertiranno i tuoi amici, ti basta usare Ado- 
be Photoshop CS3 seguendo i passi del tu- 
torial pubblicato a pagina 124. Creato il tuo 
"magico" fotoritratto, dovrai scegliere le im- 
postazioni di stampa corrette, regolare di- 
mensioni, gamma colore, orientamento e 
controllare nell'anteprima che tutto sia OK. 
Ma per ottenere risultati davvero incredi- 
bili, è necessario usare anche la carta foto- 
grafica giusta, come quella che trovi alle- 
gata questo mese alla versione DVD Plus 
di Win Magazine. Grazie alla sua superfì- 
cie lucida e all'elevata qualità, otterrai im- 
magini dai colori splendenti che renderan- 
no l'illusione ottica ancora più... credibile! 




La carta è quella giusta 

a Con File/Print attiviamo i controlli di stampa. 

3 Spuntiamo Center Image per centrare la foto, 
in Printer selezioniamo la stampante e pre- 
miamo Page Setup per accedere alle impostazioni del 
dispositivo. In Carta/Qualità impostiamo Formato/A4 
e Tipo/Carta fotografica. 




■JiwrVir,!,) ©U0T* ff. 

"-■■ ■ BdajMUd^ih Barn*» 



Quanto è grande la foto? 

^ Per controllare la dimensione in stampa della 
*| foto, facciamo clic con il tasto sinistro del mou- 
se sulla scritta con le dimensioni sul bordo in- 
feriore della finestra con l'immagine. Ridimensionia- 
mola appena con Image/lmage Size portando Height 
a580. 




w 



QiuHȎ i\mat 






Pronti per la stampa finale 

a Definiamo la qualità di stampa come Ottima- 
£. le o Massima e diamo OK per tornare al pan- 
nello di controllo di Photoshop. Accendiamo 
la stampante, inseriamo la carta nel vassoio tenendo 
conto che il lato da stampare è quello lucido e quin- 
di premiamo Print. 



Una precisa gamma colore 

a Attiviamo l'opzione View/GamutWarning per 

2 vedere se ci sono colori fuori gamma. Anche 
se l'area non è troppo estesa, correggiamola 
operando sulle curve con Image/Adjustments/Curves. 
Modifichiamo appena la retta curvandola verso l'al- 
to con il mouse. 



Sografica 



LUCIDA 





Win Magazine Marzo 2008 




Grafica Digitale 



Faldate I Ritratto a sorpresa 



L'illusionista 
nel computer 

È possibile creare un'illusione ottica con Photoshop CS3? 
Certo! Sovrapponi due semplici primi piani e... 



Tempo 

40 minuti 

Difficoltà 



.° 



Signore e signori, non c'è 
trucco e non c'è inganno... o 
quasi! Chi può nascondersi 
dietro l'immagine di un amico o 
di un parente? Sembra incredibile 
ma a guardare da vicino sembra 
proprio una nostra conoscente, 
eppure più ci allontaniamo più la 
foto assume i contorni di una 
famosa attrice hollywoodiana. 
Com'è possibile? Si tratta forse di 
un abile fotoritocco? No, niente di 
tutto questo. Abbiamo a che fare 
solamente con due foto sovrap- 
poste e trattate con appositi filtri 
in modo da consentire la messa a 



fuoco dell'una o dell'altra a 
seconda della distanza alla quale 
le osserviamo. 

Nel mondo 

della "matemagica" 

Lo studio e la creazione di galle- 
rie di immagini di questo tipo, 
conosciute anche come hybrid 
images, risalgono alla metà degli 
Anni 90 e si basano sulle diverse 
capacità di percezione del nostro 
occhio e di interpretazione del 
nostro cervello di fronte alla 
sovrapposizione di soggetti diffe- 
renti opportunamente contra- 



stati e sfocati. Dietro quello che 
sembra solo un gioco per gli 
appassionati di fotoritocco e 
delle altre tecniche di grafica 
digitale, si nasconde dunque un 
rigoroso metodo scientifico che, 
per la realizzazione delle imma- 
gini, sfrutta complessi calcoli 
matematici basati sulla trasfor- 
mata di Fourier, una particolare 
formula matematica con innu- 
merevoli applicazioni in diversi 
campi scientifici, dall'ottica all'a- 
custica con alcune puntate anche 
nel fantastico mondo dei compu- 
ter e dei bit. Ecco perché la tecni- 



Media 



IL SOFTWARE/ 
LO TROVI SUL [ 

□CD£fDVD\ 

Adobe Photoshop CS3 è 
presente nella sezione Grafica 
Digitale. Nella stessa sezione 
trovi anche i file d'esempio 
utilizzati nell'articolo. 



Cosa ci 
occorre 

Software 
di fotoritocco 

■ La nostra sceha... 

Adobe Photoshop CS3 

Quanto costa: €1.078,80 
Sito Internet: www.adobe.it 

A chi rivolgersi: 

Adobe Italia - Tel. 039 65501 





■ lAlAyitHIJIIhl^l.HIIIJIAIHMI^^HlAy^HAMJNHJ.W.l^riTWi 



Le origini 

La tecnica delle hybrid images si svi- 
luppa grazie agli studi sull'interpre- 
tazione delle immagini complesse 
di Aude Oliva del MIT e di Philippe 
G. Schyns dell'Università di Glasgow. 



I due scienziati perfezionano poi la 
teoria, gli algoritmi e i test sulla per- 
cezione di immagini sovrapposte 
pubblicando i loro studi in alcuni ar- 
ticoli pubblicati sulle riviste scientifi- 
che tra il 1994 e il 1999 In una pub- 



ebl q i jki.Op A : ' ../ 



D &\ * 



, «O 0> | £ ]gf | f> | [d:WATLAB 



UJa 




^jn]_*] 



File Edit View Insert Tools ss\ Vindow Help 

Dc2H#| fe |^^^®|pH"| D|ÉT| ■ Q~ 

ErnissionTests 



■ Non solo immaginazione! 

le illusioni ottiche si nascondono 

complicati calcoli matematici. 



* — Testi 

— O — Test 2 
Quadratic Fit 




X:17.4 " 
Y: 16.01 

55 


.7 






y = -0.29*x 2 i 















blicazione del 2006, firmata anche 
da Antonio Torralba, sempre del MIT, 
vengono presentati gli ultimi risul- 
tati. I lavori appartengono al campo 
delle neuroscienze e aiutano a ca- 
pire il funzionamento dei meccanismi 
cerebrali alla base della lettura e del- 
la comprensione di un'immagine. 

Cosa si vede? 

Si parte da due immagini di sogget- 
ti diversi e si applica ad una un filtro 
passa basso, all'altra uno passa al- 
to e quindi si sovrappongono. Il filtro 
passa alto serve a contrastare l'im- 
magine visibile in primo piano, men- 
tre il passa basso sfoca quella di se- 
condo piano creando una sorta di 
alone o di ombra su quella di primo 
piano. Sovrapposte le due foto, il ri- 
sultato è un'immagine "ambigua" 
che offre letture differenti in base al- 
la distanza alla quale la osserviamo. 
Da vicino sarà visibile quella di pri- 
mo piano e da lontano quella in se- 



Queslo testo è visibile 
da vicino 



• Ecco un modo per criptare i nostri messaggi: 
proviamo ad allontanare il disegno e come per 
magia apparirà la frase nascosta! 



condo piano. Più grandi sono le im- 
magini e a maggiore distanza do- 
vremo spostarci per poter scorgere 
la differenza. In realtà negli studi di 
Oliva viene anche evidenziato un fat- 
tore tempo: la diversa durata di vi- 
sualizzazione fa sì che il nostro cer- 
vello privilegi l'una o l'altra immagi- 
ne. 




Win Magazine Marzo 2008 



Ritratto a sorpresa I Faldate 



Grafica Digitale 



O Siamo pronti per la magia 

Importiamo le nostre immagini in Photoshop, ridimensioniamole e ritagliamole opportunamente affinché 
la sovrapposizione risulti il più possibile corretta, condizione fondamentale per la riuscita del nostro progetto. 




/X\ Primi piani perfetti 

I * I Avviamo Photoshop e con il comando Fi- 
le/Open importiamo le nostre due foto di 
partenza. Nella barra strumenti scegliamo il Crop 
Tool e procediamo al ritaglio dei due volti in mo- 
do da ottenere un bel primo piano. Controlliamo le 
dimensioni dei due file con Image/lmage size. 



fT| Un nuovo file 

I ^ I Creiamo un nuovo documento (File/New) di 

dimensioni 600x700. Prendiamo la foto del vol- 
to noto e diamo Select/All e Edit/Copy. Torniamo al 
nuovo file ed eseguiamo Edit/Paste. Ripetiamo se- 
lezione e copia con la foto dell'altra ragazza e in- 
colliamo anche questa sul nuovo file. 



Ffc Edi b^p L*r* Ik *tm «*p- «.!**- ** 


CI j^ " - nu P* ù " MJpi ■■ ILI* | » HLfl 




u * 










:,** 
















P, v. 










t* ■*. 




^rfl 






As. 




^H 






A,# 




^H 






^.C*. 




^H 






^♦*. 










4,T. 










*,-i. 










ft/. 










■* 




T^p 


"f 




% 




» T M 






031 




"■ 






1 




Ji 


H 




L 


mlm. n Om !■•:'■ » 













/T\ Una scala per la fama 

I 3 I Notiamo che le due foto non sono propor- 
zionate. Selezioniamo nella palette Layer il 
livello con la ragazza di primo piano e usiamo 
Edit/TransformIScale. Con il mouse ridimensionia- 
mo l'immagine trascinando un angolo, fino ad as- 
sumere la grandezza dell'immagine sottostante. 



Basta un algoritmo 

Se abbiamo dimestichezza con 
programmi matematici come Mat- 
Lab possiamo applicare alle no- 
stre immagini i filtri necessari con 
la massima precisione che solo 
un'applicazione scientifica può ga- 
rantire, usando opportuni para- 
metri a partire dalla formula di Oli- 
va: 

H=/ 7 *G 7 +/ 2 *(7-G 2 ) 

dove \ 1 e / 2 sono le due immagini, 
H il risultato, G 1 il filtro passa bas- 
so e 1-G 2 il filtro passa alto. L'uni- 
ca accortezza da seguire, è quella 
di applicare il filtro passa basso al- 
l'immagine che andrà vista da lon- 
tano e il passa alto a quella visibi- 
le da vicino. 

Non solo studio 

L'interesse per le immagini ibride ol- 
tre che per le neuroscienze, pas- 



sa anche per la pubblicità (un car- 
tellone che cambia aspetto in ba- 
se al punto di vista di chi lo guar- 
da) o la crittazione di testi (un mes- 
saggio visibile solo ad una deter- 
minata distanza). Ma, soprattutto, 



può essere un simpatico passa- 
tempo: chiunque, con un programma 
di grafica, può provare ad ottene- 
re risultati che sbalordiranno gli 
amici o creare divertenti test che 
coinvolgono tutta la famiglia. 




• Un'automobile agile come un 
in questo caso, la distanza a cui 



o un delfino veloce come una superear? Anche 
la foto ci aiuta a scoprire il trucco. 



ca delle hybrid images è riprodu- 
cibile con l'utilizzo di sofisticati 
programmi matematici. 

Fotoritocco? 

No, illusione ottica 

A chi volesse cimentarsi senza 
troppa fatica con questa tecnica 
interessante e anche divertente, 
suggeriamo un metodo molto più 
semplice e rapido che utilizza un 
programma di fotoritocco come 
Adobe Photoshop CS3. Dovremo 
importare le foto, porle su due 
diversi livelli e applicare a quella 
nel livello più basso una sfocatu- 
ra e all'altra un contrasto con un 
particolare filtro high pass (passa 
alto, giusto per usare un termine 
tecnico che fa tanto trendy!). 
Sceglieremo infine il giusto meto- 
do di fusione per i livelli ed ecco 
che il gioco è fatto: da vicino 
vedremo il soggetto in primo 
piano e da lontano quello in 
secondo piano. La nostra foto 
ibrida è pronta per stupire amici 
e parenti. 



Win Magazine Marzo 2008 




Grafica Digitale 



Faldate I Ritratto a sorpresa 



flUB Q Realtà o illusione ottica? 



UOMO, COSA, 
ANIMALE 

Preso confidenza con la 
tecnica delle immagini 
ibride, possiamo sbiz- 
zarrirci utilizzando foto 
di ogni tipo. Si possono 
creare interessanti so- 
vrapposizioni della stes- 
sa persona con espres- 
sioni diverse, ad esem- 
pio arrabbiata e sorri- 
dente. Oppure fusioni di 
persone e animali, di og- 
getti o di paesaggi. Solo 
la fantasia ci limiterà! 

PICCOLE 
VARIAZIONI 

I valori impostati per i 
filtri di Photoshop uti- 
lizzati nell'articolo non 
sono generalizzabili. 
Ogni coppia di foto ne- 
cessita di valori adatti 
per sfocatura e filtro 
passa alto. Dovremo ef- 
fettuare diverse prove 
con variazioni dei valori 
con un range di +/- 3 ri- 
spetto a quanto visto e 
controllare di volta in 
volta il risultato. 

LUCI E CONTRASTI 

Per ottenere un risulta- 
to soddisfacente dob- 
biamo stare attenti non 
solo alle corrette pro- 
porzioni dei soggetti 
utilizzati e al loro cor- 
retto allineamento, ma 
anche a contrasto, lumi- 
nosità, saturazione e to- 
nalità. Sfruttiamo le 
funzionalità di correzio- 
ne di Photoshop per ap- 
portare le necessarie 
modifiche che rendano 
le foto omogenee e con 
sufficiente luminosità. 



Ora dobbiamo applicare i filtri per la sfocatura e il contrasto alle immagini, scegliendo i valori 
corretti. Infine utilizzeremo gli stili di fusione del livello di Photoshop per completare il lavoro. 




e Tutti in linea 
Sfruttando il Move Tool, preso nella barra strumenti, posizio- 
niamo i livelli in modo che occhi, naso e bocca risultino alli- 
neati quanto più possibile. Per aiutarci nell'operazione, selezioniamo il 
livello di primo piano e nella palette Layers portiamo il cursore Opa- 
àty al 50%. 




^ Immagini sfocate 

I 2 I Nella palette Layers selezioniamo il livello di secondo piano e 
quindi scegliamo un filtro adatto alla sfocatura generale del- 
l'immagine come Filter/BlurIGaussian Blur. Abilitiamo con un clic la pre- 
view e impostiamo Radius a 10 pixel con l'apposito cursore. Diamo OK 
per applicare. 




?ffi£jÌT 






►** EiM- 


^ . 


C*-*— .*-. v 




■li.** 

-4 '. 

Q -\ 

3 








4 jl* L 


f^\ 




* 

H 

• 


M 






u~.u-.u~j ,: 


■ 'J 


.'— • 


1 - 


■rl-- r , 



Foto da ritagliare 

Se necessario usiamo ancora il comando Edit/Transform/Scale 
per il ridimensionamento così da ottenere proporzioni davve- 
ro corrette. Al termine riportiamo l'opacità di livello al 100%. Procedia- 
mo ad un ultimo ritaglio con lo strumento Crop per eliminare il con- 
torno superfluo. 



■-!■** 

*■* SÌ 
*&, 

■j.K 

■ 

e «- e 


Ikf: di; 

■V 



^ Filtro passa alto 



m Selezioniamo ora il secondo livello sul quale dovremo invece 
Sm^ effettuare un intervento di contrasto. Scegliamo perciò Fil- 
ter/Other/High Pass. Attiviamo anche in questo caso la preview per con- 
trollare il risultato in tempo reale, spostiamo il cursore Radius a 6,5 pi- 
xel e diamo OK. 







^^ 


., „,_,.,. - ^c^ajQS^cHi 


m- — * 




™T^ 
















l'È 




1/ 




* 


Hi h. 










,- ■ 




r 




>.■>. 




1 ■ 


« m/*Hn- 










. 1 




L 




' 


vw 














n 




• ■ , 


m m 






■ n^ff 


'"" '*-"- "" 


1 




*nn^n 



^ Foto sovrapposte 

I r I Per ottenere l'effetto finale dobbiamo sovrap- 
pone con la opportuna modalità che impostia- 
mo nella palette Layers scegliendo nel menu a disce- 
sa delle Blending Options, che si trova in alto a sinistra, 
la voce Overlay. 



fT Livelli appiattiti 

I • I Per controllare il risultato, prendiamo nella barra 
strumenti lo Zoom tool e nella barra contestua- 
le clicchiamo la lente con il - per rimpicciolire. Se siamo 
soddisfatti, unifichiamo i livelli con Layer/Flatten Image 
ed infine salviamo il progetto con File/Save as. 




m Ecco la foto della nostra amica, magari un po' 
"sfumata"! Ma proviamo ad altomare la rivista ed ecco 
comparire per magia l'attrice Julia Roberts 




Win Magazine Marzo 2008 



Sapevi che... 



rafìca Digitale 




► Scribus 

AUGURI IN PDF 



La dimensione giusta 

S All'avvio del software settiamo 
Nuovo documento nell'appo- 
sita finestra e A5 come forma- 
to, Verticale come Orientamento e 
diamo O/C Per inserire un'immagine 
scegliamo Inserisci/Cornice Immagi- 
ne, tracciamo un riquadro col mouse 
sul foglio di lavoro e poi clicchiamo al 
suo interno con il tasto destro. 



.-agii h ■ rr- , m , 



»l lAlJh *---»' 



z4% Con Scribus bastano pochi clic per creare biglietti d'auguri 
in formato PDF pronti per essere stampati. Bryce permette 
di realizzare ambientazioni notturne con tanto di luna e stelle 



S] ► Bryce 

TINTARELLA DI LUNA 

Realizzare una scena 3D con un bel paesaggio diurno è relativamente 
semplice. Ma se vogliamo ambientarla di notte, come ricreare stelle e luna? 
Con Bryce basta utilizzare i comandi del pannello Sky and Fog. 



Spicchi di luna 

SDopo aver realizzato la 
nostra scena, clicchiamo 
nella barra in alto la scrit- 
ta Sky and Fog. Premiamo l'i- 
cona con le nuvole per entra- 
re nel pannello di controllo Sky 
Lab. Scegliamo Atmosphere e 
nel menu a discesa a fianco 
della preview selezioniamo il 
cielo che preferiamo, ad esem- 
pio Typical Bryce Night. 



Per creare un biglietto di auguri possiamo usare un programma di grafica 
o un word processor. Se vogliamo però lavorare in modo più preciso, usiamo 
un programma come Scribus e salviamo il lavoro in PDF 



b« Fhrrtn Invma Papu 'Jitfn llLttà <jh» Frat» tom 

!■■-•- 



^UMìmìHI 



l*_ 



...*-. i *-* 



□ ' 



Hi J 



r^ 



[ìis^*~l t 



r [S£Se* Jl 






|4ÙÌ»fl 



|WflsT 



|«Dflfl 



Ctrl+Z 
Ctrl+Maiusc+Z 



Q-Ov"^ 



Jli 



]S% CI /? Carica immagine.. 

,200 || ^ Immag 
Imposi, 




anteprima 
itti i imagine Ctrl+E 

immagine... 
■ immagine 

Attributi... 



§ 



Bloccato Ctrl+L 

,;ata Ctrl+Maiusc+L 

Agcim -■ ■ bibìioiei . 



, _ Taglia 
Contenuto 



Ctrl+X 
Ctrl+C 



: - :: 



» v i 



Rose rosse per te 

INel menu contestua- 
le scegliamo Carica 
immagine e importia- 
mo il file grafico. Con Adatta 
cornice all'immagine attivia- 
mo la visualizzazione com- 
pleta del disegno. Trascinia- 
mo l'oggetto col mouse per 
posizionarlo nel punto desi- 
derato e richiamiamo Inseri- 
sci/Cornice testo per ag- 
giungere la frase d'auguri. 





Frasi con stile 

B Facciamo un doppio 
clic all'interno della 
cornice e digitiamo il te- 
sto. Per regolare font, di- 
mensioni, colore e allinea- 
mento usiamo le voci del 
menu Stile. Per ruotare la cor- 
nice sfruttiamo l'opzione Ruo- 
ta nella barra strumenti in 
alto. Infine salviamo col pul- 
sante Salva come PDF nel- 
la barra strumenti. 




ZI m i un i r □*»&«•* «■ -- 



Una cascata di stelle 
f^Tì Trascinando il mouse nel ri- 
2 I quadro Sun Control sta bilia - 
' mo l'altezza dell'astro sull'o- 
rizzonte. Passiamo a Sun and Moon 
e attiviamo Céestìal. In Stars portiamo 
Intensity a 60 e Amount a 2500. 
Disabilitiamo Comets e in Moon 
Phase trasciniamo il mouse sul cer- 
chio per definire la dimensione del- 
lo spicchio lunare. 



Alone lunare 

B Abilitiamo Moon Ima- 
ge e portiamo Earth- 
shinea WeSofiness 
a 5. In Sun/ Moon Size po- 
niamo Horizion lllusion a 25 
e in Halo Rings diamo Ra- 
dius 30. Premiamo la spun- 
ta per attivare le modifiche. 
Effettuiamo il rendering e ve- 
diamo così completata la no- 
stra scena notturna. Infine 
salviamo usando Save as. 












Atmospftwt 


















.•I 


W 



[S| Valli e monti 

Usando Bryce nella modalità di editing del Terrain (attivata 
dal pulsante £), scegliamo Elevation. Potremo così campio- 
nare nel Terrain Canvas i livelli di elevazione, espressi in 
tonalità di grigio, premendo la barra spaziatrice e quindi 
applicarli con il 8>rush. 



[S| Blocchi cittadini 



Per simulare velocemente un paesaggio metropolitano in 
Bryce, creiamo prima un terreno e quindi nel Terrain Editor 
(attivato premendo il pulsante £), scegliamo Elevation. Scorria- 
mo poi con il mouse sull'opzione Posterize mentre teniamo 
premuto il pulsante A/t. 



■ Attenti alla foto! 

Se volessimo utilizzare delle immagini all'interno dei nostri 
documenti creati con Scribus, sarebbe meglio assicurarsi 
della loro qualità. È opportuno evitare i file .jpeg e sfruttare 
semmai i .tif che, grazie al diverso tipo di compressione, 
danno risultati migliori in stampa. 



Win Magazine Marzo 2008 




Fai da te I Trasforma il PDA in Webcam 



. 



Mobil 



Trasforma il PDA 

'..TSF .- 





». *,., >b >.MT- ^ 






n Webcam 

Scopri come usare il cellulare 
■ col PC per fare videoconferenze 
in Skype e Messenger 



Tempo 

15 minuti 

Difficoltà 



Media 




m 



eTCDETDVD^ 

WebCamera Plus è presente 
nella sezione Mobile 



Cosa ci 
occorre 

Cellulare 
Windows Mobile 

La nostra scelta... 

Glofiish X800 

Quanto costa: €589,00 
A chi rivolgersi: Focelda 
Tel. 081 8428111 
Sito Internet: 

www.glofiishitalia.it 

Software 
per trasformare 
un PDA 
in Webcam 

La nostra scelta... 

WebCamera Plus 

Quanto costa: € 13,73 

Sito Internet: 

www.ateksoft.com 



I programmi che si interfacciano con le web- 
cam sono un'infinità. Tra i più importan- 
ti sistemi VoIP e di videochat citiamo Skype 
e Windows Live Messenger ma, anche i ser- 
vizi Web 2.0, come YouTube o Eyejot, con- 
sentono di registrare filmati dalla webcam 
per condividerli on-line. Insomma, senza un 
"occhio spione" non si va da nessuna parte! 

È il caso di acuire l'ingegno! 

Un po' per esigenze di risparmio, un po' per 
la voglia di "smanettare", cercheremo di giun- 
gere ad una soluzione alternativa all'acquisto 
di una webcam. L'idea è quella di trasforma- 
re la fotocamera del telefonino in webcam 
HD "da taschino". A tal fine vedremo come 
usare un software appositamente realizzato 
per PDA dotati di sistema operativo Windows 
Mobile 5 o superiore. Grazie a WebCamera 
Plus, questo il nome del programma, e alla 
comunicazione tra palmare e PC, resa pos- 
sibile dal software di sincronizzazione Acti- 
ve Sync, chiamato Centro gestione dispositivi 
Mobile in Vista (per intenderci, il program- 
ma che usiamo per trasferire contatti, im- 
magini e filmati dal PDA al computer e vice- 
versa), il cellulare verrà visto da Windows co- 
me una normale webcam. Inoltre, la possi- 
bilità di sfruttare l'alta risoluzione delle immagini 
e di trasportare il telefonino ovunque, ci per- 
metteranno di usare tale webcam "virtuale" 
in maniera più interattiva e divertente. In 
questo tutorial cercheremo divenire incon- 
tro alle esigenze di tutti. Oltre alla connes- 
sione del telefonino al PC via USB, esploreremo 
infatti un'ulteriore possibilità ricca di poten- 
zialità (se supportata dal PDA): il collega- 
mento tramite Wi-Fi. Otterremo così una fo- 
tocamera senza fili da poter posizionare do- 
ve più ci aggrada, per implementare al volo un 
sistema di videosorveglianza domestica o 
qualsiasi altra cosa ci passi per la mente. 



Trasforma il PDA in webcam I Fai da te 



Mobile 



Q Webcam con cavo USB 

Installiamo WebCamera Plus su nostro PDA e attiviamo la trasmissione dell'immagine della fotocamera. 
Infine, configureremo Skype affinché trasmetta le immagini riprese dal palmare, durante le sessioni di chat. 




UMllTO 



° / **. Ccnfttm 



htuj tunhijji a<v d duptrabra 



LJ ■ 



1 




' 


X8QC 


'1 








^^^^ ii 




«« # ìb ^ 10-5S ix II 1 








L 


1 £amera + 

1 Obiettivo interiora 

1 Cambra 
^M v> *- -r 1- :-i ii ii -i 
^| V Sound 


>nisu.. 



Installa WebCamera Plus 

Colleghiamo il telefonino con il cavetto USB. Se è 
installato, si aprirà Active Sync e visualizzerà lo 
stato Connesso, sul PC facciamo doppio clic sul file web- 
cameraplussetup.exe e seguiamo le istruzioni che ap- 
paiono sul computer e sul display del telefonino. A fine in- 
stallazione, scolleghiamo il cellulare e riavviamo il PC. 



^ Secondo collegamento 

Al riavvio di Windows (è consigliabile anche spe- 
gnere e riaccendere il telefonino dopo l'installa- 
zione di WebCamera Plus), ricolleghiamo il PDA al PC via 
USB. Questa volta, quando si apre il software di sincro- 
nizzazione Microsoft, clicchiamo su Connetti senza con- 
figurare il dispositivo. 



A Avvio dei programmi 

Dal computer avviamo il programma WebCa- 
mera Plus. In maniera simile, sul telefonino an- 
diamo nel menu Start e clicchiamo su WebCamera 
Plus. Clicchiamo ora su Menu/Sorgente e spuntiamo la 
voce Camera. Tornati al menu principale, clicchiamo su 
Fine e poi su Inizia. 




FINAU 



Liberare il canale webcam 

m A questo punto, sullo schermo del PC apparirà 
l'immagine ripresa dalla webcam del telefonino. 
Per utilizzare il segnale video con altri programmi, dob- 
biamo chiudere quella finestra cliccando sul simbolo del- 
la X in alto a destra. Ma non chiudiamo il software in 
esecuzione sul telefonino. 



Siamo pronti per Skype! 

Sempre mantenendo il telefonino collegato al PC, 
e senza mai chiudere il programma di sincroniz- 
zazione di Windows, avviamo Skype. Nel menu Stru- 
menti del client VolP scegliamo la voce Opzioni e poi 
Video. Nel menu Seleziona la Webcam, scegliamo la 
voce WebCamera Plus. 




Il sistema di anteprima di Skype 
l'immagine ripresa dal telefonino, così 
agli occhi dei nostri amici di videochat. 



di vedere 
apparirà 



imudiiiirmiuiL'uim 



Chi è in possesso di un telefonino con 
sistema operativo Symbian (come mol- 
ti Nokia di nuova generazione) può usa- 
re Mobiola Webcam (www.warelex. com). 
Anche in questo caso, dopo aver colle- 
gato il telefonino al PC, utilizzando il si- 
stema di sincronizzazione fornito dal cel- 
lulare (ad esempio, Nokia PC Suite), pos- 
siamo installare il software sia sul PC, 
sia sul telefonino. Al termine, avviamo il 
programma sul PC dopo aver collegato il 
dispositivo (cliccando due volte sull'ico- 
na Mobiola WebCamera for Symbian) 



e, quindi, sul telefonino selezionando 
l'icona Mobiola WebCamera presente 
nel menu Applicazioni. Sempre dal cel- 
lulare clicchiamo sulla voce Actions, suc- 
cessivamente su Camera e, da qui, sce- 
gliamo la voce CAPI (indicando, even- 
tualmente, la risoluzione dello schermo). 
Clicchiamo sulla voce Connect e atten- 
diamo che il PC rilevi la connessione. I 
programmi del computer che si inter- 
facciano con le webcam vedranno il te- 
lefonino come sorgente video disponi- 
bile. Per impostarlo, ad esempio, con 



Skype, andiamo nel menu Strumen- 
tilOpzioni e nel pannello di configurazione 
Vìdeo scegliamo MobiolaVideo Source co- 
me videocamera predefinita. Da questo 
momento, Skype riconoscerà automa- 
ticamente la webcam e sarà possibile 
effettuare videochat utilizzando il telefonino 
come telecamera "mobile". Mobiola Web 
Camera è disponibile anche per cellu- 
lari lava. Per scaricare la versione di pro- 
va del software e consultare l'elenco dei 
dispositivi supportati colleghiamoci al 
sito www.warelex.com/products/webcam. 



Select 
7 



Cancef 



Mobiola 
WebCam USB 

Connected 




Options 



Back 



Win Magazine Marzo 2008 




Mobil 



Fai da te I Trasforma il PDA in Webcam 




REGISTRARE 
I VIDEO 

Una volta che il telefo- 
nino è stato corretta- 
mente collegato al PC 
e riusciamo a visualiz- 
zarne le immagini, pos- 
siamo facilmente sal- 
vare le riprese sotto- 
forma di file da memo- 
rizzare nel disco fisso. 
A tal scopo installiamo 
ed avviamo il program- 
ma gratuito Debut 
(www.nchsoftware. 
com/captu re/index, 
html), presente nella 
sezione Audio&Video 
del Win CD/DVD-Rom. 
Clicchiamo sul tasto 
Options e, nel menu a 
tendina Video Device, 
scegliamo la voce Web- 
Camera Plus. Nel menu 
a tendina Sound Devi- 
ce, invece, scegliamo 
Microfono WebCamera 
plus Audio. Per conclu- 
dere clicchiamo OK. 
Premiamo Record per 
registrare l'audio e il 
video ripresi dal tele- 
fonino. 

SORVEGLIARE 
DAL WEB 

Per sfruttare al meglio 
un palmare Wi-Fi utiliz- 
zato come webcam 
senza fili e realizzare 
un sistema di videosor- 
veglianza davvero 
completo, possiamo ri- 
correre ad un program- 
ma gratuito come Yaw- 
cam, www.yawcam. 
com (presente nella 
sezione Audio&Video 
del Win CD/DVD-Rom) 
che, tra le altre cose, 
consente di trasmette- 
re via Web le immagini 
riprese da una web- 
cam. Dopo aver colle- 
gato il palmare, apria- 
mo il menu Setti ngs di 
Yawcam e, nel pannel- 
lo Camera, scegliamo 
la voce WebCamera 
Plus. Tornati nella 
schermata principale, 
clicchiamo sull'etichet- 
ta Control panel e atti- 
viamo la funzione 
Stream. Da questo mo- 
mento, collegandoci 
all'IP pubblico del PC 
di casa, potremo vede- 
re ovunque le immagi- 
ni riprese dal telefoni- 
no: basta una connes- 
sione a Internet. 



'Occhio spione" senza fili 

Il supporto Wi-Fi di WebCamera Plus permette di realizzare, in pochi secondi, un sistema 

di videosorveglianza senza fili. Posizioniamo il PDA alla finestra e spiamo cosa accade in strada. 





i^reiiPe^rj L 



NtfHtwTC*** * 



- 
=*** 



^ Indirizzo del PC 

Per usare la Webcam del palmare in modalità Wi-Fi dobbiamo co- 
noscere l'indirizzo (IP) del computer su cui vogliamo visualizza- 
re le immagini. Clicchiamo col tasto destro del mouse sul simbolo dei 
due computer, vicino all'orologio di Windows, e scegliamo Centro con- 
nessioni ó\ rete e condivisione. 



Un numero importante 

Nel pannello che si apre clicchiamo sulla voce Visualizza stato 
e, nella finestra successiva, su Dettagli. Comparirà una scher- 
mata ricca di informazioni tecniche. Ciò che ci interessa e che dobbiamo 
annotare con la massima precisione (punti compresi) è il numero asso- 
ciato alla voce IPv4 - Indirizzo IP. 




^ Selezione della rete 

Attiviamo il Wi-Fi sul palmare e attendiamo che si colleghi in re- 
te. A connessione avvenuta, avviamo WebCamera Plus sia sul 
PC sia sul palmare. Sul PDA clicchiamo su Menu e poi su Opzioni. Per ac- 
cedere alle impostazioni della rete Wi-Fi clicchiamo sulla voce Network. 



Configurazione indirizzo IP 

Deselezioniamo la voce Auto ricerca IP. Nella casella indirizzo 
IP, digitiamo con la massima attenzione il numero annotato in pre- 
cedenza (Passo B2). Ricordiamoci di inserire anche i punti tra le cifre. La- 
sciamo invariati gli altri valori e clicchiamo in basso su Fatto. 




Tentativi di connessione 

Cliccando su Inizia, il palmare tenterà più volte di collegarsi al 
computer, fino a quando non stabilirà la connessione e compa- 
rirà l'immagine ripresa nella finestra di WebCamera Plus aperta sul PC. 
Quando il video viene visualizzato, la webcam sarà accessibile esattamente 
come se fosse collegata via USB. 



Collegando il palmare in Wi-Fi, possiamo vedere in diretta sul PC 
e ad altissima risoluzione, ciò che accade a decine di metri di distanza. 




Win Magazine Marzo 2008 



PDAKeyboard I Software 



Aggiungi al PDA una tastiera estesa per digitare testi 
senza ricorrere al pennino. Basta usare solo i pollici 

Composizione 
a tutto schermo 



Tempo 

5 minuti 



/O 



Difficoltà 

Bassa 



IL SOFTWARE/ 



LO TROVI SUL V 

ÉfCD^fDVD 

PDA Keyboard Light Edition è 
presente nella sezione Mobile 



I Pocket PC sono veri e propri 
minicomputer con i quali pos- 
siamo prendere appunti, crea- 
re documenti Word e molto altro 
ancora. Per scrivere testi dobbiamo 
ricorre al pennino in dotazione e 
tappare (cliccare) sulle lettere raf- 
figurate nella piccola tastiera mo- 



strata sul display touchscreen. Ta- 
li lettere, però, sono talmente pic- 
cole che è facile sbagliare. Il bello 
dei PDA è che quando manca qual- 
che funzione la si può integrare in- 
stallando il programma specifico. 
In questo caso possiamo ricorre- 
re a una piccola applicazione gra- 



tuita come PDA Keyboard Light 
Edition, per sostituire la tastiera 
predefìnita di Windows Mobile con 
una a schermo interno dotata di 
tasti più grandi, utilizzabili diret- 
tamente con le dita. Digitare testi 
sul PDA sarà facile e veloce, come 
non mai. 




© 



QUANTO COSTA: 

PDA Keyboard v.1.0 
Light Edition è gratuito 

SITO INTERNET: 

http://pdamedia.biz 



~: 







Una maxi tastiera QWERTY 

Se abbiamo Windows XI? avviamo ActiveSync (o usiamo il Centro gestio- 
ne dispositiviWindows Mobile di Vista), colleghiamo il Pocket PC al computer 
ed eseguiamo il file SetupSipKbdLight10.exe (presente nella sezione Mo- 
bile del Win CD/DVD-Rom). La nuova tastiera verrà installata sul dispositivo mobile. 




Welcome to the PDAMedia 
Keyboard Light Version 1.0 Setup 

This will instali PDAi ard Light Version 1 .0 on your 

Pocket PC. 

• View orientation 

• Color adjustment 

• Full-screen layout 

• Automatic clipboard data transfer 

• VGA 5upport 

• Windows Mobile SE Support 

• For more fé s search for PDAMedia Keyboard 
V2.1 

Click Next to continue. 



3/16C 



From: (Text McssagesJ 




Impostiamo la keyboard 

Sul Pocket PC avviamo una qualsiasi applicazione che comporti la digitazio- 
ne di testo, come ad esempio un SMS. Col pennino clicchiamo sul simbolo del- 
la tastiera, in basso, per aprire il menu dal quale scegliere il tipo di immissio- 
ne. Da qui possiamo selezionare la nostra nuova tastiera, chiamata PDAMedia KBD. 




Le giuste preferenze 

Premiamo nuovamente sullo stesso simbolo e selezioniamo Opzioni. 

3 Nel tab Input method selezioniamo PDAMedia KBD. Clicchiamo Options 
e spostiamoci nel tab General. In Neglect button clicks faster than im- 
mettiamo un tempo basso di risposta, ad esempio 20 ms. Ciò consentirà al PDA 
di riconoscere la digitazione veloce, evitando di "mangiare" i caratteri digitati. 



Digitare in punta di dita! 

Non resta che tornare all'applicazione nella quale useremo la nuova key- 

4 board. Cliccando sul simbolo della tastiera verrà inizialmente mostrata quel- 
la più piccola. Toccando il simbolo blu in alto a sinistra, la tastiera sarà com- 
mutata in quella più grande, a schermo intero. Ora possiamo digitare le lettere più 
velocemente, servendoci delle dita della mano. 



Win Magazine Marzo 2008 




Software I emTube 



Scopri come scaricare e visualizzare i filmati di YouTube 
ovunque tu sia. Ti basta avere un telefonino Nokia 

Il "tuo tubo" 

in movimento 



Tempo 

10 minuti 



/O 



Difficoltà 

Bassa 




Internet pullula di siti per condividere filmati 
di ogni genere, dalle riprese amatoriali ai vi- 
deo registrati dalla TV Uno dei più famo- 
si è sicuramente youtube. Da oggi, con una 
piccola applicazione gratuita dal nome em- 







BjawÉ^Ti - j 


* & & 

ili 4 1 
Q)> ^ é* 



Colleghiamo il telefonino 

Installiamo la Nokia PC Suite e colleghiamo 

Iil nostro Nokia N73 al PC tramite il cavo USB 
fornito in dotazione. Il sistema rileverà il telefonino 
e installerà automaticamente i driver. Avviamo, quin- 
di, la Nokia PC Suite e clicchiamo sull'icona Installa- 
zione applicazioni. 



^ KutjvpHHH BV- 

Q Cerca 


p 1 

Volume 


Cerca... 

ViewbylD 

Apri 


Avvia video 
Numero max risultati 


| Impostazioni Il 


Opzioni Indietro 


Seleziona Annulla 



Configuriamo la ricerca 

Da Opzioni/Impostazioni accediamo alla con- 
figurazione di emTube. Qui possiamo impo- 
stare il Volume, selezionare la visualizzazione 
dei video (automaticamente o manualmente) e sce- 
gliere il numero di risultati mostrati per ciascuna ricerca. 
Con Indietro torniamo alla schermata principale. 



Tube (www.emtube. yoyo.pl), possiamo sca- 
ricare e visualizzare i filmati di YouTube an- 
che sul telefonino Nokia, purché dotato di si- 
stema operativo Symbian. Ovviamente, l'u- 
so di questa applicazione genera traffico da- 



— 



Nokid/*pliyjMJflg^ 




Installiamo il programma 

Viene avviata ora la finestra Nokia Application 
Installer. Andiamo nel riquadro Risorse del com- 
puter e selezioniamo la cartella in cui abbiamo 
salvato il file emTube_S60_3_0_v_1 _0_8.sisx che si 
trova sul CD allegato. Selezioniamolo e clicchiamo sul 
pulsante freccia per installarlo sul telefonino. 



s4KÌu 


p 




Q Cerca 




1 Selez.p.to accesso: 


A Consigliati 




1- IBOX 


m 




O MMSTIM 
O Mobile TV 
© Pianeta 3 
© Pianeta 3(01) 
© WAP TI M 


Cerca: 

Ndabc 


| Juventus- 




OK Annulla 


Seleziona 


Annullai 



Troviamo il video 

Clicchiamo Cerca e inseriamo la parola chia- 
ve per il video da cercare su YouTube. Pre- 
miamo OK. Il telefonino dovrà connettersi a 
Internet; ci chiederà quindi di scegliere il punto di ac- 
cesso da utilizzare. Nel nostro caso (scheda TIM) im- 
postiamo IBOX e premiamo Seleziona. 



ti su Internet. Quindi, è consigliato sottoscri- 
vere un abbonamento fiat GPRS o UMTS per 
non andare incontro a costi troppo elevati. 
Di seguito vediamo come riuscire a installa- 
re e usare emTube su un Nokia N73. 



f 3G Applicazioni Q l|= f 


"ì 1 ! emTuhe 5 


WorldMate Symella SymTorrent 
PeerBox MobileMule MobixieFun 


tira m 


' 


1 Cerca 


1 


L Consigliati 
^ Più Votati 


ini l 

| emTube | 

Opzioni Indietrc 


i 


Opzioni Esci 



Avviamo emTube 

Scolleghiamo il telefonino dal PC e andia- 
mo nel menu Applicazioni. Scorriamo i pro- 
grammi installati e clicchiamo sull'icona em- 
Tube per avviare il programma sul cellulare. Appa- 
rirà la schermata principale da cui possiamo scegliere 
il tipo di ricerca dei video. 




Avviamo il filmato 

Dopo alcuni secondi, emTube visualizzerà i 
video trovati con una piccola finestra di anteprima 
e il titolo. Scegliamo quello da vedere e clic- 
chiamo su Opzioni. Ora possiamo scegliere se sca- 
ricarlo sul telefonino o se avviarne immediatamen- 
te la visualizzazione in streaming con Visualizza. 




Win Magazine Marzo 2008 



A spasso per la città 
con il nostro TIR 




Guidare un autotreno può essere 
divertente. Ma non dimentichiamo 
di salvare mamma dalla prigione... 



Tempo 

45 minuti 



O 



Difficoltà 

Media 



IL GIOCO, 



LO TROVI SUL > 

□CD^fDVD 

Big Mutha Truckers 2: Truck Me 
Harder è presente solo nelle 
versioni di Win Magazine PLUS, 
DVD e GOLD 




B 



QUANTO COSTA: 

Il gioco è gratuito 
per i nostri lettori 

IL SITO UFFICIALE: 

www.empireinteractive. 
com 

REQUISITI MINIMI: 

CPU Pentium IV 2 CHz, 
scheda video 3D 64 MB, 
512 MB RAM 




Dopo aver concluso tanti affari illeciti, 
nostra madre, Ma Jackson, è finita in 
galera. Ebbene sì, la simpatica vec- 
chietta che comandava un'organizzazione 
criminale è stata arrestata dalla polizia e 
toccherà a noi e ai nostri tre fratelli fare di 
tutto per tirarla fuori di lì prima possibile. 
Per fare questo ci serviranno parecchi sol- 
di e Tunico modo che abbiamo per trova- 
re tutto questo denaro è saltare su un enor- 
me camion e giungere a destinazione con 
il nostro trasporto "speciale" rivendendo 
ad un prezzo maggiorato la roba acquista- 
ta nei magazzini della zona. La vecchietta 
non ci lascerà soli: usando una ricetra- 
smittente ci fornirà preziosi consigli su co- 
me svolgere la missione. Ma facciamo at- 
tenzione: sul nostro percorso, infatti, tro- 
veremo spesso e volentieri la polizia, sem- 
pre pronta a mandarci tutto all'aria dando 
vita a furiosi inseguimenti. Non manche- 
ranno, infine, una lunga serie di imprevi- 
sti che ci complicheranno ulteriormente 
la vita, come attacchi alieni o assedi di mo- 
tociclisti. 

I soldi non bastano mai 

Per incrementare il nostro compenso do- 
vremo usufruire di particolari bonus che 
potremo ottenere compiendo azioni e ma- 
novre specifiche durante le fasi del gioco. 
La cosa più semplice per guadagnare quat- 
trini, ad esempio, è quella di speronare i vei- 
coli incontrati lungo il percorso. In partico- 
lare non lasciamoci sfuggire le auto della 
polizia, ma facciamo attenzione perché il 
rischio divedere sequestrato il nostro cari- 
co è davvero elevato. Non dimentichiamo, inol- 
tre, che il processo incombe e la nostra ca- 
ra mammina sarà sicuramente condanna- 
ta se non facciamo di tutto per scovare nel- 
la contea tutti i giurati e "convincerli", elar- 
gendo loro una bella sommerta di denaro, 
a cambiare opinione su di lei. 



^^^^^^^^^^^^^^^z 


^_ _= 


pfjjs 


i^i^ì^hi i 


1 Big 


Mutha Truckers 2: Truck Me Harder 1 Sparatutto/Strategia 1 \JIUVI 1 ' 


|SJ ' 






^^^ 



Q Oggi il camion lo guido io 

Guidare un mezzo pesante non è facile. Una volta saltati al volante del nostro bestione, dobbiamo 
imparare ad effettuare le manovre più delicate e ad evitare la polizia e gli alieni. Vediamo come. 




^ Un carico pesante 

I + Prima di iniziare a giocare dobbiamo ricordare che un camion non ha la 
stessa manovrabilità di un'auto. Per non finire contro il guardrail cerchiamo 
quando possibile di raddrizzare il rimorchio, con eventuali retromarce (0) o ardite 
svolte (00) in grado di migliorare l'assetto del mezzo. 



(^ In barba alla polizia 

~ Quando gli sbirri decideranno di darci la caccia, possiamo stare certi che ci 
\^J si attaccheranno alle calcagna. La tecnica meno rischiosa per sfuggire a 
un inseguimento, è quella di evitare percorsi troppo stretti o tortuosi, preferendo i 
larghi rettilinei per sfrecciare poi a velocità elevate. 



HUNUS 

* 1 


* 




r" 


W^— 


^IFOtìS 


yr 


nwi 


!■■■■■ M 




(±\ Attenzione agli alieni 



5 Non sempre tutto si svolgerà in maniera tranquilla. Potremmo ad esempio 
rimanere stupiti dagli attacchi degli alieni, che cercheranno di risucchiarci 
con il loro raggio. Dribbliamoli con mestiere procedendo a zig-zag (00) lungo 
l'asfalto e cercando di non rallentare. 



p\ L'arte del parcheggio 

m Arrivati a destinazione, dovremo fermarci in un punto prestabilito. In prossi- 
mità del luogo indicato per la consegna del carico, entreremo in modalità 
parcheggio e dovremo far ricorso alla nostra abilità per uscirne senza ammaccatu- 
re. Ricordiamo: un parcheggio ottimale comporta un incremento del bonus. 




(^ Missioni a quattro ruote 

- Nella modalità Missione potremo cimentarci nella guida di mezzi più rino- 
mi desti, quantomeno come dimensioni. Nonostante una variazione nell'azio- 
ne di gioco sia benvenuta, dobbiamo tenere presente che i mezzi presenti in que- 
sta modalità hanno uno stile di guida diverso rispetto ai camion. 



j^ Caccia al tesoro 

^ Se la scorta di turbo dovesse rivelarsi insufficiente, prestiamo attenzione al- 
le autobotti che trasportano nitro. Per guadagnare potenza, spesso fonda- 
mentale per una consegna in perfetto orario, ci basterà tamponare le cisterne per 
poi schizzare via ( Eli SINISTRO) alla velocità della luce. 



Win Magazine Marzo 2008 




Due passi fuori dal mezzo 

Il gioco non si limita alle corse spericolate sull'asfalto. Ci sono negozi da visitare, giurati da corrompere 
e bar dove ottenere informazioni. Inoltre, per incrementare le finanze possiamo fare un salto al casinò. 



$10,000 



L'AFFARE 

SòelB 

TìdrnF fertilizzante grumoso 

jp PALLtllUjIt UKMNICU 



23 360 

[ i »liHM 

U 



" 


i ' : J i 
— '- - ■ 







e Acquisti ragionati 
Quando visitiamo i negozi potremo decidere quantità e tipologia dei beni da 
comprare. Prima di lanciarci in acquisti affrettati confrontiamo i prezzi dei vari 
esercizi, la provenienza degli articoli e, ovviamente, la loro tipologia. Alcuni particolari 
prodotti richiedono infatti un rimorchio specifico. 



/XV *l barista sa davvero tutto 

_ La vita dietro a un bancone potrà anche essere monotona, ma permette 
di ascoltare discorsi interessanti. Parliamo col barista di turno in modo da 
ottenere soffiate sui movimenti della polizia e, soprattutto, venire a conoscenza 
di vantaggiose missioni secondarie. 




ft. Compriamo la giuria popolare 
3 Accantoniamo ogni etica e morale e andiamo a parlare con i giurati presenti 
nei bar. Ogni giurato contattato avanzerà delle pretese più o meno esose 
per rivedere il proprio giudizio su Ma. Avviciniamo questi avidi individui per cono- 
scere la somma necessaria a soddisfare le loro richieste. Tutti hanno un prezzo 



a Un giretto al casinò 

£. Nei bar della contea troveremo molti casinò che oltre ad essere un ottimo 

diversivo, possono diventare delle vere miniere d'oro. Ognuno permette di 

cimentarsi in un gioco diverso. Ricordiamo però una cosa: aumentare o disperdere 

il nostro capitale spesso è solo una questione di fortuna. 




le lennis ito 



Impugna la racchetta da ping pong e sfida gli amici o il PC 
dimostrando a tutti di essere il re del tennis da tavolo 

Ti va una partita 
all'ultimo smash? 



i 



1 ping pong è un gioco che 
mette a dura prova abilità e 
self control appassionando da 
sempre milioni di persone. Se 
non abbiamo un tavolo da ping 
pong possiamo ricorrere ad un 



simpatico simulatore 3D da ese- 
guire sul computer e divertirsi a 
giocare da soli o con gli amici. 
Con Table Tennis Pro V2 Lite, ad 
esempio, potremo effettuare ve- 
ri e propri campionati e avviare 



anche sessioni di allenamento 
contro il computer che ci aiute- 
ranno a migliorare progressiva- 
mente la nostra velocità, i tempi 
di reazione e la precisione dei 
nostri colpi. 



/O 



Tempo 

15 minuti 



Difficoltà 

Media 



IL GIOCO/ 



LO TROVI SUL \ 

HCDHDVD 

Table Tennis Pro V2 Lite è 
presente nella sezione Giochi 




© 



QUANTO COSTA: 

Il gioco è gratuito 

IL SITO UFFICIALE: 

www.grassgames.com 



EMI 



-:.:.. -3 PRO 





"-: .-' H'-g 
4feul*9y<¥ 


1 FAtm. 


1 tt*fkm*4l 


n i 








ù* 


* CD 




Mtm«1 


"E 




!*:*,,* 


•O 



I HwFw ] ì Fwm | f^egtj 
I Ch»rttB>?4»«V«*i*" I 

Qft*r u^nttoni frMriÌMTm cena 



Tibia Tadri* Giralo M*&mn (SbSl3> • 



FnriQnfcy [ Hqfr 1 U* ] 



s™<* I *■ Il 5TJ 



QMbft 



] c 



mpiwtfFn-MChwfc 




Le impostazioni iniziali 

^ Installiamo il gioco e avviamolo. Nella prima 

1 schermata impostiamo texture e opzioni grafi- 
che: per abilitare la visualizzazione a tutto scher- 
mo clicchiamo su Fullscreen. Premiamo START GAME, 
quindi clicchiamo sulla bandiera italiana e su Crea nuo- 
vo utente. Confermiamo con OK. 



Un giro tra le opzioni 

^ Nel menu principale premiamo Guida per vedere 

2 esempi di tiri e su Control Mode per scegliere il 
grado di difficoltà. Premiamo Indietro per tor- 
nare alla schermata principale, quindi Opzioni per ese- 
guire test di grafica, scegliere opzioni sui colpi ed impostare 
proprietà di racchette e tavoli. 




Sfidiamo un nostro amico 

^ Se vogliamo giocare in due dal menu principa- 

4 le clicchiamo su Due giocatori e, nella finestra 
successiva, inseriamo i nomi, scegliamo la vi- 
sualizzazione e il numero di game. Cliccando su Con- 
trolli possiamo selezionare e impostare il dispositivo di 
gioco e regolare sensibilità movimenti e potenza colpi. 



E adesso si gioca! 

A Per iniziare la partita effettuiamo la battuta (HI) 

5 e ruotiamo la racchetta (SEBO) nella 
direzione giusta per rispondere ai colpi. Una 
freccia colorata ci indicherà la direzione di tiro. Potremo 
anche rivedere il replay ( [[ space j ) servirà per ve- 
dere il replay delle nostre giocate. 



Da solio contro il PC? 

^ Tornati al menu principale clicchiamo sul pul- 

3 sante Un giocatore per sfidare il computer. Nel- 
la schermata successiva scegliamo l'avversa- 
rio, il livello, l'ambiente (garage, cortile) e il numero di 
game per partita, quindi clicchiamo sul pulsante Gioca 
Partita per iniziare la partita. 



Effettuare 
la battuta " 



IL— J[ Ruota la racchetta a sinistra 

ILìJ Ruota la racchetta a destra 

yj Ruota la racchetta verso il basso 

lUd| Ruota la racchetta verso l'alto 

11Q| Effettua battuta 

[L^J/[c^JJ Cambia visualizzazione camera 

Avvia il replay dell'ultimo scambio 



Muove 
la racchetta " 



space 



Iti) 







Win Magazine Marzo 2008 




Antivirus&Sicurezza 



Software I BitDefender Total Security 2008 




La protezione 

e totale! 



Mettiamo al sicuro i dati archiviati 
nel computer da qualsiasi 
minaccia che arriva dal Web 



Tempo t »3 

10 minuti 

Difficoltà 

Bassa 



IL SOFTWARE /V 



LO TROVI SUL 1 

EfCDgfDVD 

BitDefender Total Security 2008 
è presente nella sezione Top 
Trial 




& 



QUANTO COSTA: 

BitDefender Total 
Security 2008 viene 
commercializzato 
a € 59,95 per un anno 
e tre utenti 

IL SITO UFFICIALE: 

www.bitdefender.com 



^^^^ 



CONFIGURAZIONI 
PROTETTE 

La Total Security 2008 
permette di proteggere 
con password le impo- 
stazioni dell'antivirus. 
Per abilitare questa 
funzione, accediamo al- 
le Impostazioni e in Im- 
postazioni generali 
mettiamo un segno di 
spunta alla voce Attiva- 
re la protezione da pas- 
sword per le imposta- 
zioni del prodotto. 



Quando si parla di codice maligno ci si 
riferisce a tutto ciò che può far danno 
in un computer. Virus, trojan, worm, 
Spyware: l'elenco delle minacce pronte a 
distruggere tutto ciò che è archiviato in un 
computer è lungo. Una situazione non cer- 
to rassicurante, che peggiora quando ci col- 
leghiamo a Internet. In queste condizioni, 
indipendentemente dalla nostra abilità con 
il computer, è indispensabile adottare so- 
luzioni di sicurezza che soddisfino le ne- 
cessità di protezione in un ampio spettro 
di minacce, comprese quelle a cui andia- 
mo incontro quando decidiamo di diver- 
tirci in una sessione di gioco on-line. In 
questi casi, è indispensabile tenere sotto 
controllo tutto il traffico di rete, senza pe- 
rò rallentare la velocità di connessione per 
non rovinare tutto il piacere di una bella 
sfida in tempo reale con i nostri amici. Ve- 
diamo come procedere. 




Benvenuti nel programma di 
installazione di BitDefender 
Total Security 2008! 



- Antivirus 

- Firewall 

- Antispann 

lontroHo della Privacy 
ilio dei Genitori 
- Tune Up 

- Backup 

■ . ■ ■ . .... ■ ... : : ..... . 

. . oirtij •• -.'• ■ 



< Indietro ^_ 



La nostra linea di difésa 

a Total Security 2008 è uno dei pacchetti più 
*| completi e validi per la protezione del PC. 
Per installarlo basta eseguire il file bitde- 
fender_totalsecurity_2008_32b.exe: partirà una 
procedura che ci guiderà passo passo durante il 
processo di configurazione. Nella prima scherma- 
ta, clicchiamo su Avanti. 



BitDefender Total Security 2008 I Software 



Antivirus&Sicurezza 



rjMSESSMi- 

Apre la pagina del nostro account 
personale sul sito di BitDefender 



Carica la pagina Web del produttore 

da cui è possibile acquistare una versione 

completa della Total Security 2008 



IMPOSTAZIONI 



Apre il pannello di controllo 
da cui è possibile configurare Total 
Security 2008 in tutti i suoi aspetti 



mmm- 

Da questa sezione possiamo 

configurare l'Antivirus e controllare 

i file in quarantena 



EQà 



UìL 




Configurando correttamente questo 
strumento possiamo definire gli accessi 
sicuri al sistema e le eventuali eccezioni 



mmm- 

Utile per chi usa programmi 
per la gestione della posta 



BitDefender Total Security 2008 Prova 



REGISTRARE 



Apre il wizard per la registrazione 
di un account sul sito di BitDefender 



Stato: 

No pioblérna di 
sicurezza dtl 




Ahifo | SHl|*f»*lt* ' 



o o 

Protetto Protetto Proreno 



Funzioni Veloci 



A<l.pH«ri>in* .H|«- '.-.'► 



'■>.__" Mkt Esumami 



(SMdefEnder 



ScmtfofW rpnni|rl4 tfel 



IMi|">'.I,i;hhiÌ | Moil.t#— 






-EH3MB 

Cliccando questo pulsante viene caricata 
la pagina del supporto on-line di Total 
Security 2008 



1 — IJHinl 

Permette di accedere ad una pratica 
guida in linea sull'utilizzo di tutte 
le applicazioni integrate nella suite 



1 SoBVMfia | Esc«m \ Ouéhtmw |_ 



/ ftvtafrffB gm 



m le tH h erti m* «d in ■ \*<H * 

- Eumnwe *■# ucwc* d «ru* • «pywwv 

- Hot, <;»«*( l irsi li» web (rtH»J 
-Aw>MÙrU h-nf Et1«_ Nepve 

- Esamae iJriizanda B-Have (analsi - 



1 I 



□ 



Permette di monitorare tutte 
le attività eseguite dal software 



CONTROLLO PRIVACY 



Configuriamolo correttamente per 
sventare la minaccia degli Spyware 
molto diffusi in Rete 



CONTROLLO GENITORI 



Da qui possiamo impostate le restrizioni 
a particolari tipologie di siti Web poco 
adatti alla giovane età dei nostri figli 



In ogni momento possiamo attivare 
il modulo di aggiornamento automatico 
della suite 




;.. ■.■os;-o :o-j.. ;e-: 



•:-:■-;:■ s:-r:e - sv-=;e e ;£c...s-:s ;:■,.::■• z s 

Ad -Amare SE Personal I Rimuovi 

Norton Internet Security j Rj mu0 vi 

Norton Internet Security 



-\ ■-.:■•.• 



S :o-sc ? v.'i : . , "e' i ;er cs-;s a-eca; iroco;; j-"? c 3-o:ece"£ ::•- 
_'.. K' :. ».:;■■ ■".. : ae jo;-e;oe :-?._.s?-e ._- -? e-r?--e-;o ce ssre---? e 
del vostro PC. 

Continua con\ -e. e ip-oiece-e :;■" ■"?:■? azione) 



^SiiL^iid^TuÌE.i^urlf/Vfjrjij^ 






| 


Vi preghiamo installazione: 

1 1 Apri il file readrne 

Metti un colle i rapido sul desktop 

Disattivare Windows Firewall 

Si consiglia i ìwall poiché 
EitDefend avanzato. 

: : >--;!.-.;:k:iiii!i'-v ir.'i'Jla pf.>* i; .':.i :.:c ì'am.'A .,:vni,-. 'v-.'-y/yy,,-.!'.-'-- 
Cancella p tallazione. 








< Indietro Installa [ Cancella J 








Risolvere i problemi 

Accendere Modalità Gioco 

Aprire le impostazioni avanzate 
Aggiornare adesso 



L 




Inutili doppioni 

a Se nel sistema sono attivi altri software di 

2 protezione, la procedura d'installazione di 
Piotai Security 2008 si interrompe consi- 
gliandoci di rimuoverli prima di proseguire: evite- 
remo, in questo modo, eventuali instabilità del si- 
stema. Clicchiamo sul pulsante Rimuovi per disin- 
stallare il prodotto superfluo. 



Ora siamo protetti 

a Nella schermata successiva, ci verrà chie- 

38 sto di disabilitare anche il firewall di Win- 
dows (presente solo se abbiamo installa- 
to il Service Pack 2 del sistema operativo). Spun- 
tiamo la casella di controllo Disattivare Windows 
Firewall e clicchiamo su Installa per completare 
la procedura guidata. 



Giocare senza rallentamenti 

^ Prima d'iniziare una nuova partita on-line, 

4 ■ clicchiamo sull'icona di Total Security 2008 
nella system tray di Windows e selezio- 
niamo Accendere Modalità gioco dal menu conte- 
stuale. Saremo così protetti dalle minacce prove- 
nienti dal Web, senza però notare rallentamenti 
nella velocità di connessione. 



Win Magazine Marzo 2008 




Antivirus&Sicurezza 



Software I A-squared HiJackFree 



Bastano pochi clic del mouse per scovare e rimuovere 
dal PC tutti quei malware contro cui l'antivirus nulla può 

Il cacciatore 
d'intrusi 



Tempo 

10 minuti 



o 



Difficolta 






Bassa 



IL SOFTWARE/ 



LO TROVI SUL V 

gfCDIZfDVD 

A-squared HiJackFree è 
presente nella sezione 
Antivirus&Sicurezza 



: 



arantire la massima sicurezza 
I dei dati archiviati nel nostro 
I computer è un obiettivo diffi- 
cile da raggiungere. Ed è sbagliato ri- 
tenersi al sicuro e immuni da qual- 
siasi infezione solo perché abbiamo in- 



stallato l'antivirus. Per quanto ag- 
giornato, un programma simile è inef- 
ficace contro i nuovi malware che or- 
mai spopolano in Rete. Questi pro- 
grammi malevoli sono infatti in gra- 
do di nascondersi nei meandri del si- 



stema, manipolando i processi in ese- 
cuzione o modificando i file che ge- 
stiscono la connessione a Internet. 
Ecco perché è utile usare un tool co- 
me HiJackFree, in grado d'individuarli 
e tenerli alla larga dai nostri file. 




© 



QUANTO COSTA: 

HiJackFree è gratuito 

SITO INTERNET: 

www.hijackfree.com 




Coni ratto di licenza 

g-x ■ - ■■■ '•■'■ ivt ■ ■ ■' \ ■: ■-■ " 



: 
. ili ■ . ■..■'..■■■. ■ ,. ,-j, 



[Software License Agre 



i lJJlliLi itlLgilllJ) UlllUlllg 

. ..■..■,■. '.■ . . ■ 

... ^ • ' . '■:.':..'.; . . . . . .'. ■ ',:'.'.'. 

' . . . ■. ■ 



< *) Accetto i 

O Non accef anfratto di licenza 
i-:qu=jred HiJackFi^e 



La nostra arma segreta 

Kfc Per avviare l'installazione del software, scom- 
partiamo l'archivio a2HiJackFree.zip in una car- 
Ptella dell'hard disk e poi eseguiamo il file 
a2HiJackFreeSetup.exe. Basta seguire i passi della pro- 
cedura guidata e cliccare su Finish per avviarlo. 




Blocchiamo i traffici sospetti 

a Com'è risaputo, trojan, worm e Spyware per tra- 
Mm smettere o ricevere informazioni ai pirati informatici 
^ necessitano di un accesso a Internet. Per scovare 
questi ospiti indesiderati, clicchiamo su Porte e analiz- 
ziamo i software che dialogano con l'esterno. 




7TJ ÉW , .lijIlHlLìlkVl 

& acfwi 
*«H Pian 
4 LKidratferu 

Munti: 

yt f omini precettai 
OS**** 




"~ 









1 












MOM 


ft*^., 


•VI «*+** 


Mtral 


-l«i.4 


l.v--. 


jJftóUlKHn*..*» 


mi; 
UH 


«ir « 
OLD A 


ISMK 

129 K 


tr»r. 


C:1WT 


__j*Trai«- 1 ■* 


ini 


«,0 4 
:u z 
11 9 


LGMK 

sai 


t*MT, 


Cintai 


« 


















PMMUh 
Pini Ita ih 


*T3 ktandfw* L*, M fedi* 
«.H.U1L4131 





Processi sotto controllo 

^ Diversi programmi vengono eseguiti in auto- 
^ matico all'avvio di Windows. Per controllare che 
^ siano tutti "leciti", dal menu a sinistra dell'inter- 
faccia clicchiamo su Esec. automatica: verrà visualiz- 
zato l'elenco dei processi attivi nel sistema operativo. 



E tu, cosa stai facendo? 

^ Per essere certi che non vi siano eventuali intrusi, 

31 analizziamo in dettaglio tutti i software in ese- 
P cuzione. Clicchiamo dunque sul link Processi e 
dal riquadro in alto selezioniamo il programma sospet- 
to per visualizzarne le caratteristiche e le librerie. 







mÉÈmÈÈÈÉmmÉÉmÈmÈamma wmamÉÉÈÉÉÈÈÉmmmmmmmmm^ 


jj* Pnrtp 


- - - H^rt», 


w >,- ■ 


LJMAl 
H4ÌÉMI 


r 


hta 


<• i"n D [ 


bei 




3 ah™ 

4 Qily .in trn>i 


Hp*i[ lOtUlhOM 



Collegamenti a prova d'intruso 

a Verifichiamo quindi che nessun software dan- 

5noso abbia modificato il file hosts usato da Win- 
P dows per gestire le connessioni a Internet. Clic- 
chiamo su Afao/Hosts: se compare solo la voce 127.0.0.1 
localhost è tutto OK, altrimenti cancelliamo quelle sospette. 



1 Kf a niufVMirprLa 




ml*w.r*&*™pr*^nr^tta l c^ t i&jtt*fl4*Ktw*aC mcia pr t 




SimnH.n LrfeiMie LiriiJ... DAI 


















































^w || *ì*#fi« | | ***> || i^mm Il r««fc 






Ti tengo un po' in quarantena 



Nella sezione Quarantena vengono elencati 

61 eventuali programmi o file potenzialmente dan- 
P nosi. Se siamo certi della loro pericolosità, clic- 
chiamo su Cancella per eliminarli definitivamente. Altri- 
menti possiamo riattivarli premendo Ripristina. 




Win Magazine Marzo 2008 



0* Antivirus&Sicurezza 



Virus del mese I Trojan.CaptcharJV 








Il trojan 
a luci rosse 

CaptcharA veste i panni di una 
provocante ragazza bionda per rubare 

i nostri dati personali 



IL SOFTWARE/ 
LO TROVI SUL! 

2fCDIZfDVD\ 

Nella sezione 
Antivirus&Sicurezza del Win 
CD/DVD- Rom sono raccolti tutti 
gli articoli relativi ai virus del 
mese già trattati sulla rivista. 
Tante guide pratiche in formato 
PDF pronte da leggere e 
stampare. 



LW elenco dei crimini cibernetici 
è lunghissimo, ma negli ultimi 
■ tempi l'attenzione degli ad- 
detti ai lavori è tutta centrata sul Bu- 
siness crimen, basato su un complesso 
sistema di Bot (abbreviazione di ro- 
bot) e Botnet (reti di bot) che permette 
ai pirati informatici di portare avan- 
ti le loro malefatte con una probabi- 
lità praticamente nulla di essere sco- 
perti. Un bot sfrutta le vulnerabilità 
presenti nei software e nelle applica- 
zioni di rete, in particolare quelle per 
la gestione di chat, forum e blog, per 
creare, con l'ausilio di un agente softwa- 
re installato sui PC vittima all'insa- 
puta degli utenti, una rete di compu- 
ter "zombie" controllati da remoto dai 
malintenzionati per compiere azio- 
ni criminali di vario tipo, tra cui: la 
diffusione di virus, il lancio e la di- 
stribuzione di attacchi mirati al fur- 
to di informazioni sensibili (phishing) 



IDENTITÀ DEL VIRUS 

Le principali caratteristiche tecniche diTrojan.CaptcharJ\ 



Ncne Tintfifl^Cijrtcfiar^ 

N^ol 30 Ottobre 2007 

Trj/RccpaCapfcnbaB.A, 
TKW aWTCH4R,A, 

Troj an . Win3 2 . AgGnt.brb, 

W32?CtotchaF.A J 
WÌn32/capteh*r,A 

I Tpcto^Trojan 

ImtfirazartK^ 215.552 byte 

I Ettari ^srabi Windows 9fi/HE/MT/ 

2000/XP/Serv*r 2003 
CONNOTAI! E CONTOA5SECNE SALENTI 

I DEUTÌCSE3Ì1 E* 03 * 

Officiare Wtf&Ml ., . 

j Sem paihoJaii iterjsn rapito par 
aggiiaiB 1 test di cent rollo 

capta 
fella 




<■ TrtflaiCapfctiwA ., 

27 febbraio 2003 




oppure l'invio di e-mail spazzatura 
(spamming). Al fine di salvaguarda- 
re gli utenti, i gestori dei servizi Web han- 
no da tempo adottato un sistema di 
protezione delle procedure di regi- 
strazione on-line che consiste nell'u- 
tilizzo di particolari test risolvibili so- 
lo tramite l'intervento umano e co- 
nosciuti come captcha, acronimo di 
Completely Automated Public Turing 
test to teli Computers and Humans 
Apar (Test di Turing pubblico e com- 
pletamente automatico per distin- 
guere computer e umani). In pratica, 
dopo aver compilato i campi dei form 
on-line con i propri dati personali, 
l'utente deve riportare le lettere o i 
numeri stilizzati che compaiono in 
un'immagine grafica, quindi non ri- 
conoscibile da parte dei bot. Questo 
test di sicurezza automatico è però 
minacciato dal trojan CaptcharA, che 
"distrae" l'utente visualizzando un 
messaggio in cui promette uno strip 
di una bella ragazza bionda, mentre nel 
frattempo ruba le informazioni ri- 
portate nei captcha. 

Occhio ai messaggi 

CaptcharA è un trojan con funzione 
di keylogger creato per registrare le 
battiture eseguite dall'utente sulla sua 
tastiera, al fine di aggirare la prote- 
zione dei captcha utilizzate dai siti 
Web per impedire lo spamming. La 
sua diffusione avviene attraverso i 
classici canali di distribuzione che 
comprendono e-mail, Peer to Peer e 
chat oppure tramite il download di 
altri worm. Una volta eseguito, il vi- 
rus avvia una sessione nascosta di In- 
ternet Explorer (tramite il processo 
iexplomexe) per scaricare il suo codice 



™£S! 


»l T j» 




~| 


^» 


u***»**. 


"■"■■■- * 


»!—»■ 






Ifc— 


*—■ ***"" 


n 




■Snmiic 


«HHWMdtc^^j 


„.. ^.. ....... . ^ 




; — « — 


3 




*— — - = 


— ;— ~ 




**— 


«— — - — 




«n»_.. r 


<%£*** 




#«rDMg| 


:3S£S£g?KS 


"££JS 






(Mi UBI»***- 


— 



• Ecco un esempio di form on- line in cui viene 
utilizzato il metodo del captcha per identificare 
l'utente. 



maligno. Apparentemente non vi so- 
no segnali di questa attività, anche se 
a questo punto CaptcharA è pronto ad 
entrare in azione alla prima connes- 
sione Internet attiva. E lo fa colle- 
gandosi all'indirizzo IP 212.179.35.31 
con lo scopo di inviare e ricevere infor- 
mazioni sull'utente e visualizzare un 
invitante messaggio grafico di un'av- 
venente bionda: 

Hi! Mynameis Melissa. Fm 18years 
old andyou have come to the right 
place to play:) 

Howtoplay? 

Easy, enter the code that you 
willseeandVm takingoffl ofmy 
things. :) Want to start strip me? 
Then whatareyou waitingfor? 




Win Magazine Marzo 2008 



Trojan.Captchar.A I Virus del mese 



Antivirus&Sicurezza f^ 



Click the start play 

Se il malcapitato utente, dopo questa allet- 
tante presentazione, dovesse scegliere di far con- 
tinuare lo spogliarello della ragazza premen- 
do il tasto Start, si troverebbe di fronte un 
nuovo messaggio del tipo: 

Ok, lets start baby! Lets see ifyou can strip 
me :). Put the word thatyou see on bottom, if 
its correctFll take offl ofmyxxx :) 



e sotto il testo un codice captcha e un cam- 
po in cui dovrà essere digitato per proseguire. 
Nel caso in cui si immettesse un codice erra- 
to, comparirà a video il messaggio: 

Hmmm, nope, the wordyou entered is in- 
correcthoney!Letstryagain? 

invitando l'utente ad inserire correttamente 
il codice. In caso contrario il risultato sarebbe 
il seguente: 



Outch, nice one,yougotitright!ok, ready for 
next one?Here it is. 

Le schermate si susseguiranno così fino al 
completamento dello strip fotografico. Con 
un solo, preciso scopo, che è quello di crea- 
re un completo archivio di moduli capt- 
cha già risolti e pronti all'uso da dare "in 
pasto" ai bot per cercare di superare an- 
che questo particolare tipo di protezione 
antispam. 



Ecco i passi per eliminare il virus 

Seguendo un'approfondita scansione del sistema, riusciremo a sbarazzarci senza difficoltà del trojan CaptcharA 



1 Prepariamo il sistema 
per la bonifica 

Prima di procedere alla bonifica del sistema, è neces- 
sario disattivare il Ripristino configurazione di sistema 
al fine di evitare che si possano effettuare copie di 
backup infette del sistema. Da Start/lmpostazioni/Pannello 
di controllo clicchiamo due volte sull'icona Sistema, spo- 
stiamoci sul tab Ripri- 
stino configurazione di 
sistema, mettiamo il se- 
gno di spunta nella ca- 
sella di controllo Disat- 
tiva Ripristino configu- 
razione di sistema e 
confermiamo la nostra 
scelta con un clic sul ta- 
sto Applica e poi su OK 
per chiudere la finestra. 

2 Impediamo al virus 
di accedere alla Rete 

Per iniziare correttamente la bonifica del nostro siste- 
ma, è opportuno chiudere tutte le finestre attive rela- 
tive alle applicazioni in 




esecuzione sul com- 
puter e avviare il Task 
Manager con la com- 
binazione dei tasti 
Ctrl+Alt+Canc. Nella 
schermata che verrà 
mostrata a video, spo- 
stiamoci nella scheda 
Processi, cerchiamo 
quello chiamato iex- 
plore.exe, evidenzia- 
molo e terminiamolo cliccando il pulsante Termina 
Processo. Fatto ciò, usciamo dal Task Manager. 

3 Controlliamo il sistema 
alla ricerca dei file infetti 

La caratteristica dei software malevoli come CaptcharA 
è quella di rendere piuttosto difficile la loro rilevazione 



fl^^f?? 




in quanto non vi sono segnali anomali che ne sve- 
lino l'attività. Al momento, gli unici strumenti di difesa 
efficace sono rappresentati da un buon antivirus 
costantemente aggiornato, da un firewall e dai pro- 
grammi di controllo antispyware. È quindi sufficien- 
te aggiornare le definizioni dei virus ed effettuare 
una scansione del sistema per individuare e ri- 
muovere CaptcharA. Un valido contributo a sostegno 
dei prodotti di sicurezza installati nel computer che 
a volte non danno i risultati sperati, è dato dal tool 
di scansione on-line HouseCall 6.5 che la Trend Mi- 
cro rende disponibile sia per gli utenti di Internet Ex- 
plorer sia per quelli di Mozilla Firefox all'indirizzo Web 
http://housecall65.trendmicro.com. 

4 Una scansione antivirus 
su misura 

Nell'home page del servizio, leggiamo la panorami- 
ca delle funzioni disponibili, inseriamo un segno di 
spunta in entrambe le caselle di controllo presenti e 
successivamente clicchiamo sul tasto Avvio di 
HouseCall in corso. Dopo una breve verifica delle 
funzionalità richieste, siamo pronti per eseguire 
HouseCall sul nostro computer. Per avviare la ricerca 
di minacce informatiche e vulnerabilità, il tool della Trend 




Micro richiede d'installare una delle due versioni di- 
sponibili, scegliendola tra quella basata su Java op- 
pure su un plug-in per il browser. Entrambe le pos- 
sibilità sono valide per effettuare la scansione del 
sistema, quindi scegliamone una e proseguiamo se- 
guendo le istruzioni a video fino al completamento 
della procedura. 

5 Informazioni 
di sicurezza 

Se abbiamo scelto di utilizzare la versione di House 
Cali basata su Java, ci verrà chiesto d'installare un cer- 
tificato digitale rilasciato dalla Trend Micro in cui si at- 



La firma digitale dell'applicazione è stata verificata. 
Eseguire l'applicazione? 



É, 



Nome: hc.applet.Implementation 

Autore: Trend Micro. Ine, 

Da: http:jjhousecall65, trendmicro.com 

..■:;:■:■ autore. 



Esegui I I Annulla 




testa che la procedura è sicura. Altrimenti, dovremo 
installare un controllo ActiveX per il browser. In en- 
trambi i casi, i controlli di sicurezza integrati in Win- 
dows XP con il rilascio del Seivice Pack 2 bloccano il down- 
load lasciando decidere all'utente se proseguire o me- 
no all'installazione dei componenti aggiuntivi. Nel ca- 
so del certificato digitale, è sufficiente accettare il suo 
download. Nel caso dell'ActiveX, invece, bisogna clic- 
care sulla barra gialla che compare nel browser sotto 
quella degli indirizzi e scegliere la voce Installa controllo 
ActiveX dal menu contestuale che appare. Subito do- 
po, partirà la scansione del sistema alla ricerca di even- 
tuali file infetti. 



Win Magazine Marzo 2008 




Software I PrinterAnywhere 




Quando la stampa 

ftiene in remoto 



Tempo 

30 minuti 

Difficoltà 

Media 



Condividi in Rete la stampante 
a getto d'inchiostro di casa, per 
usarla a distanza anche dall'ufficio 




É3H3|f@^ 



AGGIORNARE 
IL PROGRAMMA 

Per ottenere massi- 
me prestazioni ed ef- 
ficienza dal program- 
ma è bene aggiornar- 
lo di tanto in tanto. 
Per farlo clicchiamo 
sul menu File/Check 
for update per con- 
trollare se sono usci- 
te nuove versioni ri- 
spetto a quella at- 
tualmente in uso. 



Uno dei vantaggi di possedere un per- 
sonal computer è certamente quello 
di poter leggere e possedere libri, 
documenti, guide e testi di qualunque altro 
tipo in formato elettronico da consultare e 
condividere con altre persone. Sappiamo 
benissimo infatti che, se desideriamo invia- 
re tali file ad un nostro amico o farli leggere 
ad un collega, possiamo affidarci a moltepli- 
ci metodi, primo fra tutti quello dell'invio su 
una casella di posta elettronica. Ma che suc- 
cede se il file del nostro documento è di 
grandi dimensioni? Probabilmente il server 
di posta non ce la fa ad inviarlo o lo spazio 
libero disponibile nella casella e-mail del 
destinatario non è sufficiente per ricevere 
Finterò documento. Naturalmente possia- 
mo risolvere questo problema spezzando il 
file in altri più piccoli ed inviarli ciascuno 
con un'e-mail separata al nostro destinata- 
rio che poi dovrà necessariamente ricom- 
porre l'allegato ed infine stamparlo. Anche 
in questo caso non è detto che tutto vada 
per il verso giusto: software come gli antivi- 
rus, ad esempio, potrebbero bloccare rinvio 
dei messaggi di posta ritenendoli sospetti. 

Usare una inkjet condivisa 

Forse non ci abbiamo mai pensato, ma una 
soluzione più comoda a questo problema 
esiste ed è quella di inviare il documento 
direttamente alla stampante del nostro 
amico. L'importante è che il destinatario 
della stampa sia collegato con il nostro 
computer in rete locale (se si trova nello 
stesso ufficio o nella stessa azienda), oppu- 
re tramite Internet. Per effettuare tutto ciò 
rapidamente e senza intoppi, possiamo uti- 
lizzare PrinterAnywhere, un software che ci 
consente di condividere la nostra stampan- 
te con altri utenti registrati al servizio e, 
quindi, di ricevere o stampare documenti 
direttamente su quelle di altre persone. 
Vediamo come fare. 



PrmterAnywhere I Software 




Printer Anvwheré 

Prinl ilanylima. anyvrfie-re! FREE! 




, .... i .. ,. . ;•;,,. ........ 

'•,' « .:■.:■■. ie plica 

ed 



Nickname: 

E-mail: r 

Phone: 

Address: 

City, 5tateandZIP: f 

Country: 



Italia 



| <Eack || Next 



Installiamo il software 

a Avviamo l'installazione del programma e mettiamo un segno 

Idi spunta alla voce / accept the terms in the License Agree- 
ment. Clicchiamo su Instali per proseguire. Al termine clic- 
chiamo su Next, mettiamo un segno di spunta accanto alla voce Start 
PrmterAnywhere Console ed infine premiamo Finish. Ecco davanti a 
noi la schermata di registrazione: clicchiamo su Next. 



Inserimento dei dati 

a Inseriamo i nostri dati personali (in particolare è obbligatorio in- 

2serire un nickname, ad esempio Matrix, nel box Nickname e 
l'indirizzo di posta elettronica in E-mail) e clicchiamo sul tasto 
Next, per concludere. Siamo finalmente di fronte all'interfaccia princi- 
pale del programma. Da qui possiamo condividere le nostre stampanti 
con altri o stampare su quelle dei nostri amici. 




Condividiamo una stampante 

^ Nella sezione Locai Printers sono elencate tutte le stampan- 

3 ti installate sul nostro PC. Selezioniamone una e clicchiamo 
sul pulsante Share. Se abbiamo compiuto tutta la procedura 
nel modo corretto, nella seconda colonna, quella con l'intestazione 
Sharing, apparirà la voce Shared. Ripetiamo i passi per tutte le stam- 
panti che desideriamo utilizzare. 



Una prova da remoto 

a Supponiamo di essere un nostro collega (anch'esso registra- 

4to con PrinterAnywhere) che vuole inviarci un documento sul- 
la stampante appena condivisa da Matrix. Effettuiamo il login 
all'applicativo fornendo i dati inseriti in fase di registrazione. Quando vie- 
ne visualizzata la schermata principale, clicchiamo sul pulsante Pino prin- 
ter per cercare una stampante remota. 




Alla ricerca della periferica 

^ Per vedere solo le stampanti condivise da Matrix, è necessa- 

5 rio inserire tale nickname nella casella Owner Nick, posta al- 
la sinistra dello schermo, premendo Fina al termine. Dopo al- 
cuni secondi, comparirà la lista delle stampanti condivise da utenti il cui 
nickname contiene la parola Matrix. Selezioniamo quello corretto dal- 
l'elenco e clicchiamo su OK. 



Finalmente siamo pronti a stampare! 

a Ora possiamo aprire un documento qualsiasi da stampare, ad 

6 esempio due file Word. Una volta aperto il file, da Word stes- 
so avviamo la stampa, scegliamo come stampante quella (vir- 
tuale) denominata PrinterAnywhere e premiamo OK. Apparirà una 
nuova finestra: dalla casella Printer, selezioniamo la giusta stampan- 
te tra quelle prima condivise da Matrix, diamo OK e il gioco è fatto! 



C11MS) 



QUESTIONE 
DI PROXY 

Se decidiamo di condi- 
videre una stampante 
che si trova nella no- 
stra azienda, probabil- 
mente al primo avvio 
non sarà possibile 
creare un proprio ac- 
count (nickname) da 
utilizzare o, comun- 
que, non saremo in 
grado di far nulla. Que- 
sto perché dobbiamo 
prima inserire i dati 
del proxy che utilizzia- 
mo per collegarci ad 
Internet. Per far que- 
sto, quindi, saltiamo 
questa fase e prose- 
guiamo. Quando ci tro- 
viamo di fronte alla fi- 
nestra principale del 
programma, clicchia- 
mo sulla voce di menu 
Tools e poi su Settings. 
Clicchiamo quindi sul- 
la linguetta Network e 
mettiamo il segno di 
spunta accanto alla 
voce Proxy settmgs. In- 
seriamo i dati relativi 
al nostro proxy, clic- 
chiamo su Test server 
per ricontrollare le im- 
postazioni e concludia- 
mo premendo Applica 
se il test ha dato esito 
positivo o ricontrollia- 
mo i dati inseriti in ca- 
so contrario. 

NASCONDERE 
UNA STAMPANTE 

Se desideriamo na- 
scondere una stam- 
pante appena condivi- 
sa ad occhi indiscreti 
di altre persone, sele- 
zioniamola e clicchia- 
mo su Properties. Met- 
tiamo quindi il segno 
di spunta accanto alla 
prima opzione disponi- 
bile (quella che inizia 
con Hide printer f rotti 
search results). Chiun- 
que vorrà vedere la no- 
stra stampante quan- 
do farà la ricerca con 
Fi ti d printer, dovrà ne- 
cessariamente inserire 
il nostro Owner ID (che 
ci viene inviato al mo- 
mento della registra- 
zione all'e-mail inseri- 
ta la prima volta che 
avviamo il tool) e che 
noi gli avremo antici- 
patamente indicato. 



Win Magazine Marzo 2008 




Software I PPT2DVD 



Vogliamo far vedere agli amici sul televisore di casa uno 
slideshow creato da noi? Ecco come trasformarlo in un DVD 

La presentazione 
guardala in TV! 

G 



Tempo 

15 minuti 



O 



Difficoltà 

Bassa 



IL SOFTWARE/ 
LO TROVI SULl 

2fCD£fDVD 



La trial PPT2DVD 4.6 è presente 
nella sezione Office 



uardare una presentazione 
I multimediale sul PC è molto 
I comodo, ma alle volte possia- 
mo trovarci nella necessità di ese- 
guirla su uno schermo TV, ad esem- 
pio quando vogliamo farla vedere a 
parenti ed amici che non dispongo- 
no di un computer. In più, conside- 



riamo che lo schermo del nostro te- 
levisore di casa è decisamente più 
grande di quello di un computer e 
sul TV la presentazione può essere 
visualizzata con maggiore facilità da 
più persone presenti contempora- 
neamente nella stessa stanza. Uti- 
lizzando un programma come 



PP2DVD possiamo convertire in DVD 
Video una presentazione PowerPoint 
preservando tutti gli effetti usati. Per 
fare ciò non dovremo fare altro che se- 
guire la procedura guidata integra- 
ta nel software riuscirendo così ad 
ottenere un DVD rapidamente e sen- 
za errori. 




© 



QUANTO COSTA: 

PPT2DVD costa €68,95 

SITO INTERNET: 

www.ppt-to-dvd.com 

A CHI RIVOLGERSI: 

www.ppt-to-dvd.com 




Partiamo col progetto 

A Una volta installato ed avviato il programma 

1PPT2DVD viene visualizzata una procedura gui- 
data. Nella prima schermata dal menu Create 
DVD from PowerPoint posto in alto, selezioniamo la 
voce Create Standard DVD e clicchiamo sul pulsante 
Next per andare avanti. 



Il file della presentazione 

^ Specifichiamo adesso il file della presentazione 

2 che vogliamo trasformare in DVD. Facciamo clic 
su Browse per indicare la cartella contenente il 
file, quindi, nella finestra che si apre, selezioniamo il fi- 
le con un clic del mouse e premiamo Apri. Proseguia- 
mo cliccando quindi sul pulsante Next. 



I settaggi principali 

A In Video Settings dal menu TV Standard sele- 

3zioniamo PAL(25.0 fps). Premiamo Layout Set- 
tings e, nella scheda Background, spostiamo 
la levetta su Full Size per visualizzare il filmato su scher- 
mi LCD, su Normal o Safe per schermi CRI Premiamo OK 
per confermare e Next nella successiva finestra. 



•"^. Wondershare 

CPPPT2DVD 




IH 






Menu Settings 




i^jj? Import 


Mairi 








Current File: | IQJest 


zi 


I^J Settings 




■ . . ■■ ■. 

□ Loop play 

Default tra 10 ^3 
| | Play the :hde: manuali;,' 

| | Ti ni a lide in thunnbnail view 

□ Addtheendingpage EditEndingPage... 




[^ DVD Menu 




Edit Main Menu... 


>£l 





^^X Wondershare 

C?PPT2DVD 






Dutput Settings 


\^ Import 




Output folder: DAtempMDutput 
□ Bum lo Disc 


*| 


\^$ Settings 






[§§^ DVD Menu 


Program: | Built-in v| 

CD/DVD Burner: | E:[CD/DVDW SH-S162L CD/DVDW £§| 
Volume Label: |TEST| 
□ Create DVD image file 


(§^ Previe* 



Slide ad intervalli stabiliti 

a Nella successiva schermata selezioniamo la voce Play the slides automatically 
Mg e nel box Default transiction time between slides, cliccando sulle freccette a la- 
to, impostiamo il numero di secondi che vogliamo far passare tra la visualizzazione 
di una slide e l'altra, ad esempio 10. Clicchiamo su Next per andare avanti. 



Le operazioni finali prima di masterizzare 

^ Premiamo Preview per vedere un'anteprima e poi Next. In Output Settings sce- 

5gliamo la cartella in cui salvare il lavoro, selezioniamo Bum to disc, diamo un 
nome al video in Volume Label e premiamo Start. Premiamo OK per avvia- 
re la conversione: alla fine ci verrà chiesto d'inserire un DVD vergine per la scrittura. 




Win Magazine Marzo 2008 



Sapevi che... 




zV/ In Word 2007 possiamo far comparire le intestazioni 

delle colonne di una tabella in ogni pagina per aumentarne 
la leggibilità. Excel 2007 permette di creare un ambiente 
di lavoro personalizzato da avviare ad ogni sessione 



ri ►Word 2007 



te 



► Excel 2007 



NOMI DELLE COLONNE A VISTA I UN WORKSPACE TUTTO NOSTRO 



Quando inseriamo una nuova tabella in un documento, se questa è molto 
lunga, risulta difficile analizzare i dati che contiene, se l'intestazione non 
è ripetuta su ogni pagina. Vediamo come risolvere il problema in Word 2007 



Creiamo una tabella 

Clicchiamo sul menu Inseristi 
le andiamo sul ribbon Ta- 
\—J bella. Facciamo scorrere il 
mouse sulla parte superiore del- 
la finestra che si apre sotto il rib- 
bon e selezioniamo il numero di 
righe e colonne desiderato. Clic- 
chiamo con il tasto sinistro per 
confermare le dimensioni della ta- 
bella da inserire nel documento. 



j f 



y 



■E Fu. 



Daeumpnti] L • MuromPI Wort 



J Ct di DiS^I - 
j] Murare di piq>i 



_' ' □□□□□□□ 



□□□□□□□ 

r ir il il |[ il ][ i 

nndsnDnann 

i 1 1 ii ii ii ii r ii ìi i 

.Dnanannaan 



RRFfflRRFffl 



2 ri-Bl* * |n*i4 L.EI 

J f IDllll 1+toLi 



t - ^ w. «• - mwmm ;ì-i |*twceft|Ai»ccot AaHbCi . 



^^^^^^^^^^^^^~ 



-il £»»■ ■■ ■ 

,5 JnrnlUtlflr ^ 

^ piitlUinnHlJhrEjmiIflin 

li Umw«A 

dì Hj mtiH Mm wmw n a.rt | 

'IT finìklliii unfT«*nwn« [È 



Grande a volontà 

Ingrandiamo la tabella fi- 
no a farle occupare parte 
l_J della seconda pagina. Per 
farlo, selezioniamola, clicchiamo 
su di essa con il tasto destro, 
quindi clicchiamo su Copia. Po- 
sizioniamoci sotto l'ultima riga e 
premiamo CTRL+V per incollar- 
la. Ripetiamo quest'operazione 
finché la tabella non occuperà 
anche la seconda pagina. 



Intestazioni 
su ogni pagina 

■^Posizioniamoci sulla pri- 
J I ma riga della tabella e di- 
gitiamo un testo in ogni 
cella per creare l'intestazione. 
Clicchiamo su una cella della ri- 
ga d'intestazione, quindi sul me- 
nu Layout, infine premiamo Ripeti 
righe d'intestazione. Nella se- 
conda pagina del documento 
troveremo la stessa intestazio- 
ne della prima pagina. 



4JuiLini.il ■ umii.-i jAt[ii,in,iPiit invimi : 3 



21 SJ A fi 

CMUni Hot* llptit* t iFTinlI Hm*i 
■tttÙMA* i-.l*iti 




Se lavoriamo con gli stessi fogli di lavoro, quando apriamo Excel si può evitare 
di doverli aprire di volta in volta ad ogni avvio dell'applicazione. La soluzione 
è quella di crearsi un proprio ambiente di lavoro da avviare quando necessario. 



La lista dei comandi 

B Abilitiamo la funzione di 
salvataggio dell'ambiente 
di lavoro corrente cliccan- 
do su Personalizza barra di ac- 
cesso rapido, quindi su Altri co- 
mandi. Clicchiamo a sinistra su Per- 
sonalizza, quindi a destra dal 
menu Scegli comandi da sele- 
zioniamo Tutti i comandi. Scor- 
riamo l'elenco sino a trovare la ri- 
ga Salva area di lavoro. 



e a 



CirtHl ■ M cr&tcft Ltfil 



db" 



' ■ 



Or*«irantj «trottiti 



3f. 



| * j H I 



^*m w«» 9, ttttm rt»*« \ 




Inseriamo i file 

Clicchiamo su Aggiungi per 

inserire questo comando nel- 

l_* la Barra di accesso rapido. 

Al termine premiamo su OK nella Bar- 
ra di accesso rapido apparirà un 
nuovo pulsante Salva area di lavo- 
ro. Non ci resta che fare qualche 
prova per vedere se tutto funziona 
come ci aspettiamo. Innanzitutto 
chiudiamo tutto e riavviamo Excel. 



Completiamo l'opera - 
zione 

Apriamo i documenti Ex- 
J I cel. Fatto ciò, clicchiamo 

sul nuovo pulsante Sal- 
va area di lavoro, assegniamo 
un nome al file .xlw e memo- 
rizziamolo dove desideriamo. La 
prossima volta che vorremo ri- 
tornare al workspace appena 
salvato, sarà sufficiente aprire 
questo file da Excel come un 
normale file .xls. 




@ Numero di fogli 



Per modificare il numero di fogli di un nuovo documento Excel, 
clicchiamo su Pulsante Office, quindi su Opzioni di Excel. Selezio- 
niamo la prima voce a sinistra Impostazioni generali ed inseria- 
mo il numero di fogli desiderato nella casella a destra Numero di 
fogli da includere. 



I Hyperlink da browser 



Esiste una semplice procedura che consente di inserire veloce- 
mente in un documento Word un collegamento ipertestuale 
ad una pagina Web appena aperta con Internet Explorer. Per 
farlo clicchiamo sulla casella degli indirizzi di Internet Explorer e 
trasciniamo il contenuto su di un documento Word. 



H La scheda sviluppo 

Se sappiamo programmare le macro in VBA ci può tornare co- 
modo avere la scheda Sviluppo sulla barra dei menu di Excel. 
Clicchiamo su Pulsante Office, poi su Opzioni di Excel, quindi se- 
lezioniamo la voce a sinistra Impostazioni generali e spuntiamo Mo- 
stra scheda Sviluppo sulla barra multifunzione. 



Win Magazine Marzo 2008 





o 



o 



PRIMI PASSI 
CON NERO 8 

La guida pratica a puntate per usare subito 
e bene la nuova versione del programma 

di masterizzazione 



x\ 



Introduzione 

Inutile negarlo: quando si parla di 
masterizzazione, viene in mente 
un colore: il nero. Non certo perché 
masterizzare sia una pratica oscu- 
ra, sfruttata da Lord Voldemort per 
sconfiggere il maghetto Harry Pot- 
ter, ma perché Nero è il nome del pro- 
gramma di masterizzazione per an- 
tonomasia. Basti pensare che la 
prima versione di questo software 
è stata rilasciata nella metà degli 
Anni 90, affinandosi edizione dopo 
edizione, fino a diventare quel Ne- 
ro 8 protagonista di questo entu- 
siasmante corso. 

Entusiasmante? Sì, perché Nero 8 è 
così pieno di funzioni che diventa, 
di diritto, uno dei programmi che 
dovremmo portare con noi anche su 
di un'isola deserta, insieme a una 
copia di Win Magazine, ovviamen- 
te! Intendiamoci: la funzione pri- 
maria del software resta la maste- 
rizzazione di dati, audio, video o 
copie di backup. Ma a questa si ag- 
giunge una pletora di sfiziose pos- 
sibilità. Tra queste, la realizzazione 
di DVD di qualità (davvero) profes- 
sionale, la masterizzazione in alta 
definizione, la registrazione e con- 
divisione della TV digitale, l'editing 
avanzato dell'audio e tanto, tanto 
altro ancora. In più, mettiamoci an- 
che le numerose e piccole miglio- 
rie che hanno toccato un po' tutti 
gli aspetti di Nero 8, rendendo la 
versione più semplice e potente 
mai vista finora. 

Va da sé che gli otto capitoli nei 
quali è suddiviso questo corso svi- 
scerano tutte le funzioni di Nero 8. 
Partendo da quelle di base, per ar- 
rivare a quelle più avanzate, che 
solo un utilizzo smodato di questo 
software potrebbe altrimenti rive- 
larci. Insomma, molto meglio se- 
dersi comodi, magari vicino a un 
computer dotato di masterizzatore 
e qualche disco vergine e sfoglia- 
re le pagine che ci attendono! Con 
la sicurezza che, alla fine, nessu- 
no conoscerà Nero 8 meglio di noi! 



di Riccardo Meggiato 



o 



r 



O 



Sommario 



w 



INTRODUZIONE 

• Le novità t una per una 

• Cosa ci possiamo fare? 

• Tutti gli strumenti della suite 

Capitolo 1 
INSTALLIAMO NERO 8 

1.1 Installiamo la versione dimostrativa 

1.2 E se lo acquistiamo? 

Capitolo 2 
ROMPIAMO IL GHIACCIO 

2.1 Primi passi con StartSmart 

2.2 Via alla masterizzazione 

Capitolo 3 

I SEGRETI DELL'INTERFACCIA 

3.1 Cos'è e come funziona 
StartSmart 

3.2 Menu e impostazioni 

Capitolo 4 
MASTERIZZARE I DATI 

4.1 Dai CD ai DVD e oltre 

4.2 Copiamo un disco 

CAPITOLO 5 

FACCIAMO NERO L'AUDIO 

5.1 Masterizziamo le tracce audio 



5.2 Estrazione e dintorni 

5.3 SoundTrax senza segreti 

5.4 Editing con NeroWaveEditor 

Capitolo 6 
TUTTO SUL VIDEO 

6.1 Copia di riserva di un disco video 

6.2 Authoring con NeroVision 

6.3 Compressione e conversione 
con Nero Recode 

6.4 Masterizziamo in alta definizione 

Capitolo 7 

NON SOLO AUDIO E VIDEO 

1. 1 Backup di dati e dischi 

1.2 TV Digitale: registrazione 
e condivisione 

1.3 Media Home: un Media Center 
con Nero 

1.4 Vedere e migliorare le foto 
con PhotoSnap 

1.5 Diapositive e slide show con Nero 8 

1.6 Creiamo le copertine dei dischi 
con Cover Designer 

Capitolo 8 

TRUCCHI DA MAESTRO 

8. 1 30 trucchi bacucchi per usare 
al meglio Nero 8 



o 



o 



o 



ir 



Introduzione I Primi passi con Nero 8 



Masterizzazione 



M. 



O 



o 



Introduzione 



Cosa ci sarà mai da dire su Nero 8? Perché dedicargli addirittura 

un corso a puntate? Sono domande che molti di noi si sono posti, 

ma che trovano riscontro in queste prime pagine. Tra una curiosità e l'altra, 

prendiamo in esame le caratteristiche peculiari dell'ottava versione di questo 

software, strettamente imparentato con l'Imperatore Nerone... 



Forse non lo abbiamo mai notato, 
ma il simbolo del programma Nero è 
il Colosseo in fiamme. Il motivo risie- 
de nel termine "bum", bruciare, che 
indica anche la masterizzazione dei 
dati su disco. Allo stesso tempo, que- 
sto simbolo rappresenta l'incendio di 
Roma operato da Nerone, l'Imperato- 
re romano il cui nome originale era, 
guarda caso, Caius Claudius Nero. Il 
legame di questo software con la 
storia non si ferma qui, perché per 
molti questo programma rappresenta 
la storia stessa della masterizzazione 



casalinga. Chiediamolo a chi, nel 
lontano 1995, disse addio a buona 
parte dei suoi risparmi per acquistare 
un masterizzatore: ci confermerà che 
Nero è stato il primo software a per- 
mettere di masterizzare dischi con 
una certa facilità. La semplicità d'uti- 
lizzo è stata una costante del pro- 
gramma prodotto da Ahead, che nel 
corso degli anni è andato arricchen- 
dosi di una miriade di funzioni che lo 
hanno reso ben più di un "semplice" 
software di masterizzazione. La sua 
particolare struttura, composta da 



una serie di programmi dedicati a 
specifici compiti, accessibili singolar- 
mente o da un menu generale, è ri- 
masta però invariata. E questo evita 
che si rimanga spiazzati all'uscita di 
una nuova versione: Nero è pur 
sempre lo stesso Nero. 



LE NOVITÀ, UNA PER UNA 

almeno "quasi" lo stesso. Nero 8, in- 
fatti, è di sicuro la versione più inno- 
vativa degli ultimi anni. Tanto per co- 
minciare, una volta installato e avviato 



o 



v_y 



o 



M 



o 



NUOVA COMPILATION 



Clicchiamo qui 

per creare 

un nuovo progetto 



AVVIA NERO 
COVER DESIGNER 



Un clic qui e viene 
avviato Cover Designer 




USA NERO EXPRESS 



Per una masterizzazione 
"espressa", clicchiamo qui: 
viene avviato Nero Express 



MASTERIZZA 
RACCOLTA CORRENTE 



Clicchiamo qui per dare avvio 
alla masterizzazione! 



! ELENCO 

IDI MASTERIZZARMI 



Con questo menu selezioniamo 
il masterizzatore da utilizzare 



Finestra Aiuto 



50 iti I 



! Copia ,] ^> 



j E:SONYDVDRWDW-G120A 



■ OQ< 



[ SC00871.JPG 
[ SC00874.JPG 
[ SC00875.JPG ! 
[ SC00876.JPG 
[ SC00884.JPG 
[ SC00890.JPG 



Dimensione Tipo 

2.712 KB Immagine 

3.124 KB Immagine 

2.457 KB Immagine 

3359 KB Immagine 

3,224 KB Immagine 

Ì.ÌTOKR Tmmanine 



3.255 KB Imm 
2.845 KB Imm 
3.193 KB Imm 



Modificato 

24/06/200612... 

24/06/200612... 

24/06/200612... 

24/06/200615... 

24/06/200615... 

24/06/200615... 

?4/06,?00615... 



24/06/200615... 
24/06/2006 16... 
24/06/200617... 



Origine 

D:\backup\di 

D:\backup\di 

D:\backup\di 

D:\backup\di 

D:\backup\di 

D:\backup\di 

D:\backup\docs 



Browser 
Gestionefile Ricerca supporti ! Ricerche salvate | 



D:\backup\do 
D:\backup\do 
D:\backup\do 



IB 100MB 



150MB ~~ ' 200^1 B ' 250MB P 300MB 



350MB 



400MB 



(J Indietro - ^ - \g O^ Cerca |^ Cartelle 



Desktop £_ 
1 Riccardo 
Pubblica 



■*i Computer 
Q3"1dal Unità disco flo PP v 
è-& Disco locale (CO 
é-. a Disco locale (DO 

; E 1 ATI 
[p-_^ backup 

Downloads 

| &■■ eie 

I m-M EPS0N 
XJl tU- 



iìi- Fraps 

I _^i frontpage 

IH-^j GAMESOCK 
+ GarageGame: 

©■■■ GStudio7 

images 
E-.JJ Malinche 

My Downloads 



f 



Nuuud idnu ll d — 

Nuova cartella Q 
, NVIDIA 
ode 

Program Files 
Programme 
Programmi 

temporanea 



(j)- TreemagikG3 De 
! El-^i Users 
| à-±) WINDOWS 
| È-Jtì una 

S-43 Unità DVD RW (E) FI 
à-tM Unità DVD [FO 
S... w Disco rimovibile (G:) 



Dimensioni totali 



- : 



,- «, 



rigido (2] 



j I ulu I l i CO 



a Disco locale (DO 
Dispositivi con archivi rimo 
i_^ Unità disco floppy (A:] 
t* Unità DVD RWCEOFM... 
punita DVD (Fi] 
^ Disco rimovibile [Gs] 
_ Disco rimovibile (H:) 
w IPOD DI RIC PQ 



o rimovibile (JO 



Altro <£) 
& Cartelle 



450MB ' 500MB ' 550MB ' 600MB ' 650MB ' 700MB I ' 750MB ' 800MB "* 850MB 



SONY DVDRWDW-G120A 



ESPLORA RISORSE 



Il menu ad albero 
principale, con il quale 
cercare il materiale 
da masterizzare 



PROGETTO 
CORRENTE 



I file e le cartelle 

da masterizzare vanno 

trascinate qui! 



GESTIONEFILE 



I classici comandi 

di taglia, copia e incolla; 

per gestire file e cartelle 



SALVA LA RACCOLTA 
ATTIVA 



Clicchiamo qui per salvare 
il progetto corrente 



APRE UNA RACCOLTA 
ESISTENTE 



Cliccando qui, carichiamo 
un progetto esistente 



SPAZIO SU DISCO 



Lo spazio occupato dai 
file attualmente 
selezionati e quello totale 




Masterizzazione 



Primi passi con Nero 8 I Introduzione 



ÉBffft 



RIMUOVERE 
E MEGLIO 

Se acquistiamo una li- 
cenza e utilizziamo il 
codice di attivazione 
per "sbloccare" la ver- 
sione dimostrativa, 
Nero 8 tende a mante- 
nere anche la licenza 
"demo". E questo può 
causare qualche pro- 
blema. Meglio quindi 
rimuoverla non appe- 
na è stato inserito il co- 
dice di attivazione: en- 
triamo nuovamente 
nel Nero Control- 
Center, clicchiamo su 
Licenza, poi clicchia- 
mo sulla licenza "de- 
mo" e, infine, su Ri- 
muovi e ancora su Ri- 



minciare, una volta installato e avvia- 
to il programma principale, veniamo 
subito accolti da uno StartSmart com- 
pletamente rinnovato. Ma le innova- 
zioni non si fermano qui. Vediamole 
in dettaglio. 

StartSmart - È l'interfaccia principa- 
le di Nero 8, dalla quale abbiamo ac- 
cesso a tutti gli strumenti che com- 
pongono il programma, che si tratti di 
Nero Vision per la gestione avanzata 
dei video, di SoundTrax per quella 
delle sorgenti sonore, di Nero Bur- 
ning ROM per la masterizzazione dei 
dati e via dicendo. Rispetto al passa- 
to, StartSmart dispone di una finestra 
più ampia, con menu meglio orga- 
nizzati e accessibili. Insomma, con un 
paio clic al massimo accediamo a 
quasi tutte le funzioni, anche quelle 
più avanzate. In più, integra un siste- 
ma di feed integrato col quale otte- 
nere informazioni sempre aggiornate 
sul mondo di Nero e sui trucchi mi- 
gliori per utilizzarlo (ma dopo aver 
seguito il nostro corso non avremo 
molto altro da imparare...) (Fotol). 

Supporto Blu-ray e HD DVD - Da un 

punto di vista più tecnologico, la ver- 
sione 8 di Nero è la prima a nascere 
col pieno supporto all'alta definizione. 
I tempi cambiano, i masterizzato ri Blu- 
ray si diffondono (un po' meno quelli 
HD DVD) e Nero non è stato certo a 
guardare. Così, ecco il supporto a en- 
trambi i supporti di nuova generazio- 
ne. Non è banale: di fatto, con un ma- 
sterizzatore Blu-ray o HD DVD (o en- 
trambi, per i più fortunati) e Nero 8, di- 
sponiamo di un completo sistema per 
la creazione di dischi ad alta definizio- 
ne, utilissimo anche a chi fa del video 
la propria professione. Disponendo, tra 
l'altro, di menu ed effetti speciali pro- 
gettati appositamente per le modalità 
video fino alla 10801 per il Blu-ray e al- 






Masterizzazione audio 
Ripping audio 
Copia disco 



Benvenuti in 
StartSmart 



È possibile 

completare le 

attività in modo 

facile e veloce 



E possibile gestire i progetti 

passo passo con il dispositivo di 

avvio dell'applicazione 

automatico. 

Le speciali funzioni di 

indirizzamento 

facilitano tutte le operazioni. 





la 1080p per il Mini HD DVD-Video. 
Streaming - La gestione multime- 
diale di Nero 8 valica, come anticipa- 
to, i confini della semplice masteriz- 
zazione. Con questa nuova versione, 
infatti, possiamo trasformare il com- 
puter in un vero e proprio centro 
d'intrattenimento digitale, grazie a un 
potentissimo media center integrato. 
Con la possibilità di trasmettere in 
streaming file audio e video anche 
alle console Xbox 360 e Playstation 
3. Basta collegare una di queste al 
televisore, per vedere nel proprio sa- 
lotto un video memorizzato nel di- 
sco rigido del computer, che si trova 
in un'altra stanza. 

Codifica avanzata - Senza scende- 
re in noiosi dettagli tecnici, diciamo 
che, quando masterizziamo un vi- 
deo, questo non viene quasi mai re- 
gistrato con la stessa qualità iniziale. 
Prima, infatti, deve essere "codificato", 
un'operazione che si occupa di com- 
primere il filmato e, in base alla tec- 
nologia utilizzata per farlo, decretare 
la sua qualità finale. Nero 8 offre il 



pieno controllo anche sul processo di 
codifica del video, sempre che siamo 
interessati e abbiamo le competenze 
per gestire una possibilità così avan- 
zata. Così, per esempio, possiamo 
agire sulla resa dei colori, oppure su 
filtri speciali che migliorano la niti- 
dezza delle immagini, riducendo il 




ben noto "rumore digitale" (Foto 2). 
Più conversioni - Convertire i DVD 
Video ora è più facile, veloce e, so- 
prattutto, versatile. Nero 8 integra in- 
fatti nuovi formati di conversione e tra 
questi vale la pena citare quelli per 
P8R iPod e alcuni dispositivi mobili. 

SecurDisc - A chi sostiene che i prò- 



L'EVOLUZIONE DELLA SPECIE 

Ecco le principali differenze tecnologiche tra la vecchia e la nuova versione di Nero. 


TECNOLOGIA 


NERO 7 


NERO 8 


SUPPORTO AUTHORING BLU-RAY 


No 


SÌ 


SUPPORTO AUTHORING HD-DVD 


No 


Sì 


SUPPORTO SMARTENCODING AVC-HD 


No 


* 


CODIFICA CON PRE- ELABORAZIONE 


No 


S' 


STREAMING SU CONSOLE DA GIOCO 


No 


sì 



o 



ir 



O 



O 



O 



O 



x 



Introduzione I Primi passi con Nero 8 



Masterizzazione 



M 



o 



o 



o 



o 



Jtì 



o 



tano la diffusione della pirateria, Ne- 
ro 8 risponde con l'integrazione di 
SecurDisc, una delle più apprezzate 
e sicure tecnologie di protezione dal- 
la copia. Se si possiede un masteriz- 
zatore che supporta SecurDisc, Nero 
8 è in grado di memorizzare i nostri 
dati e renderli inservibili nei dischi 
eventualmente copiati a partire dal- 
l'originale. 

SmartEncoding - Grazie a una sofi- 
sticata tecnologia, quando si tratta di 
convertire un video AVC o AVCHD, Ne- 
ro analizza il formato di destinazione 
prescelto e, se questo è compatibile 
con quello originario, elimina alcuni 
dei passaggi di codifica. E questo ri- 
duce notevolmente il tempo neces- 
sario per la conversione. 

COSA CI POSSIAMO FARE? 

Alla luce di queste novità, è chiaro 
che con Nero 8 possiamo dare spa- 
zio a tutta la nostra fantasia tecnolo- 
gica. Allargando le proprie potenzia- 
lità, infatti, la nuova versione del 
software non soddisfa solo le esi- 
genze dei semplici utenti, ma anche 
di quelli più smaliziati, che vogliono 
elaborare i propri contenuti e memo- 
rizzarli su disco grazie a masterizza- 
zioni di qualità. Per questo motivo, è 
bene riassumere e organizzare l'in- 
sieme di possibili applicazioni di 
questo eccellente programma, sulla 
maggior parte delle quali baseremo 
poi il corso. 

Masterizzare dati - Si tratta della 
funzione base di Nero, da sempre. 
Con qualche semplice clic masteriz- 
ziamo dati di tutti i tipi sui supporti 
digitali più diffusi, con la possibilità 
di sfruttare fino all'ultimo byte di 
spazio (Foto 3). 











- ,i 


(jm , »--,iflLl--— — -■ •«■ 










•— * j. - fc— " 








Ij5 


K==™ « l 


Fntn 3 












— — — — -■-■ 





Estrarre tracce audio - A partire da 
CD e DVD audio, estraiamo le tracce 
che li compongono, con la possibilità 



di salvarle sul disco rigido, oppure 
per creare una copia di riserva della 
nostra musica. 

Editing audio - Una volta che ab- 
biamo un file sonoro, possiamo mo- 
dificarlo ed elaborarlo con uno dei 
tanti strumenti messi a disposizione 
da Nero 8 (Foto 4). 



mty n ^^/J^l-O ■> ■> * ^fc» 






Minare audio - Si tratta di uno degli 
strumenti forse meno conosciuti e 
apprezzati di Nero. Ed è un peccato, 
perché nessun programma a basso 
costo permette un simile controllo 
nella creazione di sonoro surround o 
di mixaggi tra più tracce diverse. 

Convertire video - Grazie al sup- 
porto di un nutrito numero di formati, 
Nero 8 è in grado di convertire i no- 
stri file video con grande velocità e 
con il completo controllo dei para- 
metri di conversione. 

Creare un DVD - Qui si parla di 
"authoring", vale a dire la creazione 
di DVD Video di qualità professionale, 
con tanto di menu, animazioni, pul- 
santi, effetti speciali e molto altro 
ancora. 

Masterizzare video - Una delle 
funzioni più potenti di Nero 8, visto 
che ora è possibile masterizzare i 
nostri video non solo su CD e DVD, 
ma anche sui nuovi supporti ad alta 
definizione Blu-ray e HD DVD. 

Visualizzare e modificare imma- 
gini - Per un rapido fotoritocco delle 
nostre foto o per la creazione di effi- 
caci sequenze di immagini (slide 
show), Nero 8 si rivela una scelta ec- 
cellente! 

Creare copie di riserva - La parola 
"backup" ci spaventa solo a leggerla? 
Niente paura! Nero 8 sfrutta un nuo- 
vo sistema di creazione delle copie 
di riserva, di file, cartelle e addirittura 



interi dischi rigidi. In base alla nostre 
necessità e alla nostra esperienza, 
decidiamo se automatizzare la pro- 
cedura oppure seguirla passo dopo 
passo. 

Progettare le copertine - A parte il 
supporto ai nuovi formati delle co- 
pertine per dischi Blu-ray e HD-DVD, 
sotto questo punto di vista Nero 8 è 
cambiato poco. Ovvio: era già perfet- 
to così. In pochi passi, creiamo le co- 
pertine dei dischi che masterizziamo, 
sfruttando una libreria di formati ed 
effetti da urlo! 

Media Center - Nero 8 trasforma, 
all'occorrenza, il nostro computer in 
un vero e proprio Media Center, con 
alcune funzioni avanzate che non 
mancheranno di soddisfare anche i 
più esigenti. Incluso lo streaming di 
contenuti audio e video (Foto 5). 



tfr\ Directory 
Età condivise 



<££ Opzioni 

19 



; : 



eoo.-, e 






*"■:'.- :i 



Condivisioni di rete 



O Condividi tu 
Condividi 




■ ■ ■ ■ i reto si consente a tui ■ esc : 

nijìjiìeoiol condivi:,! (romle reto LAN (/efc forala), i'i-es:oi-e eèberroone e non 
condividere file privati o riservati, 



fai [ififr 



Foto 5 



M i 



Controllare e analizzare le periferi- 
che - Il masterizzatore funziona bene? 
E quanto è realmente veloce? Nero 8 
ha la tecnologia necessaria per darci 
informazioni precise in merito! 
Capito perché è giusto dire che Nero 
8 non è solo un programma di ma- 
sterizzazione? Le funzioni di cui è 
capace questo programma, come 
detto, sono accessibili attraverso il 
menu principale, lo StartSmart, o di- 
rettamente avviando la relativa ap- 
plicazione dal menu Start/Tutti i pro- 
grammi/Nero 8 di Windows. In que- 
st'ultimo caso, faremo la conoscenza 
di tutti gli strumenti che rendono 
grande Nero. E per non trovarsi im- 
preparati di fronte al lieto evento, va- 
le la pena anticipare le presentazioni. 



Masterizzazione 



Primi passi con Nero 8 I Introduzione 



TUTTI GLI STRUMENTI 
DELLA SUITE 

Nero 8 è composto da "strumenti", 
cioè programmi, ciascuno dedicato 
ad un'apposita funzione. Il menu di 
avvio di Nero consta di ben 14 stru- 
menti principali, ai quali vanno ag- 
giunti quelli facenti parte del Nero 
Toolkit, un insieme di applicazioni di 
diagnostica. Vediamo dunque in co- 
sa consistono questi strumenti, in- 
troducendoli brevemente uno a uno, 
nell'ordine con il quale compaiono 
nel menu Start/Tutti i programmi /Nero 
8 di Windows. 



i B» Bp*»i »*i «h« W* 




i>"*-*òixjji(3va *| 




XSBSlk 

4 

■tori 

m 


IOiMé 




*■» -i m*»i iw» 


U** [,.p »™ 


hita»( 


Foto 6 



estra TWAIN Aiuto 




_ S X 


H 


àkd& ^IXS ìooi o® ^.|U 


Carta normale 




#\& &\ 


Tir 


nes New Roman v| 1 24 =w*| B ^ U | 


\m/ & tt^aQG 


Ii??I "M. I 




tt 


\ -50.00 O.DD 50.00 ■ 1DD.D0 


150.00 


200.00 


V 


°: 










J 


: 










O 


E 










/* 


E 










: àii 


: 










i= 


■1= 










£ 


E 










H 


E 










-* • 


li 












Jltfloertina DVD 1 nlay DVD ; D isco 1 J 


FOtO / | guida 


57.05/52.50 


NUM 



o 



PC 



O 



Nero BackltUp - Il programma dedi- 
cato alla creazione di backup, cioè 
copie di riserva di file, cartelle e dischi 
rigidi. Un vero e proprio "centro di si- 
curezza", particolarmente evoluto in 
questa nuova versione di Nero, per i 
dati del nostro computer (Foto 6). 

Nero Burning ROM - Ci basti sape- 
re che, inizialmente, Nero era com- 
posto solo da questo strumento. Si 



tratta di un vero e proprio "motore di 
masterizzazione", utilizzato dalla 
maggior parte delle applicazioni di 
Nero 8. Ne sentiremo parlare molto, 
è sicuro! 

Nero CoverDesigner - È il tool più 
vanitoso del gruppo, perché a lui è 
demandata la progettazione e la 
stampa delle copertine dei nostri di- 
schi. Utilizzandolo, con grande faci- 



o 



Nero Express 



Contenuto Disco 

Aggiungi dati al disco. 




:1 



Ut U3 Vi 




■>? 


Aggiungi 


• 


Elimina 




• 


Esegui 



Spazio totale 
utilizzato: 



I I I I I I I | I I I I I 
2000MB 



I I | I I I I I I I | I I I I I I I | Il I I I 
4000MB 6000MB BOOOlilB 



DVD9 (8152MB) v 



MB 




Foto 8 



O 



Indietro 



Avanti 



o 



o 



k 



Introduzione I Primi passi con Nero 8 



Masterizzazione 



m 



o 



o 



o 




lità, possiamo dare quel tocco di 
professionalità in più alle nostre ma- 
sterizzazioni (Foto 7). 

Nero Express - Masterizzazioni ve- 
loci e senza troppe domande o me- 
nu coi quali interagire? Ecco la solu- 
zione "espressa" che fa per noi. Il no- 
me è una garanzia! Insieme a Nero 
Burning ROM, solo lui può vantare il 
simbolo del Colosseo (Foto 8)! 



Nero Home - Uno dei due strumenti 
che si occupano di trasformare Nero 
8 in un media center. Il suo scopo? 
Trasmettere audio e video su PC e TV 
integrando funzioni come la videore- 
gistrazione, la programmazione e il 
"timeshifting"(Foto9). 

Nero MediaHome - Completa l'of- 
ferta di Nero Home, dando la possi- 
bilità di trasmettere in streaming i 



contenuti audio/video archiviati sul 
computer verso altri dispositivi. È una 
delle più ghiotte novità introdotte in 
Nero 8. 



o 



M 



o 





Nero PhotoSnap - Pur senza strafare, 
offre alcune funzioni per fare del foto- 
ritocco rapido ed efficace alle nostre 
immagini preferite. La sua specialità? 
Il miglioramento di foto scattate non 
nelle condizioni migliori, grazie a una 
nutrita serie di filtri (Foto 10). 

Nero PhotoSnap Viewer - Il suo 

unico scopo è visualizzare le imma- 
gini, singolarmente o creando spet- 



Masterizzazione 



Primi passi con Nero 8 I Introduzione 






lì rtelfl 



tacolari sequenze. Non fa molto in- 
somma, ma lo fa bene! (Foto 11) 

Nero Recode - Come suggerisce il 
nome, è il centro di codifica di Nero 
8. Si tratta, in buona sostanza, di un 
potente strumento che estrae il con- 
tenuto di un DVD Video, lo comprime 
e lo copia nel disco rigido o su altri 
dispositivi (Foto 12). 

Nero ShowTime - L'equivalente di 
PhotoSnap Viewer per i video: per- 
mette di gustarseli con tutte le opzioni 
del caso, sia a livello di controllo del- 
l'immagine che dell'audio (Foto 13). 



t i 



H] 



O ù 




"* **«** '"* 



I | M ■ | ■ M | 1 M 1 ■ I I r • ■ < | ' ' ' 1 ' ' ' 



Foto 12t_l 




Nero SoundTrax - Una potente con- 
sole di mixaggio che permette non 
solo di improvvisarsi D) digitali, ma 
anche di creare il suono surround, 
secondo le ultime tecnologie, parten- 
do da singole tracce audio (Foto 14). 

Nero StartSmart - Qui andiamo 
brevi, perché ne parleremo moltissi- 
mo. È l'interfaccia principale, il "qua- 
dro comandi" di Nero 8. 

Nero Vision - Quando si pronuncia 



la parola "authoring", cioè il processo 
di creazione di un DVD Video profes- 
sionale, dai contenuti ai menu, ven- 
gono subito in mente Nero Vision e 
le sue tantissime opzioni. 

Nero WaveEditor - Se il nostro sco- 
po è elaborare un effetto o una trac- 
cia sonora, non c'è niente di meglio 
di questo strumento. Tra "taglia&in- 
colla" ed effetti di vario tipo, WaveEdi- 
tor ha tutto quello che ci serve per 
diventare dei maghi dell'audio. 



o 



ir 



o 



o 



j Senza titolo - Nero SoundTrax 3 



i File Moì alizza Inserisci Audio Tracce Strumenti Opzioni Aiuto 




H @ @ ® # ® '•! ' # ® ® (# volume: <§) Tempo in BPM: [Tiu^u" ; 




Foto 14 



.unghezza tot.proij PO , Traccia 1 di 6 , .;■ 



O 



O 



k 




i 



Capitolo I 
INSTALLIAMO NERO 8 



Masterizzazione 



Capitolo! I Installiamo Nero 8 



CAPITOLO I 

Installiamo Nero 8 

La semplicità di un programma si vede a partire dalla sua installazione 

e questo è particolarmente vero con Nero 8. Basta qualche clic ed è subito 

pronto per passare all'opera. Tuttavia, con qualche raccomandazione, impareremo 

ad usarlo al top, con prestazioni migliori, ma soprattutto come evitare qualche 

problemino in cui si potrebbe incorrere cliccando a casaccio tra le opzioni 



o 



ar 



O 



Nero 8 vuole fare l'amicone fin da su- 
bito, dimostrandosi facile da installa- 
re. In effetti non servono particolari 
suggerimenti per portare a termine la 
procedura, anche se si deve fare un 
po' d'attenzione all'ha rdware neces- 
sario per far funzionare questo pro- 
gramma. Il produttore è molto preciso 
e descrittivo su questo punto e il mo- 
tivo è presto detto: essendo compo- 
sto da più software collegati tra loro, 
Nero 8 ha diverse richieste hardware 
a seconda dell'utilizzo. E così, se per 
una semplice masterizzazione dei 
dati ci basta possedere un computer 
di basso livello, per una codifica o un 
authoring sarà meglio dotarsi di un 
sistema più potente o dovremo ras- 
segnarci a lunghe attese. In linea di 
massima, per far funzionare Nero 8 è 
necessario un computer con almeno 
le seguenti caratteristiche: 

• Sistema operativo Windows 2000 
5P4/XP/5erver 2003/XP Media Cen- 
ter Edition/Vista 

• Librerie DirectX 9.0c installate 

• Internet Explorer 6 o successivo 

• Processore Intel Pentium III da 1 
GHz, AMD Sempron 2200+ o equi- 
valenti 



41% Extracting 


■■ 


nero8 


Il K»tCHIdU 




1 | Cancel | 


Foto 15 r 



Nero Àsk Toolbar 



i °i i-^- i 



ti 



Nero è lieto di offrire gratuitamente Ask Toolbar. 

^gj - |~ P Search Web - DGI^O T & Highlil 

Esegui ricerche su Internet con Ask.com per ottenere previsioni locali, mappe e molto altro ancora. 



CONTRATTO DI LICENZA PER LATENTE FINALE/TUTELA DELLA PRIVACY/CONDIZIONI DEL 
SERVIZIO 

IMPORTANTE - LEGGERE ATTENTAMENTE - BREVE RIEPILOGO DESCRITTIVO DEL CONTRATTO 
DI LICENZA PER L'UTENTE FINALE 

[•;:: f e •: :: : ~::. : = ■ -.::e:;c :e-- - -:-:_-• f ; 
|Vl Rendi Ask il browser di ricerca predefinito 

O Installa Nero senza Ask Toolbar 



Foto 16 



Success, > 



II 



• 256 MB dimemoria RAM (512 MB 
se utilizziamo Windows Vista) 

• 1,2 GB di spazio libero sul disco ri- 
gido 

• Masterizzatore CD/DVD 

• Scheda audio a 16 bit 

Con un computer di questo tipo, uti- 
lizziamo Nero 8 nelle sue funzioni di 
base. Ma se vogliamo fare sul serio, 
è bene puntare su un sistema mi- 
gliore, dotato almeno di un proces- 
sore a 2 GHz, 1 GB di RAM e svariati 
gigabyte liberi di spazio sul disco ri- 
gido (per memorizzare i contenuti 
da elaborare). Prestiamo attenzione 
anche alla qualità del masterizzato- 
re, a dir poco essenziale: benché 
Nero 8 sia, in assoluto, il software di 
masterizzazione che garantisce la 
maggior compatibilità, le sue presta- 
zioni e la sua efficienza sono forte- 
mente legate al tipo di masterizzato- 
re che utilizziamo. Meglio, quindi, 
puntare sulle marche note e sui mo- 
delli che dispongono di una memo- 
ria buffer di almeno 4 MB. 



1.1 INSTALLIAMO LA 
VERSIONE DIMOSTRATIVA 

Fatte queste considerazioni, non resta 
che passare all'installazione di Nero 
8. Il programma è disponibile in una 
versione dimostrativa gratuita, funzio- 
nante al 100% per 15 giorni. Non è 
quindi necessario passare subito alla 
versione commerciale: una volta pro- 
vata quella gratuita, decideremo se 
l'esborso è giustificato. Per installare 
la demo di Nero 8, facciamo doppio 
clic sul file Nero-8.2.8.0.exe che trovia- 
mo nella sezione Top Trial del Win 
DVD-Rom allegato alla rivista. Se uti- 
lizziamo Windows Vista, a questo 
punto clicchiamo su Esegui e quindi 
su Continua. Verrà avviata così l'estra- 
zione dei file necessari per l'installa- 
zione (Foto 15). 

La finestra che compare, ci propone 
d'installare AskToolbar, una barra di 
ricerca che si integra nel browser e 
permette, a detta del produttore, ri- 
cerche più rapide su Internet. Il con- 
siglio è di non installarla, per non 
appesantire le nostre navigazioni. In 



o 



o 



o 



K 



Installiamo Nero 8 I Capitolo! 



Masterizzazione 



M 



o 



o 



o 



o 



Jfc! 



o 



questo caso, spuntiamo la casella In- 
stalla Nero senza AskToolbar. Altrimen- 
ti, lasciamo tutto com'è (Foto 16). 
Clicchiamo su Success, per continua- 
re. A questo punto, se nel frattempo 
Windows ha scaricato degli aggior- 
namenti tramite Windows Update, 
una finestra ci informa che è neces- 
sario riavviare il computer per conti- 
nuare l'installazione di Nero. In que- 
sto caso clicchiamo su Sì per due 
volte (al riavvio, ripetiamo la proce- 
dura vista fino a questo punto). In 
caso contrario, l'installazione proce- 
de automaticamente, come testimo- 
niato dalla comparsa del box Prepa- 
razione dell'installazione in corso. At- 
tendiamo un'altra manciata di se- 
condi e quindi, nella finestra che ap- 
pare, clicchiamo su Avanti (Foto 17). 
Nella schermata successiva, leggia- 
mo il Contratto di licenza e, se siamo 
d'accordo, spuntiamo la casella Ac- 
cetto i termini del contratto di licenza. 
Quindi, clicchiamo ancora su Avanti. 
In teoria la finestra successiva è già 
compilata, ma possiamo anche va- 
riare le voci inserite in Nome utente e 
Organizzazione. La scritta Demo nel 
campo Numero di serie indica invece 
che stiamo installando una versione 
dimostrativa. Se disponiamo già di 
un codice di licenza della versione a 
pagamento, inseriamolo qui. Infine, 
clicchiamo su Avanti (Foto 18). 
Ora possiamo scegliere tra un'instal- 
lazione Tipica e una Personalizzata, 
spuntando la relativa casella. La se- 
conda permette di selezionare quali 
strumenti installare, per risparmiare 
spazio sul disco rigido, ma il consi- 



j3 Nero S Trial - Installazione guidata 



Informazioni utente 

Fornire le informazioni relative all'utente. 




Nome utente: 



| Riccardo 
Organizzazione: 



Numero di serie: 



Foto 18 



< Indietro 


Avanti > 



Annulla 



glio è di lasciare selezionata Tipica e 
cliccare su Avanti (Foto 19). 

Infine, non resta che cliccare su Installa 
per avviare l'installazione vera e pro- 
pria. E ora attendiamo fino al termine 
dell'operazione: il tempo varia da uno 
a circa cinque minuti a seconda del 
computer utilizzato (Foto 20). 
Quando compare la finestra Imposta- 
zioni - Selezionare le associazioni dei file 
e le altre opzioni, significa che siamo 
a buon punto. Da qui possiamo de- 
cidere se associare alcuni tipi di file 
alle applicazioni di Nero. Così, per 
esempio, facendo doppio clic su 



un'immagine in formato |PEG, questa 
verrà aperta dal visualizzatore di Ne- 
ro 8 e non da quello predefinito di 
Windows. Se vogliamo che ciò av- 
venga, lasciamo tutto com'è. In caso 



Nero 3 Trial - Installazione guidata 



"CZI 



nero8 



Installazione guidata per Nero 8 
Trial 



TRIAL 



Nero 3 Trial verrà installato sul computer in uso. 
Scegliere Avanti per continuare. 



ATTENZIONE: questo programma è tutelato dalle leggi sul 
copyright, dalle leggi sui diritti d'autore e dalle disposizioni dei 
trattati internazionali, 




Foto 17 



< Indietro ! Avanti > j Annulla 



j^|J Nero 8 Trial - Installazione guidata 



I -v- Il 



Tipo di installazione 

Scegliere il tipo di installazione adatto alle proprie esigenze. 



Selezionare un tipo di installazione. 
® Tipica 



Sarà installato il set di funzioni standard. 



Personalizzata 



Consente di scegliere le funzioni da installare e il percorso in cui 
installarle. Solo per utenti esperti. 



Foto 19 



contrario, deselezioniamo i tipi di file 
che non vogliamo associare a Nero, 
ripetendo l'operazione per le schede 
Foto, Video, Musica e Anteprima: ci ba- 
sta cliccare sulle caselle da desele- 
zionare per togliere il segno di spun- 
ta, oppure cliccare su Rimuovi Tutti. 
Nella scheda Opzioni, invece, stabi- 
liamo i tipi di collegamenti tra le ap- 
plicazioni di Nero e Windows, cioè in 
buona sostanza i menu dai quali si 
avvia Nero. Di solito, in questa sche- 
da, è bene lasciare tutto com'è. Fatte 
le opportune scelte, non ci resta che 



Masterizzazione 



Capitolo! I Installiamo Nero 8 



j§! Nero 8 Trial - Installazione guidata 1°!^ |"*M 


Installazione dì Nero B Trial 
Installazione in corso delle funzioni selezionate, 


Jjtff Attendere. Installazione di Nero 8 Trial in corso. L'operazione potrebbe 
richiedere alcuni minuti. 

Stato: 

Convalida dell'installazione in corso... 












< Indietro Avanti > Annulla 


Foto 20 





cliccare su Avanti (Foto 21). 
Nella finestra che compare clicchia- 
mo su Fine. Nero 8 è bello che instal- 
lato nel nostro computer! Una scher- 
mata finale ci chiede se vogliamo in- 
viare, col massimo rispetto della pri- 
vacy, informazioni relative all'utilizzo 
del programma, a scopo statistico. Se 
accettiamo, spuntiamo la casella Ac- 
cetto di inviare i dati sull'uso dell'applica- 
zione a Nero. In caso contrario, lascia- 
mo tutto com'è. Clicchiamo quindi su 
OKe, alla richiesta di riavvio del si- 
stema, clicchiamo su Sì. 



1.2 LO ACQUISTIAMO? 

Come detto, se Nero 8 ci piace, pos- 
siamo anche acquistarlo. Nei nego- 
zi, con la relativa confezione, oppure 



tramite download. In quest'ultimo 
caso, tutto quello che dobbiamo fa- 
re è andare nel sito www.nero.com. 
Da qui, clicchiamo su Online shop. 
Nella sezione dedicata a Nero 8, 
cerchiamo la scritta Versione scarica- 
bile e clicchiamo sul rispettivo pul- 
sante Aggiungi al carrello. Non ci resta 
che seguire le istruzioni che ci ven- 
gono indicate e tenere a portata di 
mano la carta di credito (vanno be- 
nissimo anche quelle ricaricabili). 
Una volta acquistato Nero 8 in for- 
ma scaricabile, ci viene inviato un 
codice di attivazione all'indirizzo e- 
mail che abbiamo specificato in fa- 
se di acquisto. È quello che dobbia- 
mo inserire nella versione dimostra- 
tiva gratuita quando questa è sca- 
duta e smette quindi di funzionare 



My Nero 



P 



' 



» 



Prodotto Nerro 

jNero 8 

Nero 8 Trial 



nessuna 
2D.0 1.2003 



Aggiungi 



Foto 22 



W ok 



Impostazioni 

Selezionare le associazioni dei file e altre opzioni 



m 



Foto 



video 



Musica 



Anteprima 



Opzioni 



Scegliere opzioni dell'applicazione aggiuntive. 



Opzioni 

H 
O 

m 



Descrizione 

Aggiungi le applicazioni Nero alle opzioni di riproduzione auto. 

Attiva pressione per backup 

Crea collegamento sul desktop per Nero Home 

Crea collegamento sul desktop per Nero StartSmart 

Crea collegamento di avvio veloce per Nero Home 

Crea collegamento di avvio veloce per Nero StartSmart 



Fo7o2Ì "|tì gura Wero Scout a ' P rimo utilizzo. 



Seleziona Tutto 



Rimuovi Tutti 



(ovviamente possiamo inserirlo an- 
che prima della scadenza!). Selezio- 
niamo Start/Tutti i programmi/Nero 
8/Nero StartSmart. Nella finestra vi- 
sualizzata clicchiamo su OK. Nell'in- 
terfaccia di StartSmart clicchiamo 
sul pulsante Avvia le applicazioni e gli 
strumenti di Nero e selezioniamo 
Toolbox/Nero ControlCenter. Se usia- 
mo Windows Vista, clicchiamo su 
Continua nella finestra che appare. 
Verrà caricato il Nero ControlCenter. 
clicchiamo a sinistra, su Licenza, e 
poi in basso a destra, su Aggiungi. 
Infine, nella nuova finestra visualiz- 
zata, inseriamo il codice di attivazio- 
ne e clicchiamo su Aggiungi. Non ci 
resta che cliccare su OK. Nero 8 è 
attivato e pronto a funzionare a 
tempo illimitato! (Foto 22) 



o 



K 



O 



o 



o 



o 



ir